Crescere senza padre e con figure maschili negative.

Forum di aiuto sui tabù della famiglia. I Fatti Vostri.
Parliamo del rapporto conflittuale tra genitori e figli nel presente e nel nostro vissuto passato.
Cosa vuol dire avere una mamma e un papà? Cosa significa essere bambini, e cosa, essere ragazzini? Come sta il tuo bambino interiore?
Quanti problemi e quante difficoltà ci vengono messi davanti?
Qui si possono inviare sfoghi, critiche e consigli su come dovrebbe comportarsi un genitore con il proprio figlio e viceversa.

Crescere senza padre e con figure maschili negative.

Messaggioda BlackLux » 30/11/2017, 19:09



Volevo sapere, secondo vostra esperienza o anche, forse pure meglio, semplicemente secondo il vostro parere, cosa possa succedere nella mente e nella vita sentimentale e sociale di una donna orfana di padre. Una giovane donna che ha perso il padre da piccolissima, di cui ha pochi ricordi e anche sfocati e che ha avuto come punto di riferimento maschile familiare, un uomo freddo, severo e al tempo stesso assente.
  • 0

Avatar utente
BlackLux
Nuovo Amico Virtuale
 
Stato:
Messaggi: 6
Iscritto il: 29/11/2017, 11:05
Località: Stavanger
Citazione: Ora, invece, son qua
Come Lupa domata
A morire per te.
Di Menade è il tango che ascolti
Trascinato dai venti...
Per te
Iniziatrice sarò
Sovrana altera e schiava,
Sia d'Arcadia o di Giava
Quel dio rinnegherò.
Genere: Femminile

Crescere senza padre e con figure maschili negative.

Messaggioda Disperso » 30/11/2017, 19:39



Ferita da abbandono = maschera del dipendente (affettivo)
Almeno secondo Lise Bourbeau neol suo libro.
Io nelle descrizioni del suo libro mi ci sono ritrovato, ci azzecca.
  • 0

Avatar utente
Disperso
Amico level five
 
Stato:
Messaggi: 243
Iscritto il: 25/05/2016, 16:23
Località: Un luogo
Genere: Maschile

Crescere senza padre e con figure maschili negative.

Messaggioda _Sehnsucht_ » 01/12/2017, 15:18



Da ciò che ho notato, chi cresce senza padre o con un padre assente, finisce nel ricercare rapporti sentimentali o simil sentimentali con uomini più grandi, nel tentativo di colmare quell'affetto e senso di protezione che è mancato negli anni precedenti.

Il problema di questi rapporti è che spesso sono sbilanciati, nel senso che cercare persone eccessivamente più grandi e spesso quindi con un vissuto e interessi incompatibili crea un rapporto malsano e quasi al 90% destinato al fallimento, al massimo portato avanti allo stremo solo perché ci si illude che quella sia l'unica alternativa possibile.

Puoi voler anche bene a una figura simile, ma nel concreto stai solo idealizzando che sia la persona giusta per te, dovresti valutare i pro e contro di un rapporto simile e capire che se il rapporto è finito o sta finendo, probabilmente è meglio così e che in futuro puoi avere di meglio, qualcosa di più equilibrato e soddisfacente.
Anch'io in passato ero convinta che quella persona molto più grande di me fosse la persona giusta, ma conoscendola meglio mi sono resa conto che oltre a donarmi una migliore cultura musicale, mi ha solo avvelenato lo spirito ed è meglio se è finita.
  • 0

"Il problema era che doveva continuare a scegliere tra un male o un altro." C. Bukowski
Avatar utente
_Sehnsucht_
Amico level two
 
Stato:
Messaggi: 82
Iscritto il: 09/11/2017, 22:55
Località: Nowhere
Citazione: Io sono destinata ad avere l'anima perpetuamente in tempesta
Genere: Femminile


Torna a Forum sulla Famiglia, sull'Infanzia e sull'Adolescenza

Chi c’è in linea in questo momento?

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Reputation System ©'