Prenacid 0,25% unguento oftalmico cortisonico

Prenacid 0,25% unguento oftalmico cortisonico

Messaggioda Royalsapphire » 11/01/2016, 20:29



Decodifica codice MIF:
S - Organi di senso
S01 - Oftalmologici
S01B - Antinfiammatori
S01BA - Corticosteroidi, non associati
108701 - DESONIDE 21-FOSFATO DISODICO


Forme farmaceutiche:
Collirio.
Pomata oftalmica (0,25%).


Categoria terapeutica e proprieta':
Antinfiammatorio steroideo.
L'attivita' antiflogistica del Desonide e' aspecifica e
sintomatica.
I corticosteroidi infatti inibiscono la risposta infiammatoria
dell'organismo a prescindere dalla causa scatenante.
Il Desonide fosfato disodico associa ad una elevata attivita'
antinfiammatoria un'ottima tollerabilita' locale e sistemica.


Indicazioni:
Flogosi del segmento anteriore dell'occhio e dei suoi annessi:
congiuntiviti allergiche, blefariti squamose, episcleriti, iriti,
iridocicliti.
Flogosi reattive post-operatorie e post-traumatiche.


Controindicazioni:
Ipersensibilita' individuale accertata verso il farmaco.
I corticosteroidi sono controindicati in pazienti affetti da
ipertensione endoculare e da Herpes simplex e la maggior parte
delle altre malattie da virus della cornea in fase ulcerativa
acuta, salvo associazione con chemioterapici specifici per il virus
erpetico; in quest'ultimo caso essi possono favorire l'aggravamento
della malattia con opacizzazione irreversibile della cornea;
congiuntivite con cheratite ulcerativa anche in fase iniziale (test
fluoresceina +). Le tubercolosi e le micosi dell'occhio. Le
oftalmie purulente acute, le congiuntiviti purulente, le blefariti
purulente ed erpetiche che possono essere mascherate o aggravate
dai corticosteroidi. Orzaiolo.
Nelle cheratiti erpetiche se ne sconsiglia l'uso, che puo' essere
eventualmente consentito sotto stretta sorveglianza dell'oculista.
Gli steroidi per uso topico non vanno utilizzati nelle lesioni o
abrasioni corneali: essi infatti ritardano la guarigione dei
tessuti lesi favorendo l'insorgenza e la diffusione di eventuali
infezioni.
Utilizzare con cautela nelle patologie accompagnate da
assottigliamento corneale.


Precauzioni di impiego:
L'uso, soprattutto se prolungato, di corticosteroidi puo'
determinare un aumento della pressione intraoculare. Si consiglia
pertanto di controllare la pressione intraoculare qualora si
utilizzino corticosteroidi per piu' di due settimane. Poiche' i
corticosteroidi favoriscono anche l'insorgenza di cataratta, e'
consigliabile non farne uso per lunghi periodi di tempo.
Particolare attenzione occorre prestare alle patologie accompagnate
da assottigliamento corneale.
La somministrazione topica di corticosteroidi a pazienti affetti da
congiuntivite batterica, virale o fungina, puo' mascherare i segni
della progressione dell'infezione.
Nella primissima infanzia e in gravidanza il prodotto va
somministrato nei casi di effettiva necessita' e sotto il diretto
controllo del medico.


Interazioni con altri medicinali e di qualsiasi altro genere:
Non sono note interazioni con altri medicamenti.


Avvertenze speciali:
In occasione di trattamenti prolungati e' opportuno procedere a
frequenti controlli del tono oculare.


Posologia e modalita' d'uso:
Collirio: una o due gocce tre o quattro volte al di'.
Pomata oftalmica: tre - quattro applicazioni giornaliere. Nel caso
in cui la pomata sia associata al collirio e' sufficiente una unica
applicazione serale.


Effetti indesiderati:
L'uso di desonide puo' dar luogo occasionalmente a bruciore o
pizzicore.


Modalita' di conservazione:
Conservare a temperatura inferiore a 25 gradi C.
Il prodotto non deve essere usato dopo 30 giorni dalla prima
apertura.
  • 0

:tao: :rose: :mask: :luce: :home1:
Avatar utente
Royalsapphire
Admin
 
Stato:
Messaggi: 13233
Iscritto il: 12/11/2012, 18:07
Località: Svizzera
Occupazione: Farmacista e Counselor
Citazione: "Sii il cambiamento che vuoi vedere nel mondo" (Gandhi)
Genere: Femminile

Torna a Pomate, unguenti e cerotti transdermici

Chi c’è in linea in questo momento?

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Reputation System ©'