Circolo vizioso e vergogna...

Parliamo dei Disturbi del Comportamento Alimentare (DCA), patologie sempre più diffuse nella nostra società. Anoressia Nervosa (AN), Bulimia Nervosa (BN), Disturbi dell'Alimentazione Non Altrimenti Specificati (DA-NAS o EDNOS), Disturbo da Alimentazione Incontrollata (Binge Eating Disorder, BED), Night Eating Syndrome, Orthorexia Nervosa, Reverse Anorexia.

Circolo vizioso e vergogna...

Messaggioda sernena » 06/05/2015, 17:47



Devi cercare la motivazione in te stesso, ma la motivazione vera, ti deve scattare qualcosa dentro, che ti fa dire: ora basta, si cambia!
anche io ho preso un 15 kg in 2 anni, non sono 30 certo, ma cmq mi vergognavo e non mi riconoscevo più, poi mi sono lasciata col mio ragazzo e li c'è stato il cambiamento, vita nuova, attività nuova, ho ripreso ad andare ad un corso di ballo caraibico, all'inizio mi vergognavo, ma poi mi divertivo un sacco e me ne sono fregata dei kg, ho ricominciato ad uscire, fare movimento, andare a ballare e ho perso 7/8 kg in 3/4 mesi!
ci vuole quel qualcosa che ti faccia scattare nella testa quel qualcosa che avii il cambiamento!

Fatti forza! ;)
  • 1

sernena
Amico level one
 
Stato:
Messaggi: 22
Iscritto il: 06/05/2015, 13:18
Località: lombardia
Genere: Femminile

Circolo vizioso e vergogna...

Messaggioda Nostalgico002 » 11/05/2015, 17:34



Valentina G. ha scritto:
Nostalgico002 ha scritto:Sta di fatto che mi sono isolato a casa... Ok dieta e sport "indoor", ma posso rimanere recluso fino a quando non perdo peso? Come superare la vergogna di uscire così? Esiste un modo?


scusa se mi permetto: ma tu prendi antidepressivi? Te lo chiedo perché so che alcuni fanno aumentare il desiderio di cibo, l'ho constatato sulla mia pelle


Ho assunto per diverso tempo le benzodiazepine (Alphrazolam) ma è stato di molto precedente a quando ho iniziato ad ingrassarmi.

Mi sono ingrassato perché ho mangiato, non ci sono motivi astrusi (purtroppo o per fortuna).


Michele76* ha scritto:Quanto pesi ?



100 kg esatti. Però ho una conformazione fisica che a 80 kg mi fa già "sembrare" magro (ho una muscolatura molto accentuata, specie alle gambe). Diciamo che il mio peso ideale è sui 68/70 kg (taglia 46). Sotto inizio a sembrare troppo emaciato (quando facevo sport agonistico ero sceso a 64 kg ed ero scheletrico).


sernena ha scritto:Devi cercare la motivazione in te stesso, ma la motivazione vera, ti deve scattare qualcosa dentro, che ti fa dire: ora basta, si cambia!
anche io ho preso un 15 kg in 2 anni, non sono 30 certo, ma cmq mi vergognavo e non mi riconoscevo più, poi mi sono lasciata col mio ragazzo e li c'è stato il cambiamento, vita nuova, attività nuova, ho ripreso ad andare ad un corso di ballo caraibico, all'inizio mi vergognavo, ma poi mi divertivo un sacco e me ne sono fregata dei kg, ho ricominciato ad uscire, fare movimento, andare a ballare e ho perso 7/8 kg in 3/4 mesi!
ci vuole quel qualcosa che ti faccia scattare nella testa quel qualcosa che avii il cambiamento!

Fatti forza! ;)


Ci sono già riuscito una volta. Ero tornato a 72 kg (peso accettabilissimo, anzi...) ed ero sceso da 110 a 72 nel giro di un anno. Poi una botta "depressiva" mi ha portato a chiudermi in casa e mangiare, di nuovo...

Il mio problema purtroppo è nella testa, quando sono felice riesco in tutto. Ma oggi sono solo, con un pessimo rapporto con la mia famiglia (liti al limite delle "coltellate"), e 2 "amici" rimasti che dopo le ultime "bastardate" ricevute preferisco tenere alla larga. Di lavoro neanche l'ombra quindi...mi chiudo in casa e mangio.
  • 0

Nostalgico002
Amico level one
 
Stato:
Messaggi: 16
Iscritto il: 06/05/2015, 9:30
Località: Abruzzi
Genere: Maschile

Circolo vizioso e vergogna...

Messaggioda ninaf » 13/05/2015, 19:29



Ciao.

Scusa la domanda, puoi anche non rispondere pubblicamente se preferisci. Ma tu perchè ti senti di mangiare in questo modo? Cos'è che ha scatenato questo in te portandoti a compensare con il cibo?

Detto ciò per dimagrire è scontato che servano palestra/movimento e alimentazione equilibrata. Se non ti senti di andare in palestra puoi trovare qualcuno, amico - familiare, di cui ti fidi e con cui ti senti a tuo agio ed andare insieme a correre o fare esercizio all'aperto. Adesso che c'è la bella stagione potete andare l parco, in campagna, senza bisogno di spendere per costosi abbonamenti alla gym.

Quando sei a casa cerca di distrarti per evitare di abbuffarti. Hai qualche hobby? Coltivalo così non penserai al cibo e ti sentirai anche soddisfatto di quello che fai. Anche se sarebbe meglio cercare di stare il piu possibile fuori casa...
  • 1

ninaf
Amico level one
 
Stato:
Messaggi: 27
Iscritto il: 09/05/2015, 18:44
Località: Alessandria
Citazione: Le parole sono d'argento. Il silenzio e' d'oro
Genere: Femminile

Circolo vizioso e vergogna...

Messaggioda Randolph Carter » 17/05/2015, 15:49



Sembra così in maniera superficiale un tipico esempio dove si colma col cibo i sentimenti dolorosi e le proprie paure e ti porta a considerare il cibo come una sorta di "amico" fedele. Quando senti l'impulso di abbuffarti che ti porta a mangiare junk food inizia magari a mangiare cose più salutari per es. sostituisci le bibite gasate con un frullato o semplicemente acqua e le merendine, biscotti patatine, con della frutta o qualche biscotto o craker integrale a basso indice glicemico perchè ora della fine ciò che ti da quel senso di soddisfazione, di benessere è l'innalzamento della glicemia.
Fare palestra in casa va bene (io mi faccio i miei circuitini in garage) però se sei agli inizi sarebbe meglio andare in palestra per 1-2 anni per avere almeno un idea di come fare gli esercizi e farli poi con qualcuno che ti controlla per evitare di assumere delle posizioni scorrette.
La cosa che ti suggerirei da runner è correre, per iniziare sarebbe meglio camminare. considera che dal non correre (fare zero km) al fare 1km senza fermarsi è già un miglioramento, se dopo 200mt hai il fiatone è normale, cerca di recuperare camminando poi riparti tanto da arrivare a fare minimo 40min ai 60min. L'unica cosa contro cui bisogna combattere agli inizi è la propria mente che è pigra e ci spinge a non muoverci dal letto o divano.
  • 0

Randolph Carter
Amico level eight
 
Stato:
Messaggi: 369
Iscritto il: 21/06/2013, 14:07
Località: veneto
Genere: Maschile

Circolo vizioso e vergogna...

Messaggioda Resiliente » 20/05/2015, 7:55



il problema non è tanto il peso, ma il significato che tu gli dai. personalmente ho imparato che lo uso come corazza emotiva. puoi perdere i kg, ma se non capisci e non decidi di lasciare andare il modo di pensare che ti porta ad abbuffarti è solo questione di tempo prima che tu torni ad ingrassare. detto questo, io ci sto ancora lavorando per cui non posso esserti molto d'aiuto. ultimamente ho solo cercato di buttarmi, a prescindere dal peso, in tante cose. qualcosa di positivo anche sulla bilancia ho visto, ma lo stress e l'essere sempre in casa non aiuta..ne prendo atto e cerco di fare del mio meglio, cosciente che è sempre una mia decisione quella di rispondere ad un bisogno emotivo con il cibo, se accade, cerco solo di prenderne coscienza e quando sono brava riesco a ridirezionare o su altro il mio bisogno o su cibo che non sia spazzatura. c'è un gruppo di auto aiuto che forse potrebbe aiutarti che si chiama mangiatori compulsivi anonimi.
  • 0

Follia è fare sempre la stessa cosa aspettandosi risultati diversi.

La vita pone gli ostacoli. I limiti li poni tu.

Abbiamo il dovere di combattere e vivere per chi voleva farlo e non ha potuto.
Avatar utente
Resiliente
Amico level fifteen
 
Stato:
Messaggi: 731
Iscritto il: 01/03/2015, 21:44
Località: Milano provincia
Citazione: L'unico cammino che vale la pena di percorrere è quello che ci rende la versione migliore di noi stessi. Siamo soli finché non amiamo anche il più piccolo particolare di noi.
Genere: Femminile

Re: Circolo vizioso e vergogna...

Messaggioda Lizard17 » 20/05/2015, 11:52



Io invece ho il problema opposto ...
  • 0

Avatar utente
Lizard17
Amico level five
 
Stato:
Messaggi: 245
Iscritto il: 20/04/2015, 9:51
Genere: Maschile

Re: Circolo vizioso e vergogna...

Messaggioda Resiliente » 20/05/2015, 12:01



Lizard17 ha scritto:Io invece ho il problema opposto ...


cioè?
  • 0

Follia è fare sempre la stessa cosa aspettandosi risultati diversi.

La vita pone gli ostacoli. I limiti li poni tu.

Abbiamo il dovere di combattere e vivere per chi voleva farlo e non ha potuto.
Avatar utente
Resiliente
Amico level fifteen
 
Stato:
Messaggi: 731
Iscritto il: 01/03/2015, 21:44
Località: Milano provincia
Citazione: L'unico cammino che vale la pena di percorrere è quello che ci rende la versione migliore di noi stessi. Siamo soli finché non amiamo anche il più piccolo particolare di noi.
Genere: Femminile

Re: R: Circolo vizioso e vergogna...

Messaggioda Lizard17 » 20/05/2015, 12:04



Nutellaia ha scritto:
Lizard17 ha scritto:Io invece ho il problema opposto ...


cioè?

Il dolore non mi fa mangiare ...non ho più appetito e ho nausea di tutto ...in due mesi ho perso 18 kg ....ed alcuni giorni non mangio proprio nulla ...non perche non voglio ma perche non ho proprio appetito ...e credo sia dovuto alla sofferenza che sto ancora vivendo ...ma nn voglio fare vittimismo ...solo che é brutto non farci nulla ........pure deve passare sto momentaccio ...
  • 0

Avatar utente
Lizard17
Amico level five
 
Stato:
Messaggi: 245
Iscritto il: 20/04/2015, 9:51
Genere: Maschile

Re: R: Circolo vizioso e vergogna...

Messaggioda Resiliente » 20/05/2015, 12:25



Lizard17 ha scritto:
Nutellaia ha scritto:
Lizard17 ha scritto:Io invece ho il problema opposto ...


cioè?

Il dolore non mi fa mangiare ...non ho più appetito e ho nausea di tutto ...in due mesi ho perso 18 kg ....ed alcuni giorni non mangio proprio nulla ...non perche non voglio ma perche non ho proprio appetito ...e credo sia dovuto alla sofferenza che sto ancora vivendo ...ma nn voglio fare vittimismo ...solo che é brutto non farci nulla ........pure deve passare sto momentaccio ...


Lizard mi dispiace molto, io ho passato un periodo del genere quando ho fatto l'esaurimento nervoso per la morte di mio marito. Mi sono salvata con una zattera di fluoxetina e sedute dalla psi. Ti consiglierei di fare lo stesso chiedi aiuto ad un medico che reputi in gamba. E' normale che dopo un drastico dimagrimento il tuo fisico rifiuti il cibo, devi sforzarti di mangiare poco e spesso.
  • 1

Follia è fare sempre la stessa cosa aspettandosi risultati diversi.

La vita pone gli ostacoli. I limiti li poni tu.

Abbiamo il dovere di combattere e vivere per chi voleva farlo e non ha potuto.
Avatar utente
Resiliente
Amico level fifteen
 
Stato:
Messaggi: 731
Iscritto il: 01/03/2015, 21:44
Località: Milano provincia
Citazione: L'unico cammino che vale la pena di percorrere è quello che ci rende la versione migliore di noi stessi. Siamo soli finché non amiamo anche il più piccolo particolare di noi.
Genere: Femminile

Circolo vizioso e vergogna...

Messaggioda pallina124 » 16/12/2016, 19:38



Ciao! :) Riguardo l'imbarazzo di andare in palestra ti capisco perfettamente.. Io ho "risolto" seguendo dei video di workout su YouTube, ne trovi di tutti i tipi, adatti a ogni esigenza! Inizia a poco a poco, pensa sopratutto al fatto che lo fai per la tua salute, per stare meglio.. Vedrai che appena inizierai a notare dei piccoli miglioramenti sarai sempre più spronato a continuare :)
  • 0

pallina124
Nuovo Amico Virtuale
 
Stato:
Messaggi: 4
Iscritto il: 16/12/2016, 15:59
Località: Firenze
Genere: Femminile

Precedente

Torna a Forum di aiuto su Disturbi dell'Alimentazione

Chi c’è in linea in questo momento?

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Reputation System ©'