Bulimia e Binge eating, una storia che sembra non finire

Parliamo dei Disturbi del Comportamento Alimentare (DCA), patologie sempre più diffuse nella nostra società. Anoressia Nervosa (AN), Bulimia Nervosa (BN), Disturbi dell'Alimentazione Non Altrimenti Specificati (DA-NAS o EDNOS), Disturbo da Alimentazione Incontrollata (Binge Eating Disorder, BED), Night Eating Syndrome, Orthorexia Nervosa, Reverse Anorexia.

Bulimia e Binge eating, una storia che sembra non finire

Messaggioda _Ninì_ » 28/11/2020, 10:15



Salve a tutti, mi chiamo Ninì, ho 25 anni e mi sono iscritta da poco a questo forum per condividere con voi la mia storia e leggere testimonianze e consigli che forse potrebbero aiutarmi quasi a guarire o a controllare la mia malattia.
Soffro di bulimia da quando avevo circa 13/14 anni perché, nonostante fossi normopeso, mi vedevo grassoccia e volevo dimagrire, ma allo stesso tempo mi piaceva molto mangiare. Vomitavo ogni giorno e quasi tutto, anche cibo salutare e anche quando non mi ingozzavo particolarmente (ovviamente vomitavo a maggior ragione se mangiavo schifezze o mangiavo troppo). Ero arrivata persino a vomitare l'acqua... questo mi ha portato a dimagrire e a far insospettire la mia famiglia, finché non ho confessato tutto e intorno ai 17 anni ho cominciato a vomitare più sporadicamente. La bulimia non mi ha mai abbandonato totalmente, c'erano periodi in cui ci ricascavo e vomitavo spesso, altri in cui non lo facevo per qualche settimana o mese, altri in cui vomitavo solo una o due volte a settimana.
Adesso, a 25 anni, ho cominciato a fare sport e a mangiare in maniera più salutare e sembrava andare tutto bene, sono stata un po' di mesi senza vomitare ed ero fiera dei miei risultati. Poi non so cosa è successo, ma ho cominciato ogni tanto ad assaggiare la nutella e a vomitarla, poi magari mangiavo una merendina e vomitavo pure quella, poi un pezzo di torta... finché non ho cominciato ad abbuffarmi una volta a settimana (in genere di dolci e schifezze) e a vomitare, poi due volte a settimana, poi tre, finché non ho cominciato a fare quasi un'abbuffata al giorno. Di solito vomito quando mangio schifezze (tante o poche che siano) o quando mangio troppo in generale (che sia una mega pizza, un piatto di pasta gigante e cose così). Quando riesco a non abbuffarmi o a non mangiare schifezze non vomito nulla e per questo credo che la chiave per riuscire a ridurre al minimo gli episodi di vomito sia ridurre le abbuffate e mangiare dolci e merendine il meno possibile o con moderazione (purtroppo dopo il primo pezzo non riesco a fermarmi dal mangiare il secondo, il terzo, il quarto dolcetto ecc ecc).
Qualcuno di voi si trova in una situazione simile alla mia? Ne siete usciti o ne state uscendo? Io non voglio e, soprattutto, non posso per ora rivolgermi ad un centro specifico perché questo comporterebbe il dover confessare tutto ai miei (non sono ancora indipendente nei miei spostamenti e vivo con loro) e per ora non devono sapere niente.
Preciso anche che non mi abbuffo e vomito quando sono solo triste, arrabbiata o stressata, lo faccio anche quando sono semplicemente annoiata o perfettamente serena e tranquilla.
  • 2

_Ninì_
Nuovo Amico Virtuale
 
Stato:
Messaggi: 3
Iscritto il: 28/11/2020, 9:17
Località: Italia
Genere: Femminile

Bulimia e Binge eating, una storia che sembra non finire

Messaggioda maffo » 28/11/2020, 17:14



Ciao Nini benvenuta :)

Non ho mai avuto problemi di bulimia, ma spero di aiutarti in altro modo... c'è una tecnica chiamata "urge surfing" che in italiano si tradurebbe come "serfare l'impulso/urgenza" che ti potrebbe aiutare.

Quando senti il bisogno improvviso di abbuffarti.... o di dover vomitare... o qualsiasi altro forte stimolo del quale vorresti liberarti, non cercare di combatterlo o di spingerlo via altrimenti ti torna più forte e sarà più difficile vincerlo, fermati un attimo invece e osserva... come mi sento ora? perchè ho questa sensazione orribile che mi prende? cosa sta succedendo? cos'è che lo ha innescato? (stress?, vortice di pensieri? ansia?)

Aiuta a capire come non ricaderci dentro razionalizzando il tutto... ed aiuta anche a dar sfogo alle emozioni che lo causano....
anche tenere un piccolo diario giornaliero è una buona idea... dove scrivere un po' di tuttosenza farsi tanti problemi.

Sono strumenti che uso anch'io :)

Ciaoo ;)
  • 0

Avatar utente
maffo
Amico level two
 
Stato:
Messaggi: 95
Iscritto il: 14/08/2020, 8:18
Località: verona
Citazione: "Hai mai visto Turbo kid? gran bel film se chiedi a me!"
Napoleone Bonaparte, 1779
Genere: Maschile

Bulimia e Binge eating, una storia che sembra non finire

Messaggioda _Ninì_ » 19/12/2020, 15:51



Oggi ho avuto un altro dei miei episodi di abbuffata e conseguente vomito... in realtà capita molto spesso, quasi una volta al giorno mi capita di vomitare perchè magari ho mangiato qualcosa che reputo "di troppo" o sbagliato, mentre una volta a settimana circa si verificano le vere e proprie abbuffate e non riesco nemmeno a capire quali sentimenti le scatenino. Spesso mi succede quando sono arrabbiata, quando sono triste, ma anche quando sono serena o comunque non particolarmente triste o turbata. Il cibo sta diventando un ossessione peggio di quando ero una ragazzina, spesso penso a quella merendina nella dispensa, a quel pacchetto di patatine, a quel pezzo di pane che sto conservando per la cena e non riesco a concentrarmi nelle altre attività finchè non mangio l'oggetto del mio desiderio (che non sempre è un cibo spazzatura).
Ho bisogno di aiuto, ma ho troppa paura di dirlo alla mia famiglia perchè reagirebbero urlandomi contro, raccontando tutto a nonni, zii, cugini e chi più ne ha più ne metta (già successo in passato) e obbligandomi a mangiare qualunque cosa controllandomi ogni volta che vado in bagno.
In passato è stato così quando ho confessato la mia malattia... ricordo ancora il "giorno della pesata" nel fine settimana, in cui mia madre mi pesava per vedere se mettevo su peso e io cercavo di pesarmi a vescica piena e nascondendo qualcosa sotto al pigiama o alla biancheria intima per far aumentare il peso e camuffare il fatto che in qualche modo vomitassi ancora di nascosto.
Non voglio rivivere quei momenti, però vorrei anche che qualcuno mi aiutasse anche se non so nemmeno che genere di aiuto e reazione vorrei da parte di chi mi circonda.
  • 0

_Ninì_
Nuovo Amico Virtuale
 
Stato:
Messaggi: 3
Iscritto il: 28/11/2020, 9:17
Località: Italia
Genere: Femminile

Bulimia e Binge eating, una storia che sembra non finire

Messaggioda FabFi » 22/04/2021, 15:49



a parte che non vomito, ma mi limito al mal di pancia e alla nausea, la mia situazione e' molto simile alla tua, non so se parlare con me possa davvero aiutarti, ma almeno per me parlare con te dovrebbe essere positivo
fammi sapere
  • 0

FabFi
Amico level six
 
Stato:
Messaggi: 285
Iscritto il: 09/04/2015, 15:41
Località: Firenze
Genere: Maschile


Torna a Forum di aiuto su Disturbi dell'Alimentazione

Chi c’è in linea in questo momento?

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Reputation System ©'