Qualcuno come me?

Questo forum di aiuto è dedicato a chi ha un temperamento timido e introverso. A chi si sottovaluta, a chi ancora non si ama, a chi avverte un costante vuoto interiore che ha bisogno di colmare. Non affrontiamo tutto da soli. Condividere questi disagi è un primo passo verso l'apertura. E' un nostro diritto! Lasciamoci colmare dal calore di chi ci sta vicino!

Qualcuno come me?

Messaggioda Derem3 » 12/03/2019, 19:59



Salve a tutti, sono Paolo, non trovando altri argomenti specifici come il mio sul forum ho deciso di scrivere qualcosa io, per sapere come la vivete voi, sempre se qualcuno come me sia presente.
Da quando sono nato mi è stato diagnosticato il diabete, malattia di merda, autoimmune, non ci si può fare nulla, o ci vivi o ci vivi, punto.
Sin da piccolo ho sempre evitato di raccontare in giro il mio problema( vuoi la cattiveria incondizionata dei bambini/adolescenti, oppure anche solo per evitare inconvenienti di vario genere, quali ad esempio essere etichettato come "handicappato"), tranne casi particolarissimi, ossia medici e qualche insegnante.
Da un anno a questa parte frequento l'università, beh, avere il diabete è limitante anche qua, dirlo agli altri? A quale pro? Vivrei sicuramente meglio sotto un punto di vista pratico, ma per il resto che vantaggi avrei?
Vi starete chiedendo " ma perché scrivere nella sezione riguardante le insicurezze?"
Beh, dopo questa breve introduzione arrivo dritto al nocciolo.
Vi immaginate ad esempio che ne so, uno dei mille esempi, uscire con una ragazza e di punto in bianco ( anche se con modo) dirle " beh sai, ho il diabete, da fuori non si nota eh! Però mi devo bucare tutto il giorno per sopravvivere, ci dovrai fare l'abitudine". Anche se queste parole sono un po' brusche e dirette, alla fine qualunque discorso ampio e vago si riesca a fare, il punto rimane sempre questo.
Oppure che fai? Non glielo dici, magari va anche bene tra te e lei, aspetti qualche mese che ci sia fiducia e racconti il tutto? Cosa penserà? " bella merda, ho preso la fregatura della vita" ( perché si, siate oneste, chiunque penserebbe questo. Ricordo una mia amica che era in rapporti con un ragazzo, appena venne a sapere che questo era diabetico( ovviamente lei, come nessun mio amico sa che ho questo problema) disse :" beh, tutte a me eh? Mo pure quello malato mi sono beccata, ma me li vado a cercare tutti io" inutile dire che dopo manco una settimana l'ha mollato).

Voi, sempre se siete presenti sul forum, come la vivete? Come fate a non partire con l'idea di non fare una fregatura a qualcuno, perché diciamocelo, la 104 non ce la danno per farci un piacere, ma perché siamo, e saremo per sempre, degli handicappati.

P.s. io tutti questi diabetici non li vedo in giro, fin'ora ne ho conosciuti due, e solamente "di vista". Siamo una minoranza rara fuori dagli ospedali!
P.p.s. chiedo scusa per eventuali ripetizioni/errori grammaticali e quant'altro
  • 1

Derem3
Nuovo Amico Virtuale
 
Stato:
Messaggi: 1
Iscritto il: 12/03/2019, 19:41
Località: Roma
Genere: Maschile

Qualcuno come me?

Messaggioda Alistair » 12/03/2019, 20:20



Ciao... Bhe il diabete non mi sembra una cosa così discriminante... Certo deve essere una bella seccatura, ma onestamente non vedo un grosso problema dal punto di vista relazionale... Poi non sto a parlare del. Mio caso specifico...
  • 0

Alistair
Amico level three
 
Stato:
Messaggi: 104
Iscritto il: 17/09/2018, 22:41
Località: Emilia Romagna
Genere: Maschile

Qualcuno come me?

Messaggioda Alistair » 12/03/2019, 20:22



Sbagli a sentirti un handicappato... Il concetto in sé è sbagliato
  • 0

Alistair
Amico level three
 
Stato:
Messaggi: 104
Iscritto il: 17/09/2018, 22:41
Località: Emilia Romagna
Genere: Maschile

Qualcuno come me?

Messaggioda Alistair » 12/03/2019, 20:24



Parola di handicappato... :)
  • 0

Alistair
Amico level three
 
Stato:
Messaggi: 104
Iscritto il: 17/09/2018, 22:41
Località: Emilia Romagna
Genere: Maschile

Qualcuno come me?

Messaggioda Snail » 12/03/2019, 20:28



la 104 per il diabete? devi avere na bella percentuale di inabilità, cmq a parte questo ramo che non ne voglio entrare perché non ne so molto.
per il resto sei te a decidere a chi dirlo, io agli amici stretti glielo direi, metti che ti venga na crisi, almeno sanno come intervenire, per quanto riguarda la ragazza, se è una persona intelligente se ne frega e continua la sua vita con te, altrimenti non hai pero nulla, anzi aiutala e dalle un bel calcio.
conosco molti diabetici e si fanno la loro vita, lo so si sbattono per controllarsi ogni tot di tempo ma per loro ormai è diventato na prassi automatica, e fidati ce ne sono molti quando porto mio padre al controllo ce ne sono un bel po' in fila, giovani, anziani di tutte le categoria.
stai tranquillo ci saranno sempre le persone che ti guardano con un occhio storto, m te ne devi fregare, devi guardare le persone che ti vogliono bene, se sono tali non scapperanno e non giudicheranno.
  • 0

Non importa cosa trovi alla fine di una corsa, l’importante è quello che provi mentre stai correndo. Il miracolo non è essere giunto al traguardo, ma aver avuto il coraggio di partire.
Cit. Jesse Owens
Avatar utente
Snail
Amico level one
 
Stato:
Messaggi: 44
Iscritto il: 24/09/2018, 23:54
Località: Veneto
Genere: Maschile

Qualcuno come me?

Messaggioda bimba84 » 12/03/2019, 20:50



Sinceramente non è essere handicappato cioè ok é una gran scocciatura ma non sei invalido da non poter lavorare e/o faticare a vivere o richiedere assistenza quotidiana .. O sbaglio? In caso affermativo perdona la mia ignoranza.. Handicap é qualcosa di veramente invalidante a mio avviso..
Cmq aggiungo la ragazza è un'idiota superficiale xe non si ama una persona xe figa o benestante.. Si ama una persona x quello che è, pregi difetti e handicap come lo definisci tu.. Direi che lei ha un handicap in merito visto la superficialità con cui parla..
  • 0

non giudicare mai un libro dalla copertina
Avatar utente
bimba84
Amico level four
 
Stato:
Messaggi: 170
Iscritto il: 07/03/2019, 8:38
Località: bergamo
Citazione: non giudicare un libro dalla copertina
Genere: Femminile

Qualcuno come me?

Messaggioda bimba84 » 12/03/2019, 20:54



Snail ha scritto:stai tranquillo ci saranno sempre le persone che ti guardano con un occhio storto, m te ne devi fregare, devi guardare le persone che ti vogliono bene, se sono tali non scapperanno e non giudicheranno.

Concordo
  • 0

non giudicare mai un libro dalla copertina
Avatar utente
bimba84
Amico level four
 
Stato:
Messaggi: 170
Iscritto il: 07/03/2019, 8:38
Località: bergamo
Citazione: non giudicare un libro dalla copertina
Genere: Femminile

Qualcuno come me?

Messaggioda Mark91 » 08/04/2019, 14:56



In questi casi la domanda che mi pongo è: Questa cosa (nel tuo caso il diabete) è SOCIALMENTE ACCETTATA NELL' AMBIENTE IN CUI VIVO?
Da qui vedi cosa fare.
Io non sono il tipo che ti dice fregatene (perchè so che sotto sotto è impossibile)
infatti tutti coloro che hanno un problema e dicono di fregarsene, in realtà:
- Sono dei bugiardi
- il loro problema è SOCIALMENTE ACCETTATO nell' ambiente in cui vivono

pure io ho i miei problemi, purtroppo NON SOCIALMENTE ACCETTATI, per cui ti capisco perfettamente. :hi:

Da come scrivi suppongo che dove vivi il diabete non sia socialmente accettato, per cui il mio consiglio è di nasconderlo finchè puoi con ogni mezzo possibile.
Se trovi una ragazza nascondiglielo, non è cattiveria, io lo metterei nella categoria: istinto di sopravvivenza. Sei tu contro la gente e la gente è più forte, sarebbe come se un chiuaua attaccasse un pitbull, il chuaua finisce sbranato e non ce alcuna gloria per il cagnolino, cè solo un cane morto.
  • 0

Avatar utente
Mark91
Amico level seven
 
Stato:
Messaggi: 309
Iscritto il: 31/07/2017, 1:36
Località: Italia
Genere: Maschile

Qualcuno come me?

Messaggioda Simonarm » 08/04/2019, 19:01



ciao,
perdonami, ma non vedo dove sia la difficoltà. ho amici diabetici (insulinodipendenti), il mio (ex) compagno è diabetico (alimentare)... certo è poco pratico, ma non me ne farei una questione di vita o di morte. se chi hai vicino, è abbastanza intelligente, se ne accorge da se che sei diabetico, senza dover dare spiegazioni. certo nella vita di tutti i giorni, è un po complicato da gestire, e nella vita privata può portare qualche piccolo problemino, ma al tuo posto non ci penserei piu di tanto. non è che se ci conosciamo x caso, tu mi stringi la mano,ti presenti e mi dici " sai, sono diabetico", ed anche se tu lo facessi, a me personalmente non creerebbe alcun problema. puoi vivere una vita normalissima, allora, perchè avere il pensiero fisso? te l'ho gia detto ( scritto....) conosco diverse persone col diabete, e nonostante tutto, andiamo a mangiare fuori, al mare, a fare shopping, senza tanti problemi. un ora (o mezz'ora) prima del pasto, queste persone vanno in bagno ( benchè io non veda il bisogno di nascondersi, non vi state drogando) si fanno l'insulina e tornano a tavola. vivi la cosa con serenità, anche perchè viviamo in un mondo pieno di rincoglioniti, per cui probabilmente se al bar, nel caffè ci metti il dolcificante anzichè lo zucchero, in pochissimi se ne accorgerebbero, e meno ancora chiederebbero come mai. sorridi alla vita, che la vita ti sorride!
  • 0

Meglio un cane per amico che un amico cane
Avatar utente
Simonarm
Amico level three
 
Stato:
Messaggi: 128
Iscritto il: 14/11/2017, 19:46
Località: Roma
Citazione: Meglio un cane x amico che un amico cane
Genere: Femminile

Qualcuno come me?

Messaggioda Chiamami come ti pare » 08/04/2019, 21:40



Parliamoci chiaro, sono cavolate, tutte.
Il diabete è una malattia che secca non poco, sei costretto a portarti il tuo kit dietro e devi impararti a farti l'insulina o muori.
Il disagio è veramente alto! Ma non puoi dar retta a quelle paranoie, se qualcuno ti molla perchè sei diabetico o è debole o stupida o entrambe.
Io dico sempre che la gente ha i suoi problemi, piccoli o grandi che siano. Il tuo è questa insicurezza derivata dal diabete.
Ma fidati che la vita non è così nera per un diabetico, conosco un ragazzo che è unaforza della natura, sempre solare e socievole con tutti. La gente sa che è diabetico, ma non se ne vergogna.
  • 1

E non chiamarmi artista, ma cazzaro
È chiaro? Io sono cazzaro alla radice


Immagine
[/img]
Avatar utente
Chiamami come ti pare
Amico level two
 
Stato:
Messaggi: 81
Iscritto il: 11/01/2018, 15:19
Località: Palermo
Citazione: Una ragazza è nessuno
Genere: Femminile

Prossimo

Torna a Forum sulla Mancanza di Autostima, sulla Timidezza e sull'Insicurezza

Chi c’è in linea in questo momento?

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Reputation System ©'