Quelle voci

Questo forum di aiuto è dedicato a chi ha un temperamento timido e introverso. A chi si sottovaluta, a chi ancora non si ama, a chi avverte un costante vuoto interiore che ha bisogno di colmare. Non affrontiamo tutto da soli. Condividere questi disagi è un primo passo verso l'apertura. E' un nostro diritto! Lasciamoci colmare dal calore di chi ci sta vicino!

Quelle voci

Messaggioda Giorgip » 10/03/2023, 3:32



Ciao a tutti, è da tanto che non mi collego e non scrivo a questo forum e ci voglio riprovare per un motivo. Non è per avere la soluzione ai miei problemi, non credo esista. Spero però che, parlandone con qualcuno, riesca ad alleviare il senso di oppressione che a volte arriva a comprimermi il petto. Ho paura che se non mi sfogo con qualcuno, rischio di ammalarmi di qualcosa di più serio. Non riesco a farlo con gli amici o in famiglia, solo in anonimato, mi vergogno troppo. Nemmeno con lo psicologo ho risolto. Fin dall'adolescenza mi sono sempre sentito inadeguato per questo mondo. Non riuscivo a capire subito le cose e anche oggi, a volte, faccio fatica. Ciò che è peggio però e che mi perseguita, ogni giorno che il Signore manda su questa Terra, sono le voci interne. Quelle vocine malefiche mi dicono continuamente che sono un fallito, un inetto. A partire dalla mattina fino alla sera . Eppure ho un lavoro e una bella famiglia! Perché l'essere umano deve torturarsi in questo modo? Già la vita fuori non è facile! Ultimamente, quando viene un brutto pensiero, lo sostituisco con uno positivo, dove ho fatto qualcosa di bello e che è stato apprezzato. Mi immagino quel momento realmente accaduto e per un po' funziona. Anche a voi capita? Buonanotte e grazie.
  • 0

Giorgip
Nuovo Amico Virtuale
 
Stato:
Messaggi: 7
Iscritto il: 27/03/2020, 1:08
Località: Roma
Genere: Maschile

Quelle voci

Messaggioda Riccardina » 10/03/2023, 21:03



Saltare con la corda, dopo una visita medica specifica e in un crescendo graduale, aiuta il cervello a produrre endorfine.
  • 0

Trump blasts moralisti's ass, Prime Severgnini escapes.

Mister Trump
Immagine
*Fai copia e incolla del codice e vota il glande sondaggio!
http://www.myhelpforum.net/viewtopic.php?f=57&t=16732

E già che ci sei, fai lo stesso con quello del Bunifas!
http://www.myhelpforum.net/viewtopic.php?f=57&t=17308
Avatar utente
Riccardina
Amico Top Level
 
Stato:
Messaggi: 5800
Iscritto il: 16/07/2014, 12:09
Località: Como
Citazione: Avete votato al glande sondaggio?
viewtopic.php?f=57&t=16732

Anche a quello del Bunifas:
viewtopic.php?f=57&t=17308
Genere: Maschile

Quelle voci

Messaggioda Ātman » 10/03/2023, 22:44



Quelle vocine malefiche mi dicono continuamente che sono un fallito, un inetto. A partire dalla mattina fino alla sera . Eppure ho un lavoro e una bella famiglia! Perché l'essere umano deve torturarsi in questo modo?


Capita spesso a coloro i cui genitori, durante l'infanzia, non hanno trasmesso sufficiente affetto e stima, anzi, quando magari li hanno ipercriticati e denigrati. Non so se sia il tuo caso. Anche la scuola può non aver aiutato a formare la tua autostima, ma in genere i primi responsabili sono i genitori (non per metterli sul banco degli imputati: spesso sono anche loro in qualche modo vittime di chi li ha allevati). Mi pare che comunque puoi essere soddisfatto di te e di quello che hai raggiunto, nonostante il tuo "sabotatore" interiore: molti non raggiungono i tuoi traguardi.
  • 1

Avatar utente
Ātman
Amico Top Level
 
Stato:
Messaggi: 2029
Iscritto il: 10/09/2016, 9:06
Genere: Maschile

Quelle voci

Messaggioda Giorgip » 11/03/2023, 9:30



Ātman ha scritto:
Quelle vocine malefiche mi dicono continuamente che sono un fallito, un inetto. A partire dalla mattina fino alla sera . Eppure ho un lavoro e una bella famiglia! Perché l'essere umano deve torturarsi in questo modo?


Capita spesso a coloro i cui genitori, durante l'infanzia, non hanno trasmesso sufficiente affetto e stima, anzi, quando magari li hanno ipercriticati e denigrati. Non so se sia il tuo caso. Anche la scuola può non aver aiutato a formare la tua autostima, ma in genere i primi responsabili sono i genitori (non per metterli sul banco degli imputati: spesso sono anche loro in qualche modo vittime di chi li ha allevati). Mi pare che comunque puoi essere soddisfatto di te e di quello che hai raggiunto, nonostante il tuo "sabotatore" interiore: molti non raggiungono i tuoi traguardi.


Ti ringrazio, hai colto nel segno. Mio padre in effetti non era severo, ma era molto serio e pensava quasi esclusivamente al lavoro e non gradiva molto i miei giochi e la voglia di scherzare che avevo da bambino. "Devi crescere" era il mio mantra giornaliero. Ma come dici tu lo capisco, veniva da un padre severo con cui non parlava quasi per niente. Non gliene faccio una colpa. Anche con la scuola non è stata una passeggiata, abbiamo cambiato città per il lavoro di mio padre e mi sono trovato male perché il programma al nord era più avanti e non capendo mi annoiavo e facevo confusione e venivo spesso ripreso. Senza contare poi alcuni atteggiamenti (non di tutti per fortuna) razzisti da parte dei compagni, ma cosa ancora più grave degli insegnanti.

Con quelle voci ci convivo da sempre ormai e nonostante tutto sono riuscito a raggiungere dei traguardi. Questo mi conforta certo. Però a volte ho paura che come una goccia sulla pietra, alla fine potrebbero riuscire a piegarmi e a portarmi alla depressione.

Grazie <3
  • 0

Giorgip
Nuovo Amico Virtuale
 
Stato:
Messaggi: 7
Iscritto il: 27/03/2020, 1:08
Località: Roma
Genere: Maschile

Quelle voci

Messaggioda VeraVita » 11/03/2023, 10:25



Giorgip ha scritto:Ciao a tutti, è da tanto che non mi collego e non scrivo a questo forum e ci voglio riprovare per un motivo. Non è per avere la soluzione ai miei problemi, non credo esista. Spero però che, parlandone con qualcuno, riesca ad alleviare il senso di oppressione che a volte arriva a comprimermi il petto. Ho paura che se non mi sfogo con qualcuno, rischio di ammalarmi di qualcosa di più serio. Non riesco a farlo con gli amici o in famiglia, solo in anonimato, mi vergogno troppo. Nemmeno con lo psicologo ho risolto. Fin dall'adolescenza mi sono sempre sentito inadeguato per questo mondo. Non riuscivo a capire subito le cose e anche oggi, a volte, faccio fatica. Ciò che è peggio però e che mi perseguita, ogni giorno che il Signore manda su questa Terra, sono le voci interne. Quelle vocine malefiche mi dicono continuamente che sono un fallito, un inetto. A partire dalla mattina fino alla sera . Eppure ho un lavoro e una bella famiglia! Perché l'essere umano deve torturarsi in questo modo? Già la vita fuori non è facile! Ultimamente, quando viene un brutto pensiero, lo sostituisco con uno positivo, dove ho fatto qualcosa di bello e che è stato apprezzato. Mi immagino quel momento realmente accaduto e per un po' funziona. Anche a voi capita? Buonanotte e grazie.


Ciao Giorgip ^^

Ti ringrazio per la fiducia per aver scritto qui.
Anch'io ho i tuoi stessi problemi.
Nel senso, che si, pure io non faccio altro che incoraggiarmi con belle frasi, positive.. ma alcune cose, non riesco proprio a superarle. Certi, traumi me li porto dentro al cuore. E, anch'io penso che ci siano certe cose che proprio non si possono perdonare o che non tutto me lo posso spiegare in maniera razionale. A volte, c'è qualcosa di più grande e più forte di noi.
Però, penso in linea di massima, che bisogna aver fede che è tutto per qualcosa di meglio.
Interrogarci, sul perché stiamo ancora male per alcune ferite inflitte dal passato e cosa ci piace davvero. Come dovrebbe essere la nostra vita per essere perfetta. Non porci domande destabilizzanti.
Ecco, tu ad esempio hai dei figli e una famiglia. Pensa, a come renderli felici, senza privarti di qualcosa e pensa a come dovrebbe essere la tua vita per essere perfetta.
Buone cose!
  • 1

VeraVita
Amico level nineteen
 
Stato:
Messaggi: 1328
Iscritto il: 04/09/2021, 10:44
Località: Roma
Citazione: "È strano come quando manca qualcosa, il mondo stia sempre a ricordartelo in tutta la sua bellezza"
Genere: Femminile

Quelle voci

Messaggioda Giorgip » 11/03/2023, 11:45



E io ringrazio te per le belle parole. Razionalmente so che è cosi, che le cose vanno bene ora e che non ci sarebbe niente di cui angustiarsi. Purtroppo queste voci non sono controllabili perché provengono dal mio io oscuro e non riesco a impedirle. Posso solo cercare di ignorarle, anche se non sempre ci riesco e a volte fanno male. La mia paura è che con il tempo riescano a fare breccia in qualche modo e ferirmi, sia spiritualmente che fisicamente.
Grazie <3
  • 0

Giorgip
Nuovo Amico Virtuale
 
Stato:
Messaggi: 7
Iscritto il: 27/03/2020, 1:08
Località: Roma
Genere: Maschile

Quelle voci

Messaggioda Giorgip » 11/03/2023, 20:07



ho scritto spiritualmente ma intendevo dire psicologicamente. Scusate.
  • 0

Giorgip
Nuovo Amico Virtuale
 
Stato:
Messaggi: 7
Iscritto il: 27/03/2020, 1:08
Località: Roma
Genere: Maschile


Torna a Forum sulla Mancanza di Autostima, sulla Timidezza e sull'Insicurezza

Chi c’è in linea in questo momento?

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron
Reputation System ©'