Ho fallito di nuovo

Questo forum di aiuto è dedicato a chi ha un temperamento timido e introverso. A chi si sottovaluta, a chi ancora non si ama, a chi avverte un costante vuoto interiore che ha bisogno di colmare. Non affrontiamo tutto da soli. Condividere questi disagi è un primo passo verso l'apertura. E' un nostro diritto! Lasciamoci colmare dal calore di chi ci sta vicino!

Ho fallito di nuovo

Messaggioda Massimiliano89 » 24/11/2021, 17:02



Ho tentato di fare - per un breve periodo - un'esperienza di vita imparando ad occuparmi del terreno di un mio amico in Toscana. Un lavoro non retribuito: soltanto vitto, alloggio e qualche extra. Io stesso ho chiesto di non essere pagato vista la mia inesperienza e voglia di mettermi in gioco.
In poche parole ho di nuovo fallito: non sono riuscito ad imparare nulla, ho notato che per ogni frase che mi venisse detta il mio livello di attenzione si abbassava sempre di più, finchè alla fine il mio amico mi ha detto " ti voglio un gran bene e hai dimostrato molta buona volontà, ma ti consiglio di deporre le armi perchè questo non fa per te ". Sono salito sul primo treno disponibile e me ne sono andato.
Durante il viaggio continuavo a domandarmi " cos'è che potrebbe fare per me, avendo già perduto tre lavori " ? " che ne sarà di me " ?
Non faccio altro che collezionare insuccessi. Mi sono inflitto un tale senso di colpa dal quale non riesco a liberarmi.... l'ennesimo senso di colpa.
  • 1

Avatar utente
Massimiliano89
Amico level fourteen
 
Stato:
Messaggi: 683
Iscritto il: 09/06/2013, 23:08
Località: Procincia di Roma
Genere: Maschile

Ho fallito di nuovo

Messaggioda Viniamin » 24/11/2021, 18:08



Mi dispiace, comunque è già una gran cosa che ci hai provato e non hai colpe.
  • 0

Viniamin
Amico level one
 
Stato:
Messaggi: 17
Iscritto il: 09/11/2021, 22:17
Località: Campania
Genere: Maschile

Ho fallito di nuovo

Messaggioda VeraVita » 24/11/2021, 21:49



Massimiliano89 ha scritto:Ho tentato di fare - per un breve periodo - un'esperienza di vita imparando ad occuparmi del terreno di un mio amico in Toscana. Un lavoro non retribuito: soltanto vitto, alloggio e qualche extra. Io stesso ho chiesto di non essere pagato vista la mia inesperienza e voglia di mettermi in gioco.
In poche parole ho di nuovo fallito: non sono riuscito ad imparare nulla, ho notato che per ogni frase che mi venisse detta il mio livello di attenzione si abbassava sempre di più, finchè alla fine il mio amico mi ha detto " ti voglio un gran bene e hai dimostrato molta buona volontà, ma ti consiglio di deporre le armi perchè questo non fa per te ". Sono salito sul primo treno disponibile e me ne sono andato.
Durante il viaggio continuavo a domandarmi " cos'è che potrebbe fare per me, avendo già perduto tre lavori " ? " che ne sarà di me " ?
Non faccio altro che collezionare insuccessi. Mi sono inflitto un tale senso di colpa dal quale non riesco a liberarmi.... l'ennesimo senso di colpa.


Con queste poche informazioni, sinceramente, non so bene cosa dirti. Penso però che in generale hai poca autostima di te stesso e dovresti cercare nel tuo piccolo di lavorare su questa cosa. Dovresti un po' cambiare mentalità e leggere qualche libro che ti aiuti. Invece, di porti domande di cui non puoi rispondere chiediti quali sono i lati positivi di questa lezione e che vuoi essere felice e imparare dai tuoi errori. Purtroppo, ragionare come fai tu non serve a molto. Secondo me, dovresti cambiare un po' mentalità e cercare le risposte dentro di te. Scusami, sempre se sono così diretta. Per quello che vale ti auguro una bella serata
  • 0

VeraVita
Amico level five
 
Stato:
Messaggi: 226
Iscritto il: 04/09/2021, 10:44
Località: Roma
Citazione: "È strano come quando manca qualcosa, il mondo stia sempre a ricordartelo in tutta la sua bellezza"
Genere: Femminile

Ho fallito di nuovo

Messaggioda Hystèria » 25/11/2021, 8:52



VeraVita ha scritto:ovresti un po' cambiare mentalità e leggere qualche libro che ti aiuti. Invece, di porti domande di cui non puoi rispondere chiediti quali sono i lati positivi di questa lezione e che vuoi essere felice e imparare dai tuoi errori. Purtroppo, ragionare come fai tu non serve a molto. Secondo me, dovresti cambiare un po' mentalità e cercare le risposte dentro di te.

Si beh, facile dire cambia mentalità. Diciamo a tutte le persone che hanno disturbi magari ci credono e guariscono miracolosamente :rolleyes: Secondo questo ragionamente piscologi, psichiatri e medicine non han senso di esistere.

Ad ogni modo. Posso capire il terrore e lo sconfonro di non sentirsi parte di nulla. Quel nodo alla gola nel sapere di avere fallito di nuovo e che forse non c'è davvero un posto a questo mondo per te. E' orribile. Mi dispiace. Sei una persona che si impegna tanto e a maggior ragione vorresti essere premiato. Non ti gettare nello sconforto se provi e fallisci, già il fatto di provare è un'immenso traguardo. Quante persone avrebbero cercato di fare questa esperienza? Non credo che chiunque avrebbe deciso di prendere e lanciarsi in qualcosa di nuovo, trallaltro non retribuito. Datti quale merito perdindirindina!
Stai cercando di vagliare tutte le opzioni per cambiare il tuo stile di vita e il tuo modo di essere. L'importante è non arrendersi e una volta davanti al fallimento dire "pazienza, almeno ci ho provato!".
Chissà quante opportunità ha ancora in serbo per te il futuro! Quanta strada ancora hai da percorrere, quante cose di te ancora devi scoprire, quante cose devi imparare...
Un abbraccio!
  • 0

Avatar utente
Hystèria
Amico level three
 
Stato:
Messaggi: 137
Iscritto il: 14/07/2021, 10:21
Località: Staceppa
Genere: Femminile

Ho fallito di nuovo

Messaggioda Malky » 25/11/2021, 9:33



Quanto tempo ai dedicato a questa attività? Magari non è che non lo sai fare, magari hai bisogno di più tempo. Può anche essere che il tuo amico non ti incuriosisse o che alla fine non ti piacesse (nonostante la volontà, che potrebbe essere anche solo caparbietà) del tutto e quindi non ti stimolasse realmente.
Hai ottenuto qualcosa da questa esperienza, hai conosciuto meglio te stesso. Cerca di trasformare l'esperienza negativa in positiva. Potrei farti esempi pratici, ma andrei nel personale. Il fatto che il lavoro non fosse retribuito secondo me è una trappola: non hai un metro di misurazione. E lo stesso vale per gli obiettivi. Cosa ti eri prefisso? Se non ti eri prefisso niente e (provi) di non aver ottenuto niente allora ci sei riuscito. Semplicemente fare non porta molte conseguenze. Credimi, non te lo sto dicendo con cattiveria, ti sto dicendo quello che dico ogni giorno a me, quando mi prende una voglia o mi imbarco in qualche impresa.
Cerca di fare chiarezza su ciò che vorresti ottenere da una esperienza, a quel punto potrai misurare il progresso e, visto che soffri perché senti di non essere riuscito, puoi misurare il successo, anche parziale, del risultato delle tue azioni. A quel punto, anche se non estremo, potresti ottenere soddisfazione e piacere.
  • 0

Malky
Amico level two
 
Stato:
Messaggi: 80
Iscritto il: 25/06/2020, 19:38
Località: Centro
Genere: Maschile

Ho fallito di nuovo

Messaggioda VeraVita » 25/11/2021, 10:20



Hystèria ha scritto:
VeraVita ha scritto:ovresti un po' cambiare mentalità e leggere qualche libro che ti aiuti. Invece, di porti domande di cui non puoi rispondere chiediti quali sono i lati positivi di questa lezione e che vuoi essere felice e imparare dai tuoi errori. Purtroppo, ragionare come fai tu non serve a molto. Secondo me, dovresti cambiare un po' mentalità e cercare le risposte dentro di te.

Si beh, facile dire cambia mentalità. Diciamo a tutte le persone che hanno disturbi magari ci credono e guariscono miracolosamente :rolleyes: Secondo questo ragionamente piscologi, psichiatri e medicine non han senso di esistere.

Ad ogni modo. Posso capire il terrore e lo sconfonro di non sentirsi parte di nulla. Quel nodo alla gola nel sapere di avere fallito di nuovo e che forse non c'è davvero un posto a questo mondo per te. E' orribile. Mi dispiace. Sei una persona che si impegna tanto e a maggior ragione vorresti essere premiato. Non ti gettare nello sconforto se provi e fallisci, già il fatto di provare è un'immenso traguardo. Quante persone avrebbero cercato di fare questa esperienza? Non credo che chiunque avrebbe deciso di prendere e lanciarsi in qualcosa di nuovo, trallaltro non retribuito. Datti quale merito perdindirindina!
Stai cercando di vagliare tutte le opzioni per cambiare il tuo stile di vita e il tuo modo di essere. L'importante è non arrendersi e una volta davanti al fallimento dire "pazienza, almeno ci ho provato!".
Chissà quante opportunità ha ancora in serbo per te il futuro! Quanta strada ancora hai da percorrere, quante cose di te ancora devi scoprire, quante cose devi imparare...
Un abbraccio!


Scusami, se te lo faccio notare, invece questi dottori e medici a fatti cosa fanno per i pazienti? Nel senso quante persone conosci guarite tramite i farmaci? Se glielo chiedi stanno peggio di prima. Tutto cambia quando capiscono che non è l'altro che può salvarli, quando capiscono che dentro di loro ci sono le risposte. Mi dispiace essere così diretta ma la penso così e ho voluto condividere nel mio piccolo il mio pensiero.
Buone cose
  • 0

VeraVita
Amico level five
 
Stato:
Messaggi: 226
Iscritto il: 04/09/2021, 10:44
Località: Roma
Citazione: "È strano come quando manca qualcosa, il mondo stia sempre a ricordartelo in tutta la sua bellezza"
Genere: Femminile

Ho fallito di nuovo

Messaggioda Massimiliano89 » 25/11/2021, 10:50



Ragazze non litigate
  • 0

Avatar utente
Massimiliano89
Amico level fourteen
 
Stato:
Messaggi: 683
Iscritto il: 09/06/2013, 23:08
Località: Procincia di Roma
Genere: Maschile

Ho fallito di nuovo

Messaggioda Hystèria » 25/11/2021, 12:10



Scusami, se te lo faccio notare, invece questi dottori e medici a fatti cosa fanno per i pazienti? Nel senso quante persone conosci guarite tramite i farmaci? Se glielo chiedi stanno peggio di prima. Tutto cambia quando capiscono che non è l'altro che può salvarli, quando capiscono che dentro di loro ci sono le risposte. Mi dispiace essere così diretta ma la penso così e ho voluto condividere nel mio piccolo il mio pensiero.
Buone cose

IO. Eccomi. Io sono guarita. Mi alzo dal letto, ho uno scopo nella vita, vado al lavoro tutti i giorni, ho degli obiettivi e dei sogni, esco di casa senza avere un attacco di panico (anche da sola), un compagno che mi ama e che amo con cui voglio costruire una famiglia, addirittura sono andata a convivere, io che per ben 3 anni, 3 LUNGHISSIMI ORRIBILI ANNI, non mi alzavo dal letto neanche per mangiare e ho sfiorato la depressione di pochissimo, una madre che dopo liti infinite e frasi di odio e rancore si è riconciliata con me.
Ho perso l'unica persona che mi capiva e nonostante questo vivo come atto di ribellione nei confronti di una vita che non è stata troppo magnanima con me.
IO.
ECCOMI.
Che nonostante avrò una vita accompagnata dalla depressione cronica, che nonostante devo combattere con me e i miei pensieri negativi, nonostante il dolore che ho provato non mi sono spezzata mai del tutto. Mi son rialzata. Mi sono riforgiata, sempre un pò ammaccata ma in grado di muovermi da sola.

Ora parlami della tua magia che io ti parlerò della mia scienza, delle sedute infinite, della pazienza e della professionalità del mio psicologo, della sensibilità e umanità della mia dottoressa che mi conosce da una vita e l'ha sempre sospettato ed è stata ben felice di aiutarmi.
Eccomi come esempio vivente per tutti quanti che hanno dubbi o vacillamenti. Si, se ne può uscire, sì, ci si può convivere.
Sì, si può tornare a voler vivere anche se la vita ci prende per i fondelli e ci mette a dura prova.
Alcuni giorni meglio e alcuni peggio COME UN QUALSIASI ESSERE UMANO IN SALUTE.
Te lo posso testimoniare io come tantissime altre persone.
Io rispondo a tutti per stimolarli e spronarli, perchè ci sono passata e nessuno dovrebbe stare male e per giunta sentirsi solo e incompreso, cosa che i tuoi discorsi più volte indelicati sembrano saper fare.
Io non litigo con nessuno, ci mancherebbe. Non ti conosco, non so chi sei se non per quello che scrivi qui e di sicuro non ti giudico.
Ma la mia opinione è che:
1: hai la coda di paglia.
2: sei una persona indelicata, non nei miei confronti chi se ne frega, ma nei confronti di altri utenti in difficoltà. Sminuisci i problemi degli altri ed è una cosa bruttissima. Sii più empatica piuttosto.

Ora droppo il mic e torno al lavoro. Voglio sottolineare che non sono sono una bella persona e mai lo sono stata ma mi piace fare la paladina della giustizia di sta ceppa.
  • 0

Avatar utente
Hystèria
Amico level three
 
Stato:
Messaggi: 137
Iscritto il: 14/07/2021, 10:21
Località: Staceppa
Genere: Femminile

Ho fallito di nuovo

Messaggioda VeraVita » 25/11/2021, 14:17



Hystèria ha scritto:
Scusami, se te lo faccio notare, invece questi dottori e medici a fatti cosa fanno per i pazienti? Nel senso quante persone conosci guarite tramite i farmaci? Se glielo chiedi stanno peggio di prima. Tutto cambia quando capiscono che non è l'altro che può salvarli, quando capiscono che dentro di loro ci sono le risposte. Mi dispiace essere così diretta ma la penso così e ho voluto condividere nel mio piccolo il mio pensiero.
Buone cose

IO. Eccomi. Io sono guarita. Mi alzo dal letto, ho uno scopo nella vita, vado al lavoro tutti i giorni, ho degli obiettivi e dei sogni, esco di casa senza avere un attacco di panico (anche da sola), un compagno che mi ama e che amo con cui voglio costruire una famiglia, addirittura sono andata a convivere, io che per ben 3 anni, 3 LUNGHISSIMI ORRIBILI ANNI, non mi alzavo dal letto neanche per mangiare e ho sfiorato la depressione di pochissimo, una madre che dopo liti infinite e frasi di odio e rancore si è riconciliata con me.
Ho perso l'unica persona che mi capiva e nonostante questo vivo come atto di ribellione nei confronti di una vita che non è stata troppo magnanima con me.
IO.
ECCOMI.
Che nonostante avrò una vita accompagnata dalla depressione cronica, che nonostante devo combattere con me e i miei pensieri negativi, nonostante il dolore che ho provato non mi sono spezzata mai del tutto. Mi son rialzata. Mi sono riforgiata, sempre un pò ammaccata ma in grado di muovermi da sola.

Ora parlami della tua magia che io ti parlerò della mia scienza, delle sedute infinite, della pazienza e della professionalità del mio psicologo, della sensibilità e umanità della mia dottoressa che mi conosce da una vita e l'ha sempre sospettato ed è stata ben felice di aiutarmi.
Eccomi come esempio vivente per tutti quanti che hanno dubbi o vacillamenti. Si, se ne può uscire, sì, ci si può convivere.
Sì, si può tornare a voler vivere anche se la vita ci prende per i fondelli e ci mette a dura prova.
Alcuni giorni meglio e alcuni peggio COME UN QUALSIASI ESSERE UMANO IN SALUTE.
Te lo posso testimoniare io come tantissime altre persone.
Io rispondo a tutti per stimolarli e spronarli, perchè ci sono passata e nessuno dovrebbe stare male e per giunta sentirsi solo e incompreso, cosa che i tuoi discorsi più volte indelicati sembrano saper fare.
Io non litigo con nessuno, ci mancherebbe. Non ti conosco, non so chi sei se non per quello che scrivi qui e di sicuro non ti giudico.
Ma la mia opinione è che:
1: hai la coda di paglia.
2: sei una persona indelicata, non nei miei confronti chi se ne frega, ma nei confronti di altri utenti in difficoltà. Sminuisci i problemi degli altri ed è una cosa bruttissima. Sii più empatica piuttosto.

Ora droppo il mic e torno al lavoro. Voglio sottolineare che non sono sono una bella persona e mai lo sono stata ma mi piace fare la paladina della giustizia di sta ceppa.


Bè, ecco, scusami se te lo faccio notare ma il tuo discorso non regge. Cioè: tu mi scrivi che grazie ai dottori (una psicologa di una grande umanità) ti ha fatta uscire dalla tua quasi depressione. Scusami, se lo dico senza troppi veli, ma se tu neanche riuscivi a uscire di casa e a fare l'abc delle cose, significa che eri bella che depressa per i tuoi motivi X. Mi chiedo poi cosa ti abbia potuto dire la tua psicologa di così motivante e stimolante per farti riscoprire le cose belle della vita perché se è davvero così perché non le scrivi qui sul forum invece di tenerle gelosamente nella tua cassaforte personale. Se davvero ma davvero fosse stato così, perdonami, non voglio di certo farti crollare il tuo bel castello, non sarebbero più esistite persone depresse. Tra l'altro alcuni utenti non fanno altro che scrivere che vanno da anni dagli psicologi, poi gli psicologi li passano agli psichiatri e li fanno imbottire di farmaci e basta. Poi, se ci pensi scusami, ma un paziente è un cliente. Perchè gli fa arrivare i soldini. Per non parlare poi che tante persone pubblicano libri e scrivono proprio senza girarci intorno che se uno vuole stare bene si aiuta da solo. Che nessun medico potrà farti dimagrire se non sei tu a volerlo davvero ad esempio. Mica possono dimagrire loro al posto tuo. Caso mai, potranno dirti che in base alla loro esperienza facendo una dieta di un certo tipo si dimagrisce ma poi bisogna avere dentro di noi le forze e le motivazioni per fare le cose. Detto ciò se tu non ti fossi motivata da sola non saresti uscita dal tuo abisso. Inutile (con tutto rispetto) attribuire agli altri il motivo del nostro successo è un atto di infinito non amor proprio nei nostri confronti. Se proprio pensi che siano stati gli altri a salvarti potresti condividere con noi le parole e le cose a fatti che ti hanno salvata. Ecco, come la vedo e non raccontare il fatto in sé in maniera così chiusa e vaga.

Quella che tu definisci "magia" ne parlano da millenni grandissimi filosofi come Socrate e Aristotele che tutto dipende da noi, da come reagiamo ai fatti e di come ci sia sempre una scelta nella vita anche nelle situazioni più abissali e ingiuste. Mi scrivi che non mi conosci eppure non ci hai pensato due volte a volermi affossare o denigrare. Ho meditato molto sulle tue parole e ho riletto in maniera critica come posso aver offeso anche solo qualcuno con ciò che scrivo. E, sinceramente, non mi sento di aver scritto chissà cosa. Ho solo espresso il mio parere che è controcorrente. Mi dispiace ma non sono un cactus che sta lì fermo e non dice nulla io ho il sangue nelle vene che mi scorre. Anch'io ho vissuto e ho sofferto. Anch'io ho la mia storia da raccontare. Combatto in ciò in cui credo. Magari potrò sembrare anche una persona che si sente Dio in terra (per qualcuno che non vuole a tutti i costi non capire) ma per lo meno mi ha trasformato in una persona in una buona salute e in una donna forte con le sue idee che ha capito che l'amore è dentro sé stessi. Affermi che sminuisco il dolore degli altri ed è una cosa bruttissima. Io mi risulta che ho sempre scritto che non ci sia una classifica sul dolore degli altri, che se uno vuole star male per quello che vuole ben venga. Dico solo che bisogna spostare la propria attenzione (se si vuole stare bene) su tutte le cose belle che la vita ci omaggia nonostante le avversità. Uno potrebbe scrivere di più e più meglio su questo argomento ma si fa ciò che si può per aiutare l'umanità. Ad esempio io se faccio la spesa solidale non vado di certo a comprare il prodotto più costoso del supermercato ma compro qualcosa che posso permettermi. Quindi, scusami se te lo dico, ma sono una persona molto concreta ma questo mi fa capire che tu sia una persona che non sta molto bene con sé stessa che cerca lo scontro con gli altri per affermare sé stessa. Se capisci che puoi trovare la scusa per affermarti ed eleggerti la migliore di tutti allora trovi nutrimento per stare bene e vivere felice. Questo dalle tue parole mi fai intendere. Tra l'altro dici che non sei una bella persona eppure rispondi quasi sempre agli stessi post dove rispondo io. Una brutta persona risponde alle persone che stanno male? Bè, scusami se te lo dico ma se vuoi intendere che sei una bella persona per lo meno cerca di essere coerente e non umile ;-)
Io devo seguire me stessa e non l'opinione casuale della gente. Poi, se mi risponderai io non ti risponderò più. Non ho voglia di perdere il mio tempo (il mio tempo è prezioso) di chi non vuole capire e di chi dice tanto ma all'atto pratico non fa niente ma usa solo parole vaghe. Le vie del signore sono infinite. Se ti aspettavi che io mi mettessi a piangere per le cose che mi hai scritto o che cambiassi mi dispiace ma non lo faccio.
Cambio se lo ritengo necessario.
Detto questo ti ringrazio del tuo intervento, delle tue parole spese e ti auguro una buona giornata e una buona vita.
  • 0

VeraVita
Amico level five
 
Stato:
Messaggi: 226
Iscritto il: 04/09/2021, 10:44
Località: Roma
Citazione: "È strano come quando manca qualcosa, il mondo stia sempre a ricordartelo in tutta la sua bellezza"
Genere: Femminile

Ho fallito di nuovo

Messaggioda Hystèria » 25/11/2021, 15:19



O. Mio. Dio.
VeraVita ha scritto:Cioè: tu mi scrivi che grazie ai dottori (una psicologa di una grande umanità) ti ha fatta uscire dalla tua quasi depressione. Scusami, se lo dico senza troppi veli, ma se tu neanche riuscivi a uscire di casa e a fare l'abc delle cose, significa che eri bella che depressa per i tuoi motivi X.

Ho iniziato ad essere depressa a 20 anni. Si chiama distimia precoce googlala sapientino poco aggiornato.

VeraVita ha scritto: Mi chiedo poi cosa ti abbia potuto dire la tua psicologa di così motivante e stimolante per farti riscoprire le cose belle della vita perché se è davvero così perché non le scrivi qui sul forum invece di tenerle gelosamente nella tua cassaforte personale.

ma perchè diavolo dovrei custodirle gelosamente ma stai scherzando davvero?! Sono una persona umana e sensibile e proprio perchè adesso sto meglio voglio aiutare chi è indifficolta. Che ti devo dire, evidentemente non tutti siamo egoisti come te.
Senza contare che l'elisir magico di cura non esiste, ogni persona è diversa e ogni situazione e unica nel suo genere. Ciò non toglie che non possa provare a portare conforto e vicinanza dove serve. Piuttosto mi viene da chiedermi cosa ci fa una persona come te in questo forum...
VeraVita ha scritto:Se davvero ma davvero fosse stato così, perdonami, non voglio di certo farti crollare il tuo bel castello, non sarebbero più esistite persone depresse.

nah le tue parole vuote e sterili rispecchiano solo la tua delusione, i tuoi rimpianti e la sofferenza che provi. Non mi toccano, delle due mi dispiace se soffri così tanto da dover scaricare i tuoi malori sugli altri. Mi dispiace seriamente.
VeraVita ha scritto: Tra l'altro alcuni utenti non fanno altro che scrivere che vanno da anni dagli psicologi, poi gli psicologi li passano agli psichiatri e li fanno imbottire di farmaci e basta. Poi, se ci pensi scusami, ma un paziente è un cliente. Perchè gli fa arrivare i soldini. Per non parlare poi che tante persone pubblicano libri e scrivono proprio senza girarci intorno che se uno vuole stare bene si aiuta da solo. Che nessun medico potrà farti dimagrire se non sei tu a volerlo davvero ad esempio. Mica possono dimagrire loro al posto tuo. Caso mai, potranno dirti che in base alla loro esperienza facendo una dieta di un certo tipo si dimagrisce ma poi bisogna avere dentro di noi le forze e le motivazioni per fare le cose. Detto ciò se tu non ti fossi motivata da sola non saresti uscita dal tuo abisso.

Grazie per aver sottolineato l'ovvio hai vinto un premio intitolato "Cose che tutti sanno: come dire frasi comuni che conoscono tutti per apparire più colti."
Ovvio che il lavoro vien da me. E' stata la prima cosa che mi ha detto il mio psciologo: che avrei dovuto stringere i denti e impegnarmi perchè solo con la forza di volontà e il duro lavoro si può migliorare. Come in qualsiasi cosa.
Poi ovvio che è il suo lavoro, ringrazio che qualcuno abbia scoperto la psicoanalisi. Ringrazio che ci siano persone che hanno studiato e hanno scelto questa professione che se vogliamo dirla tutta non è facile. Come in tutte le cose ci sono persone poco professionali che se ne approfittano ma non facciamo di tutta l'erba un fascio. Piuttosto analizziamo questo tuo astio. Ti è successo qualcosa direttamente collegato a psicologi/psichiatri? E' per questo che li odi tanto?
VeraVita ha scritto:Se proprio pensi che siano stati gli altri a salvarti potresti condividere con noi le parole e le cose a fatti che ti hanno salvata.

beh io non ho problemi nessuno me l'hai mai chiesto e la ritenevo una cosa privata da condividere è ovvio poi che se qualcuno vuol chiedere io rispondo volentieri.
VeraVita ha scritto:Quella che tu definisci "magia" ne parlano da millenni grandissimi filosofi come Socrate e Aristotele che tutto dipende da noi, da come reagiamo ai fatti e di come ci sia sempre una scelta nella vita anche nelle situazioni più abissali e ingiuste.

Sì, poi la filosofia si è scissa in filosofia dell'io e della società e ha avuto innumerevoli diramazioni e correnti. Hai perso l'ultimo numero di Focus dove parlavano degli anni dopo l'antica Grecia.
VeraVita ha scritto:Mi scrivi che non mi conosci eppure non ci hai pensato due volte a volermi affossare o denigrare. Ho meditato molto sulle tue parole e ho riletto in maniera critica come posso aver offeso anche solo qualcuno con ciò che scrivo. E, sinceramente, non mi sento di aver scritto chissà cosa.

Esagerata. Mi dispiace se ti sei sentita offesa ma se pensi di non aver fatto nulla pecchi di superbia.
VeraVita ha scritto:Ho solo espresso il mio parere che è controcorrente. Mi dispiace ma non sono un cactus che sta lì fermo e non dice nulla io ho il sangue nelle vene che mi scorre.

Non è controcorrente è sterile e dannoso. Nessuno ti chiede di fare il cactus ma di essere un pelino più umana.
VeraVita ha scritto:ma per lo meno mi ha trasformato in una persona in una buona salute e in una donna forte con le sue idee che ha capito che l'amore è dentro sé stessi.

Sì ma ti ha tolto anche tanta simpatia ed empatia nei confronti degli altri. Libera di essere così per carità, ma perchè allora stai in un foum con noi disagiati mentali a dirci di tirarci su di morale, abbi pazienza.
VeraVita ha scritto:Ad esempio io se faccio la spesa solidale non vado di certo a comprare il prodotto più costoso del supermercato ma compro qualcosa che posso permettermi.

ma cosa diavolo centra ora in questo contesto. Allora io per controbattere ti rispondo che la Luna è un satellite e gira intorno alla Terra, tanto diciamo cose a caso.
VeraVita ha scritto:Quindi, scusami se te lo dico, ma sono una persona molto concreta ma questo mi fa capire che tu sia una persona che non sta molto bene con sé stessa che cerca lo scontro con gli altri per affermare sé stessa.

Ehm. No. Io cerco lo scontro con gli altri quando sono blasfemi dicendo strxxxxte che non sono divertenti. Tipo i terrappiattisti mi stanno vagamente simpatici e non mi arrabbio con loro.
VeraVita ha scritto: Bè, scusami se te lo dico ma se vuoi intendere che sei una bella persona per lo meno cerca di essere coerente e non umile ;-)

Ehm. Sarcasmo, questo sconosciuto ;-)
VeraVita ha scritto:Se ti aspettavi che io mi mettessi a piangere per le cose che mi hai scritto o che cambiassi mi dispiace ma non lo faccio.

Macchè mica sono così sadica ma ci mancherebbe. Semplicemente abbiamo due caratteri che entrano facilmente in conflitto. Scommetto sei del Capricorno, proprio non riesco ad andare d'accordo con le donne del Capricorno. O del Leone.
  • 0

Avatar utente
Hystèria
Amico level three
 
Stato:
Messaggi: 137
Iscritto il: 14/07/2021, 10:21
Località: Staceppa
Genere: Femminile

Prossimo

Torna a Forum sulla Mancanza di Autostima, sulla Timidezza e sull'Insicurezza

Chi c’è in linea in questo momento?

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron
Reputation System ©'