Sono circondata da persone toxic

Ci rivolgiamo a tutti coloro che sono arrabbiati e vogliono sfogare la propria rabbia per eliminarla in modo innocuo, grazie allo sfogo scritto.
Questo forum accoglie anche le vittime di bullismo e cyberbullismo e spera che chiunque venga carico di odio possa con lo sfogo allontanare da sé questo sentimento.

Sono circondata da persone toxic

Messaggioda Unapersona » 14/08/2021, 11:43



Sono circondata da persone tossiche. Ho sempre pensato di essere io il problema, che a limitarmi fosse la mia mente ma mi sto rendendo conto crescendo, che il piccolo insieme delle persone che fanno parte della mia quotidianità sono quelle che mi trasmettono maggiore insicurezza. No, non è la società a opprimermi, non è la mia scarsa autostima ma bensì il peso che do alle parole che mi vengono dette. Possibile che mi sento maggiormente giudicata dagli individui con cui ho un legame stretto anziché che dagli estranei? Ma la vera domanda é: perché sono proprio quelli che dovrebbero appoggiarmi e sostenermi ad avere una brutta opinione di me? Probabilmente non dovrebbe importarmi, insomma so perfettamente quel che valgo, il più delle volte, eppure in loro compagnia torno sempre a casa pensando: “e se avessero ragione?”
Una volta la mia migliore amica sentì la necessità di chiedere a bassa voce, poco distante da me, ma abbastanza vicino per poter ascoltare entrambe, conferma ad una persona, su chi delle due fosse più bella. Comportamento troppo infantile persino per lei. Eravamo fuori scuola dirette verso la via della casa, e questa ragazza, precisamente più grande perché amica della sua sorella maggiore, la salutò dietro di noi richiamando la sua attenzione. Quest’ultima accorgendosi della sua presenza le va incontro, lasciando me e un’altra avanti di qualche metro. Noi siamo rimaste ferme lì per darle la possibilità di scambiare due chiacchiere. Non potevo leggere il labiale della mia fantastica amica, ma percepii palesemente la situazione. La ragazza occhialuta, dopo la domanda che gli era stata fatta, mi rivolse uno sguardo veloce, per poi riprendere l’attenzione sulla mia amica ed esordire “è brutta, sei meglio tu” a tono di voce quasi impercettibile. Ho potuto notare lo sguardo soddisfatto della mia amica subito dopo aver ricevuto la notizia. Era più bella lei, ma perché le importava? Feci finta di nulla, ma a casa le scrissi un messaggio dicendo “sai che posso ascoltare quello che dici anche da lontano?” Non importa come finisce questo racconto, è solo un esempio per concretizzare il concetto. Basta sapere che siamo ancora amiche, ed è la persona che ho più vicino. Fa ridere.

P.s. evitate di dirmi che questi non sono problemi perché lo so, volevo solo sfogarmi perché sono un po’ demoralizzata in seguito a determinati avvenimenti.
  • 1

Avatar utente
Unapersona
Amico level one
 
Stato:
Messaggi: 12
Iscritto il: 24/11/2020, 15:28
Località: Napoli
Citazione: Ew peaple.
Genere: Femminile

Re: Sono circondata da persone toxic

Messaggioda Mirrorblame » 14/08/2021, 12:30



Unapersona ha scritto:Sono circondata da persone tossiche. Ho sempre pensato di essere io il problema, che a limitarmi fosse la mia mente ma mi sto rendendo conto crescendo, che il piccolo insieme delle persone che fanno parte della mia quotidianità sono quelle che mi trasmettono maggiore insicurezza. No, non è la società a opprimermi, non è la mia scarsa autostima ma bensì il peso che do alle parole che mi vengono dette. Possibile che mi sento maggiormente giudicata dagli individui con cui ho un legame stretto anziché che dagli estranei? Ma la vera domanda é: perché sono proprio quelli che dovrebbero appoggiarmi e sostenermi ad avere una brutta opinione di me? Probabilmente non dovrebbe importarmi, insomma so perfettamente quel che valgo, il più delle volte, eppure in loro compagnia torno sempre a casa pensando: “e se avessero ragione?”


Se sono tossici NON hanno ragione.
Sono tossici, quindi nocivi, pertanto vanno eliminati dalla propria vita. È assolutamente necessario, anzi forse il primo passo verso una vita di libertà e realizzazione.

Punto.

O in alternativa diventeranno dei pesi che ti appesantiranno le ali. Un cancro che avvelenerà la tua vita. Se loro andranno a picco ti trascineranno assieme a loro.

A me questo è successo. Nel mio caso riguarda la mia famiglia. E questa è la cosa peggiore che puo capitare nella vita di una persona.
Una famiglia tossica.
Sin dall'inizio mi hanno fatto credere di essere gente perfetta. Poi il tempo e le cose mi hanno svelato che non sono altro che un'ammasso rivoltante di acido, veleno e merda.
Delle miserabili teste di c***o.
Mi hanno rovinato la vita.

Liberatene. Taglia i ponti.
Se sono familiari questo sarà infinitamente più difficile (sul mio diario scriverò dei post belli lunghetti sulla questione).
Ma se sono amici non farti problemi. Non puoi immaginare quanto è facile oggi troncare i rapporti, anche fra persone con le quali se ne condivide uno di lunga data...
  • 1

Avatar utente
Mirrorblame
Amico Top Level
 
Stato:
Messaggi: 2620
Iscritto il: 19/06/2014, 7:07
Località: Nel baratro
Citazione: ‘Signore, – disse, – non ne posso più! Toglimi la vita, perché non valgo più dei miei padri’ (1Re 19:4,5)
Genere: Maschile

Sono circondata da persone toxic

Messaggioda simoxt98 » 14/08/2021, 13:12



Dici che non è la società ad opprimerti ma in realtà quella è la causa principale dell'oppressione delle famiglie e delle persone; quelli che fanno parte della tua quotidianità sono a loro volta oppressi da essa e automaticamente non possono fare a meno di opprimere anche te.
Per la cosa della migliore amica lascia stare; io non ho mai avuto più di 2 amici (che son durati poco) sin da piccolo, e ho smesso di farmi il problema se è importante avere amici o come devono essere.
Ultima cosa, nessuno è perfetto, nemmeno le persone che lo sembrano essere di più, e lascia stare QUALSIASI tipo di giudizio della gente perché la gente è egoista di natura.
Vuoi parlarci di questi determinati avvenimenti per spiegare meglio?
  • 0

simoxt98
Amico level one
 
Stato:
Messaggi: 42
Iscritto il: 11/08/2021, 22:17
Località: Emilia Romagna
Genere: Maschile

Re: Sono circondata da persone toxic

Messaggioda Mirrorblame » 14/08/2021, 16:29



simoxt98 ha scritto:Dici che non è la società ad opprimerti ma in realtà quella è la causa principale dell'oppressione delle famiglie e delle persone; quelli che fanno parte della tua quotidianità sono a loro volta oppressi da essa e automaticamente non possono fare a meno di opprimere anche te.


Anche se ciò è IN PARTE vero, non cambia assolutamente niente.

Si tratta di persone TOSSICHE. Non di persone oppresse o di antieroi dall'oscuro passato, ma di persone tossiche. Corrodono, avvelenano, consumano e distruggono ogni aspetto della tua vita finché non rimane più nulla da distruggere. E non si fermano di fronte a nulla, neppure di fronte alle tue suppliche, o a qualsiasi altra cosa tu faccia.
Credimi, è inutile. Il discorso va molto al di la della "società" e tocca anche diversi altri aspetti come la PERCEZIONE CHE SI HA della società, epoche storiche, situazioni familiari e atteggiamenti personali di fronte alle più svariate situazioni. Insomma, un "cipollozzo" di dinamiche.

E poi affermare questo concetto equivale ad una sorta di giustificazione, che alla fine potrebbe diventare una legittimazione del loro modo di comportarsi.
Il che è ASSOLUTAMENTE DA EVITARE. È pericolosissimo. Perché dal momento in cui ciò avviene la tua vita è completamente nelle loro mani. E ciò senza che tu neanche te ne renda conto.

Quindi il mio consiglio rimane quello di troncare con loro IMMEDIATAMENTE, ad ogni costo e con tutte le proprie forze.
Come hai letto ho avuto a che fare con pura tossicità, e ho adottato varie linee di pensiero e di comportamento.
Il 2007 ho anche tentato il suicidio più volte per ingestione di farmaci, ma poi ho desistito pensando a cose come: "si ma se faccio questo e quello saranno orgogliosi di meeeeee... Daranno più retta a meeeee... Daranno più libertà a meeeee... Vedranno qualcosa di più in meeeeee..."

Seh...

simoxt98 ha scritto:Ultima cosa, nessuno è perfetto, nemmeno le persone che lo sembrano essere di più, e lascia stare QUALSIASI tipo di giudizio della gente perché la gente è egoista di natura.


Quoto. Assolutamente.
  • 1

Avatar utente
Mirrorblame
Amico Top Level
 
Stato:
Messaggi: 2620
Iscritto il: 19/06/2014, 7:07
Località: Nel baratro
Citazione: ‘Signore, – disse, – non ne posso più! Toglimi la vita, perché non valgo più dei miei padri’ (1Re 19:4,5)
Genere: Maschile

Sono circondata da persone toxic

Messaggioda Unapersona » 14/08/2021, 19:24



simoxt98 ha scritto:Vuoi parlarci di questi determinati avvenimenti per spiegare meglio?



Ciao, prima di tutto c’è da comprendere il mio carattere. Spessissimo le persone, tendono ad offendermi probabilmente involontariamente, ogni volta che aprono bocca. Una volta mi ha confessato la mia migliore amica, che da per scontato a me non interessi minimamente di quello che gli altri possano pensare di potenzialmente negativo sul mio conto. Insomma, per intenderci, sono bravissima a camuffare le mie emozioni in modo tale da non far trasparire debolezza. Sono così abituata ad attuare questa autodifesa che mi viene naturale, non me ne rendo conto. Con queste parole non voglio giustificarla, intendo solo dire che ho convinto tutti che le cose mi scivolino di dosso, dando il via libera alle offese. Commentano la mia vita in maniera così negativa tutti i giorni che anche se sono piccole cose, sommate tutte insieme mi stanno iniziando a star strette. Se mi fanno notare quelli che sarebbero i miei difetti estetici, “per controbattere” ci ironizzo sopra per non far notare che in realtà mi sta dando fastidio il gesto. Ma questo non succede solo su questi fattori futili, ma anche in ambito scolastico. Prima di iscrivermi all’università avevo preso in considerazione una facoltà a numero chiuso perché ero e sono orientata verso quegli sbocchi lavorativi. Non hanno fatto che ripetermi, che non mi vedevano proiettata nel mondo dell’università in generale. Mi sono dovuta subire quei finti consigli del tipo “non far spendere soldi ai tuoi se poi non studi” oppure “guarda il tuo voto della maturità” (era un 75). Morale della favola, alla fine credo di non prenotarmi più per quel test di ammissione. La colpa è mia perché mi faccio scoraggiare inutilmente, ed è proprio questo il problema. Quando mi fidanzai in maniera più ufficiale e seria la prima volta, portando a casa il mio ex ragazzo, i miei genitori si rifiutarono di legarsi più di tanto a lui perché erano convinti lo stessi solo prendendo in giro. Perché? Secondo mia mamma sono incapace di provare empatia per le persone e sono fatta solo per le cose occasionali. Insomma mi aveva quasi convinta di questa descrizione così contorta di me stessa. Vi evito di elencare le battutine poco carine sul mio conto davanti a lui, ma basta pensare che mia mamma lo ha spronato a conoscere altre persone perché lui meritava di meglio. Sono quasi sicura di non avergli mai dato motivo di pensarlo. In realtà credo non abbia funzionato proprio per la mia instabile situazione famigliare. Non so se queste piccolezze rendono il concetto. Spero non ti sia annoiato a leggere. :)
  • 0

Avatar utente
Unapersona
Amico level one
 
Stato:
Messaggi: 12
Iscritto il: 24/11/2020, 15:28
Località: Napoli
Citazione: Ew peaple.
Genere: Femminile

Re: Sono circondata da persone toxic

Messaggioda Unapersona » 14/08/2021, 19:37



.
  • 0

Avatar utente
Unapersona
Amico level one
 
Stato:
Messaggi: 12
Iscritto il: 24/11/2020, 15:28
Località: Napoli
Citazione: Ew peaple.
Genere: Femminile

Sono circondata da persone toxic

Messaggioda Middlegame » 14/08/2021, 20:06



Unapersona ha scritto:
Ciao, prima di tutto c’è da comprendere il mio carattere. Spessissimo le persone, tendono ad offendermi probabilmente involontariamente, ogni volta che aprono bocca. Una volta mi ha confessato la mia migliore amica, che da per scontato a me non interessi minimamente di quello che gli altri possano pensare di potenzialmente negativo sul mio conto. Insomma, per intenderci, sono bravissima a camuffare le mie emozioni in modo tale da non far trasparire debolezza. Sono così abituata ad attuare questa autodifesa che mi viene naturale, non me ne rendo conto. Con queste parole non voglio giustificarla, intendo solo dire che ho convinto tutti che le cose mi scivolino di dosso, dando il via libera alle offese. Commentano la mia vita in maniera così negativa tutti i giorni che anche se sono piccole cose, sommate tutte insieme mi stanno iniziando a star strette. Se mi fanno notare quelli che sarebbero i miei difetti estetici, “per controbattere” ci ironizzo sopra per non far notare che in realtà mi sta dando fastidio il gesto. Ma questo non succede solo su questi fattori futili, ma anche in ambito scolastico. Prima di iscrivermi all’università avevo preso in considerazione una facoltà a numero chiuso perché ero e sono orientata verso quegli sbocchi lavorativi. Non hanno fatto che ripetermi, che non mi vedevano proiettata nel mondo dell’università in generale. Mi sono dovuta subire quei finti consigli del tipo “non far spendere soldi ai tuoi se poi non studi” oppure “guarda il tuo voto della maturità” (era un 75). Morale della favola, alla fine credo di non prenotarmi più per quel test di ammissione. La colpa è mia perché mi faccio scoraggiare inutilmente, ed è proprio questo il problema. Quando mi fidanzai in maniera più ufficiale e seria la prima volta, portando a casa il mio ex ragazzo, i miei genitori si rifiutarono di legarsi più di tanto a lui perché erano convinti lo stessi solo prendendo in giro. Perché? Secondo mia mamma sono incapace di provare empatia per le persone e sono fatta solo per le cose occasionali. Insomma mi aveva quasi convinta di questa descrizione così contorta di me stessa. Vi evito di elencare le battutine poco carine sul mio conto davanti a lui, ma basta pensare che mia mamma lo ha spronato a conoscere altre persone perché lui meritava di meglio. Sono quasi sicura di non avergli mai dato motivo di pensarlo. In realtà credo non abbia funzionato proprio per la mia instabile situazione famigliare. Non so se queste piccolezze rendono il concetto. Spero non ti sia annoiato a leggere. :)


Ciao, leggendo il tuo messaggio iniziale del post e questa tua risposta mi viene da dirti brutalmente di mandare a quel paese tutte queste persone di cui parli. Come ti sei accorta anche tu, alcune tue amicizie sono Tossiche, ci sono passato anche io sfortunatamente e soprattutto come descrivi in questa tua risposta attuavo anche io un comportamento simile. Non riuscivo ad aprirmi con gli altri (cosa che tutt'ora non mi è facile fare) e quindi alcuni "amici" si sentivano giustificati al poter praticamente insultare quello che facevo o a sminuirmi. Queste persone proveranno sempre a giustificarsi dicendo che non pensavano di farti stare male o cose del genere, ma non sono giustificazioni accettabili, per capire che dire certe cose a degli amici è sbagliato, basta possedere un minimo di empatia e che se fossero loro a sentirsi dire certe cose ci starebbero male.
Non ti sto ovviamente consigliando di tagliare per forza i ponti con queste persone (è una cosa che puoi fare solo se te la senti) però ti consiglio vivamente di essere molto schietta e di dirgli in faccia che questo loro comportamento non ti fa stare e che non è qualcosa che sei disposta ad accettare. Se dovessero poi comportarsi ancora così, puoi sempre iniziare ad allontanarti e vedrai che incontrerai persone migliori.
Sulla parte riguardo la tua famiglia mi spiace, ti consiglio di parlare anche con loro per fargli capire che l'idea che si sono fatti di te non è corretta e che non ti fa stare bene che proiettino questa loro idea addirittura agli altri.
  • 0

Avatar utente
Middlegame
Amico level five
 
Stato:
Messaggi: 210
Iscritto il: 25/08/2020, 22:14
Località: Milano
Citazione: La morte è più leggera di una piuma, il dovere più pesante di una montagna
Genere: Maschile

Sono circondata da persone toxic

Messaggioda simoxt98 » 14/08/2021, 21:20



Unapersona ha scritto:
simoxt98 ha scritto:Vuoi parlarci di questi determinati avvenimenti per spiegare meglio?



Ciao, prima di tutto c’è da comprendere il mio carattere. Spessissimo le persone, tendono ad offendermi probabilmente involontariamente, ogni volta che aprono bocca. Una volta mi ha confessato la mia migliore amica, che da per scontato a me non interessi minimamente di quello che gli altri possano pensare di potenzialmente negativo sul mio conto. Insomma, per intenderci, sono bravissima a camuffare le mie emozioni in modo tale da non far trasparire debolezza. Sono così abituata ad attuare questa autodifesa che mi viene naturale, non me ne rendo conto. Con queste parole non voglio giustificarla, intendo solo dire che ho convinto tutti che le cose mi scivolino di dosso, dando il via libera alle offese. Commentano la mia vita in maniera così negativa tutti i giorni che anche se sono piccole cose, sommate tutte insieme mi stanno iniziando a star strette. Se mi fanno notare quelli che sarebbero i miei difetti estetici, “per controbattere” ci ironizzo sopra per non far notare che in realtà mi sta dando fastidio il gesto. Ma questo non succede solo su questi fattori futili, ma anche in ambito scolastico. Prima di iscrivermi all’università avevo preso in considerazione una facoltà a numero chiuso perché ero e sono orientata verso quegli sbocchi lavorativi. Non hanno fatto che ripetermi, che non mi vedevano proiettata nel mondo dell’università in generale. Mi sono dovuta subire quei finti consigli del tipo “non far spendere soldi ai tuoi se poi non studi” oppure “guarda il tuo voto della maturità” (era un 75). Morale della favola, alla fine credo di non prenotarmi più per quel test di ammissione. La colpa è mia perché mi faccio scoraggiare inutilmente, ed è proprio questa problema. Quando mi fidanzai in maniera più ufficiale e seria la prima volta, portando a casa il mio ex ragazzo, i miei genitori si rifiutarono di legarsi più di tanto a lui perché erano convinti lo stessi solo prendendo in giro. Perché? Secondo mia mamma sono incapace di provare empatia per le persone e sono fatta solo per le cose occasionali. Insomma mi aveva quasi convinta di questa descrizione così contorta di me stessa. Vi evito di elencare le battutine poco carine sul mio conto davanti a lui, ma basta pensare che mia mamma lo ha spronato a conoscere altre persone perché lui meritava di meglio. Sono quasi sicura di non avergli mai dato motivo di pensarlo. In realtà credo non abbia funzionato proprio per la mia instabile situazione famigliare. Non so se queste piccolezze rendono il concetto. Spero non ti sia annoiato a leggere. :)

E' che secondo me se gli altri pensano che a te non frega niente, loro come dici tu continuano a farlo pensando che tu sia un tipo che non se la prende; invece sarebbe meglio tirare fuori la vera difesa che serve per contrastarli. Fa nulla che sei femmina o maschio, se le lasci trattarti come vogliono loro finisci per ammalarti tu, e bisogna reagire e mettersi sulla difensiva.
Fai vedere invece come ti stanno sulle palle le cose che dicono gli altri e reagisci in qualche modo; così invece di accumulare inizi a scomporre e ridurre la negatività degli altri nei tuoi confronti. Anche quando ti sfottono sull'aspetto fisico dici qualcosa invece di ironizzare, credimi peggiora solo il tutto ironizzarci sopra. Il mio voto della maturità comunque era un 60 e se volessi mai fare l'università sarei pronto in qualsiasi momento, solo che non ho voglia di studiare, quindi tu con 75 sono sicuro che ce la faresti molto bene. Poi per la cosa che dici che ti fai scoraggiare dagli altri inutilmente è perché in qualche modo cerchi di dipendere dall'opinione degli altri (non ti giudico per questo perché anche io ero così ma son cambiato per poter vivere in pace con me stesso) e non riesci a vedere la tua vita unicamente dal tuo punto di vista :)
Anche per la tua famiglia, siccome non sanno comportarsi, tu smetti di farti dare consiglio da loro se non sono bravi a dartelo, pensaci tu stessa da sola ^_^
  • 1

simoxt98
Amico level one
 
Stato:
Messaggi: 42
Iscritto il: 11/08/2021, 22:17
Località: Emilia Romagna
Genere: Maschile

Sono circondata da persone toxic

Messaggioda Gattanera20 » 10/09/2021, 17:53



La chiami ancora migliore amica? Una cosí dovevi scaricarla subito. Una che si preoccupare di essere più bella di te è una stupida ochetta. Bloccala subito. Ti stai facendo insultare da una cretina. Ti meriti persone migliori ma devi esser capace a tagliare con tutte le persone tossiche altrimenti se subisci e continui a subire non cambierà nulla nella tua vita.
  • 0

Avatar utente
Gattanera20
Amico level two
 
Stato:
Messaggi: 77
Iscritto il: 19/09/2020, 16:37
Località: La città dentro al mare
Citazione: VALAR MORGHURIS
( spero che qualcuno di voi sappia rispondere nel modo giusto)
Genere: Femminile

Sono circondata da persone toxic

Messaggioda Karan » 10/09/2021, 18:49



Unapersona ha scritto:Sono circondata da persone tossiche. Ho sempre pensato di essere io il problema, che a limitarmi fosse la mia mente ma mi sto rendendo conto crescendo, che il piccolo insieme delle persone che fanno parte della mia quotidianità sono quelle che mi trasmettono maggiore insicurezza. No, non è la società a opprimermi, non è la mia scarsa autostima ma bensì il peso che do alle parole che mi vengono dette. Possibile che mi sento maggiormente giudicata dagli individui con cui ho un legame stretto anziché che dagli estranei? Ma la vera domanda é: perché sono proprio quelli che dovrebbero appoggiarmi e sostenermi ad avere una brutta opinione di me? Probabilmente non dovrebbe importarmi, insomma so perfettamente quel che valgo, il più delle volte, eppure in loro compagnia torno sempre a casa pensando: “e se avessero ragione?”
Una volta la mia migliore amica sentì la necessità di chiedere a bassa voce, poco distante da me, ma abbastanza vicino per poter ascoltare entrambe, conferma ad una persona, su chi delle due fosse più bella. Comportamento troppo infantile persino per lei. Eravamo fuori scuola dirette verso la via della casa, e questa ragazza, precisamente più grande perché amica della sua sorella maggiore, la salutò dietro di noi richiamando la sua attenzione. Quest’ultima accorgendosi della sua presenza le va incontro, lasciando me e un’altra avanti di qualche metro. Noi siamo rimaste ferme lì per darle la possibilità di scambiare due chiacchiere. Non potevo leggere il labiale della mia fantastica amica, ma percepii palesemente la situazione. La ragazza occhialuta, dopo la domanda che gli era stata fatta, mi rivolse uno sguardo veloce, per poi riprendere l’attenzione sulla mia amica ed esordire “è brutta, sei meglio tu” a tono di voce quasi impercettibile. Ho potuto notare lo sguardo soddisfatto della mia amica subito dopo aver ricevuto la notizia. Era più bella lei, ma perché le importava? Feci finta di nulla, ma a casa le scrissi un messaggio dicendo “sai che posso ascoltare quello che dici anche da lontano?” Non importa come finisce questo racconto, è solo un esempio per concretizzare il concetto. Basta sapere che siamo ancora amiche, ed è la persona che ho più vicino. Fa ridere.

P.s. evitate di dirmi che questi non sono problemi perché lo so, volevo solo sfogarmi perché sono un po’ demoralizzata in seguito a determinati avvenimenti.



Ciao, ho letto tutta la discussione.
È giusto che chi ti sta vicino dovrebbero essere i primi a incoraggiarti. Per il fatto che non reagisci alle offese, non solo è giusto ma è anche un comportamento signorile. Possibilmente vanno sempre evitate le discussioni. Se poi qualcuno vuole vederti triste e nervosa, e non ci riesce, gli scorretti sono loro, che così facendo ti offendono, non tu. Una famiglia dovrebbe aiutarti e non metterti i bastoni tra le ruote.
Cose del genere in realtà sono problemi perché i giudizi inutili, peggio ancora se offese, danno fastidio e rovinano la giornata. I problemi li hanno gli altri che offendono, non tu che sei educata. Ciao.
  • 0

Karan
Amico level two
 
Stato:
Messaggi: 94
Iscritto il: 28/05/2021, 18:42
Località: Italia
Genere: Maschile


Torna a Forum sul Bullismo, sulla Rabbia e sull'Odio

Chi c’è in linea in questo momento?

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron
Reputation System ©'