il signore degli aneliti, il ritorno dell'angoscia

In questa sezione possiamo parlare dei traumi del passato, di psicologia e dei problemi in genere.
Questo è anche il forum sullo sfogo dei propri sensi di colpa.

il signore degli aneliti, il ritorno dell'angoscia

Messaggioda Enomis » 31/03/2021, 17:26



Buonasera, spiego brevemente la situazione: conosco da 7 anni questa amica, con la quale nel corso del tempo ho formato un rapporto di solida amicizia, al punto da fare praticamente quasi ogni attività con lei; ora, (io 31 anni, lei 29) avviene una separazione, lei andrà a vivere con il fidanzato a più di 400 km di distanza, e questo significherà che le attività che svolgevo insieme a lei, e la frequenza con cui le svolgevo, non saranno più possibili, e questo mi fa sentire tremendamente vuoto e angosciato perchè ho notato che quasi tutto quello che facevo insieme a lei, lo facevo perchè c'era lei, e non sempre (anzi poche volte) perchè m'interessava a me, il punto è che le facevo perchè c'era lei! Ho anche più volte dato buca o trovato scuse con altri amici perchè dovevo vedermi con lei.
Ho notato parallelismi con le storie d'amore finite male, anche se non è questo il caso, direi più amor platonico, o dipendenza affettiva.
Lei ha un carattere forte e dominante al contrario di me, che ho un carattere più evitativo e passivo, il fatto è che questa separazione mi fa una paura e una tristezza tremende, non tanto per la paura della perdita, che di fatto la potrò andare a trovare qualche fine settimana, ma proprio a causa di questo vuoto che si viene a creare che non so come colmare, e le ho provate tutte, distrazioni di ogni genere, alcolici, videogiochi, dedicare tempo agli altri amici, ora sto riempiendo le giornate (passo l'intera giornata a lavoro da solo, e tornando a casa lo sono ancora), a guardare video sulla solitudine, sul cambiare vita, sulla motivazione, ma la verità è che non riesco a contrastare in nessun modo quel senso di angoscia che mi pervade mentre per la tristezza ho trovato che invertire la frase "sono triste perchè sono solo" in "sono triste perchè ho bisogno di altre persone per essere felice" mi fa sentire più sollevato, ma sulla paura proprio non ci riesco, mi blocco, e sento questo magone dal plesso solare alla gola, se ne parlo, o se la mia amica parla della sua partenza (che avverrà tra un mese) mi vengono dei forti colpi di tosse e una sensazione di stretta alla gola, per favore vi chiedo aiuto o anche solo qualche consiglio perchè da solo non so proprio più cosa fare, altro punto dolente mi dico di dover cambiare vita (vorrei farlo in maniera radicale, spostandomi in un'altra zona lontano da tutti e ripartire da zero), ma anche qua non so da dove partire anche perchè quando prende l'angoscia (io la chiamo paura perchè mi è più familiare) mi sento come esplodere dentro e tutto ciò che vorrei in quel momento è farla finita (ma solo in quel momento, appena passa l'ansia, tutto torna come prima).
Questo è sia uno sfogo, sia una richiesta consigli, se ci fosse qualcuno che si identifica anche solo in parte con quanto dico e abbia trovato delle risorse utili a superare tristezza, senso di vuoto, paura (angoscia, ansia e derivati), e sensazione di non saper che cosa fare nella propria vita, ma anche solo chi avesse consigli, idee, o semplicemente voglia di raccontare la sua o dar supporto, vi invito a rispondere, anche monosillabico, se lo ritenete opportuno
Grazie in anticipo a chiunque mi risponda e mi dispiace che alla fine il post sia lungo
  • 0

Enomis
Amico level one
 
Stato:
Messaggi: 31
Iscritto il: 25/08/2018, 13:53
Località: Novara
Genere: Maschile

il signore degli aneliti, il ritorno dell'angoscia

Messaggioda Enomis » 31/03/2021, 17:27



Ultima cosa che ho notato, quando mi trovo in stati negativi, e solo in quei momenti, vivo come se avessi addosso le peggior cose al mondo, mentre appena mi sento sollevato, o in un altro stato d'animo, è come se niente di quanto avessi vissuto il momento antecedente fosse mai accaduto, per esempio adesso che sto finendo il post mi sento più sollevato, e inizio a pensare che forse sia meglio non pubblicarlo, perchè se qualcuno andasse a vedere i post che avevo scritto solo qualche mese fa mi sento incoerente (parlo dei post in cui consigliavo come e dove fare nuove amicizie, sulla positività e via dicendo), ebbene dicevo così perchè in quel periodo avevo la certezza che la mia amica restasse qua almeno per un bel pò, ma ora l'ansia anticipatoria, il vuoto, la paura e la tristezza mi hanno come trasformato in una persona diversa
  • 0

Enomis
Amico level one
 
Stato:
Messaggi: 31
Iscritto il: 25/08/2018, 13:53
Località: Novara
Genere: Maschile

il signore degli aneliti, il ritorno dell'angoscia

Messaggioda Ales5 » 31/03/2021, 19:09



Ciao Enomis,
sbaglierò ma sto cercando di inquadrare la tua storia in base alle mie esperienze affettive (che essendo molto personali, non possono essere un metro universale di misura).
Dici di "... parallelismi con le storie d'amore finite male, anche se non è questo il caso, direi più amor platonico, o dipendenza affettiva.". Sembra pari pari una delle mie storie affettive, solo che io ne ero innamorato pazzamente ma non potevo lasciarlo trasparire, la mia "amica" aveva già un fidanzato. Ho preferito la sua (loro) felicità tirandomi da parte.

E' molto comprensibile che tu abbia acquisito "interessi" solo perché legati alla sua presenza, ed ora ti sembrino inutili. Purtroppo come hai ben indicato, avendo lei un carattere forte e tu passivo, hai accettato senza chiedere contropartita.
Ma adesso devi sicuramente pensare a cambiare vita, esattamente come si deve reagire dopo una storia d'amore finita male. Riprenditi i tuoi spazi, le tue libertà. Se ne hai trascurati, rispolvera amici ed interessi precedenti o fattene di nuovi. Combatti questo senso di solitudine trovando motivazioni per entrare in relazione con altre persone. Non ti lasciare abbattere, perché sebbene doloroso, si chiude una fase della tua vita; ma se ne apre una nuova. E sei ancora troppo giovane per fare le somme, magari la svolta che ti darà la felicità è appena dietro l'angolo, forse questa separazione ti è necessaria per poterla cogliere.
  • 0

Avatar utente
Ales5
Amico level one
 
Stato:
Messaggi: 41
Iscritto il: 06/03/2021, 16:27
Località: Lecco
Citazione: Felicità è dedicarsi a chi si ama
Genere: Maschile

il signore degli aneliti, il ritorno dell'angoscia

Messaggioda germano » 01/04/2021, 10:14



Enomis ha scritto:Ultima cosa che ho notato, quando mi trovo in stati negativi, e solo in quei momenti, vivo come se avessi addosso le peggior cose al mondo,

E' così per tutti.
E' quel che si dice "vedere tutto nero".

mentre appena mi sento sollevato, o in un altro stato d'animo, è come se niente di quanto avessi vissuto il momento antecedente fosse mai accaduto, per esempio adesso che sto finendo il post mi sento più sollevato, e inizio a pensare che forse sia meglio non pubblicarlo

E' il fenomeno naturale che permette agli psicologi di guadagnare un sacco di soldi semplicemente lasciando parlare i loro poll...ehm pazienti.

Per quanto riguarda li tuo caso specifico di questa discussione, direi che semplicemente non è altro che l'ennesimo caso che conferma la regola de "le amicizie vanno e vengono" e più in generale "finchè sei vivo non raggiungerai mai la serenità stabile e incondizionata".
Quindi, niente... rimboccati le maniche e riparti.


Germano
  • 0

Avatar utente
germano
Amico level nine
 
Stato:
Messaggi: 418
Iscritto il: 08/05/2020, 14:59
Località: saronno (va)
Citazione: ...se non bestemmio, guarda..!
Genere: Maschile

il signore degli aneliti, il ritorno dell'angoscia

Messaggioda Un uomo in cerca di sé » 01/04/2021, 15:11



Ciao! Voglio dire la mia in quanto mi sono ritrovato molto nei pensieri che hai espresso nella seconda parte del tuo post. Vado con ordine:

fai il punto della situazione. Metti per iscritto gli obbiettivi che vuoi raggiungere (che siano obbiettivi concreti, come ad esempio imparare una nuova lingua o dimagrire 15 kg) e datti una scadenza per raggiungerli (es. 27 luglio 2021). Non devono essere per forza solo obbiettivi difficilissimi, mettici anche cose banali come riordinare un armadio, iniziare a mangiare più frutta o impegnarti tot minuti al giorno nell'allenamento fisico. Sono tutte cose che hanno un'utilità pratica e aumentano l'autostima.

Dopodiché, scriviti anche quello che ti piace o che ti piacerebbe fare (hobby, interessi etc.). Pianifica i momenti da dedicare durante la giornata a queste cose, nel tempo che non dedichi al lavoro.

Non trascurare gli amici, anzi approfitta di questa occasione per rinforzare rapporti che magari si erano indeboliti.

Pratica degli esercizi di rilassamento, ti aiuteranno a controllare meglio i momenti di angoscia quando si presenteranno.

Se vuoi possiamo parlare meglio su Telegram o Discord. Ti scrivo una mail con i miei contatti. :hi:
  • 0

Un uomo in cerca di sé
Amico level one
 
Stato:
Messaggi: 40
Iscritto il: 30/01/2020, 12:03
Località: Roma
Genere: Maschile

il signore degli aneliti, il ritorno dell'angoscia

Messaggioda Enomis » 06/04/2021, 14:22



Ringrazio tutti quanti per le preziose risposte, porto aggiornamenti a riguardo, la situazione con questa amica è ahimè degenerata, settimana scorsa mi arriva la notizia che ero in lista per la vaccinazione (lavoro in un ospedale), da dubbioso e contrariato (ma non complottista)mi sono trovato obbligato a farla, e la ragazza in questione (che è invece sempre stata no vax accanita) mi ha invitato s non farlo, aiutandomi a cercare una scappatoia invitandomi sd evitare la vaccinazione chiedendo mutua al medico oer prendere tempo e intanto cercare un nuovo lavoro.
Io però ho ritenuto l'idea poco realizzabile, insomma, dove trovo lavoro in breve tempo in questi tempi? Io lavoro oer una ditta esterna che opera in una clinica, la clinica ha richiesto l'obbligo vaccinale agli operai, e il datore di lavoro mi ha gentilmente detto che fuori dalla clinica non ha bisogno di me. Assillato da queste motivazioni mi sono lasciato convincere a fare la puntura, e appena ho detto alla mia amica (che considero una sorella) della scelta, lei mi ha riposto di fare una buona vita, che non ci sarebbe stata più e che ha perso completamente la fiducia in me per cui per lei non avrebbe più senso essere amici. A nulla è servito farmi trovare davanti casa sua il pomeriggio mentre tornava a lavoro e chiederle in ginocchio implorando di ripensarci, dicendole (in preda ad uno stato di panico che da uno a dieci aveva balore di ottomila) che senza la sua amicizia la mia vita non aveva senso e che mi sarei anche suicidato (lo pensavo davvero in quel momento), e lei irremovibile continuaava a ripetermi di andare a casa a riposare e che non voleva un untore e non gli serviva avere accanto gente debole, che le ho assestato un colpo basso e via dicendo. Tutta questa pietosa scena è durata per mezz'ora e si è conclusa con la sua frase "forse ci ripenso" che mi ha fatto uscire da casa sua. Appena fuori è avvenuto il miracolo, mi sentivo una persona nuova, sono tornato a casa e ho rafforzato questo stato superiore che ho chiamato"benessere perpetuo" usando tecniche di PNL tra cui l'ipnosi e l'ancoraggio, legando questo stato a qualunque possibile azione o comportamento, in modo da poterci ricadere di continuo, e così è tuttora, da giovedì scorso, un po'ogni tanto ripenso alla cosa, con dispiacere, ma mi ripeto che tanto tornerà prima o poi e se anche non lo facesse va bene così che vivere nel bisogno di altri, attualmente sto guardando video sul cambiare vita e riprendendo in mano il mio antico interesse, quello che Gurdjieff chiamava "lavoro su di sé"
  • 0

Enomis
Amico level one
 
Stato:
Messaggi: 31
Iscritto il: 25/08/2018, 13:53
Località: Novara
Genere: Maschile

il signore degli aneliti, il ritorno dell'angoscia

Messaggioda Ātman » 06/04/2021, 14:30



Se una "amica" ti molla per una vaccinazione, è meglio lasciarla andare.
Continua a lavorare su te stesso, è la cosa migliore.
  • 1

Avatar utente
Ātman
Amico Top Level
 
Stato:
Messaggi: 1715
Iscritto il: 10/09/2016, 9:06
Citazione: अयम् आत्मा ब्रह्म
Genere: Maschile

il signore degli aneliti, il ritorno dell'angoscia

Messaggioda Enomis » 07/04/2021, 11:07



Infatti è proprio questa la mia decisione, se per uno è più importante un'idea che una persona, rimanga in compagnia dell'idea; adesso mi sento molto più forte rispetto a prima, inizio a non temere più la solitudine come invece facevo e a pensare a migliorarmi, devo solo capire come e cosa cambiare della mia vita, adesso che riesco a vedere cosa non andava fino a ieri, questo è il mio attuale obiettivo
  • 0

Enomis
Amico level one
 
Stato:
Messaggi: 31
Iscritto il: 25/08/2018, 13:53
Località: Novara
Genere: Maschile


Torna a Bisogno di sfogarsi su Problemi in genere

Chi c’è in linea in questo momento?

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Reputation System ©'