Riuscite ad accettarvi per ciò che siete?

In questa sezione possiamo parlare dei traumi del passato, di psicologia e dei problemi in genere.
Questo è anche il forum sullo sfogo dei propri sensi di colpa.

Riuscite ad accettarvi per ciò che siete?

Messaggioda Massimiliano89 » 04/09/2021, 11:29



Qual è il rapporto che avete con i vostri difetti, problemi etc.?
Come è la vostra reazione? Riuscite ad abbracciarvi e ad accettarvi per come siete indipendentemente dal giudizio degli altri, oppure siete in lotta con voi stessi?
Nella seconda ipotesi, quali strategie utilizzate per fare pace con voi stessi? Parlo sia di farmaci che di strategie di comportamento.
  • 0

Avatar utente
Massimiliano89
Amico level thirteen
 
Stato:
Messaggi: 621
Iscritto il: 09/06/2013, 23:08
Località: Procincia di Roma
Genere: Maschile

Riuscite ad accettarvi per ciò che siete?

Messaggioda YoungAndUgly » 04/09/2021, 14:17



Io mi sa che ho cominciato oggi ad accettarmi per come sono. È stata solo una seduta ma ha già sortito degli effetti. Il percorso è ancora lungo naturalmente, in ogni caso oggi ho finalmente deciso di accettare questa sfida con la vita e la vincerò.
  • 2

YoungAndUgly
Amico level one
 
Stato:
Messaggi: 38
Iscritto il: 03/08/2021, 15:53
Località: Via Crucis
Citazione: DIE!
Genere: Maschile

Riuscite ad accettarvi per ciò che siete?

Messaggioda L'Astronomo Incompreso » 04/09/2021, 15:12



Tutti abbiamo difetti, c'e' chi si concentra di piu' su essi, e chi meno.
Io tutto sommato non ci penso molto ai miei difetti, li accetto. A volte mi fanno stare male si, ma a chi i difetti fanno stare bene? Bisogna ricordare che nessuno in questa vita e' perfetto, nessuno ha il massimo in tutto cio' che vuole. Quindi per stare bene bisogna capire che se ho (esempio) un piede piatto o sono grasso non e' la fine del mondo. Fanno stare male? A volte si, soprattutto se si pensa troppo a queste cose, alle mancanze che abbiamo. Si puo' stare bene avendo difetti fisici o psicologici? Assolutamente si. Dipende da come reagiamo. Io vengo da un periodo di merda durato anni, ora sto meglio, a volte sto ancora male e succede quando non faccio nulla e penso troppo...cioe' quando mi concentro su cose che non posso cambiare.
Che poi le cose piu' importanti possiamo averle tutti, ce li ha anche con non ha niente a volte ed e' peggio di noi.
  • 2

Avatar utente
L'Astronomo Incompreso
Amico level two
 
Stato:
Messaggi: 83
Iscritto il: 15/03/2020, 18:35
Località: Vicino Saturno
Citazione: Quando smetti di chiedere aiuto e' il momento di preoccuparsi davvero.
Genere: Maschile

Riuscite ad accettarvi per ciò che siete?

Messaggioda Semir88 » 04/09/2021, 15:57



Ormai a 35 cosa dovrei ancora fare? Se una persona mi vuole si piglia tutto il pacchetto, pregi e difetti...nessuna ha avuto ancora tanto coraggio. Forse la Vika che mi ha sopportato due anni :huh:
  • 0

Avatar utente
Semir88
Amico level seven
 
Stato:
Messaggi: 309
Iscritto il: 04/04/2020, 20:59
Località: Turin
Occupazione: Single
Genere: Maschile

Riuscite ad accettarvi per ciò che siete?

Messaggioda Yutmoren » 04/09/2021, 17:30



Non ho problemi ad accettare me stessa, sono gli altri che non accetto, dovrebbero sparire tutti.
  • 0

Immagine
1641
Avatar utente
Yutmoren
Amico level five
 
Stato:
Messaggi: 223
Iscritto il: 08/12/2015, 17:24
Citazione: Tenervi non comporta alcun beneficio, eliminarvi non comporta alcuna perdita.
Genere: Femminile

Riuscite ad accettarvi per ciò che siete?

Messaggioda Alfa 4C » 04/09/2021, 19:36



Qual è il rapporto che avete con i vostri difetti, problemi etc.?

Li odio, sia i difetti/problemi fisici/estetici che quelli caratteriali.


Nella seconda ipotesi, quali strategie utilizzate per fare pace con voi stessi? Parlo sia di farmaci che di strategie di comportamento.

Provo a fare qualcosa per migliorarmi, ma credo che sia estremamente difficile (se non impossibile) cancellare certe convinzioni e che ci sia un limite al miglioramento che non può essere superato. Potrei anche allenarmi ogni giorno e curare in modo maniacale l'alimentazione per essere in perfetta salute, ad esempio, ma non riuscirei mai a diventare un fotomodello. Così come il farmaco che assumo può aiutarmi ad attenuare i miei problemi d'ansia, ma non a cambiare del tutto una personalità che tende ad agitarsi facilmente anche per le più piccole cose.
  • 0

Avatar utente
Alfa 4C
Amico level six
 
Stato:
Messaggi: 272
Iscritto il: 07/11/2019, 8:55
Genere: Maschile

Riuscite ad accettarvi per ciò che siete?

Messaggioda Gattanera20 » 05/09/2021, 18:28



I paletti, le limitazioni, le paure, i difetti.. Cisi fissa su qualcosa per evitare un vero confronto e una vera compenetrazione con l'altro. Se una persona ama davvero s'immerge dentro di te senza avere paura d'annegare o trovare qualcosa che non gli piace. Semplicenente affronta qualsiasi cosa, insieme a te.
  • 1

Avatar utente
Gattanera20
Amico level two
 
Stato:
Messaggi: 77
Iscritto il: 19/09/2020, 16:37
Località: La città dentro al mare
Citazione: VALAR MORGHURIS
( spero che qualcuno di voi sappia rispondere nel modo giusto)
Genere: Femminile

Riuscite ad accettarvi per ciò che siete?

Messaggioda VeraVita » 06/09/2021, 9:02



Massimiliano89 ha scritto:Qual è il rapporto che avete con i vostri difetti, problemi etc.?
Come è la vostra reazione? Riuscite ad abbracciarvi e ad accettarvi per come siete indipendentemente dal giudizio degli altri, oppure siete in lotta con voi stessi?
Nella seconda ipotesi, quali strategie utilizzate per fare pace con voi stessi? Parlo sia di farmaci che di strategie di comportamento.


Ho imparato sulla mia pelle che bisogna accettarsi e amarsi per ciò che si è. Che nessuno è perfetto e poi, ho una visione di fede della vita. Anche se mi dispiace dirlo Dio, mi ha piuttosto delusa. Almeno, ad oggi, non sono contenta di tante cose. Ma sono del parere che nulla nella vita è caso. Non credo più nell'allopatia. Penso che tutto sia un bellissimo business azionato solo per fare soldini (mi dispiace dire così). C'è chi mi risponderà che oggi come oggi è tutti in vendita e che anche nelle Chiese c'è tanta corruzione. Penso, in finale, che ognuno deve seguire sé stesso e che l'amore è sempre dentro noi stessi e mai fuori. Mi dispiace non darti una risposta più completa e con più fatti. Ma penso che purtroppo ognuno di noi debba scoprire da solo il proprio destino e dare un senso alle cose.
  • 0

VeraVita
Amico level two
 
Stato:
Messaggi: 61
Iscritto il: 04/09/2021, 10:44
Località: Roma
Citazione: "È strano come quando manca qualcosa, il mondo stia sempre a ricordartelo in tutta la sua bellezza"
Genere: Femminile

Messaggioda Hystèria » 07/09/2021, 14:55



YoungAndUgly ha scritto:Io mi sa che ho cominciato oggi ad accettarmi per come sono. È stata solo una seduta ma ha già sortito degli effetti. Il percorso è ancora lungo naturalmente, in ogni caso oggi ho finalmente deciso di accettare questa sfida con la vita e la vincerò.

Che bello, sono proprio contenta per te!

Io dentro di me covo disprezzo e insoddisfazione costante per la persona che sono a prescindere dai successi o traguardi che possa raggiungere. Questo perchè ho sentito come mio questo giudizio e senso di inadeguatezza che mi trasmettevano gli altri.
Niente era mai abbastanza. Io non ero mai abbastanza.
Il mio percorso di recupero è partito proprio dal desiderio non di farmi apprezzare dagli altri ma di imparare ad amare me stessa e accettarmi per quello che sono: un essere umano con dei limiti e dei desideri propri.
Mi sono slacciata dalle imposizioni di mia mamma, dalla sua visione di persona perfetta e impeccabile che dovevo rappresentare, dai suoi gusti, dai suoi tempi di azione, dal suo pensiero.
Forse ho imparato ad apprezzarmi di più ma ancora di strada ne ho da fare.
  • 0

Avatar utente
Hystèria
Amico level two
 
Stato:
Messaggi: 60
Iscritto il: 14/07/2021, 10:21
Località: Staceppa
Genere: Femminile


Torna a Bisogno di sfogarsi su Problemi in genere

Chi c’è in linea in questo momento?

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Reputation System ©'