Un dilemma

vivere da soli

In questa sezione possiamo parlare dei traumi del passato, di psicologia e dei problemi in genere.
Questo è anche il forum sullo sfogo dei propri sensi di colpa.

Un dilemma

Messaggioda Premio Nobel » 14/05/2018, 21:13



Ho un dilemma in cui non riesco a trovare una soluzione perchè devo prendere una decisione che ritengo significativa.

Ho ottenuto un lavoro prestigioso ma all'estero (il guadagno iniziale non è molto di più di quello attuale, di ruolo è significativo con molto maggiori possibilità di crescita sia economica sia professionale - inoltre, nel caso, è abbastanza spendibile anche in Italia se volessi poi rinunciare).
Ad oggi sto facendo un buon lavoro tranquillo e vivo con i miei (lavoro che però non credo continuerò per sempre in quanto è molto buono per oggi in quanto vivo a casa dei miei da solo e quindi posso fare un po' il figlio di famiglia).

Devo decidere se accettare o no questo lavoro.

Il problema principale, secondo me, è il seguente: dovrei andare a vivere da solo. Per carità, ho 25 anni e non credo di essere così incompetente da non poterlo fare - alcuni miei coetanei già stanno iniziando a convivere (io invece è dall'Illuminismo che non conosco una ragazza !!!) ma piuttosto non so bene se lo voglia fare [in quanto potrei scegliere una strada più tranquilla ma che comunque mi da delle buone prospettive ma vivere tranquillamente piuttosto che fare un lavoro più entusiasmante, prestigioso e remunerativo ma andando a vivere da solo e quindi cambiando radicalmente].

Non vi chiedo tanto di dirmi: Si vai, No non andare - in fondo so che la scelta spetta a me e che in ultima istanza devo trovare io queste ragioni - questa scelta di vita.
Piuttosto, cosa mi consigliereste fare per poter fare una scelta "giusta"?
  • 0

Avatar utente
Premio Nobel
Moderatore
 
Stato:
Messaggi: 907
Iscritto il: 12/07/2015, 18:37
Citazione: La filosofia è come la Russia, piena di paludi e spesso invasa dai tedeschi. (Roger Nimier).
Genere: Maschile

Un dilemma

Messaggioda crociato » 14/05/2018, 22:17



Stila una lista di pro e contro. Tenendo conto anche che il vivere da soli può aprire tanti sbocchi :love:
:lol:
Poi rileggila ed ascolta il tuo cuore!
  • 0

Avatar utente
crociato
Amico level five
 
Stato:
Messaggi: 243
Iscritto il: 25/11/2016, 0:40
Località: veneto
Genere: Maschile

Un dilemma

Messaggioda Smíljæsson » 15/05/2018, 0:28



Non esiste una scelta giusta o una sbagliata... E' una scelta e basta. Qualsiasi cosa deciderai avrà i suoi lati positivi ed i suoi lati negativi... Piuttosto, fai in modo che eventualmente una scelta non precluda totalmente la possibilità di tornare sui tuoi passi nel caso in cui si riveli insostenibile...
  • 0

      :devil:
Avatar utente
Smíljæsson
Amico level seventeen
 
Stato:
Messaggi: 806
Iscritto il: 17/10/2016, 23:00
Località: Neapolis
Genere: Maschile

Un dilemma

Messaggioda Adrien » 15/05/2018, 12:33



Considerato che il debito pubblico italiano ha superato i 2300 miliardi, io scapperei subito, possibilmente in un Paese messo un po' meglio.
Dove dovresti trasferirti, se posso chiedere?
  • 0

Avatar utente
Adrien
Amico level nineteen
 
Stato:
Messaggi: 1067
Iscritto il: 10/09/2016, 10:06
Genere: Maschile

Un dilemma

Messaggioda Premio Nobel » 16/05/2018, 1:48



Dovrei andare a Malta presso La Valletta.
  • 0

Avatar utente
Premio Nobel
Moderatore
 
Stato:
Messaggi: 907
Iscritto il: 12/07/2015, 18:37
Citazione: La filosofia è come la Russia, piena di paludi e spesso invasa dai tedeschi. (Roger Nimier).
Genere: Maschile

Un dilemma

Messaggioda tom 2.0 » 16/05/2018, 10:00



Premio Nobel ha scritto:Il problema principale, secondo me, è il seguente: dovrei andare a vivere da solo.

Non credo questo sia il problema principale. Nel corso della vita, in linea di massima, alla fine tutti dovremo abbandonare il "nido" familiare, in un modo o in un altro, per un motivo o un altro, o da soli o per una vita di coppia, a te è capitata l'occasione di anticipare questa naturale evoluzione degli eventi. Anche se, prendendo in considerazione i tanti studenti universitari fuori sede, rispetto a loro ti trovi davanti a questa scelta molto più tardi.
Vivere da soli non è facile (premetto che a me non è mai capitato), c'è chi c'è portato e chi no, e tra chi non c'è portato c'è chi alla fine si abitua e chi no, ma qui non si parla del "semplice" andare a vivere da soli.
Ti è capitata un'opportunità prestigiosa, a quanto dici, a livello lavorativo, con potenziali miglioramenti di lavoro e vita forse non quantificabili, la possibilità di svolgere un lavoro che presumo ti piaccia, che ti può dare maggiori opportunità anche nel caso tornassi poi in Italia, insomma verrebbe naturale da dire "accetta e vai", ma non vuoi un consiglio su questo, ma piuttosto come fare a prendere una decisione corretta. E allora, pro e contro.
Tra i pro metterei il fatto, come già detto, di migliorare stipendio, tipo di lavoro, possibilità di carriera, possibilità di svolgere lo stesso lavoro anche qui se dovessi tornare, una nuova esperienza di vita, esperienza all'estero.
Contro...indubbiamente il fatto di lasciare la famiglia (anche se alla fine sei ad un paio d'ore di volo dal ritorno a casa), lasciare il lavoro attuale (certo per incerto, anche se lo lasci per un altro lavoro, quindi alla fine è un certo per certo), stare solo in un paese straniero (anche se mi pare che Malta sia molto "italiana"), il vivere da solo.
Però, dipende molto dalla persona, ma molti dei contro possono essere anche dei pro, quindi sta a te valutare tutto l'insieme delle cose, i possibili sviluppi, la tua personalità e poi trarre le tue conclusioni.
  • 0

Avatar utente
tom 2.0
Amico Top Level
 
Stato:
Messaggi: 1783
Iscritto il: 01/05/2016, 0:17
Località: Italia
Genere: Maschile

Un dilemma

Messaggioda Smíljæsson » 16/05/2018, 19:31



Premio Nobel ha scritto:Dovrei andare a Malta presso La Valletta.


Si vive bene a Malta! Bel posto!
  • 0

      :devil:
Avatar utente
Smíljæsson
Amico level seventeen
 
Stato:
Messaggi: 806
Iscritto il: 17/10/2016, 23:00
Località: Neapolis
Genere: Maschile

Un dilemma

Messaggioda Riccardina » 16/05/2018, 19:33



Pensi agli aspetti più negativi di quella che potrebbe essere la scelta istintivamente prediletta, e quindi prenda la decisione opposta, cioè quella tendenzialmente meno gratificante, che alla fine andrà bene perché così non avrà illusioni.
  • 0

Trump blasts moralisti's ass, Prime Severgnini escape.

Mister Trump
Immagine
Immagine
Immagine
*Fai copia e incolla del codice e vota il glande sondaggio!
http://www.myhelpforum.net/viewtopic.php?f=57&t=16732

E già che ci sei, fai lo stesso con quello del Bunifas!
http://www.myhelpforum.net/viewtopic.php?f=57&t=17308
Avatar utente
Riccardina
Amico Top Level
 
Stato:
Messaggi: 4773
Iscritto il: 16/07/2014, 13:09
Località: Como
Citazione: Avete votato al glande sondaggio?
viewtopic.php?f=57&t=16732

Anche a quello del Bunifas:
viewtopic.php?f=57&t=17308
Genere: Maschile


Torna a Bisogno di sfogarsi su Problemi in genere

Chi c’è in linea in questo momento?

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Reputation System ©'