Non so nulla

In questa sezione possiamo parlare dei traumi del passato, di psicologia e dei problemi in genere.
Questo è anche il forum sullo sfogo dei propri sensi di colpa.

Non so nulla

Messaggioda PointlessEvil » 11/08/2019, 17:00



Non so nulla per davvero. Fin da quando ero piccola. Non ricordo quasi nulla della mia prima infanzia, per una botta alla testa che ho preso a causa di una caduta quando avevo sei anni. Non so se sono io ritardata o per caso erano le medicine che prendevo, sta di fatto che fino alla terza media mi sono sempre comportata come una pazza. Non so se ho ragione io o gli altri, ogni volta che sono certa di una cosa arrivano tutti a smentirmi. Non ho la minima idea di come ci si faccia degli amici, perchè non ne ho mai avuti e ho sempre vissuto in campagna con i miei fratelli che mi escludevano il piú delle volte. Mi dicono che ho un brutto carattere e credo che sia vero ma è perchè nella vita non me ne è mai andata bene una, a volte mi chiedo quale sia il sadico che si diverte a far andare male tutto quello che faccio. Ma in effetti non c'è nessun sadico, sono io che rovino tutte le mie occasioni per la mia pigrizia. Non so fare nulla, ho provato a lavorare e sono stata licenziata dopo una settimana. Ho paura, paura che la gente mi faccia pesare quello che ho fatto quando prendevo le medicine, paura di restare sola e non fare nulla nella vita, ho tanti sogni ma ormai ho perso gran parte delle occasioni, tutto per colpa mia. O forse no. Non lo so, non sono sicura di nulla. Vorrei solo non essere mai nata.
E niente, volevo solo sfogarmi un pó.
  • 0

PointlessEvil
Nuovo Amico Virtuale
 
Stato:
Messaggi: 9
Iscritto il: 11/08/2019, 14:38
Località: Sicilia
Genere: Femminile

Non so nulla

Messaggioda Riccardina » 11/08/2019, 17:53



Non sono molti quelli che ricordano i primi sei anni di vita
  • 0

Trump blasts moralisti's ass, Prime Severgnini escape.

Mister Trump
Immagine
*Fai copia e incolla del codice e vota il glande sondaggio!
http://www.myhelpforum.net/viewtopic.php?f=57&t=16732

E già che ci sei, fai lo stesso con quello del Bunifas!
http://www.myhelpforum.net/viewtopic.php?f=57&t=17308
Avatar utente
Riccardina
Amico Top Level
 
Stato:
Messaggi: 5251
Iscritto il: 16/07/2014, 12:09
Località: Como
Citazione: Avete votato al glande sondaggio?
viewtopic.php?f=57&t=16732

Anche a quello del Bunifas:
viewtopic.php?f=57&t=17308
Genere: Maschile

Non so nulla

Messaggioda PointlessEvil » 11/08/2019, 21:31



Riccardina ha scritto:Non sono molti quelli che ricordano i primi sei anni di vita

Forse hai ragione. A me sembra strano perchè tutti quelli che conosco parlano di loro ricordi di quando avevano due-tre anni e io della mia prima infanzia ho solo frammenti. Ad esempio ricordo una scena di me che esco dalla porta di casa e poi buio totale fino a un altra giornata. In generale non ho idea di cosa sia normale ricordare e cosa non lo sia. Sono confusa.
  • 0

PointlessEvil
Nuovo Amico Virtuale
 
Stato:
Messaggi: 9
Iscritto il: 11/08/2019, 14:38
Località: Sicilia
Genere: Femminile

Non so nulla

Messaggioda Navigator63 » 11/08/2019, 23:19



Ciao e benvenuta :)

PointlessEvil ha scritto:Non so nulla per davvero.

Tu almeno lo ammetti ;)
La maggior parte delle persone, invece, sa poco o nulla, ma fa finta di avere tutto chiaro.
In realtà siamo tutti ignoranti - chi più, chi meno.

Non ricordo quasi nulla della mia prima infanzia

Io non ricordo nulla prima dei 5 anni, ma mi sembra comune. Non so se per via di traumi o è normale.
Solo una mia amica si ricorda dei primi mesi di vita.

Non so se sono io ritardata o per caso erano le medicine che prendevo, sta di fatto che fino alla terza media mi sono sempre comportata come una pazza.

Da come scrivi non mi sembri ritardata.
Piuttosto sembri una persona "disadattata", nel senso che non ti sei mai adattata in modo costruttivo e positivo al tuo ambiente.
Potrebbe essere per via di tuoi limiti... ma ho il sospetto che invece sia successo perché il tuo ambiente familiare non ti ha mai fatto sentire accolta e degna d'amore.

Siccome sviluppiamo la nostra identità (il senso di "Chi sono" e "Cosa valgo") in base ai messaggi ricevuti nell'infanzia, se questi messaggi sono negativi o troppo critici, ci convinciamo di essere "sbagliati" anche quando non abbiamo nulla che non va. :(

Non so se ho ragione io o gli altri, ogni volta che sono certa di una cosa arrivano tutti a smentirmi.

A volte in una famiglia (disfunzionale) viene eletto un membro a "pecora nera", per cui tutti se la prendono con costui, gli danno addosso (e in questo modo evitano di ammettere i loro stessi problemi).
Magari è successo anche a te.

Non ho la minima idea di come ci si faccia degli amici

Di nuovo, impariamo a relazionarci in base alle esperienze di gioventù.
Se ne abbiamo avute zero o negative, non sappiamo come si fa. Non è una capacità innata.

Mi dicono che ho un brutto carattere e credo che sia vero ma è perchè nella vita non me ne è mai andata bene una

Se non ti sei mai sentita amata e accettata, è ovvio che tu sia risentita e aggressiva.
Ma questo naturalmente tende ad allontanare le altre persone.

Però questo non è davvero "chi sei tu": è piuttosto una reazione, un'abitudine.
Se per ipotesi tu passassi un anno in mezzo a persone che ti trattano bene, ti ritroveresti con un carattere diverso. Il carattere non è fisso, è un'enetità in evoluzione.

a volte mi chiedo quale sia il sadico che si diverte a far andare male tutto quello che faccio.

Non c'è nessun "sadico" o "cattivone" che rovina la vita delle persone.
Però la vita non è fatta per farci stare bene o essere felici; quindi a volte accadono situazioni distruttive che ci fanno stare male.
Non c'è un motivo, succede. Shit happens.

sono io che rovino tutte le mie occasioni per la mia pigrizia.

Colpevolizzarti non risolverà nulla.
Non è colpa tua se sei stata cresciuta male - e quindi manchi di certe capacità.

Quello che serve è chiarire cosa non funziona in te, e lavorare per superarlo.
In realtà quasi tutti abbiamo piccole nevrosi o disadattamenti (qui su MyHelp ne è pieno! ;) )... siamo tutti imperfetti!

Sappi solo che non sei destinata a rimanere come sei.
Puoi scegliere di restarlo, oppure impegnarti per evolvere. E' una scelta tua.

Non so fare nulla, ho provato a lavorare e sono stata licenziata dopo una settimana.

Non puoi essere efficiente fuori, se prima non hai risolto certi problemi dentro.
L'evoluzione deve partire da dentro, dalla tua psiche, la visione che hai del mondo e di te.
DOPO potrai essere anche più capace di operare nel mondo in modo positivo.

Puoi vederti come un'automobile che ha una serie di problemi, ed ha bisogno di una "revisione" per tornare a funzionare come si deve :D
Non è da buttare... ha solo bisogno di cure. :)

Ti suggerisco di leggere un articolo che ho scritto sull'accettare e amare se stessi: potrebbe essere un buon punto di partenza per "revisionare" la tua vita. 8-)
  • 0

Il mio Blog "Psicofelicità": http://psicofelicita.blogspot.it/

Non possiamo scegliere cosa ci accade, ma possiamo sempre scegliere come reagire a ciò che ci accade.
Avatar utente
Navigator63
Amico level eight
 
Stato:
Messaggi: 383
Iscritto il: 21/07/2014, 1:29
Località: Torino
Citazione: Non possiamo scegliere cosa ci accade, ma possiamo sempre scegliere come reagire a ciò che ci accade.
Genere: Maschile


Torna a Bisogno di sfogarsi su Problemi in genere

Chi c’è in linea in questo momento?

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Reputation System ©'