Ho bisogno di lui...

"Chi trova un amico trova un tesoro". Parliamo del nostro modo di metterci in relazione con i nostri amici e, in generale dei problemi tipici delle relazioni sociali.

Ho bisogno di lui...

Messaggioda BlackNemesi » 07/05/2018, 0:40



Salve, ho un grosso problema che mi sta distruggendo le giornate da 1 anno e mezzo, si tratta di me e del mio migliore amico, siamo sempre stati inseparabili , due compagni pronti a guardarsi le spalle a vicenda, a preoccuparsi sempre prima dell'altro e poi per sè stessi , non è la classica amicizia tra ragazzi che si danno una pacca sulla spalla, è qualcosa di più, sia io che lui siamo sempre stati molto emotivi, ci contattavamo praticamente ogni minuto, quando io o lui avevamo un problema ne parlavamo e ci facevamo man forte l'un l'altro, sempre a chiedere "come stai?" , "ti va di raccontarmi?" , quando avevamo una discussione ci stavamo veramente male e qualche ora dopo eravamo lì a chiederci scusa , a dirci mi dispiace, non volevo, ti voglio bene o tengo tantissimo a te, cose del genere. Un giorno però circa un anno e mezzo fa è successa una cosa che non sarebbe dovuta succedere , io ho iniziato a provare attrazione nei suoi confronti nel momento in cui lui si è fidanzato, inizialmente ho pensato potesse trattarsi solo di gelosia perchè avevo paura di poterlo perdere o che si potesse allontanare da me avendo qualcun'altro a cui dare attenzioni. Ci stetti molto male e ad un certo punto decisi di parlargliene ,lui mi disse che mi avrebbe aiutato, che insieme avremmo superato la cosa e che prima o poi mi sarebbe passato tutto ciò, e lo pensavo anche io , ma ciò non accadde , anzi la situazione peggiorò tantissimo, iniziai a diventare iper protettivo, ad essere geloso della sua ragazza, di quando passava del tempo con lei anzichè con me, diventai addirittura geloso dei suoi amici, e queste mi gelosie culminavano in continui litigi, in continui sfoghi da parte mia, non facevo altro che aggredirlo verbalmente, che mandarlo a quel paese perchè diventavo nero di rabbia al pensiero che potesse stare con lei; E questi litigi continuarono per mesi e mesi ,lui era distrutto, ricordo a ferragosto quando non gli rivolsi la parola e se ne andò in riva al mare a piangere , poi mesi dopo lui iniziò a cambiare, divenne freddo, asettico, come vuoto, non era più il ragazzo emotivo che conoscevo io, era un'altra persona, poi un giorno lui si stancò di tutte le mie follie, delle mie assurde gelosie senza senso e smise di rispondere ai miei messaggi, smise di parlarmi (4 mesi fa) , e così arriviamo ad oggi in cui sono 4 mesi che ogni giorno non faccio che scrivergli messaggi in cui dico che mi dispiace, che tengo a lui più ogni altra persona al mondo e che voglio risolvere le cose. Il fatto è che questa situazione mi sta facendo crollare in un tunnel di depressione de cui non riesco ad uscire fuori, passo le giornate a pensare a lui, a pensare che sono un'amico di merda e che vorrei davvero suicidarmi ,io ci sto male, ci sto malissimo, sono assalito da attacchi di panico, da pianti isterici e non so cosa fare, io ho bisogno di lui nella mia vita, è l'unica persona che mi conosce al 100% ed io gli ho promesso che saremmo rimasti amici per sempre, come posso fare a mandare via questa folle gelosia che è la causa di tutto, come...
  • 0

BlackNemesi
Nuovo Amico Virtuale
 
Stato:
Messaggi: 3
Iscritto il: 06/05/2018, 23:36
Località: Faggiano
Genere: Maschile

Ho bisogno di lui...

Messaggioda crociato » 07/05/2018, 1:15



Sono cose che possono succedere. L'importante è che vi diate tempo e poi vi troviate d'accordo nel ricostruire la vostra amicizia. Nel frattempo, lavora su te stesso ed accetta il fatto che non era lui la persona che poteva ricambiarti in toto.
  • 0

Avatar utente
crociato
Amico level six
 
Stato:
Messaggi: 290
Iscritto il: 25/11/2016, 0:40
Località: veneto
Genere: Maschile

Ho bisogno di lui...

Messaggioda Ensō » 07/05/2018, 8:52



Ciao BlackNemesi,

quando si verifica un fatto inaspettato all'interno di una amicizia consolidata nel tempo dai legami così forti accade inevitabilmente che ci si sente abbandonati come un pacco destinato al macero dei nostri sentimenti. E' quasi un tradimento alla nostra dichiarata eterna amicizia, anzi direi di più, fratellanza. Da tutto questo nasce inevitabilmente la frustrazione e come un tarlo distrugge il nostro profondo. Ci sentiamo svuotati senza un punto fermo al quale fare riferimento. Pensiamo di aver investito i nostri sentimenti nella persona sbagliata, siamo persi, confusi alla continua ricerca di qualcosa che possa lenire il nostro dolore e la nostra sofferenza. Trovare una persona che possa sostituirlo è impossibile perché ci troveremmo nella condizione di fare confronti e paragoni che non reggerebbero il confronto.
Chiedigli di incontrarlo, magari all'inizio tergiverserà ma poi non si negherà se davvero è l'amico che tu hai creduto che fosse. In caso contrario convinciti che è stata un'amicizia mal riposta perché l'amicizia vera non conosce confini e le mancanze, le incomprensioni e i fraintendimenti di qualsiasi natura esse siano, vengono acclarate e appianate in ogni caso.
  • 0

Avatar utente
Ensō
Amico level nineteen
 
Stato:
Messaggi: 954
Iscritto il: 26/09/2016, 8:30
Località: Lombardia
Citazione: La vita non è né brutta né bella, ma è originale.

"La coscienza di Zeno" Italo Svevo.
Genere: Maschile

Ho bisogno di lui...

Messaggioda Einstein » 07/05/2018, 9:13



Succede anche quando c'è una coppia e uno dei due viene lasciato.
Solitamente non c'è nulla da fare se non lasciare perdere.
Tu lo stai troppo pressando coi tuoi messaggi quotidiani, così peggiori la situazione.
  • 0

Avatar utente
Einstein
Amico level nineteen
 
Stato:
Messaggi: 1193
Iscritto il: 12/11/2014, 11:11
Località: italia
Genere: Maschile

Ho bisogno di lui...

Messaggioda -Entropia » 07/05/2018, 19:11



Ciao.
Mi dispiace per il periodo difficile che stai attraversando, in parte mi rispecchio nelle tue parole perché in passato anch'io ho vissuto un'amicizia assai profonda ed intima con una persona e purtroppo non è finita bene.

A volte, quando si è soli, si finisce per aggrapparsi disperatamente a qualcuno. Commettiamo l'errore di credere che quel qualcuno possa essere la nostra ancora, la nostra salvezza e crediamo ci basti averlo accanto per superare qualsiasi ostacolo. La verità è che bisogna necessariamente trovare la fiducia in noi stessi, nella grande forza che si cela in ognuno di noi, dietro la miriade di limiti che amiamo autoimporci.

E' evidente che la relazione con questo tuo amico sia degenerata, hai finito per perdere i tuoi confini, appoggiandoti ed annullandoti per lui.
Per quanto possa suonare poetico, non si è mai soli contro il mondo. E' fondamentale crearsi un proprio posto ed imparare a convivere con le mille sfaccettature della realtà.
Il motivo per cui la tua gelosia ha perso il sopravvento, è la tua insicurezza. Devi imparare a camminare sulle tue gambe, a bastare a te stesso, ad amarti, perché solo così potrai coltivare un rapporto sano con gli altri.

Se tieni veramente a questa persona, lasciale del tempo ed il suo spazio, poiché tartassandola come stai facendo, non farai altro che dimostrarle che non sei affatto cambiato. Impiega questo periodo per lavorare su te stesso. Solo dopo potrai cercare di ricucire il rapporto.

Fatti forza.

Un abbraccio.
  • 2



Immagine

Avatar utente
-Entropia
Amico level eight
 
Stato:
Messaggi: 359
Iscritto il: 29/11/2016, 11:28
Località: Tartaro
Citazione: La mélancolie est l'illustre compagnon de la beauté, elle est si bien que je ne peux concevoir aucune beauté qui ne porte en elle sa tristesse.

-Charles Baudelaire
Genere: Femminile

Ho bisogno di lui...

Messaggioda Bonifacio » 07/05/2018, 19:22



Ciao,

Intanto prova a smettere di tartassarlo ogni giorno con i messaggi: se ti ignora non puoi farci niente e anzi, magari un giorno potrebbe risponderti rinfacciandoti quanto gli stai rompendo le scatole, peggiorando così la situazione. In mia opinione è rimasto solo "<<impaurito>>" da questa tua esplosione di morbosa gelosia e che il suo allontanamento/cambiamento sia dovuto unicamente e palesemente a questo e dal fatto che tu non abbia desistito da questi comportamenti nonostante la sua apertura nei tuoi confronti a riguardo per tentare di superare la cosa. Dopotutto prova a ragionare: che avrebbe dovuto fare? sorbire per sempre le tue proteste sulle sue relazioni e amicizie al di fuori di quelle tra te e lui? Certo, lì per lì non lo si pensa, magari era difficile e non lo ritenevi possibile, ma forse una piccola parte di te già sapeva come sarebbe finita la cosa se avessi continuato così. Non credo però sia stata un'amicizia mal riposta, altrimenti i nodi sarebbero venuti al pettine molto tempo fa.
  • 0

Immagine
Immagine Immagine Immagine
Victory is fleeting. Losing is forever.

Memorandum Utenti:
- Domande frequenti: http://www.myhelpforum.net/viewtopic.php?f=64&t=18148#p211806
- Regolamento Forum: http://www.myhelpforum.net/viewtopic.php?f=4&t=5#p5
- Regolamento Chat: http://www.myhelpforum.net/viewtopic.php?f=4&t=239#p525
- Memorandum per tutti: http://www.myhelpforum.net/viewtopic.php?f=58&t=9257#p87097
- Colori del nickname e gruppi utenti: http://www.myhelpforum.net/viewtopic.php?f=64&t=8691#p79445
- Operato dei Mod: https://www.myhelpforum.net/viewtopic.php?f=58&t=1289#p9813
Avatar utente
Bonifacio
Moderatore
 
Stato:
Messaggi: 5099
Iscritto il: 05/06/2014, 18:40
Citazione: Nella solitudine il solitario divora se stesso. Nella moltitudine lo divorano i molti. Ora scegli. (Nietzsche)
~
Disapprovo quello che dite, ma difenderò fino alla morte il vostro diritto di dirlo. (S.G. Tallentyre)
Genere: Maschile


Torna a Forum sull'Amicizia e sulle Relazioni sociali

Chi c’è in linea in questo momento?

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Reputation System ©'