Ho paura di diventare dipendente dall'alcol

Questo forum offre uno spazio sicuro ad alcolisti e famiglie di alcolisti per sfogare liberamente le proprie emozioni e raccontare la propria storia. È un'opportunità importante per riuscire a togliersi la maschera e unpeso dalle spalle.
È un forum dedicato anche ai disturbi psicosomatici e a chi è affetto da deficit dell'attenzione.

Ho paura di diventare dipendente dall'alcol

Messaggioda ambercat00 » 28/09/2018, 16:00



Ciao a tutti, sono una ragazza di quasi diciotto anni e da un po' di tempo bevo più del solito. Premetto che ho sempre bevuto abbastanza, alle feste o quando uscivo la sera spendevo quasi tutti i soldi che avevo per ubriacarmi, insomma non riuscivo a farne a meno, ma almeno bevevo in orari accettabili. L'anno scorso mi sono messa con un ragazzo e insieme abbiamo iniziato a bere molto, anche di pomeriggio dopo scuola, una volta sono tornata a casa alle 17 ubriaca fradicia che non mi ricordo nemmeno cosa successe. Comunque ora non ci sto più insieme da diversi mesi. Ho iniziato la quinta superiore, lui è in classe con me, e il primo giorno che è rientrato a scuola ero così in ansia che mi sono portata dietro del rum rubato in casa (l'ho messo in una bottiglia di plastica). Questo è successo l'altro ieri. Ma mi sono accorta che è da prima che ho iniziato a bere di più, tornando da scuola. Sarà da due settimane che bevo più spesso del solito, anche da sola, a volte dopo una lite o per calmarmi prima di dormire. Da tre giorni invece mi porto da bere anche a scuola i superalcolici che riesco a trovare in casa. Prima di entrare vado in bagno e bevo, così per tutta la mattina, torno a casa, pranzo bevendo del vino, dormo il pomeriggio, mi sveglio e mi attacco alla bottiglia del vino e a volte bevo a cena. Mi sono promessa che dalla prossima settimana smetterò di portarmi da bere a scuola. Bere mi rilassa tantissimo, non ho bisgno di ubriacarmi in maniera allucinante, ma qualche goccino durante l'arco della giornata mi aiuta a stare meglio. Non ho mai provato a resistere per ora, quindi non so quanto possa risultarmi facile smettere, ma voglio farlo perché a scuola sono sempre distratta, arrivo a casa e dormo per ore senza compicciare nulla, inoltre ho paura per i danni che mi potrebbe causare questa mia abitudine. Qualcuno che si è trovato nella mia stessa situazione può consigliarmi cosa fare? Come posso fare per smettere da sola? È una situazione a rischio? Grazie mille a chi mi risponderà
  • 0

Tosto s’opprime chi di sonno è carco:
Chè dal sonno alla morte è un picciol varco.
Avatar utente
ambercat00
Amico level one
 
Stato:
Messaggi: 10
Iscritto il: 03/01/2017, 15:57
Località: Toscana
Citazione: Cerco il punk in una lametta,
la felicità ed il dolore,
nel fumo di una sigaretta.
Genere: Femminile

Ho paura di diventare dipendente dall'alcol

Messaggioda AriZona98 » 28/09/2018, 17:22



A me bere così tanto ha portato davvero troppi problemi. Ora che sei in tempo prova a ridurre pian piano, che poi i danni che ne ricevi non vanno più via...
  • 1

Avatar utente
AriZona98
Amico level one
 
Stato:
Messaggi: 10
Iscritto il: 28/09/2018, 15:26
Località: Italia
Genere: Femminile

Ho paura di diventare dipendente dall'alcol

Messaggioda BusyBee » 28/09/2018, 17:58



Direi che devi assolutamente trovare il modo di diminuire. Non ci vuol nulla perché diventi una dipendenza e da un certo punto di vista forse già lo è...chiedere aiuto a qualcuno? Non c'è nessuno che ispiri la tua fiducia attorno a te?
  • 2

Avatar utente
BusyBee
Amico level four
 
Stato:
Messaggi: 171
Iscritto il: 06/08/2018, 17:28
Località: Bari
Genere: Femminile

Ho paura di diventare dipendente dall'alcol

Messaggioda galassialuce » 28/09/2018, 18:11



Devi assolutamente "frenare",diminuire.Il tuo ritmo è eccessivo.Chiedi aiuto a persone di cui ti fidi.
  • 2

Quando io ti vedo e odo la tua voce,ti adoro,guardando la casa stellata della vergine:poiché i tuoi atti si estendono al cielo,o divina Ipazia,ornamento di ogni discorso,stella purissima dell'arte della sapienza.
(Pallada)

...La Luce è quindi strettamente legata alla conoscenza.Ma abbiamo altri tipi di mitologemi legati alla Luce,come primo tra tutti quello della Luce identificata con la divinità,o ancora la Luce associata all’Amore (“Ed io non sono che il lato oscuro di una vita in cui la Luce è coscienza del mio Amore”, Joe Bousquet),o quello che associa la Luce al principio femminile,così come lo troviamo – tra i molti “luoghi” – nel Rg-Veda.
(JungItalia)

Immagine
Avatar utente
galassialuce
Amico level eight
 
Stato:
Messaggi: 392
Iscritto il: 20/09/2018, 4:03
Località: Lombardia
Genere: Maschile

Ho paura di diventare dipendente dall'alcol

Messaggioda dave81 » 28/09/2018, 19:18



da quello che dici, purtroppo, è gia una dipendenza, e anche grave

con tutta sincerità: una giovane ragazza minorenne che si porta l'alcool a scuola....mmmm....ma insomma.... è una cosa grave. gravissima.

fatti aiutare ,subito, adesso, e allontana da te le persone che ti fanno bere, compresi certi amici o certe frequentazioni sbagliate
Se hai amici che bevono, tu devi essere più intelligente di loro, non puoi farti condizionare.

non vergognarti di chiedere aiuto. in questo momento, la cosa più intelligente che puoi fare è chiedere aiuto. se hai un po' di cervello, usalo per chiedere aiuto.

anche io in un brutto periodo della mia vita avevo aumentato l'alcool e mi era venuto il dubbio che fossi diventato dipendente. ma io sono un uomo di 36 anni, non sono una ragazzina di 17...

l'alcool è una brutta bestia, nessuno ha il coraggio di dire che gli alcoolici, persino il tanto osannato vino rosso, sono in realtà "droghe" da un certo punto di vista, cioè sono sostanze psicotrope . bere un bicchiere di vino ha lo stesso effetto di una canna, cioè serve a calmare e tranquillizzare le gente, che è piena di ansie e di paura di vivere. è per quello che la gente beve vino, non certo perchè ha un "buon gusto di uva". si beve vino perchè si cerca quello strano effetto di rincoglionimento che solo il vino sa dare. e può diventare facilmente un vizio, che provoca molti morti ogni anno, come le sigarette. però le sigarette sono demonizzate come il male assoluto, mentre il vino è osannato come il nettare degli dei... c'è persino qualche co*****e che va ancora in giro a dire che il vino "fa buon sangue".
  • 2

dave81
Amico level four
 
Stato:
Messaggi: 169
Iscritto il: 06/01/2017, 20:33
Località: Lombardia
Citazione: Die Entfernung ist für die Liebe wie der Wind für das Feuer. Das Starke facht er an, das Schwache bläst er aus.
Genere: Maschile

Ho paura di diventare dipendente dall'alcol

Messaggioda ambercat00 » 28/09/2018, 19:44



Non me la sento di farlo sapere ai miei genitori o ai miei amici. Ho una psicologa che mi segue da tre anni che mi ha detto nell'ultima seduta di prendere appunti nei momenti in cui bevo. Solo che dall'ultima seduta è peggiorato tutto e devo aspettare due settimane prima di tornarci (se anche le chiedessi di anticipare l'appuntamento i miei si chiederebbero come mai e mia mamma non sa molto gestire la sua ansia che la porta ad avere un eccessivo controllo). Nell'attesa di tornare dalla psicologa volevo provare a diminuire e ascoltare i consigli di chi ci era passato in prima persona. Mi sembra che giorno dopo giorno questa voglia di bere aumenti sempre di più, oggi mi sono ubriacata da sola dopo pranzo e ho già messo del gin nella bottiglia per domani mattina a scuola. mi fa sentire sicura sapere che ho qualcosa da bere dietro nei momenti più stressanti. Da lunedì proverò ad evitare.
  • 0

Tosto s’opprime chi di sonno è carco:
Chè dal sonno alla morte è un picciol varco.
Avatar utente
ambercat00
Amico level one
 
Stato:
Messaggi: 10
Iscritto il: 03/01/2017, 15:57
Località: Toscana
Citazione: Cerco il punk in una lametta,
la felicità ed il dolore,
nel fumo di una sigaretta.
Genere: Femminile

Ho paura di diventare dipendente dall'alcol

Messaggioda io..massimo » 30/09/2018, 11:29



"mi fa sentire sicura sapere che ho qualcosa da bere dietro nei momenti più stressanti."
bimbetta ....
l'alcool è un mostro dall'aspetto suadente ,
sei già nella merda fino al collo ,
aggrappati a questo sentore a quest'intuizione che hai avuto che ti stai per rovinare l'esistenza ,
aggrappati alla paura è forse la tua sola speranza , la paura verso quella droga che hai iniziato ad assumere.
prenderà possesso del tuo presente annientandoti il futuro.
non te la senti di farlo sapere ai tuoi genitori solo perchè non hai preso veramente consapevolezza del pericolo,
esistono delle priorita in tutte le cose ,
se fossi ferita e perdessi sangue , aspetteresti di riconoscere nei passanti qualcuno che ti ispiri fiducia ?!
penso di no
inizia a gridare bimba , chiedi aiuto.
  • 1

Avatar utente
io..massimo
Amico level one
 
Stato:
Messaggi: 24
Iscritto il: 07/08/2018, 21:48
Località: milano
Genere: Maschile

Ho paura di diventare dipendente dall'alcol

Messaggioda El Barto » 04/10/2018, 12:11



Come ti hanno già detto altri qui sopra, la tua è già una dipendenza e sei abbastanza intelligente da essertene resa conto anche se usi il condizionale. Parlane con qualcuno e fatti aiutare non c'è niente di male, anzi! informati anche dei vari effetti dell'uso/abuso di alcol, avrai un motivo in più per riuscire quantomeno a ridurne il consumo.
L'alcol, come altre droghe, è una sostanza nociva per l'organismo e gli effetti psicotropi, di rilassamento ecc, non sono altro che un sintomo dell'intossicazione. L'intossicazione può avere effetti reversibili(es. lo "sballo") e irreversibili (es. cirrosi epatica) in base alla quantità assunta e questi effetti sono maggiori in un cervello(e non solo) in piena fase di sviluppo come il tuo.
Usando una metafora per farti capire, immagina che il tuo cervello sia un albero e l'alcol un forte vento che sferza continuo. Un albero adulto avrà maggior resistenza ma alla fine crolla, un albero giovane e in crescita verrà su storto, inclinato e cadrà molto prima.

PS: ci tengo a precisare che non sono un bacchettone, sono contro il proibizionismo e ho fatto anche io le mie esperienze con relativi eccessi su vari fronti. Adesso se mi concedo qualche sgarro ogni tanto sono pienamente cosciente di quello che comporta e ne accetto il rischio, ritengo però che ai giovani, di ieri e di oggi, non sia data un'informazione corretta, completa e tempestiva su tali argomenti.
  • 0

Sono il mio nemico, il più acerrimo / Carceriere di me stesso con la chiave in tasca / Invoco libertà ma per adesso so che questa cella resterà sprangata / A triplice mandata dall'interno / Sono l'anima dannata messa a guardia del mio inferno
Avatar utente
El Barto
Amico level three
 
Stato:
Messaggi: 115
Iscritto il: 28/05/2018, 14:12
Località: Toscana
Citazione: Life is like a big obstacle
put in front of your optical to slow you down
And everytime you think you gotten past it
it's gonna come back around and tackle you to the damn ground
Genere: Maschile

Ho paura di diventare dipendente dall'alcol

Messaggioda DeanWinchester » 04/10/2018, 13:15



Ciao. Potrei darti tanti consigli ma bene male te ne sono stati dati di validi dagli altri. Io ho 24 anni e ti posso parlare da persona che ci è passata, anche se probabilmente non ai tuoi livelli. A 16 anni ho bevuto il primo goccio di vodka e da li ho iniziato una rapida discesa. Ero molto depresso (anche adesso a dire il vero, ma ho molta più consapevolezza, forza e autocontrollo). Non vedevo l'ora che arrivasse il weekend per buttare giù di tutto, anche se durante la settimana non bevevo praticamente niente. Per un periodo, quando andavo ancora a scuola al sabato, uscivo al venerdì, mi distruggevo e poi mi alzavo alle 5:45 per andare a scuola (non so come fossi in grado di farlo). Poi ho conosciuto due "amici" che mi hanno trascinato ancora di più, perchè questo è sempre stato il mio problema, farmi trascinare. In quel periodo mi è capitato di finire a vomitare in mezzo ad un campo e a caderci in mezzo. Poi una sera mia mamma mi ha sgamato in pieno, ero conciato davvero malissimo, non ero in gradi di dire una frase di senso compiuto, ci è rimasta malissimo e ho visto la delusione nei suoi occhi. (preciso che tra l'altro mio nonno paterno era alcolizzato e lo è anche mia zia). Quella sera di un paio di anni fa mi è scattata una scintilla e ho cambiato la mia vita. Ho eliminato amicizie tossiche e non dico di essere diventato astemio, ma mi da quasi fastidio essere anche solo brillo. Esco solo al sabato sera e bevo o una birra media o due piccole, tassativamente, non sgarro mai e non sento neanche il bisogno di farlo. Non mi capita più di esagerare, indipendentemente da come mi sento, perchè per me è ormai una cosa senza senso, neanche ci penso più. Oltre a quello da un bel po' ho iniziato a comprarmi il wisky da bere a casa. Lo bevo quasi tutti i giorni ma principalmente perchè mi piace, oltre al fatto che mi rilassa un po' e mi permettere di dormire leggermente meglio (soffro di ansia), ma ne bevo proprio un goccio. Ad esempio al bar non lo prendo praticamente mai perchè la dose che danno in media per me è troppa, oltre ovviamente al fatto che devo guidare. Questa è la mia esperienza, per quanto riguarda te, come ti hanno detto gli altri devi cercare subito aiuto perchè è inutile negare che la tua situazione è abbastanza grave, sarebbe da ipocriti dirti di non preoccuparti. Sei tu però che devi scegliere a chi chiedere aiuto e devi capire dentro di te cosa ti manca e cosa ti porta a bere. Ovviamente non ti dico cose tipo: "Bere non risolve i problemi" perchè so che è una delle cose più inutile da dire.
  • 0

Avatar utente
DeanWinchester
Amico level one
 
Stato:
Messaggi: 12
Iscritto il: 02/07/2017, 12:55
Località: Novara
Citazione: "Il tempo segna chi non sogna"
Genere: Maschile


Torna a Forum sull'Alcolismo, ADHD e i Disturbi psicosomatici

Chi c’è in linea in questo momento?

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Reputation System ©'