La fallita

Mi presento, cerco amici in Emilia Romagna e nella mia città.

La fallita

Messaggioda Misantropa » 11/01/2019, 15:21



Salve a tutti.
Non sono brava a scrivere e non so come e da dove iniziare prima, ma cercherò di farlo.
Sono una ragazza di 30 anni e soffro di depressione,da molti anni. Già fin da piccola soffrivo di bassa autostima e avevo complessi di inferiorità. Sono molto sensibile e mi sento sempre in colpa per tutto. Non mi sveglio mai, mai felice e forse non ho mai provato la gioia di conoscere quest'ultim. Ogni giorno per me è uun incubo, mi sento sempre stanca,distrutta,a pezzi...per ogni cosa ci vuole un grandissimo sforzo, anche solo alzarmi dal letto, fare la doccia... Sono stanca di questa spossatezza cronica, dei continui mal di testa, della forte nausea, dell'ansia che non m abbandona mai... Sono stanca di dare spiegazioni, stanca che la mia malattia non venga capita ma presa come pigrizia.Sono solo una stupida ragazza che non ha mai concluso niente nella vita, non ha mai portato nulla a termine. Sono solo una povera idiota che non ama la vita e soprattutto se stessa, ho sempre provato un profondo odio nei miei confronti. Non voglio continuare a tediarvi, perché ancora avrei molto da raccontare... Perché non posso decidere come e quando morire, visto che non ho chiesto io di nascere in questo mondo? Che senso ha continuare a "campare" (si, perché io non vivo, tiro solo avanti) se sei già morto dentro?
Scusate per lo sfogo e grazie.
  • 3

Avatar utente
Misantropa
Amico level one
 
Stato:
Messaggi: 12
Iscritto il: 11/01/2019, 10:13
Località: Trapani
Genere: Femminile

La fallita

Messaggioda BlackOcean » 11/01/2019, 16:55



Non sei fallita, sei solo un'altra vittima del sistema in cui viviamo oggi. L'unico vero conforto lo trovo nello yoga e nello studio, ma è comunque durissima...non biasimo chi sente di non farcela, o preferisce far finta di star bene...il pensiero di affrontare un mostro così immenso che neanche possiamo vedere metterebbe i brividi a chiunque.
  • 4

Avatar utente
BlackOcean
Amico level four
 
Stato:
Messaggi: 178
Iscritto il: 27/05/2017, 19:10
Località: Taranto
Genere: Maschile

La fallita

Messaggioda Royalsapphire » 11/01/2019, 18:12



Ciao Misantropa, benvenuta in famiglia :hug:
Non quanti anni hai? Di solito da ragazzi è difficile convivere con ansie e paure, specie per il fatto che si è spesso incompresi dagli altri (e da chi ci vuol bene).
Perché non provi a parlarci di cosa ti appassiona? Cos'è che ti fa brillare gli occhi e battere il cuore?

:hug: Ti abbraccio e ti auguro un bellissimo 2019 :luce:
  • 1

:tao: :rose: :mask: :luce: :home1:
Avatar utente
Royalsapphire
Admin
 
Stato:
Messaggi: 12982
Iscritto il: 12/11/2012, 18:07
Località: Svizzera
Occupazione: Farmacista e Counselor
Citazione: "Sii il cambiamento che vuoi vedere nel mondo" (Gandhi)
Genere: Femminile

La fallita

Messaggioda Sting » 11/01/2019, 18:29



Misantropa ha scritto:Salve a tutti.
Non sono brava a scrivere e non so come e da dove iniziare prima, ma cercherò di farlo.
Sono una ragazza di 30 anni e soffro di depressione,da molti anni. Già fin da piccola soffrivo di bassa autostima e avevo complessi di inferiorità. Sono molto sensibile e mi sento sempre in colpa per tutto. Non mi sveglio mai, mai felice e forse non ho mai provato la gioia di conoscere quest'ultim. Ogni giorno per me è uun incubo, mi sento sempre stanca,distrutta,a pezzi...per ogni cosa ci vuole un grandissimo sforzo, anche solo alzarmi dal letto, fare la doccia... Sono stanca di questa spossatezza cronica, dei continui mal di testa, della forte nausea, dell'ansia che non m abbandona mai... Sono stanca di dare spiegazioni, stanca che la mia malattia non venga capita ma presa come pigrizia.Sono solo una stupida ragazza che non ha mai concluso niente nella vita, non ha mai portato nulla a termine. Sono solo una povera idiota che non ama la vita e soprattutto se stessa, ho sempre provato un profondo odio nei miei confronti. Non voglio continuare a tediarvi, perché ancora avrei molto da raccontare... Perché non posso decidere come e quando morire, visto che non ho chiesto io di nascere in questo mondo? Che senso ha continuare a "campare" (si, perché io non vivo, tiro solo avanti) se sei già morto dentro?
Scusate per lo sfogo e grazie.


Scusa di che? Anzi, grazie per il fatto di averci fatto partecipe della tua vita :)
Visto che il tuo è un malessere reale, non devi dire che fai schifo, dovresti avere la giusta considerazione nei confronti di te stessa.
Comunque per me le persone contano, buona serata :)
  • 1

Avatar utente
Sting
Amico level ten
 
Stato:
Messaggi: 488
Iscritto il: 13/12/2018, 11:21
Località: Salerno
Genere: Maschile

La fallita

Messaggioda Misantropa » 11/01/2019, 22:15



Il problema è proprio questo,non ho hobby, non ho sogni, non ho interesse per nulla. La mia vita è stata sempre e solo un disastro... Non sono arrivata neanche a diplomarmi. I miei "amici" e parenti sono tutti laureati e realizzati, io non riesco neanche a leggere un libro per intero,come se avessi il cervello spento e mi stanco molto facilmente.
A 13 anni ho iniziato a bere e più in là a usare droghe sempre più pesanti... Ormai il mio migliore amico era diventato l'alcool che poi con il tempo è diventato il mio peggior nemico. A 16 anni conosco il mio primo e ultimo amore , a 17 anni mi lascia e quella è stata la batosta più grande, che mi ha distrutto totale. Ho iniziato a prendere psicofarmaci, ho tentato il suicidio, ho sofferto di depressione bipolare,sono passata dalla fase down, buttata sempre a letto come un vegetale,senza mangiare, senza lavarmi, vomitavo anche l'acqua e sono arrivata a pesare 30 kg. Dopo aver visto i miei ormai distrutti, un giorno mi sono alzata e non ho più toccato letto. Non rientravo mai a casa, solo per fare la doccia. Non chiudevo occhio e a volte stremata, dopo giorni di non dormire, mi ritrovavo buttata su qualche marciapiede. La mia vita era lavoro, droga e alcol e associata con i psicofarmaci era un mix micidiale. Mi ritrovavo a letto con persone che non conoscevo senza ricordarmi nulla. Ero diventata un'altra persona, piangevo per quello che facevo, ci stavo d merda, ma l'indomani facevo d nuovo la stessa identica cosa,come se volevo autopunirmi. In seguito sono partita per la Spagna con tutta la mia famiglia, che la mantenevo io facendo la cameriera. Da lì non ho più toccato alcol e droghe per le grandi responsabilità che avevo. Facevo lavoro-casa, casa-lavoro. Dopo un anno mi è venuto un forte esaurimento nervoso, dovut a tutte queste responsabilità che avevo, combattendo anche contro il mostro, la depressione . Ho tentato il suicidio nuovamente. Ho preso un sacco d psicofarmaci e mi hanno portato in una clinica psichiatrica dove ci sono stata un mese e mezzo. All inizio odiavo quel posto, eri sempre controllato, anche quando facevi la doccia o andavi in bagno, non avevi un'attimo di privacy. Non potevi tenere nulla con te, né telefono, né un libro, nulla, neanche lo spazzolino da denti, non potevi fare neanche una doccia. C'erano degli orari per qualsiasi cosa. Poi con il tempo era diventato quello il mio mondo, ero con gente simile a me, come se avessi trovato la mia dimensione. Uscita d lì, ritorno in Italia da sola, trovo un lavoro, con il tempo compro anche la macchina,lavorando quasi sempre 7 gg su 7, non avendo una vita perché sempre troppo stanca, stressata, esaurita... Dopo un anno e mezzo lascio tutto e ritorno dai miei. E adesso sono qui, sempre punto e a capo, sempre con la voglia d morire, sempre... L'unico momento di pace con me stessa è quando penso alla morte,solo la morte può liberarmi da questo calvario. Io ho un cancro nell'anima, è come un tarlo che sta divorando me stessa. Penso solo che non tutti siamo nati per stare in questo mondo, come un uomo che si ritrova nel corpo di una donna o viceversa, non si vedrà mai per quello che è realmente, come io non m sento far parte di questo mondo.
Grazie sempre
  • 1

Avatar utente
Misantropa
Amico level one
 
Stato:
Messaggi: 12
Iscritto il: 11/01/2019, 10:13
Località: Trapani
Genere: Femminile

La fallita

Messaggioda Joker » 12/01/2019, 1:56



Ciao misantroma.. intanto benvenuta :)
Ho letto la tua storia, che mi ha toccato nel profondo, e sinceramente non so cosa dirti...
Mi dispiace tanto per tutto quello che hai dovuto passare e che continui a passare, dev'essere durissima...
Io sinceramente non so se ci sono persone adatte alla vita o no, ma di sicuro ad alcune viene posta una sfida più grande, e non tutti hanno la forza per vincere.. a volte semplicemente risulta più semplice e immediato arrendersi. Ma tu sei ancora qua, quindi almeno per questo vorrei farti i miei complimenti. Per il resto, non so cos'altro dirti se non che mi dispiace, spero che riuscirai ad uscire da tutto questo e magari farti una vita per lo meno decente. Ma ti auguro tutto il bene di questo mondo. Buona fortuna :)

PS. Ho letto che sei di Trapani, perché ti sei iscritta nella sezione Emilia Romagna? Comunque anch'io sono in provincia di Trapani :)
  • 1

I'm a kitchen sink, you don't know what that means. Because a kitchen sink to you is not a kitchen sink to me, ok friend?
Avatar utente
Joker
Amico level eight
 
Stato:
Messaggi: 370
Iscritto il: 31/07/2018, 17:08
Località: Palermo
Citazione: In questo mondo terrificante, tutto ciò che abbiamo sono le connessioni che creiamo. Cit. Bojack horseman
Genere: Maschile

La fallita

Messaggioda Misantropa » 12/01/2019, 9:52



Ciao Joker. Scusami ho sbagliato.. Purtroppo sto riscontrando un po' di problemi con questo sito, forse perché non è supportato dal mio cell. Ogni tanto si blocca e devo ingrandire sempre lo schermo per poter leggere perché si vede veramente piccolo. Grazie per ciò che hai scritto e per aver risposto soprattutto
  • 1

Avatar utente
Misantropa
Amico level one
 
Stato:
Messaggi: 12
Iscritto il: 11/01/2019, 10:13
Località: Trapani
Genere: Femminile

La fallita

Messaggioda kathellyna » 12/01/2019, 11:00



Misantropa ha scritto:Ciao Joker. Scusami ho sbagliato.. Purtroppo sto riscontrando un po' di problemi con questo sito, forse perché non è supportato dal mio cell. Ogni tanto si blocca e devo ingrandire sempre lo schermo per poter leggere perché si vede veramente piccolo. Grazie per ciò che hai scritto e per aver risposto soprattutto

benvenuta.

vuoi che il post venga spostato in un'altra sezione?
  • 0



What fun is LIFE without a little DEATH?

life is just a meaningless coincidence.

(19:16:15) Light: kathy sei la persona che più mi fa paura al mondo..

What will be left of me when I'm dead?
There was nothing when I lived.
What you found was eternal death.
No one will ever miss you.

Avatar utente
kathellyna
Moderatore
 
Stato:
Messaggi: 6356
Iscritto il: 06/12/2012, 20:33
Citazione: Non lasciare che una bella giornata rovini la tua vita di mеrda.
Genere: Femminile

La fallita

Messaggioda Adrien » 12/01/2019, 13:33



Penso solo che non tutti siamo nati per stare in questo mondo, come un uomo che si ritrova nel corpo di una donna o viceversa, non si vedrà mai per quello che è realmente, come io non m sento far parte di questo mondo.


Ma guarda, oggigiorno a mio avviso il mondo è talmente folle che sentirsi inadatti ad esso è un segno di sanità mentale.
Credo che tu abbia compiuto davvero un miracolo a resistere fino ad oggi, nonostante tutto quello che hai passato.

Un abbraccio
  • 1

Avatar utente
Adrien
Amico level nineteen
 
Stato:
Messaggi: 1362
Iscritto il: 10/09/2016, 9:06
Genere: Maschile

La fallita

Messaggioda Misantropa » 12/01/2019, 14:17



Il problema è proprio questo,non ho hobby, non ho sogni, non ho interesse per nulla. La mia vita è stata sempre e solo un disastro... Non sono arrivata neanche a diplomarmi. I miei "amici" e parenti sono tutti laureati e realizzati, io non riesco neanche a leggere un libro per intero,come se avessi il cervello spento e mi stanco molto facilmente.
A 13 anni ho iniziato a bere e più in là a usare droghe sempre più pesanti... Ormai il mio migliore amico era diventato l'alcool che poi con il tempo è diventato il mio peggior nemico. A 16 anni conosco il mio primo e ultimo amore , a 17 anni mi lascia e quella è stata la batosta più grande, che mi ha distrutto totale. Ho iniziato a prendere psicofarmaci, ho tentato il suicidio, ho sofferto di depressione bipolare,sono passata dalla fase down, buttata sempre a letto come un vegetale,senza mangiare, senza lavarmi, vomitavo anche l'acqua e sono arrivata a pesare 30 kg. Dopo aver visto i miei ormai distrutti, un giorno mi sono alzata e non ho più toccato letto. Non rientravo mai a casa, solo per fare la doccia. Non chiudevo occhio e a volte stremata, dopo giorni di non dormire, mi ritrovavo buttata su qualche marciapiede. La mia vita era lavoro, droga e alcol e associata con i psicofarmaci era un mix micidiale. Mi ritrovavo a letto con persone che non conoscevo senza ricordarmi nulla. Ero diventata un'altra persona, piangevo per quello che facevo, ci stavo d merda, ma l'indomani facevo d nuovo la stessa identica cosa,come se volevo autopunirmi. In seguito sono partita per la Spagna con tutta la mia famiglia, che la mantenevo io facendo la cameriera. Da lì non ho più toccato alcol e droghe per le grandi responsabilità che avevo. Facevo lavoro-casa, casa-lavoro. Dopo un anno mi è venuto un forte esaurimento nervoso, dovut a tutte queste responsabilità che avevo, combattendo anche contro il mostro, la depressione . Ho tentato il suicidio nuovamente. Ho preso un sacco d psicofarmaci e mi hanno portato in una clinica psichiatrica dove ci sono stata un mese e mezzo. All inizio odiavo quel posto, eri sempre controllato, anche quando facevi la doccia o andavi in bagno, non avevi un'attimo di privacy. Non potevi tenere nulla con te, né telefono, né un libro, nulla, neanche lo spazzolino da denti, non potevi fare neanche una doccia. C'erano degli orari per qualsiasi cosa. Poi con il tempo era diventato quello il mio mondo, ero con gente simile a me, come se avessi trovato la mia dimensione. Uscita d lì, ritorno in Italia da sola, trovo un lavoro, con il tempo compro anche la macchina,lavorando quasi sempre 7 gg su 7, non avendo una vita perché sempre troppo stanca, stressata, esaurita... Dopo un anno e mezzo lascio tutto e ritorno dai miei. E adesso sono qui, sempre punto e a capo, sempre con la voglia d morire, sempre... L'unico momento di pace con me stessa è quando penso alla morte,solo la morte può liberarmi da questo calvario. Io ho un cancro nell'anima, è come un tarlo che sta divorando me stessa. Penso solo che non tutti siamo nati per stare in questo mondo, come un uomo che si ritrova nel corpo di una donna o viceversa, non si vedrà mai per quello che è realmente, come io non m sento far parte di questo mondo.
Grazie sempre
  • 0

Avatar utente
Misantropa
Amico level one
 
Stato:
Messaggi: 12
Iscritto il: 11/01/2019, 10:13
Località: Trapani
Genere: Femminile

Prossimo

Torna a Emilia Romagna

Chi c’è in linea in questo momento?

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Reputation System ©'