Ero giovane e depresso

Mi presento, cerco amici nel Lazio e nella mia città.

Ero giovane e depresso

Messaggioda Run » 07/11/2019, 22:17



stefano71 ha scritto:
rosablu85 ha scritto:Ciao. Perché non ci parli un po' di te, così possiamo capire meglio i tuoi problemi..


Mettiamola così. Ogni momento devo combattere per superare dei problemi che alla mia età dovrei aver già superato. Anzi, dovrei avere dei figli che a loro volta dovrebbero averli già superati. Invece vivo con i miei genitori, che grazie a Dio ancora sono vivi.
Mi viene l'ansia per tutto. Anzi è proprio paura, paura di tutto inclusa la paura di avere paura.

Ma questo è niente. Perché almeno, frequentando forum sulla depressione, avevo trovato un'amica che era come una sorella. Ma adesso, dopo 10 anni, lei è sparita e so per certo che non la vedrò più, perché ha realizzato il suo progetto di farla finita, come aveva sempre detto.
Scusate, non voglio entrare nei dettagli, per il momento, perché la perdita che ho subito è talmente enorme che me ne rendo conto lentamente e credo sia meglio così.

Quindi sono tornato qui dove tutto era cominciato, su internet, almeno in queste ultime ore prima di andare a dormire posso comunicare con qualcuno che capisce il dolore.
Grazie



Purtroppo non è facile, a volte si torna al punto di partenza. Spero che qualcuno ti possa aiutare. Ho dei conoscenti che frequentano i siti e spesso non trovano più le persone con cui hanno chattato, avranno cambiato abitudini.
Almeno sei qui è può essere già utile.
  • 0

Avatar utente
Run
Amico level two
 
Stato:
Messaggi: 81
Iscritto il: 02/08/2019, 21:56
Località: Campania
Genere: Maschile

Ero giovane e depresso

Messaggioda stefano71 » 08/11/2019, 1:54



Navigator63 ha scritto:
stefano71 ha scritto:Ogni momento devo combattere per superare dei problemi che alla mia età dovrei aver già superato. Anzi, dovrei avere dei figli che a loro volta dovrebbero averli già superati.

Secondo me questa mentalità è una delle chiavi della tua sofferenza, oltre ad essere una fonte di depressione: credere che ci siano delle cose, degli obiettivi o dei comportamenti, che uno "deve" o "dovrebbe" fare o aver fatto.
Come se la vita avesse delle "regole fisse" valide per tutti, e chi non si adegua è sbagliato o di scarso valore.


Bel tentativo, Navigator63. Grazie per l'impegno, anche se forse stai qui solo per fare pubblicità al tuo blog.
Però ti assicuro che io non ho l'autonomia di una persona adulta. Non faccio esempi perché sarebbero umilianti. Almeno però non mi autoinganno dicendomi "io sono semplicemente così". Perché è vero che non bisogna colpevolizzarsi, me neanche approvarsi, in certi casi.
  • 0

Avatar utente
stefano71
Amico level two
 
Stato:
Messaggi: 56
Iscritto il: 02/11/2019, 1:25
Località: Roma
Genere: Maschile

Re: Ero giovane e depresso

Messaggioda malika » 08/11/2019, 13:56



Visto che hai detto che prendi farmaci quindi la depressione (sintomo) non la senti(anche se in realtà non è così lo si legge dalle tue parole) perché non provi a cercare soluzioni per essere più felice?
Non è un dramma non avere una famiglia propria, ma vorresti migliorare alcune parti di te(ci dici che non sei maturo per la tua eta)? O hai dei desideri?

Inviato dal mio SM-J530F utilizzando Tapatalk
  • 0

malika
Amico level three
 
Stato:
Messaggi: 125
Iscritto il: 06/04/2018, 17:43
Località: Nord Italia
Genere: Maschile

Ero giovane e depresso

Messaggioda Navigator63 » 08/11/2019, 16:23



stefano71 ha scritto:Però ti assicuro che io non ho l'autonomia di una persona adulta.

Ok. E allora? ;)

Si fa quel che si può.
Anch'io soffro di depressione. E quando arriva quel periodo, mi arrangio come posso. Non è che, in più, mi dico "Ma come caxxo fai ad essere depresso, pirla...?" :D

Ho sempre trovato ispirante quel concetto anglosassone che dice "Quando la vita ti porta dei limoni*, fai una limonata" (* "limone" è una fregatura o qualcosa che va storto).
Insomma, fare quello che si può con quello che si ha.

Perché è vero che non bisogna colpevolizzarsi, me neanche approvarsi, in certi casi.

Non sono d'accordo. Sembra che il tuo super-io sia un po' troppo sviluppato - IMHO...
Il pericolo è quello di finire con l'essere il giudice, il poliziotto e il carceriere di se stessi.

Cmq ho l'impressione che tu sia incline a piangerti addosso piuttosto che provare ad evolvere (sempre IMHO).
Per cui la finisco qua. Auguri :)
  • 0

Il mio Blog "Psicofelicità": http://psicofelicita.blogspot.it/

Non possiamo scegliere cosa ci accade, ma possiamo sempre scegliere come reagire a ciò che ci accade.
Avatar utente
Navigator63
Amico level eight
 
Stato:
Messaggi: 383
Iscritto il: 21/07/2014, 1:29
Località: Torino
Citazione: Non possiamo scegliere cosa ci accade, ma possiamo sempre scegliere come reagire a ciò che ci accade.
Genere: Maschile

Re: Ero giovane e depresso

Messaggioda stefano71 » 09/11/2019, 3:30



malika ha scritto:Visto che hai detto che prendi farmaci quindi la depressione (sintomo) non la senti(anche se in realtà non è così lo si legge dalle tue parole) perché non provi a cercare soluzioni per essere più felice?
Non è un dramma non avere una famiglia propria, ma vorresti migliorare alcune parti di te(ci dici che non sei maturo per la tua eta)? O hai dei desideri?

Inviato dal mio SM-J530F utilizzando Tapatalk


Mi pare giusto spiegare. Che io fossi depresso lo scoprì già il quiz militare dei "3 giorni" quando avevo 18 anni. Però quando avevo fra i 30 e i 35 anni cominciai ad avere crisi che duravano 2-3 settimane durante le quali ero praticamente inabile. Mi svegliavo la mattina e piangevo. Avevo un senso di angoscia tutto il giorno. Mi trascinavo fino al negozio (azienda di famiglia) dove facevo il possibile, ma la gente mi parlava e io non riuscivo a capire cosa volevano perché non riuscivo a concentrarmi. Ecco, queste crisi devastanti, grazie alle medicine che ho preso (anni di tentativi prima di trovare quella giusta), non mi sono più capitate, mentre in quegli anni arrivavano regolari almeno ogni 6 mesi.
Però certo non sono diventato un entusiasta, una persona positiva e coraggiosa, alla fine sono sempre io. Ora uso solo un po' di Xanax quando serve per l'ansia.

Comunque l'OBIETTIVO che stavo inseguendo ora era l'indipendenza economica, quindi dopo che il negozio di famiglia è fallito 3 anni fa, sto cercando di far ripartire quello che facevo prima, cioè realizzare articoli in cuoio e venderli su internet. Questo lavoro, sebbene lentamente, sta crescendo. Poiché vivo con i miei genitori e le loro pensioni, posso permettermi di aspettare mentre creo nuovi articoli, faccio fotografie ai prodotti, marketing online, etc.
E poi combattere la procrastinazione.
E poi ho tutto un catalogo di paure che ogni giorno tentavo di superare, come quella di viaggiare, ovvero di passare tempo fuori di casa.

Però purtroppo adesso tutto quello che dico e faccio è falsato dalla scomparsa della mia migliore amica. Sono solo due settimane che se ne è andata e mi ha lasciato un vuoto terribile. Lei mi motivava e mi incoraggiava. Al momento l'unica cosa che riesco a pensare è che vorrei avere ancora un'amicizia così. In questo periodo mi rendo conto di suonare patetico, ma normalmente non sono così.
  • 0

Avatar utente
stefano71
Amico level two
 
Stato:
Messaggi: 56
Iscritto il: 02/11/2019, 1:25
Località: Roma
Genere: Maschile

Ero giovane e depresso

Messaggioda blublu » 09/11/2019, 12:01



Condoglianze e benvenuto nel forum.
  • 0

Avatar utente
blublu
Amico level eight
 
Stato:
Messaggi: 380
Iscritto il: 11/08/2017, 14:34
Località: Italia
Genere: Femminile

Ero giovane e depresso

Messaggioda stefano71 » 09/11/2019, 18:58



blublu ha scritto:Condoglianze e benvenuto nel forum.


Grazie blublu
  • 0

Avatar utente
stefano71
Amico level two
 
Stato:
Messaggi: 56
Iscritto il: 02/11/2019, 1:25
Località: Roma
Genere: Maschile

Precedente

Torna a Lazio

Chi c’è in linea in questo momento?

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Reputation System ©'