Organizzare il proprio suicidio

MyHelp: Forum di mutuo aiuto, di prevenzione del suicidio e di gestione delle crisi.
A volte si pensa di non aver più nulla da perdere, nè più motivi di esistere.
E' facile pensarlo se non si ha qualcuno con cui confrontarsi. La vita è piena di insidie, ed è facile perdersi. Ma spesso basta una mano per rimettersi in piedi.
Ma questo è anche un forum sulla Morte, il più grande tabù nella storia dell'essere umano, la paura più grande.

Organizzare il proprio suicidio

Messaggioda Sting » 29/05/2019, 20:44



Lostinthevoid ha scritto:
_Wolf_ ha scritto:
Lostinthevoid ha scritto:
Nexus ha scritto:
Lostinthevoid ha scritto:
Nexus ha scritto:Tante persone si sono riscattate, anche più avanti negli anni, e ora camminano a testa alta e con orgoglio. Sta a noi decidere se bucare la barca e lasciarci affondare oppure remare e cercare di vedere cosa c'è oltre la tempesta. Troppo facile arrendersi.. e comunque secondo me chi sta qui è perché forse anche senza volerlo, vuole un aiuto e ancora ci spera. Chi davvero vuole farla finita sta nel deep web, dove trova davvero le risposte che cerca.


Non penso sia questione di decidere/scelte, credo che sia una conseguenza a un dolore davvero terribile, un po' come quando ti sparano, ovvio che sanguini

I dolori terribili si affrontano


Credo sia ovvio, ma non è molto immediato, specie se ci hai già provato altre volte e hai visto tutto davanti a te fallire, e specie in caso di depressione, che è ben diversa dalla tristezza

Fallire diverse volte non significa che poi in futuro prima o poi accadrà di nuovo, c'è anche chi fallisce per anni e anni e poi finalmente si supera l'ostacolo ed è ancora più bello perché sai di esserci riuscito da solo. Finchè si è in gioco si gioca.

E per quanto riguarda la depressione: anche a quella bisogna reagire, come con qualsiasi altra malattia la si deve combattere.:





"Bisogna reagire", un depresso vede tutto in nero, non è che possiamo dirgli di "reagire", "sforzarsi", "la vita è bella", "vedrai non fallirai di nuovo."

Sono frasi fatte, risentite e dette ancora e ancora, che peggiorano solo la condizone di una persona.

Questo discorso si collega anche a questa vignetta, riflettete:
Immagine



Infatti uno può fare solo quello che può fare, non di più. Poi ognuno ha bisogno degli altri, non di può vivere da soli. Peggio ancora se uno è vittima di qualcuno. È facile giudicare quando una cosa non tocca a chi la giudica.
  • 2

Avatar utente
Sting
Amico level fifteen
 
Stato:
Messaggi: 745
Iscritto il: 13/12/2018, 11:21
Località: Salerno
Genere: Maschile

Organizzare il proprio suicidio

Messaggioda Lostinthevoid » 29/05/2019, 20:51



_Wolf_ ha scritto:
Lostinthevoid ha scritto:
_Wolf_ ha scritto:
Lostinthevoid ha scritto:
Nexus ha scritto:
Lostinthevoid ha scritto:
Nexus ha scritto:Tante persone si sono riscattate, anche più avanti negli anni, e ora camminano a testa alta e con orgoglio. Sta a noi decidere se bucare la barca e lasciarci affondare oppure remare e cercare di vedere cosa c'è oltre la tempesta. Troppo facile arrendersi.. e comunque secondo me chi sta qui è perché forse anche senza volerlo, vuole un aiuto e ancora ci spera. Chi davvero vuole farla finita sta nel deep web, dove trova davvero le risposte che cerca.


Non penso sia questione di decidere/scelte, credo che sia una conseguenza a un dolore davvero terribile, un po' come quando ti sparano, ovvio che sanguini

I dolori terribili si affrontano


Credo sia ovvio, ma non è molto immediato, specie se ci hai già provato altre volte e hai visto tutto davanti a te fallire, e specie in caso di depressione, che è ben diversa dalla tristezza

Fallire diverse volte non significa che poi in futuro prima o poi accadrà di nuovo, c'è anche chi fallisce per anni e anni e poi finalmente si supera l'ostacolo ed è ancora più bello perché sai di esserci riuscito da solo. Finchè si è in gioco si gioca.

E per quanto riguarda la depressione: anche a quella bisogna reagire, come con qualsiasi altra malattia la si deve combattere.:





"Bisogna reagire", un depresso vede tutto in nero, non è che possiamo dirgli di "reagire", "sforzarsi", "la vita è bella", "vedrai non fallirai di nuovo."

Sono frasi fatte, risentite e dette ancora e ancora, che peggiorano solo la condizone di una persona.

Questo discorso si collega anche a questa vignetta, riflettete:
Immagine

Quella vignetta è un po' troppo semplicistica. E tra l'altro uno che sta vicino ad un depresso dovrebbe spronarlo a vedere anche altri lati della vita che in quel momento non riesce a vedere (anche a me è successo, ed ho avuto bisogno di qualcuno dall'esterno che mi facesse vedere lati positivi) Quindi ad un depresso che fai, gli dici di smettere di lottare? Di buttarsi da un ponte perché tanto è SICURO (soprattutto quando ha appena poco più di 20 anni… manco stessimo parlando di 70enni), che andrà sempre peggio e che non ha senso stare neppure a pensarci?

Non esiste gioia se non esiste anche dolore, sono due lati della stessa medaglia. Poi se uno vuol restare a pubblicare faccine tristi su internet per il resto della vita, fino a quando non troverà la forza per andarsene, allora faccia pure, ma io di sicuro se vedo un depresso cerco di spronarlo.


Leggi bene quello che ho scritto.
Ho scritto che bisogna deprimere ancora di più la persona? Non mi pare proprio.
È questo approccio che, ovvio con alcuni funziona, buon per loro, ma se a una persona con una depressione maggiore per esempio, che ti dico, non è una malattia mentale che passa dall'oggi al domani, ancora peggio della depressione "moderata" che in se già è devestate, dico frasi come queste tenderanno a deprimersi ancora di più, te lo dico da una persona che me l'ha anche detto e che soffriva di questa malattia.
Poi, se pensate che con "una vita è bella" e qualche "muovi il c*lo" la persona si attivi, fate pure.
  • 1

Immagine WUBBA LUBBA DUB DUB Immagine

[30/12/2018] (19:28:00) (Ncd): ognuno ha il suo inferno personale.

Immagine
Avatar utente
Lostinthevoid
Amico level twelve
 
Stato:
Messaggi: 552
Iscritto il: 09/06/2018, 19:01
Località: Sistema solare.
Occupazione: Fare la muffa a tempo pieno.
Citazione: "Vivo dentro una pelle, dentro una casa.
La taglio, questa pelle, forse così potrò uscire dal mondo."

Dal libro Controvento di Antonio Ferrara
Genere: Maschile

Organizzare il proprio suicidio

Messaggioda Sting » 29/05/2019, 21:22



Nonostante il depresso di turno possa avere tranquillamente i suoi difetti, sembra quasi che tale persona venga considerata come uno che fa di un piccolo problema una tragedia.
A volte uno soffre per gravi motivi e ci sono casi in cui c'è qualcosa che complica il tutto.

Poi c'è anche chi non è tanto capace di cavarsela da solo e a tale persona non gliene puoi fare una colpa, proprio perché non ne è capace.
Poi ognuno la pensi come vuole.
Comunque ha ragione Lost, vai a dire a uno : non ti preoccupare, andrà tutto bene.
È sicuro? A volte sembra quasi una presa in giro. Ci sono situazioni molto difficili a volte, altre non puoi fare proprio niente.
Metti che ti muore in figlio, è un dolore che scompare? Certo che sì, ma solo se non te ne freghi niente di nessuno.
  • 1

Avatar utente
Sting
Amico level fifteen
 
Stato:
Messaggi: 745
Iscritto il: 13/12/2018, 11:21
Località: Salerno
Genere: Maschile

Organizzare il proprio suicidio

Messaggioda topolino78 » 29/05/2019, 21:33



Mark91 ha scritto:
topolino78 ha scritto:A distanza di vari mesi aggiorno la mia situazione. Alla fine ho tentato il suicidio, proprio come avevo detto, ingoiando blister interi di psicofarmaci, mi sono addormentato e stavo per scivolare lentamente nella dolce morte, ma sono stato salvato, qualcuno è rientrato a casa un'ora prima del previsto, sono stato portato d'urgenza al pronto soccorso e dopo una notte tra la vita e la morte mi sono ripreso. Ma non sto bene.
Il mio psicologo mi ha abbandonato, forse per il senso di colpa di non avermi aiutato. L'ho chiamato dopo aver preso quegli ipnotici ma non mi ha risposto. Mi ha rinviato ad un altro suo collega, almeno si è liberato di un paziente scomodo, nessuno vuole un paziente che pensa al suicidio. Lo psichiatra che mi segue mi ha fatto cambiare vari medicinali, ma non sento gli effetti sperati. Sto in depressione totale e penso ad un nuovo modo di farla finita, stavolta definitivamente. La vita è un affannarsi inutile senza gioie, vero?

Perdona la domanda forse poco consona: Hai provato qualche sorta di sofferenza prima di addormentarti? Vorrei farla finita anche io, ma non so come provocarmi una morte assolutamente indolore

Nessuna sofferenza, tutto assolutamente indolore. Ho ingurgitato due blister di pillole, all’inizio nessun effetto, poi mi sono addormentato di botto, senza provare nulla. Non ho visto tunnel, cari deceduti o altro, dopo non c’è niente, solo il silenzio. Ho lasciato un biglietto e provato a fare una telefonata ma dall’altro capo non mi hanno risposto. Dopo di che ricordo di essermi svegliato la mattina dopo al pronto soccorso. Non ho ricordi di quanto accaduto la notte. Chi mi ha trovato ha chiamato immediatamente il pronto soccorso, hanno provato a rianimarmi all’inizio senza esito poi l’adrenalina ha funzionato, sono stato portato al pronto soccorso dove mi hanno fatto lavanda gastrica e intubato, ho passato una notte terribile. Di quella notte non ho ricordi, saranno stati gli effetti dello stilnox in dosi massicce che mi ha provocato amnesia retrograda.
Per chi dice che è assurdo tentare il suicidio solo perché qualcosa va storto non è così. È l’ultima spiaggia quando tutto va storto. Io ho visto la mia vita in frantumi sotto tutti i punti di vista: lavorativa, effettiva etc. Sono stato un pomeriggio in mano con quelle pasticche, non le ho prese come caramelle, ci ho sofferto tanto e vi ho lottato tanto contro, sono in cura da anni sia da psicoterapeuta che psichiatra ma non basta, ancora pggi a distanza di 4 mesi penso ogni tanto al suicidio seppur sto tentando di rimettere in piedi la mia vita, ma soffro troppo.
  • 1

Avatar utente
topolino78
Amico level one
 
Stato:
Messaggi: 22
Iscritto il: 11/11/2014, 22:38
Località: Roma
Genere: Maschile

Organizzare il proprio suicidio

Messaggioda rosablu85 » 29/05/2019, 21:50



Se hai avuto fidanzate, colleghi, amici che ti hanno voltato le spalle ti dico che è all'ordine del giorno.
Pensa a chi ti vuole bene quanto ha sofferto.
Dai forza!
  • 1

Avatar utente
rosablu85
Amico level five
 
Stato:
Messaggi: 227
Iscritto il: 30/07/2017, 20:22
Località: Puglia
Genere: Femminile

Organizzare il proprio suicidio

Messaggioda _Wolf_ » 29/05/2019, 23:11



Lostinthevoid ha scritto:Ho scritto che bisogna deprimere ancora di più la persona? Non mi pare proprio.
È questo approccio che, ovvio con alcuni funziona, buon per loro, ma se a una persona con una depressione maggiore per esempio, che ti dico, non è una malattia mentale che passa dall'oggi al domani, ancora peggio della depressione "moderata" che in se già è devestate, dico frasi come queste tenderanno a deprimersi ancora di più, te lo dico da una persona che me l'ha anche detto e che soffriva di questa malattia.
Poi, se pensate che con "una vita è bella" e qualche "muovi il c*lo" la persona si attivi, fate pure.[/font][/size]

E infatti un depresso deve riconoscere di soffrire di una malattia e cercare in tutti i modi di farsi curare da specialisti, e anche lui in primis deve cercare di affrontare il mostro della malattia.
Poi se pensate invece che rispondere ai post con "anche io vorrei farlo" "fai bene, tanto il futuro sarà sempre più in salita, è tutto inutile" o commenti ancora peggiori che ho letto in thread simili a questo possano far bene, allora complimenti vivissimi! Senza contare che si entra nella zona grigia dell'istigazione al suicidio, che il regolamento stesso di questo forum vi mette in guardia.
Non dico ovviamente di dire parole preconfezionate inutili..(quelle fanno ridere anche a me) una persona va ascoltata e ascoltati i suoi problemi, gli si deve mostrare altri punti di vista, esempi, soluzioni… possibilmente non su internet che lascia solo freddezza.
Comunque non vi rubo altro tempo che poi altrimenti non basta per mettere i disegnini tristi su Instagram
  • 0

Avatar utente
_Wolf_
Amico level one
 
Stato:
Messaggi: 25
Iscritto il: 14/11/2018, 1:25
Località: Cagliari
Genere: Maschile

Organizzare il proprio suicidio

Messaggioda Adrien » 30/05/2019, 9:56



topolino78 ha scritto:Nessuna sofferenza, tutto assolutamente indolore. Ho ingurgitato due blister di pillole, all’inizio nessun effetto, poi mi sono addormentato di botto, senza provare nulla. Non ho visto tunnel, cari deceduti o altro, dopo non c’è niente, solo il silenzio. Ho lasciato un biglietto e provato a fare una telefonata ma dall’altro capo non mi hanno risposto. Dopo di che ricordo di essermi svegliato la mattina dopo al pronto soccorso. Non ho ricordi di quanto accaduto la notte. Chi mi ha trovato ha chiamato immediatamente il pronto soccorso, hanno provato a rianimarmi all’inizio senza esito poi l’adrenalina ha funzionato, sono stato portato al pronto soccorso dove mi hanno fatto lavanda gastrica e intubato, ho passato una notte terribile. Di quella notte non ho ricordi, saranno stati gli effetti dello stilnox in dosi massicce che mi ha provocato amnesia retrograda.
Per chi dice che è assurdo tentare il suicidio solo perché qualcosa va storto non è così. È l’ultima spiaggia quando tutto va storto. Io ho visto la mia vita in frantumi sotto tutti i punti di vista: lavorativa, effettiva etc. Sono stato un pomeriggio in mano con quelle pasticche, non le ho prese come caramelle, ci ho sofferto tanto e vi ho lottato tanto contro, sono in cura da anni sia da psicoterapeuta che psichiatra ma non basta, ancora pggi a distanza di 4 mesi penso ogni tanto al suicidio seppur sto tentando di rimettere in piedi la mia vita, ma soffro troppo.


Mi dispiace davvero, so cosa significa ritrovarsi totalmente annientati.
Forse ti avrebbe fatto bene una near-death experience, ma magari non sei andato abbastanza in là (non so se hai avuto un arresto cardiaco o no, se l'encefalogramma fosse piatto o meno), ma d'altra parte nei tentati suicidi le NDE sono spesso poco piacevoli, quindi..
Spero sinceramente che non ci riproverai.
  • 0

Avatar utente
Adrien
Amico level nineteen
 
Stato:
Messaggi: 1414
Iscritto il: 10/09/2016, 9:06
Genere: Maschile

Organizzare il proprio suicidio

Messaggioda Lostinthevoid » 30/05/2019, 11:22



Poi se pensate invece che rispondere ai post con "anche io vorrei farlo" "fai bene, tanto il futuro sarà sempre più in salita, è tutto inutile"

Ma infatti non ho detto che queste frasi siano quelle da dire, non sono d'accordo pure io con queste affermazioni e non ho affermato che siano frasi giuste.
Semplicemente è come dire a una persona che vede ogni giorno nero nella sua vita, di dirgli: "Ehi guarda lo sai che è colorato il mondo?"
Ti guarderebbe un po' storto, non credi? (Nel migliore dei casi)
Sono d'accordo poi sul fatto che debba essere ascoltata, per quanto riguarda l'aiutare su internet, sono consapevole che con due tre belle parole qui (ma non solo qui, anche sempre in altri posti in giro per internet) sia insignificante come aiuto, il meglio è essere presenti fisicamente, però ovviamente si fa quello che si può, anche se sì, sarebbe bello poter fare di più davanti a certe persone.
Comunque non vi rubo altro tempo che poi altrimenti non basta per mettere i disegnini tristi su Instagram

Dai su puoi trovare argomentazioni migliori a cui aggrapparti :coolok:
  • 0

Immagine WUBBA LUBBA DUB DUB Immagine

[30/12/2018] (19:28:00) (Ncd): ognuno ha il suo inferno personale.

Immagine
Avatar utente
Lostinthevoid
Amico level twelve
 
Stato:
Messaggi: 552
Iscritto il: 09/06/2018, 19:01
Località: Sistema solare.
Occupazione: Fare la muffa a tempo pieno.
Citazione: "Vivo dentro una pelle, dentro una casa.
La taglio, questa pelle, forse così potrò uscire dal mondo."

Dal libro Controvento di Antonio Ferrara
Genere: Maschile

Organizzare il proprio suicidio

Messaggioda topolino78 » 11/06/2019, 23:25



quel desiderio di farla finita è tornato, oggi lo sento molto forte, pensavo di averlo scacciato via e invece è dentro di me che scalpita senza tregua e vuole uscire fuori. quando sto cosi non voglio vedere nessuno, mi danno fastidio le premure altrui verso di me. sto a pezzi e sto meditando seriamente di farla finita, per la seconda volta e stavolta che sia buona. maledico ogni giorno chi mi ha salvato e ritrascinato in questa squallida vita piena di illusioni e sofferenze. sto passando in rassegna altri metodi ma forse tornerò alla vecchia cara overdose di pillole. non ne voglio parlare col mio psichiatra, non voglio che mi imbottisca di altra roba che mi intontisce. farò finta che tutto va bene e quando nessuno se l'aspetta mi suiciderò.
  • 0

Avatar utente
topolino78
Amico level one
 
Stato:
Messaggi: 22
Iscritto il: 11/11/2014, 22:38
Località: Roma
Genere: Maschile

Organizzare il proprio suicidio

Messaggioda Sting » 12/06/2019, 10:21



Purtroppo l'andamento è sempre quello, puoi avere qualche giorno un po'più positivo e poi si torna di nuovo come o peggio di prima .

Alla fine chiunque ha paura di morire, pensi anche che stavolta se nessuno ti viene a salvare allora morirai veramente è prima o poi accadrà se fai più tentativi.
  • 0

Avatar utente
Sting
Amico level fifteen
 
Stato:
Messaggi: 745
Iscritto il: 13/12/2018, 11:21
Località: Salerno
Genere: Maschile

PrecedenteProssimo

Torna a Forum di aiuto sul Suicidio e sulla Morte

Chi c’è in linea in questo momento?

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Reputation System ©'