Lo scopo di MyHelpForum

Il forum è nato sabato 12 novembre 2011. Ha lo scopo primario di favorire il dialogo oltre la distanza... all over the world!

Lo scopo di MyHelpForum

Messaggioda Royalsapphire » 20/11/2012, 19:22



Ciao!
Questo forum non si vuole sostituire all'aiuto professionale. Tuttavia, condividere la propria esperienza con gli altri può essere terapeutico e avere il potere di far sentire meglio.


MyHelp è un Forum di supporto psicologico, nato nel 2011 come luogo in cui potersi sfogare, per tutti coloro che sono caduti nelle tante trappole della vita e soprattutto per chi non vedeva altra via d'uscita che la morte. Poi, su richiesta dell'utenza, si è andato ingrandendo, abbracciando numerosi altri problemi spesso tabù (come la violenza sessuale e l'autolesionismo). É diventato un forum anche per chi, vittima dei suoi problemi, è riuscito a uscirne e vuole raccontare la sua storia per essere guida e d'aiuto per tutti!
Tante sono le vie tenebrose che possono condurre al dolore: solitudine, depressione, malattie, rabbia, odio, amore non corrisposto, amore negato, violenza...
Spesso capita che siano i giovanissimi a caderci! Perchè? Perchè quando si è giovani si è così fragili, e così inesperti della vita!
Le tante sofferenze non devono essere misurate nella loro oggettività, ma nel peso che queste hanno su ognuno di noi! Perchè anche se oggettivamente possono sembrare l'una più importante dell'altra, gli effetti ottenuti sulla persona possono essere i medesimi!
Può capitare di trovarsi in un momento della vita, in cui ci si sente sfiniti! Senza forza! Senza più voglia di rialzarsi! Un momento della vita, in cui il dolore è così grande, che si spera nella morte per non sentirlo più! Si spera nella morte per trovare finalmente un po' di pace! Lontano da tutti quei tormenti, ormai divenuti insostenibili!
MA è sbagliato cercare la morte o la violenza! E' sbagliato avere la presunzione di credere che le cose andranno come ce l'aspettiamo!
Se c'è chi cerca la morte perchè da solo non ce la fa, allora è bene che prima di gettarglisi tra le braccia, cerchi qualcuno che lo aiuti! Che ascolti i motivi che lo spingono a questo gesto estremo, e che gli mostri che gli ostacoli possono essere superati!
Quanti siamo nel mondo? 7 miliardi di esseri umani?! Ebbene, siamo così tanti, che proprio è impossibile credere che non ci sia qualcuno disposto ad aiutare chi è in seria difficoltà! Anche se si tratta di uno sconosciuto che vive a chilometri di distanza! Se vedete che c'è chi non riesce a uscire da una situazione dalla quale voi sapreste come svincolarvi, non lo aiutereste? io dico di sì!
Questo forum vuole offrire ascolto a chiunque ne abbia bisogno. Chiunque vi entri però, non è solo un "paziente", è anche un "medico"! Perchè, chiunque necessiti di ogni tipo di sostegno è un "paziente" ma allo stesso tempo, se si incarica dell'aiuto degli altri, anche solo ascoltandoli, ecco che diventa un "medico" per gli altri.






IL WEB
IL BISOGNO DI SFOGARSI



# Suicidio # Genitori e figli
# Ansia e depressione # Abusi e violenza
# Autolesionismo # Solitudine





Introduzione


Internet è la più grande banca dati nel mondo, la ragnatela più fitta di rapporti umani, un parallelo mondo virtuale; oggi non è incredibile che un siciliano conosca un lombardo senza averlo ancora incontrato. Non è difficile che un italiano conosca un americano pur non avendo conoscenze in America. Oggi non è una novità che tante coppie si siano trovate sulla rete e che creino una nuova famiglia.

Se siamo qui oggi, è per farvi conoscere il lato buono della rete perché purtroppo la voce che la rete sia insidiosa e pericolosa resta ancora l’opinione più diffusa.
Perché i siti web sono così popolati? Forse perché in famiglia c’è meno dialogo e più conflitti rispetto a prima e si tenta di aprire una finestra sul mondo con un semplice click dalla propria stanza.

E allora perché non fare un po’ di informazione anche sul lato bello e sicuro del web?
Prendiamo l’adolescenza. Quanto è difficile questo passaggio per i ragazzi! Perché devono scontrarsi con il mondo della famiglia e il mondo della società (la scuola), due realtà con regole già costituite, regole a cui si deve sottostare perché ancora non si ha una vita propria con una casa propria, una solida autonomia, e delle proprie regole.

Cominciamo dal rapporto conflittuale tra genitori e figli. Questo è il primo scoglio che si pone tra un adolescente e la sua serenità mentale. La donna per fortuna si è emancipata e ha raggiunto la parità con l’uomo, ma questo al prezzo di togliere la maggior parte del proprio
tempo e delle proprie energia alla cura e all’educazione dei figli.

Poi c’è la scuola, che altro non è che un microcosmo di gente “scelta”. E se ti trovi male con i compagni della tua classe? Pensi facilmente che “tu hai problemi” e non che per caso ti sei trovato a contatto con gente non simile a te. Non vai a pensare che fuori dalla scuola c’è un mondo vasto e vario che ti aspetta.

Quali sono le conseguenze che lo “stress adolescenziale” può avere sui ragazzi?
Lo sviluppo di autolesionismo. Anoressia. Bulimia. Disordini mentali. E poi malattie come ansia e depressione. Perché vengono chiamate malattie? Perché ci si riferisce a quelle patologie che una volta iniziate, possono durare anni e anni (anche tutta la vita).
Cosa fa un adolescente in questi casi? Il più delle volte tende a innalzare un muro, a chiudersi in se stesso, a non voler condividere il suo malessere. Spesso l’autolesionismo e la rabbia ne sono il risultato.

Se lasciamo ora il mondo degli adolescenti e ci concentriamo su quello degli adulti, quali sono i problemi più comuni?
Beh, dato che viviamo in Italia è facile: il lavoro e la disoccupazione sono il problema più grande, specie per chi vive in Sicilia.
La disoccupazione per alcuni può sembrare un problema prettamente sociale. Ma non è solo questo. E’ anche un problema di identità! Chi è disoccupato può entrare in depressione e, peggio, pensare al suicidio (e in molti casi riuscirci), non solo perché non trova i soldi per mandare avanti la famiglia (o più semplicemente se stesso), ma anche perché comincia a perdere autostima, sicurezza, iniziativa. Comincia a perdere frammenti della sua personalità arrivando così a cambiare radicalmente, a perdere la propria autonomia.
Per ora ci si sta comportando come satelliti, sbattendo tutti da una voce all’altra in cerca dei giusti punti di riferimento, ma la risposta è che non ce ne sono. Quasi non resta che fare i bagagli e partire. Tutto questo è molto interessante, ma a noi interessa concentrarci su chi, trovandosi senza lavoro, cade in depressione e/o si ammazza.

Altra problematica della sfera adulta: violenza fisica e verbale e abusi sessuali. Qui si inseriscono anche gli abusi ai minori.
Sono tantissime le famiglie all’interno delle quali si consumano abusi di minore da parte dei genitori, parenti, o amici degli stessi. E di queste, poche sono le denunce fatte. Molti non ce la fanno a denunciare per paura che si venga a sapere un simile disonore. In altri casi è il minore che non lo fa, per paura di finire abbandonato, o per intimidazione del suo carnefice.
Spesso la paura è che, rivolgendosi alla polizia o agli assistenti sociali, prenda il via una procedura che non si potrà più fermare, quando inizialmente ciò che si vuole è solo sfogarsi, informarsi su ciò che potrebbe accedere dopo una segnalazione, informarsi se non c’è un altro modo per risolvere la cosa.
Poi c’è l’abuso e la violenza sulle donne. Cioè mogli, fidanzate, donne che “appartengono” a uomini violenti. Queste hanno paura di denunciare. Paura perché vengono plagiate dal proprio uomo che le incolpa di tutta quella violenza. Paura che se lo lasceranno lui le troverà, paura che anche con la prigione, non si otterrà nulla perché una volta uscito sarà più agguerrito di prima (e questi sono tutti fatti realmente accaduti).

Come può aiutare in questo il web?
Può aiutare tantissimo nell’offrire un luogo sicuro su queste tematiche importanti in cui potersi sfogare e aprirsi senza avere paura di essere giudicati, derisi, o presi poco sul serio. Un luogo in cui ci si senta meno soli e in cui si possa parlare e trovare risposte che altrimenti si avrebbe timore di chiedere.




MyHelpForum


http://www.myhelpforum.net è un forum gratuito indirizzato soprattutto agli adolescenti ma utile anche agli adulti e a tutti coloro che vorrebbero trovare un posto dove confrontarsi e dove poter trovare una valvola di sfogo in questo mondo che fa di tutto per portarci a chiuderci sempre più in noi stessi, sotto lo scudo di una maschera.
Può iscriversi anche chi vuole dare una mano con la sua presenza e la sua energia.

In MyHelpForum basta l’iscrizione per poter diventare un membro della sua community.
Dovrai scegliere un nome di fantasia (comunemente detto nickname), un avatar (cioè un’immagine che ti rappresenti), e indicare la località da dove digiti (perché il sito è strutturato in modo da facilitare le conoscenze), e la tua occupazione (questa opzione è facoltativa).

Nickname e avatar assicurano la segretezza della tua identità e ti danno l’occasione di aprirti senza la paura di poter essere riconosciuto. Potrai esprimere sentimenti, disagi, problemi e confidenze in tutta serenità.
Quando avrai effettuato il login avrai a disposizione il messenger del sito che potrai usare solo dopo aver chiesto/accettato l’amicizia a/da qualcuno (perché nel messenger comparirà la tua lista amici). Avrai la tua bacheca personale in cui potrai scrivere il pensiero del momento.
Avrai la tua galleria in cui creare i tuoi album fotografici e caricare foto e immagini. Potrai anche inserire un link diretto a Skype che permetterà agli utenti del forum di vedere se sei online o offline in ogni momento su. E chiaramente avrai a disposizione la tua casella privata per i messaggi.




Sezioni del sito


# Forum sul suicidio

# Forum su solitudine, abbandono e mancanza di autostima

# Forum su depressione, tristezza, timidezza e introversione

# Forum su autolesionismo e masochismo

# Forum su ansia, panico e paura

# Forum su abusi sessuali, violenza fisica e psicologica

# Forum su rabbia, bullismo, traumi

# Forum sulla famiglia e sul rapporto tra genitori e figli

# Forum su amore, sesso, orientamento, psicologia, problemi in genere

# Forum sulla propria storia, per chi volesse raccontarla

# Forum privato, visibile solo ai membri di MyHelp

# Forum di consulenza sui farmaci e tossicodipendenze

# Forum su lavoro, studio e scuola

# Forum su relazioni a distanza, raduni e incontri



WWW.MYHELPFORUM.NET
Immagine




Immagine BisognoDiSfogarsiMyhelpForum


Uniti vinciamo, divisi cadiamo!
  • 9

:tao: :rose: :mask: :luce: :home1:
Avatar utente
Royalsapphire
Admin
 
Stato:
Messaggi: 12925
Iscritto il: 12/11/2012, 18:07
Località: Svizzera
Occupazione: Farmacista e Counselor
Citazione: "Sii il cambiamento che vuoi vedere nel mondo" (Gandhi)
Genere: Femminile

Torna a Se non hai una famiglia puoi trovarla qui

Chi c’è in linea in questo momento?

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Reputation System ©'