Consigli contro la solitudine... e su come dare una mano!

Quante volte ci lasciamo attraversare istintivamente da vergogna e senso di colpa?
In quanti siamo stati abbandonati? In quanti ci ritroviamo oggi completamente soli? In quanti possiamo dire di avere tanti amici quando sorridiamo, ma nessuno accanto quando piangiamo? ...Forse abbiamo qualcosa in comune.
Abbattiamo la solitudine instaurando dei legami forti tra noi, sfogandoci, ascoltandoci e costruendo qualcosa di importante tra noi. Cerchiamo di trarre dalla nostra unione la forza necessaria per rimettere in piedi la nostra vita.

Consigli contro la solitudine... e su come dare una mano!

Messaggioda Royalsapphire » 13/11/2012, 20:38




Per combattere la solitudine

Come si ammala il corpo, puo' farlo anche la mente. La solitudine vera e propria è una malattia della mente.
In verita' io la chiamerei "malattia del cuore" piu che della mente. Ma questo non e' il termine usato in ambito medico.
Essere malati di solitudine vuol dire essere depressi e/o ansiosi xkè non si ha nessuno accanto. Non si ha nessuno con cui parlare, con cui condividere le proprie emozioni sia che siano sorrisi sia che siano lacrime. E allora si può perdere anche la prospettiva del futuro, il piacere di fare anche le piccole cose...
Chi ne ha sofferto, sa bene che è troppo triste soffrire per non avere nessuno vicino. E' una cosa così brutta, che non so quante persone pregano Dio di chiamarli al suo cospetto. Certo, sicuramente c'è chi è più sensibile per queste cose e chi lo è per altre. Chi soffre di solitudine a volte è portato a temere il buio, altre voltre volte a ricercarlo.
Uno dei tanti aspetti della solitudine è quello per cui cominci a dare piu importanza alle piccole cose, come ad esempio emozionarsi mentre si divide un panino con un amico. O emozionarsi per un semplice saluto ricevuto...
Il consiglio che vi do è di non chiudervi nel buio, anche se lo desiderate. Non chiudetevi a casa, anche quando ne avete abbastanza delle persone che passeggiano fuori! E soprattutto non finite col passare le vostre giornate sul letto!!! Tutto questo constribuisce ad abbassare il vostro umore e ad uccidere le vostre speranze. Cosa ancor peggiore è che annienta inesorabilmente le vostre energie e la voglia di rialzarvi! Quindi non cadete nella tentazione del cuscino, del buio e della bottiglia! Cercate piuttosto di uscire!! State lontani da casa! Se non volete vedere nessuno va bene, sicuramente troverete un luogo appartato in cui tornare ogni volta che vi sentite a terra!! Qualunque luogo va bene. Anche la vostra macchina!! L'importante è che non vi rinchiudete a casa!!
Altra cosa, cercate il piu possibile un contatto umano! Se non avete nessun amico, potete entrare su internet e trovare gente a tutte le ore disposte a scambiare due parole! E sapete anche una cosa? Avere un animale come un cane o un gatto contribuirebbe moltissimo a squarciare la solitudine che vi imprigiona!
Ricordatevi che se soffrite di solitudine, la prima persona a cui pensare siete voi! Pensate a voi stessi e a rendervi felici! Cercate in tutti i modi di aiutarvi, non buttatevi mai giu! E se capite che non ce la fate, cercate ogni aiuto possibile! Cercate e vi sara' dato!
Fidatevi delle parole incoraggianti che vi vengono date. Le parole possono valere TUTTO o non significare NIENTE, questo dipende solo da voi!
Quindi ecco cosa ci vogliono: volonta', speranza, e fiducia negli altri e in se stessi.




COME DARE UNA MANO


D'altro canto, per essere di supporto agli altri occorre:
1) essere sinceramente convinto di volerli aiutare.
2) essere assolutamente convinto di ciò che affermi quando cerchi di dargli conforto e soluzioni.
3) determinato a insistere nonostante gli infiniti muri addosso a cui sbatterai.
4) essere prima di tutto un punto di riferimento per se stessi.


Calcolate che la sofferenza primaria dell'essere umano è la solitudine (basti pensare a quanto ci si sente soli al momento quando si ha un problema). Quindi sappiate che anche quando non sapete cosa dire o cosa fare, vi basta stare accanto a quella persona in silenzio (o sul forum: scriverle "sono qui, non sei solo") per darle già tantissimo aiuto! Ma badate che ci devovete credere veramente!!! Non potete pronunciare parole cariche di sentimento come "non sei solo", se emozionalmente non siete vicino al suo problema.
Ricordate che nessun problema è stupido! Un ragazzo che viene sul forum disperato perché ha ansia per l'esame, non è un problema da poco! C'è chi arriva a tagliarsi i polsi per la tensione. Quindi tra il credere che la persona "sta solo ingigantendo il suo problema/sa solo lamentarsi" e il credere che "forse non sta scherzando/forse per lei è proprio un gran problema!", scegliete sempre di credere a ciò che dice (a meno che non abbiate esperieze dirette con quella persona, tali da aiutarvi nella comprensione della verità). E se vi va male, se cioè scoprite che quella persona stava solo a lamentarsi, non pensate di aver perso il vostro tempo e le vostre energie. Voi non avete perso niente, e a perderci è stata invece quella persona, ma questo non è un problema vostro. Andate avanti con altri che necessitano del vostro aiuto e della vostra empatia.
Infine non abbiate paura di condividere le vostre paure e di chiedere aiuto quando vi sentite disperati. Questo purtroppo è un "errore" buono che fanno quelli che vogliono aiutare il prossmo. Credono di "doversi mostrare come una figura guida" anche quando hanno bisogno di aiuto per se stessi, e questo per il timore di far crollare il ruolo di "punto di riferimento" che hanno assunto agli occhi del prossimo. L'errore sta proprio qui. Perché spesso, anche il prossimo che stai aiutando può tenderti la mano e aiutarti; e da questo gesto, non solo ne trai beneficio tu, ma soprattutto lui che impara a conoscere questa forza che è in lui. Per non parlare del più grande insegnamento che si delinea da questo contesto: che non c'è nessuna vergogna nel chiedere aiuto, che tutti possono averne bisogno e che si può imparare qualcosa da ogni singolo essere umano.


A presto__
  • 12

:tao: :rose: :mask: :luce: :home1:
Avatar utente
Royalsapphire
Amico Top Level
 
Stato:
Messaggi: 12547
Iscritto il: 12/11/2012, 19:07
Località: Svizzera
Occupazione: Farmacista e Counselor
Citazione: "Sii il cambiamento che vuoi vedere nel mondo" (Gandhi)
Genere: Femminile

Consigli contro la solitudine... e su come dare una mano!

Messaggioda supermark » 18/10/2015, 12:48



si penso che in parte è vero, io ho un carattere particolare, ho provato a fare sport e a uscire per stare in mezzo alla gente, ma per ogni passo avanti ne facevo due indietro.
  • 0

supermark
Amico level one
 
Stato:
Messaggi: 46
Iscritto il: 23/09/2015, 19:22
Località: Milano, Italia
Occupazione: operaio
Genere: Maschile

Consigli contro la solitudine... e su come dare una mano!

Messaggioda Cla » 10/02/2018, 23:20



Per me è sempre stato così difficile chiedere aiuto e tuttora lo è. Sarà che le poche volte che ci ho provato mi sono sentita incompresa e talvolta ho avuto la sensazione di essere considerata strana, diversa. In realtà più di qualcuno me lo ha anche detto e ciò mi ha fatto sentire ancora più sbagliata e ridicola di quanto già mi sentissi. Così a chiedere aiuto non ci ho più provato, mi è mancato il coraggio. In questi anni però la mia solitudine è diventata ancora più profonda e mi è pesata anche di piu perché ho perso gli affetti della mia vita e ho scoperto di avere due rare malattie. Non so quanto avrei avuto e quanto ancora avrei bisogno di qualcuno, anche solo di un abbraccio. Ma non c'è nessuno e allora l'aiuto l'ho chiesto ad una psicoterapeuta privata che è molto brava ma che non potrà mai sopperire all'abbraccio che non ho e che vorrei anche tanto dare. Ma è anche colpa mia, continua ad essere difficile per me chiedere aiuto. Posto che comunque non ho nessuno a cui chiedere, proverei vergogna e paura di essere giudicata. Non so nemmeno perché lo scrivo e poi forse non dovrei farlo neanche qua. Anche in questo forum mi sono sentita giudicata da qualcuno ma probabilmente è colpa della mia ipersensibilità.
  • 0

Cla
Amico level three
 
Stato:
Messaggi: 105
Iscritto il: 01/07/2017, 22:12
Località: Veneto
Genere: Femminile

Consigli contro la solitudine... e su come dare una mano!

Messaggioda Alessandro2 » 11/02/2018, 2:53



In teoria discorso ineccepibile. In pratica cambia e molto. Io sono nella fase di buio, mi dispiace .
  • 0

Alessandro2
Amico level eleven
 
Stato:
Messaggi: 548
Iscritto il: 30/05/2015, 23:06
Località: Italia
Genere: Maschile

Consigli contro la solitudine... e su come dare una mano!

Messaggioda Cuoretriste » 13/02/2018, 23:37



Hai ragione, soprattutto su una cosa: un animale al proprio fianco. Ho un cane, è la mia salvezza. Ringrazio di cuore la persona che mi ha spinto ad aprire il mio cuore a questo piccolo batuffolo. Esco spesso con lui, senza di lui non uscirei nemmeno a comprare le sigarette, se non avessi lui anche solo vedere gente attorno a me mi terrorizza. Do un consiglio a tutte le persone sole: prendete un cane!! Sarà sempre pronto a poggiare il suo nasino umido quando sarete tristi sulla vostra mano per ricordarvi che non siete soli. Amate il vostro cane almeno la metà di quanto lui amerà voi. Un cane ti cambia la vita, e si, quando me lo dicevano non ci credevo nemmeno io. Un abbraccio a tutti.
Ps odio uscire di casa e vedere la gente non sola!
  • 0

Cuoretriste
Amico level three
 
Stato:
Messaggi: 127
Iscritto il: 13/07/2017, 11:44
Località: Nowhere
Genere: Femminile

Consigli contro la solitudine... e su come dare una mano!

Messaggioda Cuoretriste » 13/02/2018, 23:41



Cla ha scritto:Per me è sempre stato così difficile chiedere aiuto e tuttora lo è. Sarà che le poche volte che ci ho provato mi sono sentita incompresa e talvolta ho avuto la sensazione di essere considerata strana, diversa. In realtà più di qualcuno me lo ha anche detto e ciò mi ha fatto sentire ancora più sbagliata e ridicola di quanto già mi sentissi. Così a chiedere aiuto non ci ho più provato, mi è mancato il coraggio. In questi anni però la mia solitudine è diventata ancora più profonda e mi è pesata anche di piu perché ho perso gli affetti della mia vita e ho scoperto di avere due rare malattie. Non so quanto avrei avuto e quanto ancora avrei bisogno di qualcuno, anche solo di un abbraccio. Ma non c'è nessuno e allora l'aiuto l'ho chiesto ad una psicoterapeuta privata che è molto brava ma che non potrà mai sopperire all'abbraccio che non ho e che vorrei anche tanto dare. Ma è anche colpa mia, continua ad essere difficile per me chiedere aiuto. Posto che comunque non ho nessuno a cui chiedere, proverei vergogna e paura di essere giudicata. Non so nemmeno perché lo scrivo e poi forse non dovrei farlo neanche qua. Anche in questo forum mi sono sentita giudicata da qualcuno ma probabilmente è colpa della mia ipersensibilità.

La chiave di tutto non è trovare qualcuno che ti dia aiuto, ma qualcuno che ti faccia dimenticare del bisogno di chiedere aiuto.
Nemmeno io chiedo mai aiuto, probabilmente come dici tu, non serve. Anche perché, essere capiti non fa differenza. Nessuno può realmente aiutarti, nemmeno capendoti.
  • 0

Cuoretriste
Amico level three
 
Stato:
Messaggi: 127
Iscritto il: 13/07/2017, 11:44
Località: Nowhere
Genere: Femminile

Consigli contro la solitudine... e su come dare una mano!

Messaggioda Alessandro2 » 13/02/2018, 23:53



Il fatto è che una relazione dovrebbe essere spontanea, non forzata.
  • 0

Alessandro2
Amico level eleven
 
Stato:
Messaggi: 548
Iscritto il: 30/05/2015, 23:06
Località: Italia
Genere: Maschile

Consigli contro la solitudine... e su come dare una mano!

Messaggioda Monciccì » 13/02/2018, 23:53



E' vero quello che dici. Purtroppo quando stai male tutto attorno a te è irreale . Chi non è passato dalla tua stessa strada spesso ti capisce a metà. .. Io sono ancora in questa fase , mani tese ne ho viste poche . In apparenza interessa di te , nella realtà sono io e io
  • 0

Monciccì
Amico level one
 
Stato:
Messaggi: 10
Iscritto il: 11/02/2018, 15:40
Località: Italia
Genere: Femminile

Consigli contro la solitudine... e su come dare una mano!

Messaggioda Alessandro2 » 14/02/2018, 0:02



Io sono un po' di anni oramai che ci sono dentro, ed è un progressivo svuotarsi e peggiorare. Vivere per inerzia. E se ne parli con qualcuno che pare interessarsi a te , finisce che ti senti dire 'sei pesante' o peggio. A chi mi chiede come sto , adesso rispondo sempre 'tutto ok'.
  • 0

Alessandro2
Amico level eleven
 
Stato:
Messaggi: 548
Iscritto il: 30/05/2015, 23:06
Località: Italia
Genere: Maschile

Consigli contro la solitudine... e su come dare una mano!

Messaggioda Royalsapphire » 14/02/2018, 0:55



Alessandro2 ha scritto:A chi mi chiede come sto , adesso rispondo sempre 'tutto ok'.

Risponderei "Io male, e tu?", accompagnando la frase con un sorriso.
Il resto vien da sé.
  • 0

:tao: :rose: :mask: :luce: :home1:
Avatar utente
Royalsapphire
Amico Top Level
 
Stato:
Messaggi: 12547
Iscritto il: 12/11/2012, 19:07
Località: Svizzera
Occupazione: Farmacista e Counselor
Citazione: "Sii il cambiamento che vuoi vedere nel mondo" (Gandhi)
Genere: Femminile

Prossimo

Torna a Forum di aiuto sulla Solitudine, Abbandono, Vergogna e Senso di Colpa

Chi c’è in linea in questo momento?

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Reputation System ©'