In trappola

Quante volte ci lasciamo attraversare istintivamente da vergogna e senso di colpa?
In quanti siamo stati abbandonati? In quanti ci ritroviamo oggi completamente soli? In quanti possiamo dire di avere tanti amici quando sorridiamo, ma nessuno accanto quando piangiamo? ...Forse abbiamo qualcosa in comune.
Abbattiamo la solitudine instaurando dei legami forti tra noi, sfogandoci, ascoltandoci e costruendo qualcosa di importante tra noi. Cerchiamo di trarre dalla nostra unione la forza necessaria per rimettere in piedi la nostra vita.

In trappola

Messaggioda Joker » 08/10/2018, 18:46



galassialuce ha scritto:P.s.Sei di Palermo?Anche mio papà lo era... :)


Si, in realtà in un paese vicino Palermo. Non mi piace molto come città, anzi se potessi me ne andrei via dall'Italia ahah..
Tuo padre "era" di Palermo?.. nel senso che non c'è più?..
  • 0

I'm a kitchen sink, you don't know what that means. Because a kitchen sink to you is not a kitchen sink to me, ok friend?
Avatar utente
Joker
Amico level five
 
Stato:
Messaggi: 208
Iscritto il: 31/07/2018, 18:08
Località: Palermo
Citazione: In questo mondo terrificante, tutto ciò che abbiamo sono le connessioni che creiamo. Cit. Bojack horseman
Genere: Maschile

In trappola

Messaggioda galassialuce » 08/10/2018, 18:59



Joker ha scritto:
galassialuce ha scritto:P.s.Sei di Palermo?Anche mio papà lo era... :)


Si, in realtà in un paese vicino Palermo. Non mi piace molto come città, anzi se potessi me ne andrei via dall'Italia ahah..
Tuo padre "era" di Palermo?.. nel senso che non c'è più?..

Ti capisco,molto bene,ma anche al nord non sono rose e fiori:la gente è fredda e materialista.
Si,purtroppo,è morto ed è stato un grande padre.In realtà nacque a Catania,ma la famiglia era Palermitana con un ramo partenopeo da parte di suo padre.Infatti,il mio cognome,è molto diffuso nel Napoletano.
Un caro saluto.
  • 0

Quando io ti vedo e odo la tua voce,ti adoro,guardando la casa stellata della vergine:poiché i tuoi atti si estendono al cielo,o divina Ipazia,ornamento di ogni discorso,stella purissima dell'arte della sapienza.
(Pallada)

...La Luce è quindi strettamente legata alla conoscenza.Ma abbiamo altri tipi di mitologemi legati alla Luce,come primo tra tutti quello della Luce identificata con la divinità,o ancora la Luce associata all’Amore (“Ed io non sono che il lato oscuro di una vita in cui la Luce è coscienza del mio Amore”, Joe Bousquet),o quello che associa la Luce al principio femminile,così come lo troviamo – tra i molti “luoghi” – nel Rg-Veda.
(JungItalia)

Immagine
Avatar utente
galassialuce
Amico level eight
 
Stato:
Messaggi: 392
Iscritto il: 20/09/2018, 4:03
Località: Lombardia
Genere: Maschile

In trappola

Messaggioda Unknown » 08/10/2018, 19:17



galassialuce ha scritto:
Unknown ha scritto:Ti consiglio di insistere dove sei adesso perchè se ti trasferisci non farai altro che spostare i tuoi problemi da una località all'altra..
Poi, come ti è stato detto, non sei mica obbligato a comprare casa? Certo pagare un affitto equivale in un certo senso a buttare via i soldi, ma perchè investire nel luogo sbagliato non sono soldi buttati?
Metti che decidi di accendere un mutuo per poi pentirtene.. a quel punto oltre al mutuo ti conviene "accendere" anche la casa ..
L'affito per quanto svantaggioso è molto meno vincolante..
A meno che non vai ad abutare in un luogo dove già conosci qualcuno, tramite il quale puoi pian piano inserirti, in caso contrario non vedo che utilità possa avere un aventuale trasferimento..



Infatti,il punto è quello,andare ad abitare in una città dove si ha almeno un amico/a,avrebbe senso,ma andare ad abitare in un posto dove non si conosce nessuno,lo trovo completamente inutile.Per quanto riguarda la mia città,t'assicuro che qui sono,ormai,chiuso da anni.Ti ringrazio,di cuore,per la gentile risposta è davvero t'auguro ogni bene.


Nell'ormai lontano Settembre 2005 si concretizzà l'occasione buona per lasciare la mia città.. quella città tanto cara ma che allo stesso tempo è stata la mia rovina..
All'epoca avevo 31 anni suonati, tanti, forse troppi per un cambiamento cosi' radicale..
Nonostante i dubbi, la paura, le perplessità, nutrivo forte speranze.. sapevo che era lultima carta disponibile nel mazzo ed ho voluto credere ( su quali basi poi) che fosse quella vincente..
Feci tante domande, curriculum di quà, curriculum di là, ma nessuno sembrava volermi dare un'opportunità.. Quando superi i 30 anni ed hai un curriculum come quello che avevo ( e tuttora ho) puoi anche scioglierti nell'acido..
Ma per fortuna una schifezza di lavoro riuscii a trovarlo, ed è lo stesso che ho adesso, con lo stessa identica mansione , ed ovviamente con lo stesso stipendio..
A volte mi sento dire : Ma perchè non cambi lavoro??? Neanche mi arrabbio più quando me lo dicono, rispondo ironicamente..
Non mi volevano a 31 anni mi vogliono ora che ne ho quasi 44... ahahaha!!!
In ambito sociale non è andata certo meglio.. De resto quando sei un morto di fame , perchè qui' cosi' vengono catalogate le persone come me, e per di più hai l'accento terrone al massimo riesci a farti qualche amico terrone sfigato come te, in caso contrario rimani da solo a casa a farti le pippe..
Ti confesso che due anni fà quando mi hanno licenziato ( ebbene si') per farmi assorbire dalla ditta esterna ( pensa che carriera che ho fatto) ho pensato che forse era arrivato il momento di cambiare aria.. Di lasciare questa città che , a pari di quella che mi diede i natali, non è stata in grado di offrirmi nulla..
Ma poi mi son detto: : Ma per andare dove? E poi a far chè??
Le pippe posso farmele anche qui' non c'è mica bisogno di andare altrove??? :) ..
Poi alla mia età sarebbe l'ennesima scelta infelice e francamente non mi pare proprio il caso..
Potrebbe avere senso nel caso ci fosse qualcuno disposto a inseririmi in un contesto lavorativo di maggior rilievo.. allora si' che proverei l'ultimo disperato tentativo..
Perchè il lavoro rimane sempre la base su cui costruire..
Ma se devo andare a scatola chiusa rischiando di finire ancora peggio mi conviene rimanere dove sono contando la fine dei giorni..
Non è per scoraggioarti, anzi, fai tesoro di questo racconto..
Che la vita possa riservarti maggior fortuna.. :hi:
  • 0

Ultima modifica di Unknown il 08/10/2018, 19:28, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
Unknown
Amico level nineteen
 
Stato:
Messaggi: 900
Iscritto il: 07/08/2017, 20:56
Citazione: Cave canem, cave canem, in hoc signo vinces, est est est, ..mah!.
Genere: Maschile

In trappola

Messaggioda galassialuce » 08/10/2018, 19:28



Unknown ha scritto:
galassialuce ha scritto:
Unknown ha scritto:Ti consiglio di insistere dove sei adesso perchè se ti trasferisci non farai altro che spostare i tuoi problemi da una località all'altra..
Poi, come ti è stato detto, non sei mica obbligato a comprare casa? Certo pagare un affitto equivale in un certo senso a buttare via i soldi, ma perchè investire nel luogo sbagliato non sono soldi buttati?
Metti che decidi di accendere un mutuo per poi pentirtene.. a quel punto oltre al mutuo ti conviene "accendere" anche la casa ..
L'affito per quanto svantaggioso è molto meno vincolante..
A meno che non vai ad abutare in un luogo dove già conosci qualcuno, tramite il quale puoi pian piano inserirti, in caso contrario non vedo che utilità possa avere un aventuale trasferimento..



Infatti,il punto è quello,andare ad abitare in una città dove si ha almeno un amico/a,avrebbe senso,ma andare ad abitare in un posto dove non si conosce nessuno,lo trovo completamente inutile.Per quanto riguarda la mia città,t'assicuro che qui sono,ormai,chiuso da anni.Ti ringrazio,di cuore,per la gentile risposta è davvero t'auguro ogni bene.


Nell'ormai lontano Settembre 2005 si concretizzà l'occasione buona per lasciare la mia città.. quella città tanto cara ma che allo stesso tempo è stata la mia rovina..
All'epoca avevo 31 anni suonati, tanti, forse troppi per un cambiamento cosi' radicale..
Nonostante i dubbi, la paura, le perplessità, nutrivo forte speranze.. sapevo che era lultima carta disponibile nel mazzo ed ho voluto credere ( su quali basi poi) che fosse quella vincente..
Feci tante domande, curriculum di quà, curriculum di là, ma nessuno sembrava volermi dare un'opportunità.. Quando superi i 30 anni ed hai un curriculum come quello che avevo ( e tuttora ho) puoi anche scioglierti nell'acido..
Ma per fortuna una schifezza di lavoro riuscii a trovarlo, ed è lo stesso che ho adesso, con lo stessa identica mansione , ed ovviamente con lo stesso stipendio..
A volte mi sento dire : Ma perchè non cambi lavoro??? Neanche mi arrabbio più quando me lo dicono, rispondo ironicamente..
Non mi volevano a 31 anni mi vogliono ora che ne ho quasi 44... ahahaha!!!
In ambito sociale non è andata certo meglio.. De resto quando sei un morto di fame , perchè qui' cosi' vengono catalogate le persone come me, e per di più hai l'accento terrone al massimo riesci a farti qualche amico terrone che vive la tia stessa condizione, nella peggiore delle ipotesi rimani da solo a casa a farti le pippe..
Ti confesso che due anni fà quando mi hanno licenziato ( ebbene si') per farmi assorbire dalla ditta esterna ( pensa che carriera che ho fatto) ho pensato che forse era arrivato il momento di cambiare aria.. Di lasciare questa città che , a pari di quella che mi diede i natali, non è stata in grado di offrirmi nulla..
Ma poi mi son detto: : Ma per andare dove? E poi a far chè??
Le pippe posso farmele anche qui' non c'è mica bisogno di andare altrove??? :) ..
Poi alla mia età sarebbe l'ennesima scelta infelice e francamente non mi pare proprio il caso..
Potrebbe avere nal caso avessi qualcuno che potrebbe inseririmi in un contesto soprattutto lavorativo di maggior rilievo.. allora si' che proverei l'ultimo disperato tentativo..
Ma se devo andare a scatola chiusa rischiando di finire ancora peggio mi conviene rimanere dove sono contando la fine dei giorni..
Non è per scoraggioarti, anzi, fai tesoro di questo racconto..
Che la vita possa riservarti maggior fortuna.. :hi:


Però sei in gamba e a 44 anni si è ancora giovani.Non so per il lavoro,però se tu incontrarassi la persona giusta,se già non l'hai incontrata,vedresti quante cose cambierebbero.Io credo,per davvero che l'Amore,il vero Amore,possa far miracoli,tutto sta ad incontrarlo.Io,questa fortuna,non l'ho avuta,ma a te auguro,di tutto cuore,d'incontrarlo(se ciò è già avvenuto,scusami).
Un caro saluto.
  • 1

Quando io ti vedo e odo la tua voce,ti adoro,guardando la casa stellata della vergine:poiché i tuoi atti si estendono al cielo,o divina Ipazia,ornamento di ogni discorso,stella purissima dell'arte della sapienza.
(Pallada)

...La Luce è quindi strettamente legata alla conoscenza.Ma abbiamo altri tipi di mitologemi legati alla Luce,come primo tra tutti quello della Luce identificata con la divinità,o ancora la Luce associata all’Amore (“Ed io non sono che il lato oscuro di una vita in cui la Luce è coscienza del mio Amore”, Joe Bousquet),o quello che associa la Luce al principio femminile,così come lo troviamo – tra i molti “luoghi” – nel Rg-Veda.
(JungItalia)

Immagine
Avatar utente
galassialuce
Amico level eight
 
Stato:
Messaggi: 392
Iscritto il: 20/09/2018, 4:03
Località: Lombardia
Genere: Maschile

In trappola

Messaggioda galassialuce » 10/10/2018, 19:16



Mi sento come una squadra di calcio che gioca ogni partita con generosità,grinta,difendendosi ed attaccando con tutto il cuore,ma che nonostante tutto ciò,perde sempre...Ennesima retrocessione in vista...Ormai,in "Terza Categoria"...Ahah...
  • 0

Quando io ti vedo e odo la tua voce,ti adoro,guardando la casa stellata della vergine:poiché i tuoi atti si estendono al cielo,o divina Ipazia,ornamento di ogni discorso,stella purissima dell'arte della sapienza.
(Pallada)

...La Luce è quindi strettamente legata alla conoscenza.Ma abbiamo altri tipi di mitologemi legati alla Luce,come primo tra tutti quello della Luce identificata con la divinità,o ancora la Luce associata all’Amore (“Ed io non sono che il lato oscuro di una vita in cui la Luce è coscienza del mio Amore”, Joe Bousquet),o quello che associa la Luce al principio femminile,così come lo troviamo – tra i molti “luoghi” – nel Rg-Veda.
(JungItalia)

Immagine
Avatar utente
galassialuce
Amico level eight
 
Stato:
Messaggi: 392
Iscritto il: 20/09/2018, 4:03
Località: Lombardia
Genere: Maschile

In trappola

Messaggioda galassialuce » 11/10/2018, 15:58



Un'Ucraina,per me che amo la poesia e la letteratura Russa,sarebbe il massimo,ma quella meschina,per usare un eufemismo,di mia sorella,non me la farà mai conoscere(adducendo la patetica scusa che è sposata).
  • 0

Quando io ti vedo e odo la tua voce,ti adoro,guardando la casa stellata della vergine:poiché i tuoi atti si estendono al cielo,o divina Ipazia,ornamento di ogni discorso,stella purissima dell'arte della sapienza.
(Pallada)

...La Luce è quindi strettamente legata alla conoscenza.Ma abbiamo altri tipi di mitologemi legati alla Luce,come primo tra tutti quello della Luce identificata con la divinità,o ancora la Luce associata all’Amore (“Ed io non sono che il lato oscuro di una vita in cui la Luce è coscienza del mio Amore”, Joe Bousquet),o quello che associa la Luce al principio femminile,così come lo troviamo – tra i molti “luoghi” – nel Rg-Veda.
(JungItalia)

Immagine
Avatar utente
galassialuce
Amico level eight
 
Stato:
Messaggi: 392
Iscritto il: 20/09/2018, 4:03
Località: Lombardia
Genere: Maschile

In trappola

Messaggioda Lianna » 11/10/2018, 17:40



galassialuce ha scritto:
Unknown ha scritto:Ti consiglio di insistere dove sei adesso perchè se ti trasferisci non farai altro che spostare i tuoi problemi da una località all'altra..
Poi, come ti è stato detto, non sei mica obbligato a comprare casa? Certo pagare un affitto equivale in un certo senso a buttare via i soldi, ma perchè investire nel luogo sbagliato non sono soldi buttati?
Metti che decidi di accendere un mutuo per poi pentirtene.. a quel punto oltre al mutuo ti conviene "accendere" anche la casa ..
L'affito per quanto svantaggioso è molto meno vincolante..
A meno che non vai ad abutare in un luogo dove già conosci qualcuno, tramite il quale puoi pian piano inserirti, in caso contrario non vedo che utilità possa avere un aventuale trasferimento..



Infatti,il punto è quello(tralasciando,per un momento, il problema della casa):andare ad abitare in una città, dove si ha almeno un amico/a,avrebbe senso,ma andare ad abitare in un posto dove non si conosce nessuno,lo trovo completamente inutile.Per quanto riguarda la mia città,t'assicuro che qui sono,ormai,chiuso da anni.Ti ringrazio,di cuore,per la gentile risposta e davvero t'auguro ogni bene.




Ciao,
ho letto i messaggi e vorrei dirti un paio di cose, sperando di poterti essere d'aiuto in questa tua situazione di grande sofferenza.

Innanzitutto sono d'accordo con una cosa che ti hanno scritto anche gli altri: anche io credo che quando dentro di noi non stiamo bene, anche andandocene lontano non faremmo altro che portare con noi gli stessi problemi. Magari non subito, perchè inizialmente si può essere distratti dal cambiamento e dalla nuova vita, ma poi, credo che i problemi tornerebbero a galla.

Voglio dirti un'altra cosa però. Dieci anni fa ero una persona completamente diversa da quella che sono ora. Avevo un sacco di problemi, ero ansiosa, triste, nervosa, con sintomi di diversa natura, non gravi, ma che non mi permettevano di essere serena. Stavo molto da sola.

I casi della vita mi hanno fatto poi conoscere delle persone che hanno iniziato ad aprirmi gli occhi su molte cose. Ho iniziato un percorso mio personale di miglioramento e le cose hanno iniziato a cambiare completamente.

Voglio dirti che come ci sentiamo noi dentro è alla base di tutto. Se può esserti d'aiuto io ho creato un sito web che si chiama: ilriflessodelbenessere.com in cui condivido degli articoli e degli audio che puoi scaricare tranquillamente per iniziare il percorso che ho sperimentato io e che mi ha portata alla vera conoscenza di me stessa e all'armonia che provo oggi. Da lì poi inizia a migliorare anche la qualità delle relazioni con le persone che ci circondano.

Prova a dare un'occhiata se può esserti utile.

Lungo il mio percorso ho capito e ho avuto sempre più conferme di come la nostra vita e le esperienze che viviamo siano un perfetto riflesso di ciò che portiamo dentro di noi.

Sappi che puoi iniziare a stare meglio. Devi solo prendere la decisione di iniziare a farlo e poi vedrai come inizieranno a cambiare le cose anche all'esterno.

Provare per credere.

Un abbraccio,
Erika
  • 1

Erika

ilriflessodelbenessere.com
Come dentro, così fuori
Avatar utente
Lianna
Amico level one
 
Stato:
Messaggi: 10
Iscritto il: 11/10/2018, 14:42
Località: Friuli Venezia Giulia
Citazione: Come dentro, così fuori
Genere: Femminile

In trappola

Messaggioda Unknown » 11/10/2018, 18:05



galassialuce ha scritto:Un'Ucraina,per me che amo la poesia e la letteratura Russa,sarebbe il massimo,ma quella meschina,per usare un eufemismo,di mia sorella,non me la farà mai conoscere(adducendo la patetica scusa che è sposata).


Se è questo il tuo obiettivo non vedo la necessità di elemosinare la presentazione..
Se hai determinati requisiti non ti serve l'aiuto di nessuno nè devi avere chissà quale sfrontatezza..
Basterà:
Essere proprietario almeno dell'appartamento in cui aibiti, piccolo o grande che sia, meglio ancora se ne hai degli altri, Avere due soldi in banca, non tantissimi ma un pò li devi avere, ma la cosa più importantei bisogna avere un reddito in grado di garantire un minimo di agiatezza, anche perchè se uno viene dalla fame non intende certo rifare la fame... mi sembra più che ovvio, no?
Se per loro rappresenti un buon partito stai pur certo che l'occasione prima o poi si verrà a creare, senza l'aiuto di terzi..
Molte ragazze provenienti da quei territori viengono in Italia con la chiara lintenzione di sistemarsi, quindi sorvolano su molti aspetti che per la maggioranza delle donne italiane sono invece imprescindibili..






  • 0

Ultima modifica di Unknown il 11/10/2018, 18:10, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
Unknown
Amico level nineteen
 
Stato:
Messaggi: 900
Iscritto il: 07/08/2017, 20:56
Citazione: Cave canem, cave canem, in hoc signo vinces, est est est, ..mah!.
Genere: Maschile

In trappola

Messaggioda galassialuce » 11/10/2018, 18:08



Lianna ha scritto:
galassialuce ha scritto:
Unknown ha scritto:Ti consiglio di insistere dove sei adesso perchè se ti trasferisci non farai altro che spostare i tuoi problemi da una località all'altra..
Poi, come ti è stato detto, non sei mica obbligato a comprare casa? Certo pagare un affitto equivale in un certo senso a buttare via i soldi, ma perchè investire nel luogo sbagliato non sono soldi buttati?
Metti che decidi di accendere un mutuo per poi pentirtene.. a quel punto oltre al mutuo ti conviene "accendere" anche la casa ..
L'affito per quanto svantaggioso è molto meno vincolante..
A meno che non vai ad abutare in un luogo dove già conosci qualcuno, tramite il quale puoi pian piano inserirti, in caso contrario non vedo che utilità possa avere un aventuale trasferimento..



Infatti,il punto è quello(tralasciando,per un momento, il problema della casa):andare ad abitare in una città, dove si ha almeno un amico/a,avrebbe senso,ma andare ad abitare in un posto dove non si conosce nessuno,lo trovo completamente inutile.Per quanto riguarda la mia città,t'assicuro che qui sono,ormai,chiuso da anni.Ti ringrazio,di cuore,per la gentile risposta e davvero t'auguro ogni bene.




Ciao,
ho letto i messaggi e vorrei dirti un paio di cose, sperando di poterti essere d'aiuto in questa tua situazione di grande sofferenza.

Innanzitutto sono d'accordo con una cosa che ti hanno scritto anche gli altri: anche io credo che quando dentro di noi non stiamo bene, anche andandocene lontano non faremmo altro che portare con noi gli stessi problemi. Magari non subito, perchè inizialmente si può essere distratti dal cambiamento e dalla nuova vita, ma poi, credo che i problemi tornerebbero a galla.

Voglio dirti un'altra cosa però. Dieci anni fa ero una persona completamente diversa da quella che sono ora. Avevo un sacco di problemi, ero ansiosa, triste, nervosa, con sintomi di diversa natura, non gravi, ma che non mi permettevano di essere serena. Stavo molto da sola.

I casi della vita mi hanno fatto poi conoscere delle persone che hanno iniziato ad aprirmi gli occhi su molte cose. Ho iniziato un percorso mio personale di miglioramento e le cose hanno iniziato a cambiare completamente.

Voglio dirti che come ci sentiamo noi dentro è alla base di tutto. Se può esserti d'aiuto io ho creato un sito web che si chiama: ilriflessodelbenessere.com in cui condivido degli articoli e degli audio che puoi scaricare tranquillamente per iniziare il percorso che ho sperimentato io e che mi ha portata alla vera conoscenza di me stessa e all'armonia che provo oggi. Da lì poi inizia a migliorare anche la qualità delle relazioni con le persone che ci circondano.

Prova a dare un'occhiata se può esserti utile.

Lungo il mio percorso ho capito e ho avuto sempre più conferme di come la nostra vita e le esperienze che viviamo siano un perfetto riflesso di ciò che portiamo dentro di noi.

Sappi che puoi iniziare a stare meglio. Devi solo prendere la decisione di iniziare a farlo e poi vedrai come inizieranno a cambiare le cose anche all'esterno.

Provare per credere.

Un abbraccio,
Erika

La ringrazio,per il Suo cortese interventoe proverò a dare un'occhiata al sito,da Lei consigliatomi.Comunque,stare bene o stare male,a Bergamo,è la stessa cosa,vista la massa di beoti che vi abitano e se poi hai anche una sorella che non muove un dito per aiutarti,pur avendone i mezzi,sei bello che fritto.
Grazie,nuovamente e cordiali saluti.
P.s.Può stare certa che se avessi la fortuna d'incontrare la persona giusta,sarebbe stupita dalla mia solarità.
  • 0

Ultima modifica di galassialuce il 11/10/2018, 18:35, modificato 1 volta in totale.
Quando io ti vedo e odo la tua voce,ti adoro,guardando la casa stellata della vergine:poiché i tuoi atti si estendono al cielo,o divina Ipazia,ornamento di ogni discorso,stella purissima dell'arte della sapienza.
(Pallada)

...La Luce è quindi strettamente legata alla conoscenza.Ma abbiamo altri tipi di mitologemi legati alla Luce,come primo tra tutti quello della Luce identificata con la divinità,o ancora la Luce associata all’Amore (“Ed io non sono che il lato oscuro di una vita in cui la Luce è coscienza del mio Amore”, Joe Bousquet),o quello che associa la Luce al principio femminile,così come lo troviamo – tra i molti “luoghi” – nel Rg-Veda.
(JungItalia)

Immagine
Avatar utente
galassialuce
Amico level eight
 
Stato:
Messaggi: 392
Iscritto il: 20/09/2018, 4:03
Località: Lombardia
Genere: Maschile

In trappola

Messaggioda galassialuce » 11/10/2018, 18:19



Unknown ha scritto:
galassialuce ha scritto:Un'Ucraina,per me che amo la poesia e la letteratura Russa,sarebbe il massimo,ma quella meschina,per usare un eufemismo,di mia sorella,non me la farà mai conoscere(adducendo la patetica scusa che è sposata).


[font=Comic Sans MS][i]Se è questo il tuo obiettivo non vedo la necessità di elemosinare la presentazione..
Se hai determinati requisiti non ti serve l'aiuto di nessuno nè devi avere chissà quale sfrontatezza..
Basterà:
Essere proprietario almeno dell'appartamento in cui aibiti, piccolo o grande che sia, meglio ancora se ne hai degli altri, Avere due soldi in banca, non tantissimi ma un pò li devi avere, ma la cosa più importantei bisogna avere un reddito in grado di garantire un minimo di agiatezza, anche perchè se uno viene dalla fame non intende certo rifare la fame... mi sembra più che ovvio, no?
Se per loro rappresenti un buon partito stai pur certo che l'occasione prima o poi si verrà a creare, senza l'aiuto di terzi..
Molte ragazze provenienti da quei territori viengono in Italia con la chiara lintenzione di sistemarsi, quindi sorvolano su molti aspetti che per la maggioranza delle donne italiane, sono invece imprescindibili..

Ciao,"Unknown,si i requisiti,ora,li ho tutti:casa,per 2/3 mia,patrimonio già sufficiente per una vita decorosa che alla morte di mia madre aumenterà discretamente.Quello che mi manca è un tramite per conoscere la persona giusta.Mia sorella con la quale ho appena litigato e che mi ha buttato giù il telefono,la persona,potenzialmente,giusta,ce l'ha(anche se non dovesse nascere nulla,alla peggio, avrei qualcuno in grado d'aiutarmi con la casa).Purtroppo,come ho scritto sopra,lei non vuole,assolutamente,farmela conoscere.
  • 0

Quando io ti vedo e odo la tua voce,ti adoro,guardando la casa stellata della vergine:poiché i tuoi atti si estendono al cielo,o divina Ipazia,ornamento di ogni discorso,stella purissima dell'arte della sapienza.
(Pallada)

...La Luce è quindi strettamente legata alla conoscenza.Ma abbiamo altri tipi di mitologemi legati alla Luce,come primo tra tutti quello della Luce identificata con la divinità,o ancora la Luce associata all’Amore (“Ed io non sono che il lato oscuro di una vita in cui la Luce è coscienza del mio Amore”, Joe Bousquet),o quello che associa la Luce al principio femminile,così come lo troviamo – tra i molti “luoghi” – nel Rg-Veda.
(JungItalia)

Immagine
Avatar utente
galassialuce
Amico level eight
 
Stato:
Messaggi: 392
Iscritto il: 20/09/2018, 4:03
Località: Lombardia
Genere: Maschile

PrecedenteProssimo

Torna a Forum di aiuto sulla Solitudine, Abbandono, Vergogna e Senso di Colpa

Chi c’è in linea in questo momento?

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Reputation System ©'