La solitudine che brutta...

Quante volte ci lasciamo attraversare istintivamente da vergogna e senso di colpa?
In quanti siamo stati abbandonati? In quanti ci ritroviamo oggi completamente soli? In quanti possiamo dire di avere tanti amici quando sorridiamo, ma nessuno accanto quando piangiamo? ...Forse abbiamo qualcosa in comune.
Abbattiamo la solitudine instaurando dei legami forti tra noi, sfogandoci, ascoltandoci e costruendo qualcosa di importante tra noi. Cerchiamo di trarre dalla nostra unione la forza necessaria per rimettere in piedi la nostra vita.

La solitudine che brutta...

Messaggioda Imothep » 06/12/2023, 20:59



Ciao a tutti io odio la solitudine e dopo tanti anni con molti amici e 10 anni di fidanzamenti, adesso mi trovo sempre più solo. Cosa fate voi per evitarlo? Io amo visitare borghi e città ma non sempre posso farlo. Come fare? Io sono anche timido. Avevo proposto qui delle videochiamate ma non è mai andata avanti la cosa.
  • 1

Imothep
Amico level six
 
Stato:
Messaggi: 258
Iscritto il: 26/11/2020, 0:50
Località: Abruzzo
Citazione: Non lasciar mai nessuno da solo.
Genere: Maschile

La solitudine che brutta...

Messaggioda elle8n » 06/12/2023, 23:05



Ciao caro Imothep, ti scrivo qui anche se ci sentiamo tutti i giorni, giusto per ricordarti che c'è sempre speranza che tu possa conoscere qualcuno di persona e che io ci sono per te anche se solo per videochiamata o chat.
Un abbraccio grande.
  • 1

Immagine

We all change, when you think about it, we're all different people; all through our lives, and that's okay, that's good, you've gotta keep moving, so long as you remember all the people that you used to be... -
11th Doctor
Avatar utente
elle8n
Moderatore
 
Stato:
Messaggi: 2564
Iscritto il: 06/07/2015, 0:01
Citazione: I'm someone who was never meant for this world...
Genere: Femminile

La solitudine che brutta...

Messaggioda Imothep » 03/02/2024, 20:10



Ragazzi continuo a soffrire di solitudine e purtroppo questa cosa mi porta ansia e non riesco nemmeno più a fare le cose che un tempo facevo in modo facile. Oggi ho studiato 1h e sono riuscito a studiare una pagina A4. Non so cosa fare!!!
  • 0

Imothep
Amico level six
 
Stato:
Messaggi: 258
Iscritto il: 26/11/2020, 0:50
Località: Abruzzo
Citazione: Non lasciar mai nessuno da solo.
Genere: Maschile

La solitudine che brutta...

Messaggioda Randolph Carter » 03/02/2024, 21:24



La solitudine va accettata, come va accettato il fatto di essere dei solitari. Esiste sempre la terapia comunque, anche se prendere qualche pastiglia e vedere uno psicologo non risolve tutti i problemi.
  • 0

Randolph Carter
Amico level eight
 
Stato:
Messaggi: 371
Iscritto il: 21/06/2013, 14:07
Località: veneto
Genere: Maschile

La solitudine che brutta...

Messaggioda Ponte75 » 03/02/2024, 22:43



Io a volte decido di non accettare gli inviti di una coppia di amici (mi vedo quasi esclusivamente con loro). Talvolta sto bene da solo. Ho le mie esigenze ed i miei desideri ma so che è tardi per poterli realizzare ed allora decido di stare solo
  • 0

Ponte75
Amico level nine
 
Stato:
Messaggi: 415
Iscritto il: 07/06/2022, 20:33
Località: Roma
Genere: Maschile

La solitudine che brutta...

Messaggioda Navigator63 » 04/02/2024, 15:56



Imothep ha scritto:Ragazzi continuo a soffrire di solitudine e purtroppo questa cosa mi porta ansia e non riesco nemmeno più a fare le cose che un tempo facevo in modo facile.

A me pare che il tuo problema non sia la solitudine in sé, ma il malessere che vi è collegato.

A volte stiamo male con noi stessi, per cui quando non abbiamo nulla che ci distragga (persone, attività, lavoro, viaggi...) questo malessere emerge.
Ma in questi casi la solitudine non è la causa del malessere, ma solo il contesto in cui emerge... e quindi bisognerebbe indagare sul malessere sottostante.

Va benissimo cercare la compagnia degli altri; in fondo siamo animali sociali :)
Ma se la compagnia altrui è un modo di fuggire da se stessi (e dal proprio malessere sottostante), finiamo con l'usare la compagnia come "analgesico" per non stare male, e non è un modo sano di relazionarsi.

- Quando stiamo bene con noi stessi, la solitudine non è un problema (se non troppo prolungata): perché siamo comunque in compagnia di noi stessi - che è un po' come stare col proprio miglior amico. :coolok:
- Quando invece stiamo male con noi stessi, ritrovarsi da soli ci risulta insopportabile, proprio perché la compagnia di noi stessi ci pesa. :dunno:

In questi casi, è utile farsi delle domande: "Perché sto male? Cosa mi dice questo malessere? Cosa rivela di me? Da dove viene? Cosa mi manca, o cosa mi pesa?", ecc.
Se uno non riesce a fare luce da solo, può essere necessario farsi aiutare da un esperto.

PS: Visto che hai parlato di timidezza, ti segnalo un mio articolo su "Come superare la timidezza". Magari puoi partire da lì. :hi:
  • 1

Il mio Blog "Psicofelicità": https://psicofelicita.blogspot.com/

Winners find a way, losers find an excuse.
Avatar utente
Navigator63
Amico level nineteen
 
Stato:
Messaggi: 991
Iscritto il: 21/07/2014, 1:29
Località: Torino
Citazione: Non possiamo scegliere cosa ci accade, ma possiamo sempre scegliere come reagire a ciò che ci accade.
Genere: Maschile

La solitudine che brutta...

Messaggioda Imothep » 04/02/2024, 22:40



Navigator63 ha scritto:
Imothep ha scritto:Ragazzi continuo a soffrire di solitudine e purtroppo questa cosa mi porta ansia e non riesco nemmeno più a fare le cose che un tempo facevo in modo facile.

A me pare che il tuo problema non sia la solitudine in sé, ma il malessere che vi è collegato.

A volte stiamo male con noi stessi, per cui quando non abbiamo nulla che ci distragga (persone, attività, lavoro, viaggi...) questo malessere emerge.
Ma in questi casi la solitudine non è la causa del malessere, ma solo il contesto in cui emerge... e quindi bisognerebbe indagare sul malessere sottostante.

Va benissimo cercare la compagnia degli altri; in fondo siamo animali sociali :)
Ma se la compagnia altrui è un modo di fuggire da se stessi (e dal proprio malessere sottostante), finiamo con l'usare la compagnia come "analgesico" per non stare male, e non è un modo sano di relazionarsi.

- Quando stiamo bene con noi stessi, la solitudine non è un problema (se non troppo prolungata): perché siamo comunque in compagnia di noi stessi - che è un po' come stare col proprio miglior amico. :coolok:
- Quando invece stiamo male con noi stessi, ritrovarsi da soli ci risulta insopportabile, proprio perché la compagnia di noi stessi ci pesa. :dunno:

In questi casi, è utile farsi delle domande: "Perché sto male? Cosa mi dice questo malessere? Cosa rivela di me? Da dove viene? Cosa mi manca, o cosa mi pesa?", ecc.
Se uno non riesce a fare luce da solo, può essere necessario farsi aiutare da un esperto.

PS: Visto che hai parlato di timidezza, ti segnalo un mio articolo su "Come superare la timidezza". Magari puoi partire da lì. :hi:


Grazie a tutti delle risposte. Siete tutti gentili. Rispondo alle tue domande perché sono utili. Aggiungo che ho provato sia l'aiuto farmacologico, ma anche quello di professionisti ma nulla. Tutto è stato provato.
Perché sto male? Mi sento solo, come dici tu non amo stare da solo o meglio con me stesso e tenermi impegnato mi aiuta. Ma alcune volte che non posso sempre fare quello che voglio, arrivano queste cose. Tipo un dolore sul fianco che si sposta. Poi la tosse. La testa ogni tanto mi fa male. Rimango immobile anche per ore aspettando di ricevere un solo messaggio su un social per sentirmi AMATO.
Cosa mi dice questo malessere? Mi dice che sto male, e tutte le cose dette sopra.
Cosa rivela di me? Rivela che odio la solitudine e che se non sono impegnato sto male, ma anche se sono troppo impegnato parte l'ansia.
Da dove viene? Forse da alcune cose mai risolte da quando sono piccolo. Dal fatto che mi sento sempre un pesce fuori dall'acqua.
Cosa mi manca o mi pesa? Mi manca l'amore di una fidanzata, l'amore in generale anche di amici. Il mio essere timido non mi aiuta. Poi la sfortuna la tengo attaccata dietro l'angolo.
  • 0

Imothep
Amico level six
 
Stato:
Messaggi: 258
Iscritto il: 26/11/2020, 0:50
Località: Abruzzo
Citazione: Non lasciar mai nessuno da solo.
Genere: Maschile

La solitudine che brutta...

Messaggioda Navigator63 » 04/02/2024, 23:22



Imothep ha scritto:Ma alcune volte che non posso sempre fare quello che voglio, arrivano queste cose. Tipo un dolore sul fianco che si sposta. Poi la tosse. La testa ogni tanto mi fa male.

Sembrano reazioni psicosomatiche.
A volte, quando non vogliamo - o non riusciamo - ad accogliere una sofferenza emotiva, o quando la reprimiamo, questa si ripresenta come sintomo fisico.
Esempio: ho subito una ferita a livello affettivo, mi sento a terra ma non voglio ammetterlo per non vedermi un fallito... e mi viene una tachicardia (simbolismo "cuore = affetti").

Rimango immobile anche per ore aspettando di ricevere un solo messaggio su un social per sentirmi AMATO.

Quindi pare che il tuo malessere sia principalmente un vuoto affettivo. Una grave mancanza d'amore.

Cosa mi dice questo malessere? Mi dice che sto male, e tutte le cose dette sopra.

Questa non è una spiegazione, ma una tautologia: "Sto male perché mi sento male" ;)

Cosa rivela di me? Rivela che odio la solitudine

Ma così parli del sintomo, e non della causa.
E' inutile curare il sintomo, serve scoprire le cause.

Da dove viene? Forse da alcune cose mai risolte da quando sono piccolo.

Come la maggior parte delle ferite emotive e dei problemi psicologici...

Forse sei stato amato poco e/o male. :'(
E questo ti ha lasciato un grande vuoto, una "voragine" interna che ti fa star male e non riesci a riempire.
Se leggi l'inglese, potrebbe esserti utile questo libro: "Running on Empty" di Jonice Webb.
  • 1

Il mio Blog "Psicofelicità": https://psicofelicita.blogspot.com/

Winners find a way, losers find an excuse.
Avatar utente
Navigator63
Amico level nineteen
 
Stato:
Messaggi: 991
Iscritto il: 21/07/2014, 1:29
Località: Torino
Citazione: Non possiamo scegliere cosa ci accade, ma possiamo sempre scegliere come reagire a ciò che ci accade.
Genere: Maschile

La solitudine che brutta...

Messaggioda Imothep » 07/02/2024, 17:16



Grazie
  • 0

Imothep
Amico level six
 
Stato:
Messaggi: 258
Iscritto il: 26/11/2020, 0:50
Località: Abruzzo
Citazione: Non lasciar mai nessuno da solo.
Genere: Maschile

La solitudine che brutta...

Messaggioda VeraVita » 08/02/2024, 21:50



Imothep ha scritto:Ciao a tutti io odio la solitudine e dopo tanti anni con molti amici e 10 anni di fidanzamenti, adesso mi trovo sempre più solo. Cosa fate voi per evitarlo? Io amo visitare borghi e città ma non sempre posso farlo. Come fare? Io sono anche timido. Avevo proposto qui delle videochiamate ma non è mai andata avanti la cosa.



Potrà sembrarti strano ma non siamo mai soli come pensiamo, te lo dico perché
ho vissuto anche una solitudine estrema.
Nel senso che mi sono ritrovata a stare davvero solo con me stessa senza
nessuno che potesse aiutarmi e con le poche cose che ero riuscita a costruirmi.
Per carità. Si può sprofondare ancora di più in questo abisso però mi sento di dirti
che non siamo mai soli. Quando mi sentivo così bastava farmi una passeggiata
fuori per non sentirmi così. Fare qualcosa che mi piaceva, come ad esempio prendermi
il gelato o comprarmi qualcosa e subito quel senso di vuoto si colmava.
Una volta mi capitò persino che la barrista mi chiese se mi volevo portare a casa
dei cornetti che avrebbe buttato ed io accettai senza pensarci due volte hahah
Bisogna capire perché ti senti solo e non ti senti appagato.
Secondo me, bisogna partire dai nostri interessi.
Hai una passione? Ti piace qualcosa in particolare? Buttati e mettici tutto te stesso.
Oppure, forse, vorresti degli amici? O, un'amore? Iscriviti ad esempio in palestra
o ad un corso che ti piace a te ;) vedrai che qualcosa esce!
E, per la timidezza.. un passo alla volta. Vedrai che se ti senti a tuo agio con
qualcuno tiri fuori il meglio di te stesso ;)
Buone cose!
  • 2

VeraVita
Amico level nineteen
 
Stato:
Messaggi: 1391
Iscritto il: 04/09/2021, 10:44
Località: Roma
Citazione: "È strano come quando manca qualcosa, il mondo stia sempre a ricordartelo in tutta la sua bellezza"
Genere: Femminile

Prossimo

Torna a Forum di aiuto sulla Solitudine, Abbandono, Vergogna e Senso di Colpa

Chi c’è in linea in questo momento?

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Reputation System ©'