Collega di stanza con seri problemi mentali

Non so come fare

Questo forum di aiuto vuole essere una vera casetta della coccola.
"Mi sento troppo triste" quante volte lo hai detto o sentito dentro? Hai mai guardato in faccia il tuo dolore? Qual è la sua voce? Fallo parlare, qui.
Disturbo depressivo, bipolare, maniacale, e altri disturbi dell'umore.
La depressione in particolare è una sofferenza drammatica, dalla quale occorre uscire attraverso la pazienza e la dedizione a noi stessi; ma anche attraverso la fiducia e la vicinanza di chi sa bene come ci si sente. Questo forum è aperto anche a chi è semplicemente triste e ha voglia di sfogarsi.

Collega di stanza con seri problemi mentali

Messaggioda giocairo » 30/06/2018, 18:49



Salve,

da un po' di tempo la mia vita lavorativa è diventata insopportabile.

E' stata inserita con me in stanza di ufficio una collega che dovrebbe aiutarmi nel mio lavoro che si caratterizza per essere piuttosto pressante e pieno di incombenze.

La stessa è stata accettata con ogni gentilezza e attenzione. Ero felice di avere finalmente un prezioso aiuto.

Trascorse un po' di giorni la convivenza, nonostante il mio buon impegno, è diventata impossibile. La signora in questione mostra atteggiamenti bipolari e paranoici diventando anche maleducata, sgradevole e cattiva. Inserisce la sua paranoia in ogni virgola. Percepisce in malo modo anche atteggiamenti gentili e di aiuto.

Questo comportamento impossibile mi è stato confermato dai suoi ex colleghi e i suoi problemi sono noti e diagnosticati.

In pratica è stata inserita nel mio ufficio in quanto notoriamente sono una persona calma e volenterosa ma, nonostante la mie buone intenzioni sono capitolato.

Non riesco ad andare avanti nel mo difficilissimo lavoro. Le ore di convivenza in ufficio sono un incubo. Il lavoro è diventato ancora più duro in quanto gran parte delle energie si consumano per gestire quelle personalità diciamo così "difficile". Mi sto avvilendo e deprimendo anche nella mia vita privata con problemi nel sonno, stati di ansia e mancanza di appetito.

Vorrei allontanarla dalla mia stanza. Non vorrei fare mobbing ma la situazione è impossibile.

Mi confermate che in situazione di palese disturbo mentale la convivenza è difficile, stancante e forse senza soluzioni?

Cosa ne pensate?
  • 0

giocairo
Nuovo Amico Virtuale
 
Stato:
Messaggi: 2
Iscritto il: 30/06/2018, 18:36
Località: Bologna
Genere: Maschile

Collega di stanza con seri problemi mentali

Messaggioda Griffon » 30/06/2018, 23:21



Si ti confermo che é difficile, io mi ritrovo a lavorare con un collega che tende a vittimizzarsi ed egocentrico... Infine ha un pesante criterio di giudizio oltre il fatto di essere pieno di preconcetti di m****. Maledetta quella volta che gli ho dato confidenza. Alla fine non resta che guardare la persona che si ha di fronte e provare compassione. Non puoi dare credibilità a personalità del genere.
  • 1

Utente ritirato
Avatar utente
Griffon
Amico level one
 
Stato:
Messaggi: 31
Iscritto il: 21/06/2018, 22:19
Località: Oltre la materia
Citazione: Utente ritirato
Genere: Maschile

Collega di stanza con seri problemi mentali

Messaggioda Presenzio » 01/07/2018, 16:43



Dovresti farlo presente e parlare con il capo del personale prospettando anche problemi concreti e cali di produttività che il lavoro potrebbe subire.
  • 1

Presenzio
Amico level one
 
Stato:
Messaggi: 16
Iscritto il: 22/06/2018, 9:05
Località: Torino
Genere: Maschile

Collega di stanza con seri problemi mentali

Messaggioda LostCassiopea » 01/07/2018, 17:12



Forse sono ingenua a dire questo, probabilmente con persone con comprovati disturbi potrebbe non essere vero, però penso che quando sai come prendere qualcuno qualcosa di buono riesci a tirarlo fuori, forse è più vantaggioso non combatterla e non farsi schiacciare ma in qualche modo "risolverla"prova a capire in che modo far si che lei rimanga se stessa e quindi in che modo possa darti una mano.
Ovvio che se puoi mandarla via e scegliere qualcun'altro è senz'altro la miglior soluzione -.-
  • 1

Avatar utente
LostCassiopea
Amico level five
 
Stato:
Messaggi: 229
Iscritto il: 26/09/2017, 13:47
Citazione: "Nobody said it was easy"
Genere: Femminile

Collega di stanza con seri problemi mentali

Messaggioda giocairo » 02/07/2018, 19:13



LostCassiopea ha scritto:Forse sono ingenua a dire questo, probabilmente con persone con comprovati disturbi potrebbe non essere vero, però penso che quando sai come prendere qualcuno qualcosa di buono riesci a tirarlo fuori,

La mia volontà era appunto questa di metterla in una situazione di tranquillità e trarne qualcosa di buono dal punto di vista lavorativo. Era una mia ambizione personale. Purtroppo ha un piano della realtà molto deformato e valuta come minaccia atteggiamenti e circostanze del tutto casuali e del tutto fuori dal suo contesto. Terribile
  • 0

giocairo
Nuovo Amico Virtuale
 
Stato:
Messaggi: 2
Iscritto il: 30/06/2018, 18:36
Località: Bologna
Genere: Maschile

Collega di stanza con seri problemi mentali

Messaggioda LostCassiopea » 02/07/2018, 21:54



:doh!: bhè se è completamente fuori capisco la tua voglia di sbarazzartene ma attento a non farti mandare nei casini per perseguire questo scopo! non hai un superiore a cui riferire? ovvero qualcuno che si possa sbolognare il problema senza tirarti in mezzo? :D
  • 0

Avatar utente
LostCassiopea
Amico level five
 
Stato:
Messaggi: 229
Iscritto il: 26/09/2017, 13:47
Citazione: "Nobody said it was easy"
Genere: Femminile

Collega di stanza con seri problemi mentali

Messaggioda FabFi » 12/07/2018, 16:20



a quanto pare non sono così rare queste situazioni, io le trovo e le subisco molto spesso
  • 0

FabFi
Amico level five
 
Stato:
Messaggi: 213
Iscritto il: 09/04/2015, 16:41
Località: Firenze
Genere: Maschile

Collega di stanza con seri problemi mentali

Messaggioda Stevie » 20/07/2018, 19:15



giocairo ha scritto:
LostCassiopea ha scritto:Forse sono ingenua a dire questo, probabilmente con persone con comprovati disturbi potrebbe non essere vero, però penso che quando sai come prendere qualcuno qualcosa di buono riesci a tirarlo fuori,

La mia volontà era appunto questa di metterla in una situazione di tranquillità e trarne qualcosa di buono dal punto di vista lavorativo. Era una mia ambizione personale. Purtroppo ha un piano della realtà molto deformato e valuta come minaccia atteggiamenti e circostanze del tutto casuali e del tutto fuori dal suo contesto. Terribile

Ma chi vi dà là garanzia che la sua realtà e il suo mondo siano sbagliati? Non può essere anche il vostro quello sbagliato? Magari è una persona estremamente sensibile e riesce a percepire delle cose che magari voi non riuscite a percepire? Magari per te sono circostanza del tutto casuali e se non lo fossero e se lei avesse ragione? Chi sei tu per dire che il suo mondo è sbagliato, chi sei tu per dire che il suo modo di vedere le cose è sbagliato? Potrebbe essere anche il tuo modo di vedere le cose quello sbagliato. Secondo ti consiglio di trattarla come una persona normale non come se avesse problemi. Perché magari il tuo modo di porti potrebbe farla sentire umiliata. A me avrebbe infastidito parecchio. Da quello che posso evincere da ciò che scrivi. Ogni tanto mettetevi in discussione anche voi più che mettere in discussione sempre e solo gli altri,perché non è detto che siano un certo tipo di persone ad avere atteggiamento sbagliato, l'atteggiamento sbagliato può essere anche il vostro. Per le paronie ti dò ragione è difficile conviverci anch'io lo sono ed è anche difficile conviverci con me stessa.
  • 1

"Tu mi ricordi una ragazza che ti somigliava molto. Fingeva sempre di essere forte per poi mettersi a piangere di nascosto."
- Detective Conan "Il Diario: Prima Parte" -
Avatar utente
Stevie
Amico level five
 
Stato:
Messaggi: 241
Iscritto il: 26/06/2018, 16:33
Località: Bari
Occupazione: Inoccupata
Citazione: "Non sono le nostre capacità a dimostrare chi siamo, sono le nostre scelte" [Cit: di Silente - Harry Potter]
Genere: Femminile

Collega di stanza con seri problemi mentali

Messaggioda Mark91 » 10/08/2018, 23:45



Come dico sempre i problemi vanno stroncati sul nascere, parlane immediatamente con il tuo capo e spiega la situazione chiedendogli di fartela sparire all' istante, se ciò non funziona fai in modo che sparisca lei, facendole sbagliare qualcosa di grave e addossandole la colpa, insomma vedi tu.
In ogni caso non puoi rimetterci tu per una malata di mente.
  • 0

Avatar utente
Mark91
Amico level five
 
Stato:
Messaggi: 226
Iscritto il: 31/07/2017, 2:36
Località: Italia
Genere: Maschile

Collega di stanza con seri problemi mentali

Messaggioda Juliet » 11/08/2018, 6:35



Mark91 ha scritto:Come dico sempre i problemi vanno stroncati sul nascere, parlane immediatamente con il tuo capo e spiega la situazione chiedendogli di fartela sparire all' istante, se ciò non funziona fai in modo che sparisca lei, facendole sbagliare qualcosa di grave e addossandole la colpa, insomma vedi tu.
In ogni caso non puoi rimetterci tu per una malata di mente.


Fare mobbing non è umano.
Lui potrà fare anche il mestiere più difficile o faticoso, ma fare mobbing lo renderà solo una pessima persona.
Le cose si devono fare nel modo giusto. Bisogna essere giusti.

Troppo semplice, altrimenti.

"Sii tu il cambiamento che speri di vedere nel mondo".

Sempre.
  • 1

Avatar utente
Juliet
Amico level fourteen
 
Stato:
Messaggi: 670
Iscritto il: 09/01/2016, 13:47
Genere: Femminile

Prossimo

Torna a Forum sulla Depressione, sul Dolore, sulla Tristezza e i Disturbi dell'Umore

Chi c’è in linea in questo momento?

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Reputation System ©'