Sempre di più verso l'autodistruzione

Questo forum di aiuto vuole essere una vera casetta della coccola.
"Mi sento troppo triste" quante volte lo hai detto o sentito dentro? Hai mai guardato in faccia il tuo dolore? Qual è la sua voce? Fallo parlare, qui.
Disturbo depressivo, bipolare, maniacale, e altri disturbi dell'umore.
La depressione in particolare è una sofferenza drammatica, dalla quale occorre uscire attraverso la pazienza e la dedizione a noi stessi; ma anche attraverso la fiducia e la vicinanza di chi sa bene come ci si sente. Questo forum è aperto anche a chi è semplicemente triste e ha voglia di sfogarsi.

Sempre di più verso l'autodistruzione

Messaggioda AVTV64 » 09/06/2019, 21:18



Sono un ragazzo di 17 anni e ormai mi sento sempre più distrutto giorno dopo giorno, sono praticamente anni che sto così. La mia vita da piccolo era molto più felice e spensierata, ormai non posso dire lo stesso. Sono sempre stata una persona chiusa, non so come sto trovando il coraggio di scrivere su questo forum. Da ragazzino venivo preso di mira solo per la mia diversità dagli altri (che riconosco di avere) su diversi aspetti. Questa probabilmente è stata la causa scatenante di tutta tutta la situazione. Sono pigro ma almeno prima qualcosa di minimo riuscivo a concludere come scrivere piccoli racconti, disegnare fumetti, leggerli , guardare film, giocare ai videgiochi ,appassionarmi a più cose. Adesso mi sento come una ameba, senza uno scopo, la mia vita è sempre più insignificante. Non riesco a combinare più niente, non leggo più niente, non guardo praticamente più film (giusto qualcuno se capita), non esco mai, non parlo mai con nessuno e l'unica cosa che più mi piaceva fare, ossia giocare ai videogiochi, è morta: sto 5/10 minuti su un gioco e poi lo chiudo, fissando il monitor senza fare nulla. Vi giuro, sono disperato, i giorni per me sono tutti uguali e senza senso. L'unica cosa che mi riesce è ascoltare la musica per ore saltellando per la stanza come un idiota e mangiare, mangiare talmente tanto che sto ingrassando in poco tempo. I miei genitori sono dovuti ricorrere a soluzioni estreme nasconendo il cibo, ma io prontamente lo trovo e mi ingrasso sempre di più. Non mi lavo mai e questo problema si nota subito. Dalle medie vengo seguito da una psicologa ma spesso le dico cose false perchè non riesco ad esprimere i miei veri sentimenti, altro enorme problema. C'è stato un episodio in cui un giorno mi sono rinchiuso dentro casa mentre i miei genitori erano fuori e quando hanno bussato io non li aprivo, mamma quel giorno era disperata. Mentre ero dentro, per la rabbia (sono molto iracondo, o almeno, lo sono diventato) ho rotto il mio telefono sbattendolo più volte per terra e poco mancava che rompevo pure il pc. Mamma stava per chiamare aiuto ma alla fine ho aperto. Un pò di tempo prima è successo un altro episodio in cui preso sempre dall'ira per una cosa successa quel giorno ho strappato diverse foto della mia famiglia, è stato orribile, infatti ho pianto, tantissimo. Vorrei tanto uscire da questa situazione ma non so più che fare, mi sento sempre più stanco e stando fuori mi danno fastidio gli occhi quando sono al contatto col sole, la notte mi sveglio a orari improponibili; la lista è quasi infinita per come sto messo male. Riconosco di essere una persona molto intelligente e profonda per la mia età, ma tutti i difetti che ho disintegrano letteralmente quelli positivi. Spesso su internet cerco informazioni sul suicidio, come se ne fossi attratto per qualche motivo. Do sempre la colpa a mio padre perchè penso che mi abbia passato tutti i lati negativi e che invece quelli positvi che mi ha trasmesso mia madre sono completamente oscurati, ho sempre l'idea che che siano una coppia disastrosa e che il risultato di tutto questo sia io: una persona disgustosa, sporca, egoista, disonesta, una bestia.
  • 0

AVTV64
Nuovo Amico Virtuale
 
Stato:
Messaggi: 1
Iscritto il: 09/06/2019, 20:36
Località: Formia
Genere: Maschile

Sempre di più verso l'autodistruzione

Messaggioda Benny16 » 09/06/2019, 21:32



Mi pare evidente che il percorso con lo psicologo non stia funzionando. Io ti consiglio di cambiarlo, magari passando a uno che abbia un approccio differente (ci sono diverse scuole di pensiero) e più adatto a te. Al limite potresti anche pensare a un aiuto farmacologico nel lasso di tempo nel quale cerchi una psicoterapia adeguata.
  • 0

If at all God's gaze upon us fall
His mischievous grin, look at him
Avatar utente
Benny16
Amico level five
 
Stato:
Messaggi: 207
Iscritto il: 16/01/2019, 19:28
Genere: Maschile

Sempre di più verso l'autodistruzione

Messaggioda Sting » 09/06/2019, 21:35



Evidentemente ti arrabbi a giusto o a torto con i tuoi genitori e poi giustamente te ne penti de fai gesti estremi come strappare le foto.

Però se i tuoi genitori hanno dei problemi tu non farti coinvolgere, quindi cerca di avere una buona condotta evitando di sporcare la tua persona.
Per il resto su con la vita se puoi
  • 0

Avatar utente
Sting
Amico level fifteen
 
Stato:
Messaggi: 746
Iscritto il: 13/12/2018, 11:21
Località: Salerno
Genere: Maschile

Sempre di più verso l'autodistruzione

Messaggioda rosablu85 » 09/06/2019, 21:46



Sting ha scritto:Però se i tuoi genitori hanno dei problemi tu non farti coinvolgere, quindi cerca di avere una buona condotta evitando di sporcare la tua persona.
Per il resto su con la vita se puoi


Purtroppo vievendo con i genitori il ragazzo indirettamente assorbe come una spugna i problemi e litigi dei genitori.
  • 1

Avatar utente
rosablu85
Amico level five
 
Stato:
Messaggi: 227
Iscritto il: 30/07/2017, 20:22
Località: Puglia
Genere: Femminile


Torna a Forum sulla Depressione, sul Dolore, sulla Tristezza e i Disturbi dell'Umore

Chi c’è in linea in questo momento?

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron
Reputation System ©'