Brutti ricordi che non mi lasciano pace

Questo forum di aiuto vuole essere una vera casetta della coccola.
"Mi sento troppo triste" quante volte lo hai detto o sentito dentro? Hai mai guardato in faccia il tuo dolore? Qual è la sua voce? Fallo parlare, qui.
Disturbo depressivo, bipolare, maniacale, e altri disturbi dell'umore.
La depressione in particolare è una sofferenza drammatica, dalla quale occorre uscire attraverso la pazienza e la dedizione a noi stessi; ma anche attraverso la fiducia e la vicinanza di chi sa bene come ci si sente. Questo forum è aperto anche a chi è semplicemente triste e ha voglia di sfogarsi.

Brutti ricordi che non mi lasciano pace

Messaggioda 狐 善狐 » 02/04/2021, 8:16



È da qualche giorno che sono riemersi prepotentemente, ferocemente per meglio dire, alcuni dettagli che avevo rimosso dell'abuso che ho subìto da bambina. E non so come ricacciarli dove li avevo in qualche modo nascosti, so solo che vivo con un senso di nausea allo stomaco, brividi, sconforto e inadeguatezza. Non so come avessi fatto a seppellirli per tanti anni, forse la mente sa quali strategie attuare per farci vivere meglio, fatto sta che ora sono riaffiorati e mi fanno sentire terribilmente male.
Per favore, non proponete specialisti; in questo periodo ho affrontato tante spese relative alla casa e non posso permettermi di buttare soldi al vento, dico buttare perché l'ultimo terapeuta non mi piacque ed è sempre un azzardo.
Se qualcuno avesse avuto esperienze simili e fosse riuscito in qualche modo a superare questi ricordi, potrebbe raccontarmi la sua esperienza?
Grazie e buona giornata
  • 1

Avatar utente
狐 善狐
Amico level four
 
Stato:
Messaggi: 151
Iscritto il: 05/01/2020, 19:05
Località: Lucca
Citazione: Una rosa è una rosa anche se essa sia bianca o rossa. Una rosa non sarà mai un lillà.
Genere: Femminile

Brutti ricordi che non mi lasciano pace

Messaggioda Penna » 02/04/2021, 10:30



Buongiorno,

la mia esperienza legata a traumi non ancora superati, riguarda il bullismo fisico e psicologico durante gli anni delle scuole medie. Non mi soffermo nel dettaglio sull'esperienza in sé, perché ricordandola provo un po' vergogna anche verso me stesso, una sensazione che forse potrebbe essere comune anche a te stessa visto le sensazioni che descrivi.

Penso che, parlando delle strategie utilizzate dalla mente per metterci di vivere al meglio, hai centrato il punto. Non è facile affrontare e superare un ostacolo. Mi immagino gli ostacoli come delle rocce che sbarrano il nostro cammino. Alcune volte siamo in grado di demolirle, altre volte non ci riusciamo e allora ecco che interviene una strategia di adattamento. Nel mio caso ad esempio, è intervenuto un istinto che mi ha portato, proprio in temi recenti, a odiare prepotentemente ogni persona del mio paese di origine. Successivamente quest'odio si è esteso alla mia regione di origine, in secondo luogo si è esteso a tutto il centro-sud, poiché in contrapposizione ad esso, ho sempre vissuto bene in altre città del nord durante le mie esperienze. Il metodo per superare questo trauma, nel mio caso, è stato quello di attivarmi per tornare al nord, dunque ho scelto consapevolmente di aggirare "la roccia" e di non romperla, perché in questo momento sarebbe difficile e probabilmente non ho adeguate forze per farlo. Molte persone criticano questa mia scelta, e soprattutto criticano me per il fatto di dimostrare un disprezzo assoluto verso il centro-sud. Secondo me non prendono adeguatamente in considerazione il fatto che ogni persona ha i suoi modi di reagire e i suoi tempi, e adottare comportamenti irrazionali può comunque essere una soluzione temporanea per star bene, proteggendo la psiche e la propria autorappresentazione. Per la stessa ragione non ti dico che ora dovrai affrontare un altro percorso terapeutico, anzi, hai fatto più che bene a concentrare le tue energie economiche ed emotive su spese legate alla casa. Sarai tu a decidere in futuro come affrontare questo specifico trauma. Per ora la cosa che secondo me è veramente importante, è trovare un escamotage che ti permetta di coprire nel breve periodo i sintomi che provi. Non vergognarti di te stessa per un evento del passato, per quanto difficile possa essere, anche perché la persona che sei stata ieri, non è la stessa di oggi. Tutelati cercando di aggirare il trauma se attualmente non ne hai le forze per superarlo. Concentrare le energie altrove è una buona strategia. Poi più avanti si penserà anche al lungo periodo, ma in questo momento la fase più importante è superare i sintomi che ti turbano.

Mi dispiace se non ho potuto raccontarti come ho superato un certo trauma, e mi sono invece concentrato su come aggirarlo, ma magari potrebbe essere uno spunto di riflessione utile, spero.

Buona fortuna in ogni caso
  • 0

Avatar utente
Penna
Amico level three
 
Stato:
Messaggi: 107
Iscritto il: 01/01/2021, 15:33
Località: Milano
Citazione: anche nella tempesta resta quieto il fondo del mare
Genere: Maschile

Brutti ricordi che non mi lasciano pace

Messaggioda Massimiliano89 » 02/04/2021, 13:36



狐 善狐 ha scritto:È da qualche giorno che sono riemersi prepotentemente, ferocemente per meglio dire, alcuni dettagli che avevo rimosso dell'abuso che ho subìto da bambina. E non so come ricacciarli dove li avevo in qualche modo nascosti, so solo che vivo con un senso di nausea allo stomaco, brividi, sconforto e inadeguatezza. Non so come avessi fatto a seppellirli per tanti anni, forse la mente sa quali strategie attuare per farci vivere meglio, fatto sta che ora sono riaffiorati e mi fanno sentire terribilmente male.
Per favore, non proponete specialisti; in questo periodo ho affrontato tante spese relative alla casa e non posso permettermi di buttare soldi al vento, dico buttare perché l'ultimo terapeuta non mi piacque ed è sempre un azzardo.
Se qualcuno avesse avuto esperienze simili e fosse riuscito in qualche modo a superare questi ricordi, potrebbe raccontarmi la sua esperienza?
Grazie e buona giornata


Ciao, mi dispiace tanto leggere queste righe. Ancor prima di leggere la tua richiesta di non proporre specialisti, credimi avevo già inconsciamente ed automaticamente pensato che non sarebbero serviti ad una minchia.
Non ho subito abusi da bambino, ma posso dirti quale penso sia la migliore arma per lenire le tue sofferenze: se questi ricordi sono riaffiorati non cercare di combatterli o di cacciarli via prepotentemente, ma di raggirarli. Per raggirarli intendo " accoglierli dolcemente " e nel frattempo dedicarti alle cose che più ti piacciono. Un libro di Victor Hugo? Un film? Una chiacchierata con tuo marito? Contemplare la luna nel tuo rudere? Qualsiasi cosa ti aggrada e nel frattempo dire a te stessa " così sia... accolgo questi ricordi e li abbraccio ".
Spero di esserti stato utile
  • 0

Avatar utente
Massimiliano89
Amico level ten
 
Stato:
Messaggi: 499
Iscritto il: 09/06/2013, 23:08
Località: Procincia di Roma
Genere: Maschile

Brutti ricordi che non mi lasciano pace

Messaggioda tazzinaa39 » 02/04/2021, 18:15



Concordo sul fatto che distrarsi potrebbe essere, anche se temporaneamente, un modo per non pensare a questi brutti traumi. Eh no, purtroppo non ho molte soluzioni in mente se non un buon psichiatra. Per quanto ci abbia provato (anche se non completamente), a me ha aiutato tantissimo. Anche se ho tentato con tre o quattro, basta semplicemente trovare qualcuno che sia compatibile con il tuo "modo di essere"...
Puoi provare anche ad andare al consultorio, anche se non se ne sentono delle belle...
  • 0

tazzinaa39
Amico level one
 
Stato:
Messaggi: 18
Iscritto il: 28/03/2021, 20:36
Località: Null
Genere: Femminile

Brutti ricordi che non mi lasciano pace

Messaggioda Eea » 10/04/2021, 15:23



Anch'io come te ho cerco in tutti modi di non pensarci agli abusi subiti da piccola,di rimuovere quei ricordi e quando penso che ormai è tutto finito eccoli li che tornano con un peso sul cuore e un nodo alla gola
  • 0

Eea
Nuovo Amico Virtuale
 
Stato:
Messaggi: 5
Iscritto il: 10/04/2021, 12:07
Località: Baveno
Genere: Femminile

Brutti ricordi che non mi lasciano pace

Messaggioda FettaBiscottata » 12/04/2021, 17:33



Se non leggere qualcosa che trasmetta vibe positivi (aka: storie sdolcinate, di amicizia etc.) non penso ci sia una vera e propria soluzione definitiva sul lungo termine.
Penso che in generale l'importante sia tenere la mente occupata con altro in modo da non cadere in quel loop infinito di pensieri autodistruttivi.
  • 0

Avatar utente
FettaBiscottata
Amico level two
 
Stato:
Messaggi: 62
Iscritto il: 23/06/2019, 15:48
Località: Cagliari
Occupazione: Ricercatore su Google
Citazione: a.
Genere: Maschile

Brutti ricordi che non mi lasciano pace

Messaggioda l.pallad » 12/04/2021, 20:40



Ti capisco. I pensieri parassiti sono una vera seccatura. Faresti di tutto per evitare di pensarci.
  • 0

l.pallad
Amico level nine
 
Stato:
Messaggi: 411
Iscritto il: 28/02/2016, 9:48
Località: Nettuno
Genere: Maschile

Brutti ricordi che non mi lasciano pace

Messaggioda FabFi » 15/04/2021, 15:26



Certe cose rimangono dentro io non ho mai parlato a nessuno, potrebbe essere interessante.
  • 0

FabFi
Amico level six
 
Stato:
Messaggi: 277
Iscritto il: 09/04/2015, 15:41
Località: Firenze
Genere: Maschile


Torna a Forum sulla Depressione, sul Dolore, sulla Tristezza e i Disturbi dell'Umore

Chi c’è in linea in questo momento?

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Reputation System ©'