Il dolore nel sentirmi diverso

Questo forum di aiuto vuole essere una vera casetta della coccola.
"Mi sento troppo triste" quante volte lo hai detto o sentito dentro? Hai mai guardato in faccia il tuo dolore? Qual è la sua voce? Fallo parlare, qui.
Disturbo depressivo, bipolare, maniacale, e altri disturbi dell'umore.
La depressione in particolare è una sofferenza drammatica, dalla quale occorre uscire attraverso la pazienza e la dedizione a noi stessi; ma anche attraverso la fiducia e la vicinanza di chi sa bene come ci si sente. Questo forum è aperto anche a chi è semplicemente triste e ha voglia di sfogarsi.

Il dolore nel sentirmi diverso

Messaggioda Massimiliano89 » 28/01/2024, 19:35



So che essere " diverso " non è una colpa, ma mi chiedo come io possa reagire di fronte ad un dolore del genere.
Ho difficoltà a relazionarmi con gli altri a causa della mia malattia (tic nervosi, disattenzione), a volte vengo deriso, e a causa di questo ho scelto da tanti anni di vivere una vita molto ritirata. Ho una decina di amici affini a me, ma trascorro la maggior parte del tempo chiuso in casa come un eremita a scrivere poesie e romanzi.
Quello che non riesco ad accettare non è l'essere diverso, ma i problemi causati dalla mia diversità. Molta gente mi ha definito " scemo " o " handicappato ".
Mi sento stanco e senza energie, come se le batterie fossero esaurite. Fatico anche ad avere l'orgasmo: dopo pochi secondi mi sento stanco e devo interrompere l'attività.
  • 0

Avatar utente
Massimiliano89
Amico level nineteen
 
Stato:
Messaggi: 1257
Iscritto il: 09/06/2013, 23:08
Località: Procincia di Roma
Genere: Maschile

Il dolore nel sentirmi diverso

Messaggioda Adry85 » 31/01/2024, 8:23



La vita ti ha riservato questa esperienza, con la tua diversità e i problemi connessi ad essa stai sicuramente affrontando sfide che altri nemmeno si immaginano.
Le teorie riguardo alla spiritualità che ho letto dicono che come spiriti scegliamo dove e come incarnarci per indicativamente fare determinate esperienze nella materia, prova a pensare che questa vita te la sei scelta e che forse sotto sotto qualcosa il tuo spirito ce ne vuole ricavare... nel tuo profondo dovresti sentirlo ben chiaro, solo che le infrastrutture della vita, le regole, i pregiudizi, le culture, il cervello stesso... etc... faticano a capire perchè è come se due universi diversi cercassero di interagire tra loro.
Quindi il mio consiglio è di meditare per ricavare il meglio che puoi da questa vita, se sei ancora qui un motivo c'è sicuramente, usa le tue energie per trovarlo.
  • 2

Adry85
Amico level two
 
Stato:
Messaggi: 71
Iscritto il: 15/04/2019, 15:18
Genere: Maschile

Il dolore nel sentirmi diverso

Messaggioda Colombabianchina » 31/01/2024, 14:40



Tempo fa lessi di qualcuno ch'era ritenuto con degli aggettivi simili ai tuoi, deriso, bullizzato, e poi aveva scoperto delle cose in sè stesso, cose che sapeva fare, non ricordo bene se fossero cose d'artigianato o artistiche, comunque dal duo malessere erano nate delle cose bellissime.
A volte abbiamo risorse dentro di noi che noi non vediamo. E non è l'unica storia che avevo letto ma ce n'erano altre pure, di gente chi si era rutenuta diversa e poi aveva fatto delle cose strabilianti. Mi ricordo di un tipo che si mise a camminare da solo per tutta Italia e poi portò del cibo in Romania, aiuti come volontario. Adesso non mi ricordo il nome ma aveva passato dei brutti periodi a causa degli altri che lo prendevano in giro.
  • 1

C'è qualcosa di più forte del libero arbitrio. Si chiama inconscio.
Avatar utente
Colombabianchina
Amico level one
 
Stato:
Messaggi: 25
Iscritto il: 21/12/2023, 12:42
Località: il mondo di sotto
Occupazione: Impiegata
Citazione: Ogni cosa è illuminata.
Genere: Femminile

Il dolore nel sentirmi diverso

Messaggioda Massimiliano89 » 01/02/2024, 6:37



Adry85 ha scritto:La vita ti ha riservato questa esperienza, con la tua diversità e i problemi connessi ad essa stai sicuramente affrontando sfide che altri nemmeno si immaginano.
Le teorie riguardo alla spiritualità che ho letto dicono che come spiriti scegliamo dove e come incarnarci per indicativamente fare determinate esperienze nella materia, prova a pensare che questa vita te la sei scelta e che forse sotto sotto qualcosa il tuo spirito ce ne vuole ricavare... nel tuo profondo dovresti sentirlo ben chiaro, solo che le infrastrutture della vita, le regole, i pregiudizi, le culture, il cervello stesso... etc... faticano a capire perchè è come se due universi diversi cercassero di interagire tra loro.
Quindi il mio consiglio è di meditare per ricavare il meglio che puoi da questa vita, se sei ancora qui un motivo c'è sicuramente, usa le tue energie per trovarlo.


Ti ringrazio.
Anch'io credo nella reincarnazione da circa 15 anni. Ogni anima si reincarna per correggere le proprie imperfezioni.
Grazie di cuore
  • 0

Avatar utente
Massimiliano89
Amico level nineteen
 
Stato:
Messaggi: 1257
Iscritto il: 09/06/2013, 23:08
Località: Procincia di Roma
Genere: Maschile


Torna a Forum sulla Depressione, sul Dolore, sulla Tristezza e i Disturbi dell'Umore

Chi c’è in linea in questo momento?

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

Reputation System ©'