Non riesco a liberarmi dalla paura del giudizio degli altri

Questo forum di aiuto vuole essere una vera casetta della coccola.
"Mi sento troppo triste" quante volte lo hai detto o sentito dentro? Hai mai guardato in faccia il tuo dolore? Qual è la sua voce? Fallo parlare, qui.
Disturbo depressivo, bipolare, maniacale, e altri disturbi dell'umore.
La depressione in particolare è una sofferenza drammatica, dalla quale occorre uscire attraverso la pazienza e la dedizione a noi stessi; ma anche attraverso la fiducia e la vicinanza di chi sa bene come ci si sente. Questo forum è aperto anche a chi è semplicemente triste e ha voglia di sfogarsi.

Non riesco a liberarmi dalla paura del giudizio degli altri

Messaggioda P.S. » 07/07/2024, 16:21



Massimiliano89 ha scritto:
P.S. ha scritto:Diciamo che cerco di gestirla più che averla totalmente superata, dato che in certi contesti non puoi non tener conto di ciò che pensano le altre persone di te (ad esempio sul lavoro). Nei contesti in cui ho la libertà di esprimermi e dopo una vita passata a farmi condizionare da una famiglia asfissiante da questo punto di vista (con relativi momenti bui e confusi a causa di ciò) ho deciso che o decidevo chi volevo essere io senza farmelo dire da altri o sarebbe finita male per me. Istintivamente credo siamo portati ad essere liberi e le catene del giudizio finiscono per ucciderci, letteralmente a volte.


Capisco. Anch'io ho dei problemi in famiglia, soprattutto con mia madre, ma fortunatamente credo che a breve andrà a vivere per conto suo


Ti va di raccontarmi del tuo rapporto con tua madre?
  • 1

Avatar utente
P.S.
Nuovo Amico Virtuale
 
Stato:
Messaggi: 8
Iscritto il: 06/07/2024, 20:08
Località: Mantova
Genere: Femminile

Non riesco a liberarmi dalla paura del giudizio degli altri

Messaggioda Massimiliano89 » 07/07/2024, 16:30



P.S. ha scritto:
Massimiliano89 ha scritto:
P.S. ha scritto:Diciamo che cerco di gestirla più che averla totalmente superata, dato che in certi contesti non puoi non tener conto di ciò che pensano le altre persone di te (ad esempio sul lavoro). Nei contesti in cui ho la libertà di esprimermi e dopo una vita passata a farmi condizionare da una famiglia asfissiante da questo punto di vista (con relativi momenti bui e confusi a causa di ciò) ho deciso che o decidevo chi volevo essere io senza farmelo dire da altri o sarebbe finita male per me. Istintivamente credo siamo portati ad essere liberi e le catene del giudizio finiscono per ucciderci, letteralmente a volte.


Capisco. Anch'io ho dei problemi in famiglia, soprattutto con mia madre, ma fortunatamente credo che a breve andrà a vivere per conto suo


Ti va di raccontarmi del tuo rapporto con tua madre?


Certo. Mia madre è sempre stata una persona verbalmente aggressiva e intransigente con me, fin dalla mia nascita. Ogni volta che qualcosa non le va bene (un piatto non lavato, una macchia che dimentico di togliere o semplicemente un parere diverso dal suo), inizia ad urlare e dare in escandescenza. Spesso non accetta che io abbia desideri diversi dai suoi.
In più mi fa spesso pesare il fatto che io abbia mollato il lavoro dopo un anno e mezzo, ma l'ho fatto per problemi di salute, infatti non a caso ho una pensione di invalidità. Ho problemi di attenzione e ansia anticipatoria che rendono la mia vita lavorativa un incubo al punto di non aver dormito per settimane. Lei spesso mi da dello scansafatiche, ma io in cuor mio so di non potercela fare e con la coscienza sono a posto.
  • 0

Massimiliano89
Amico level nineteen
 
Stato:
Messaggi: 1331
Iscritto il: 09/06/2013, 23:08
Località: Procincia di Roma
Genere: Maschile

Non riesco a liberarmi dalla paura del giudizio degli altri

Messaggioda P.S. » 07/07/2024, 19:26



Massimiliano89 ha scritto:
P.S. ha scritto:
Massimiliano89 ha scritto:
P.S. ha scritto:Diciamo che cerco di gestirla più che averla totalmente superata, dato che in certi contesti non puoi non tener conto di ciò che pensano le altre persone di te (ad esempio sul lavoro). Nei contesti in cui ho la libertà di esprimermi e dopo una vita passata a farmi condizionare da una famiglia asfissiante da questo punto di vista (con relativi momenti bui e confusi a causa di ciò) ho deciso che o decidevo chi volevo essere io senza farmelo dire da altri o sarebbe finita male per me. Istintivamente credo siamo portati ad essere liberi e le catene del giudizio finiscono per ucciderci, letteralmente a volte.


Capisco. Anch'io ho dei problemi in famiglia, soprattutto con mia madre, ma fortunatamente credo che a breve andrà a vivere per conto suo


Ti va di raccontarmi del tuo rapporto con tua madre?


Certo. Mia madre è sempre stata una persona verbalmente aggressiva e intransigente con me, fin dalla mia nascita. Ogni volta che qualcosa non le va bene (un piatto non lavato, una macchia che dimentico di togliere o semplicemente un parere diverso dal suo), inizia ad urlare e dare in escandescenza. Spesso non accetta che io abbia desideri diversi dai suoi.
In più mi fa spesso pesare il fatto che io abbia mollato il lavoro dopo un anno e mezzo, ma l'ho fatto per problemi di salute, infatti non a caso ho una pensione di invalidità. Ho problemi di attenzione e ansia anticipatoria che rendono la mia vita lavorativa un incubo al punto di non aver dormito per settimane. Lei spesso mi da dello scansafatiche, ma io in cuor mio so di non potercela fare e con la coscienza sono a posto.


E come lo gestisci questo suo comportamento?

Beh se tu hai riconosciuto un tuo limite e dato la priorità alla tua salute è ottimo, ma questi problemi di attenzione e di ansia sono causati dal lavoro o dal tuo rapporto con tua madre?
  • 0

Avatar utente
P.S.
Nuovo Amico Virtuale
 
Stato:
Messaggi: 8
Iscritto il: 06/07/2024, 20:08
Località: Mantova
Genere: Femminile

Non riesco a liberarmi dalla paura del giudizio degli altri

Messaggioda Massimiliano89 » 07/07/2024, 20:14



P.S. ha scritto:
Massimiliano89 ha scritto:
P.S. ha scritto:
Massimiliano89 ha scritto:
P.S. ha scritto:Diciamo che cerco di gestirla più che averla totalmente superata, dato che in certi contesti non puoi non tener conto di ciò che pensano le altre persone di te (ad esempio sul lavoro). Nei contesti in cui ho la libertà di esprimermi e dopo una vita passata a farmi condizionare da una famiglia asfissiante da questo punto di vista (con relativi momenti bui e confusi a causa di ciò) ho deciso che o decidevo chi volevo essere io senza farmelo dire da altri o sarebbe finita male per me. Istintivamente credo siamo portati ad essere liberi e le catene del giudizio finiscono per ucciderci, letteralmente a volte.


Capisco. Anch'io ho dei problemi in famiglia, soprattutto con mia madre, ma fortunatamente credo che a breve andrà a vivere per conto suo


Ti va di raccontarmi del tuo rapporto con tua madre?


Certo. Mia madre è sempre stata una persona verbalmente aggressiva e intransigente con me, fin dalla mia nascita. Ogni volta che qualcosa non le va bene (un piatto non lavato, una macchia che dimentico di togliere o semplicemente un parere diverso dal suo), inizia ad urlare e dare in escandescenza. Spesso non accetta che io abbia desideri diversi dai suoi.
In più mi fa spesso pesare il fatto che io abbia mollato il lavoro dopo un anno e mezzo, ma l'ho fatto per problemi di salute, infatti non a caso ho una pensione di invalidità. Ho problemi di attenzione e ansia anticipatoria che rendono la mia vita lavorativa un incubo al punto di non aver dormito per settimane. Lei spesso mi da dello scansafatiche, ma io in cuor mio so di non potercela fare e con la coscienza sono a posto.


E come lo gestisci questo suo comportamento?

Beh se tu hai riconosciuto un tuo limite e dato la priorità alla tua salute è ottimo, ma questi problemi di attenzione e di ansia sono causati dal lavoro o dal tuo rapporto con tua madre?


Non è facile purtroppo da gestire, infatti stiamo cercando di dividere le nostre strade. Non c'è odio tra noi, ma infinite incomprensioni.
Riguardo l'attenzione mancante, è una patologia con cui sono nato.
Se vuoi puoi anche raccontarmi la tua storia. La ascolto volentieri
  • 0

Massimiliano89
Amico level nineteen
 
Stato:
Messaggi: 1331
Iscritto il: 09/06/2013, 23:08
Località: Procincia di Roma
Genere: Maschile

Non riesco a liberarmi dalla paura del giudizio degli altri

Messaggioda Ponte75 » 07/07/2024, 20:28



ciao. anche io. avendo una forte dermatite ho paura di essere giudicato per il mio viso
  • 0

Ponte75
Amico level nine
 
Stato:
Messaggi: 439
Iscritto il: 07/06/2022, 20:33
Località: Roma
Genere: Maschile

Non riesco a liberarmi dalla paura del giudizio degli altri

Messaggioda Massimiliano89 » 07/07/2024, 20:36



Ponte75 ha scritto:ciao. anche io. avendo una forte dermatite ho paura di essere giudicato per il mio viso

:cry2:
  • 0

Massimiliano89
Amico level nineteen
 
Stato:
Messaggi: 1331
Iscritto il: 09/06/2013, 23:08
Località: Procincia di Roma
Genere: Maschile

Non riesco a liberarmi dalla paura del giudizio degli altri

Messaggioda Ponte75 » 08/07/2024, 12:39



al netto del viso io do troppa importanza al giudizio degli altri. troppa troppa
  • 0

Ponte75
Amico level nine
 
Stato:
Messaggi: 439
Iscritto il: 07/06/2022, 20:33
Località: Roma
Genere: Maschile

Precedente

Torna a Forum sulla Depressione, sul Dolore, sulla Tristezza e i Disturbi dell'Umore

Chi c’è in linea in questo momento?

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Reputation System ©'