freddo

assenza di speranza

Questo forum di aiuto vuole essere una vera casetta della coccola.
"Mi sento troppo triste" quante volte lo hai detto o sentito dentro? Hai mai guardato in faccia il tuo dolore? Qual è la sua voce? Fallo parlare, qui.
Disturbo depressivo, bipolare, maniacale, e altri disturbi dell'umore.
La depressione in particolare è una sofferenza drammatica, dalla quale occorre uscire attraverso la pazienza e la dedizione a noi stessi; ma anche attraverso la fiducia e la vicinanza di chi sa bene come ci si sente. Questo forum è aperto anche a chi è semplicemente triste e ha voglia di sfogarsi.

freddo

Messaggioda tyesse » 04/02/2018, 23:50



io nn so se sono nel forum giusto....neppure se sia nella sezione giusta.
in realta' nn so neppure se sono nella vita giusta.
ho 43 anni, ho un lavoro a tempo indeterminato con un buon stipendio, una casa graziosa gia'a meta' mutuo dove vivo solo.
mi reputano un uomo brillante, sia in ambito lavorativo sia in ambito sociale.
le donne nn mancano, porto avanti una relazione a distanza, piu' un altra a pochi chilometri da me, piu altre ragazze che vedo piu o meno puntualmente.
sesso e affetto nn mi mancano.
mia madre e' rimasta vedova da qualche anno e per fortuna e' abbastanza indipendente, nonostante inizino i primi ceedimenti a livello di testa.
mi ha cresciuto da sola, tra le mille difficolta' di avere un bambino mai riconosciuto dal padre, infatti nasco come incidente di una relazione clandestina.
la cosa non mi ha mai turbato ne preoccupato....nn so chi sia il mio padre biologico, ne mi interessa saperlo.
nonostante questo vado a trovare mia madre solo una volta a settimana e per pochi minuti, fingo che vada tutto bene, perche' in effetti la vita sta scorrendo senza veri drammi.
pero'.
ultimamente sono aggressivo, intollerante, insofferente.
poi divento apatico e nn faccio nulla se non mangiare e ingozzarmi.
bestemmio parecchio, cosa insolita per me....anche per un niente.
e ho voglia di piangere, spesso mi prende in modo cosi incontrollabile che devo scappare in bagno per nn farmi vedere.

provo freddo, spesso, anche in ambienti caldi, mi sorprendo a tremare colpito da un gelo alla bocca dello stomaco che sento contorcersi in spasmi.
il cuore mi pulsa furioso nel petto, e la palpebra destra si mette a tremare incontrollabilmente.
qualche anno fa una ragazza resto' incinta di me.....feci appena in tempo ad abituarmi all'idea che lei ebbe un aborto spontaneo.
l'anno scorso un altra ragazza con cui ho una relazione resto' gravida, ero euforico quando me lo disse.
meno quando mi rivelo' che nn poteva tenerlo per motivi di salute, consigliata dalla ginecologa decise di porre fine alla gravidanza, in quanto vi erano grossi rischi di mortalita' per lei e di malformazioni per il feto.
a nulla servirono le mie preghiere e rassicurazioni, anche se so che razionalmente fece la cosa giusta.
mi piacerebbe riprovarci ora che sta meglio, ma lei dice che si vuole concentrare su se stessa e vivere alla giornata, senza ulteriori impegni a livello di testa.....non mi ha detto no, ma che potrebbe avere la voglia di provarci con me domani o tra un anno oppure mai(lei ha 40 anni ormai).

sono la somma di mille scelte sbagliate, intorno a me ci sono solo famiglie felici, persone soddisfatte.
sono solo, pur in mezzo a tante persone, pur in mezzo a storie e amanti.....metto la maschera e recito la vita.
la sera tolgo il trucco e benedico il letto che mi accoglie, perche' il sonno e'l'unica pace per me.
le persone spesso soffrono a causa mia, nn importa quanto mi impegni per nn ferirle,

immancabilmente finisco per deludere tutti in un modo o in un altro.
tutto ha cosi poco senso per me ultimamente.
c'e' un magazzino di abbigliamento poco distante da me, si erge su una piccola collina e davanti ha un meraviglioso prato tenuto benissimo.
spesso mi sorprendo a pensare di stendermi su quel prato in una fresca notte estiva e farla finita guardando il cielo stellato.

mi odio profondamente, ma nn voglio perdoni o condanne....vorrei solo la pace.
sto scivolando sempre piu', perdonate le mie farneticazioni.
il freddo stasera e' particolarmente feroce.
  • 0

tyesse
Nuovo Amico Virtuale
 
Stato:
Messaggi: 1
Iscritto il: 04/02/2018, 22:07
Località: parma
Citazione: un giorno mi siedero' comodo e guardero' la mia vita bruciare
Genere: Maschile

freddo

Messaggioda Monciccì » 13/02/2018, 14:09



Non so , stendersi sul prato bella idea . Farla finita no
  • 0

Monciccì
Amico level one
 
Stato:
Messaggi: 10
Iscritto il: 11/02/2018, 14:40
Località: Italia
Genere: Femminile

freddo

Messaggioda Riccardina » 13/02/2018, 14:40



tyesse ha scritto:la sera tolgo il trucco e benedico il letto che mi accoglie

Ben fatto. Non tutti hanno questa fortuna.
  • 0

Trump blasts moralisti's ass, Prime Severgnini escape.

Mister Trump
Immagine
Immagine
Immagine
*Fai copia e incolla del codice e vota il glande sondaggio!
http://www.myhelpforum.net/viewtopic.php?f=57&t=16732

E già che ci sei, fai lo stesso con quello del Bunifas!
http://www.myhelpforum.net/viewtopic.php?f=57&t=17308
Avatar utente
Riccardina
Amico Top Level
 
Stato:
Messaggi: 4672
Iscritto il: 16/07/2014, 12:09
Località: Como
Citazione: Avete votato al glande sondaggio?
viewtopic.php?f=57&t=16732

Anche a quello del Bunifas:
viewtopic.php?f=57&t=17308
Genere: Maschile

freddo

Messaggioda Alistar » 13/02/2018, 15:30



Ciao e benvenuto!
  • 1

Alistar
Amico level one
 
Stato:
Messaggi: 48
Iscritto il: 01/02/2018, 20:02
Località: Emilia Romagna
Genere: Maschile

freddo

Messaggioda Ensō » 13/02/2018, 15:57



E sì, l'ego, questo eterno insoddisfatto, abbiamo tutto non ci manca nulla, eppure ci sentiamo incompleti. Pur di accontentarlo siamo disposti a ferire e a far soffrire gli altri, persone che malauguratamente si trovano sul nostro sentiero. Noi non vorremmo farlo ma inopinatamente accade sempre l'irreparabile. Siamo sinceramente dispiaciuti ma non è colpa nostra se il nostro ego esige che si immolino nuove vittime sacrificali. Un bel giorno ci ritroviamo soli con noi stessi senza l'invadente e onnipresente voce dell'ego. Siamo frastornati, poco avvezzi alla mancanza di questa esigenza imperiosa ma piacevolmente sollevati per aver incontrato noi stessi.
  • 0

Avatar utente
Ensō
Amico level twelve
 
Stato:
Messaggi: 594
Iscritto il: 26/09/2016, 7:30
Località: Prov. Pavia
Citazione: La vita non è né brutta né bella, ma è originale.

"La coscienza di Zeno" Italo Svevo.
Genere: Maschile

freddo

Messaggioda Bonifacio » 13/02/2018, 17:55



benvenuto.
  • 1

Immagine
ImmagineImmagine
Victory is fleeting. Losing is forever.

:tao:Memorandum Utenti:
- Domande frequenti: http://www.myhelpforum.net/viewtopic.php?f=64&t=18148#p211806
- Regolamento Forum: http://www.myhelpforum.net/viewtopic.php?f=4&t=5#p5
- Regolamento Chat: http://www.myhelpforum.net/viewtopic.php?f=4&t=239#p525
- Memorandum per tutti: http://www.myhelpforum.net/viewtopic.php?f=58&t=9257#p87097
- Colori del nickname e gruppi utenti: http://www.myhelpforum.net/viewtopic.php?f=64&t=8691#p79445
:tao:
Avatar utente
Bonifacio
Moderatore
 
Stato:
Messaggi: 4802
Iscritto il: 05/06/2014, 17:40
Citazione: Nella solitudine il solitario divora se stesso. Nella moltitudine lo divorano i molti. Ora scegli. (Nietzsche)
~
Disapprovo quello che dite, ma difenderò fino alla morte il vostro diritto di dirlo. (S.G. Tallentyre)
Genere: Maschile

Re: freddo

Messaggioda Lory9008 » 19/02/2018, 20:54



Ciao, ho letto ora il tuo post.. Da ciò che hai scritto capisco che hai veramente il desiderio di un figlio, di avere una famiglia, ti lasci andare con altre donne perché pensi che questo sogno non lo riesci a raggiungere e quindi ti senti come deluso, insoddisfatto..e lasci scorrere la vita cosi.. In attesa di una svolta. Dici che di tuo padre non ti interessi niente, ma in fondo penso che questa cosa ti abbia segnato e ora vuoi il figlio che saresti voluto essere e cioè il figlio voluto e amato da entrambi i genitori. Credo che avendo un figlio con la persona giusta non gli faresti mancare di sicuro l affetto, è questo il tuo desiderio, ciò che vuoi e che se non hai ti fa sentire triste. Devi avere solo un po di pazienza e trovare la donna giusta che ami veramente e con la quale vuoi trascorrere,vivere la tua vita..

Inviato dal mio LG-H500 utilizzando Tapatalk
  • 1

Lory9008
Nuovo Amico Virtuale
 
Stato:
Messaggi: 3
Iscritto il: 08/02/2018, 9:08
Località: Calabria
Genere: Femminile

freddo

Messaggioda Royalsapphire » 20/02/2018, 5:32



Ciao Tyesse :hug: benvenuto tra amici.
È bello vedere quante sfumature positive fanno parte della tua personalità, e non mi sorprende leggere che stai scivolando nello sconforto, perché è ciò che succede a tutti, prima o poi.
Per realizzare un cambiamento nella propria vita, occorre prima passare da tappe come questa, che ti mettono in crisi e ti mostrano che stai sbagliando direzione. Sei d'accordo? Altrimenti non saresti qui, altrimenti continueresti a vivere sentendoti appagato, tra amanti vicine e distanti, il bel lavoro, e la visita alla mamma; e gli aborti ti farebbero comodo, non impressione!
Ma questa non è la storia della tua vita, vero? Per questo sei al freddo! Perché non ci sei dentro!
Questa è la storia che ti è capitato di vivere, lasciandoti trasportare dagli eventi. È tipico di chi è rimasto ancora un bambino, per buona parte.
C'è molto senso di colpa, nel tuo cuore. Come se ti sentissi responsabile di tutti gli errori fatti da tuo padre e tua madre.
Hai 43 anni e stai ancora pagando i debiti generati dai tuoi genitori.
Credo che in ogni aborto tu ci abbia visto te stesso, la sorte che avrebbe potuto toccarti, e non posso neanche immaginare la montagna di ragionamenti che ti ha scatenato, prima l'uno e poi l'altro.
In fondo è sempre così, è il figlio innocente che paga per gli errori dei propri genitori. E non perché loro siano crudeli, ma perché sono stati deboli, e il figlio si sacrifica per il loro amore. E quando non lo ottiene... Può anche morire.
Ci sono diverse forme di morte. Puoi morire dentro. Può morire una parte di te. Puoi morire del tutto...
Ne tuo caso, non mi sembra siamo arrivati a un punto di non ritorno. La morte che aneli su quel bellissimo prato, mi sembra più un bisogno di riposo che di farla finita.
Quello che mi arriva da ciò che dici, è che ti occorrerebbe una guida che possa aiutarti ad avere una visione più oggettiva di chi sei e di cosa puoi fare.
Quando ti ho detto che nella tua personalità vedo tante sfumature positive, mi riferisco al fatto che, superato il trauma famigliare che ti porti addosso, resta un uomo socievole, in gamba, intelligente, con buoni amici, in cerca di una donna con cui sposarsi e fare figli.
I traumi sono quei muri che ci impediscono di incanalare le nostre buone qualità nella direzione giusta per noi.
È chiaro che, se ti guardi allo specchio e ti giudichi il frutto di un errore, anche le relazioni che intrecci lo diventano.
Dentro di te, ti senti morire per l'aborto di tuo figlio, soprattutto perché sai che sarebbe stato anche lui il risultato di una relazione debole.
Il bambino che in te non si è sentito amato, e il figlio che è in te muore soffocato dai sensi di colpa perché non si è saputo guadagnare l'amore dei suoi genitori. E ogni giorno tu vivi questo inferno dentro di te. Altrimenti saresti libero di cercare l'amore di una donna, ricambiandolo abbastanza da bastarti per tutta la vita e da farti generare un figlio desiderato da entrambi, e allevato con amore!
Questa qualità di amore, puoi provarla e trovarla se integri le ombre che ti porti addosso dal tuo passato.
Quando ti vengono le crisi di rabbia e di pianto, accoglile, ascoltati, e perdonati con amore. Non è colpa tua. È la tua vita, e la puoi riscaldare con amore. Puoi cercare aiuto, puoi farti delle promesse per rompere gli schemi. Puoi prendere in mano il volante, quando ti senti pronto al cambiamento!
E riguardo tua madre, lei ha fatto per te il massimo che poteva fare, il massimo che è stato fatto per lei, e che ha potuto imparare. Tutto qui. Ti ama e ti ha amato al massimo delle sue possibilità. Qualità di amore che ha imparato a sua volta dai suoi genitori. Ognuno offre ciò che ha, niente di più. La consapevolezza di ciò e il lavoro interiore, possono aiutarti a spezzare queste catene, e ad offrire un amore qualitativamente più genuino.
:hi:
  • 0

:tao: :rose: :mask: :luce: :home1:
Avatar utente
Royalsapphire
Admin
 
Stato:
Messaggi: 12244
Iscritto il: 12/11/2012, 18:07
Località: Svizzera
Occupazione: Farmacista e Counselor
Citazione: "Sii il cambiamento che vuoi vedere nel mondo" (Gandhi)
Genere: Femminile

freddo

Messaggioda Sidlovednancy » 20/02/2018, 11:01



tyesse ha scritto:io nn so se sono nel forum giusto....neppure se sia nella sezione giusta.
in realta' nn so neppure se sono nella vita giusta.
ho 43 anni, ho un lavoro a tempo indeterminato con un buon stipendio, una casa graziosa gia'a meta' mutuo dove vivo solo.
mi reputano un uomo brillante, sia in ambito lavorativo sia in ambito sociale.
le donne nn mancano, porto avanti una relazione a distanza, piu' un altra a pochi chilometri da me, piu altre ragazze che vedo piu o meno puntualmente.
sesso e affetto nn mi mancano.
mia madre e' rimasta vedova da qualche anno e per fortuna e' abbastanza indipendente, nonostante inizino i primi ceedimenti a livello di testa.
mi ha cresciuto da sola, tra le mille difficolta' di avere un bambino mai riconosciuto dal padre, infatti nasco come incidente di una relazione clandestina.
la cosa non mi ha mai turbato ne preoccupato....nn so chi sia il mio padre biologico, ne mi interessa saperlo.
nonostante questo vado a trovare mia madre solo una volta a settimana e per pochi minuti, fingo che vada tutto bene, perche' in effetti la vita sta scorrendo senza veri drammi.
pero'.
ultimamente sono aggressivo, intollerante, insofferente.
poi divento apatico e nn faccio nulla se non mangiare e ingozzarmi.
bestemmio parecchio, cosa insolita per me....anche per un niente.
e ho voglia di piangere, spesso mi prende in modo cosi incontrollabile che devo scappare in bagno per nn farmi vedere.

provo freddo, spesso, anche in ambienti caldi, mi sorprendo a tremare colpito da un gelo alla bocca dello stomaco che sento contorcersi in spasmi.
il cuore mi pulsa furioso nel petto, e la palpebra destra si mette a tremare incontrollabilmente.
qualche anno fa una ragazza resto' incinta di me.....feci appena in tempo ad abituarmi all'idea che lei ebbe un aborto spontaneo.
l'anno scorso un altra ragazza con cui ho una relazione resto' gravida, ero euforico quando me lo disse.
meno quando mi rivelo' che nn poteva tenerlo per motivi di salute, consigliata dalla ginecologa decise di porre fine alla gravidanza, in quanto vi erano grossi rischi di mortalita' per lei e di malformazioni per il feto.
a nulla servirono le mie preghiere e rassicurazioni, anche se so che razionalmente fece la cosa giusta.
mi piacerebbe riprovarci ora che sta meglio, ma lei dice che si vuole concentrare su se stessa e vivere alla giornata, senza ulteriori impegni a livello di testa.....non mi ha detto no, ma che potrebbe avere la voglia di provarci con me domani o tra un anno oppure mai(lei ha 40 anni ormai).

sono la somma di mille scelte sbagliate, intorno a me ci sono solo famiglie felici, persone soddisfatte.
sono solo, pur in mezzo a tante persone, pur in mezzo a storie e amanti.....metto la maschera e recito la vita.
la sera tolgo il trucco e benedico il letto che mi accoglie, perche' il sonno e'l'unica pace per me.
le persone spesso soffrono a causa mia, nn importa quanto mi impegni per nn ferirle,

immancabilmente finisco per deludere tutti in un modo o in un altro.
tutto ha cosi poco senso per me ultimamente.
c'e' un magazzino di abbigliamento poco distante da me, si erge su una piccola collina e davanti ha un meraviglioso prato tenuto benissimo.
spesso mi sorprendo a pensare di stendermi su quel prato in una fresca notte estiva e farla finita guardando il cielo stellato.

mi odio profondamente, ma nn voglio perdoni o condanne....vorrei solo la pace.
sto scivolando sempre piu', perdonate le mie farneticazioni.
il freddo stasera e' particolarmente feroce.


ciao benvenuto, scusa una domanda,
come puoi pensare di metter su famiglia con una persona quando contemporaneamnte ne vedi altre? (l hai scritto tu se non mi sbaglio) non ti vengo a fare la morale a 43 anni, figurati, e' una domanda , credo a questo punto, logica, perche non ti fermi? mqualcuno mi dice sempre: a na certa te devi ferma'!
inoltre non credo che tu sia il risultato di una serie infinta di scelte sbagliate, sono le tue scelte , le scelte della tua vita e sono/sono state giuste per te, in quel attimo della tua vita, non puoi guardarti intorno, vedere famiglie felice (????chi sono queste sconosciute???) e dire che tu hai sbagliato? prova a calmarti e stare fermo un po. ciao
  • 0

Sidlovednancy
Amico level one
 
Stato:
Messaggi: 23
Iscritto il: 19/02/2018, 11:27
Località: Londra
Genere: Femminile


Torna a Forum sulla Depressione, sul Dolore, sulla Tristezza e i Disturbi dell'Umore

Chi c’è in linea in questo momento?

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti

Reputation System ©'