Pagina 2 di 2

La mia vita fa schifo

MessaggioInviato: 16/04/2018, 7:50
da Cla
nero_71 ha scritto:Io non ci credo davvero più.
Il mio destino non cambia.
C'è solo desolazione dentro di me.


Anche nella mia vita c'è solo desolazione e un vuoto abissale. Sono in treno, mi sto recando al lavoro, e mi chiedo il perché. In fondo, potrei anche farne a meno, sono completamente sola, non c'è nessuno che dipenda da me. A me basta poco per vivere questa vita-non vita. Ogni giorno, mentre mi reco a prendere il treno in macchina, penso di andarmene, fuggire lontano, da tutto, fa tutti, soprattutto da me stessa. Non lo faccio perché ho ancora mia mamma che è anziana e ne morirebbe. Lei è l'unica che mi tiene ancorata a questa vita-non vita, se anche lei non dovesse esserci più tutto potrebbe essere...

La mia vita fa schifo

MessaggioInviato: 16/04/2018, 9:07
da Einstein
E anche andando via e fuggendo lontano, dove mai potresti/potrei andare?
Sarebbe sempre un posto su questa terra in compagnia di me stesso, del mio vuoto e del mio dolore.
Secondo me non c'è scampo.
La vita non è stata quello che volevo.
I miei desideri, le mie aspirazioni, i miei sentimenti, calpestati dalla vita nel peggiore dei modi.
Io questa vita non la sento mia.
È qualcosa di estraneo.
Sento molto più amica la morte che spero mi porterà via da questo teatrino infame.

La mia vita fa schifo

MessaggioInviato: 16/04/2018, 10:27
da Unknown
Anche la mia vita, se cosi' si può chiamare, fà decisamente schifo al punto che potrebbe anche non essere sovrapponibile alla tua..
Ma non è certo un vanto dimostrare di stare peggio..
Anch'io, come te, non faccio che sperare mi capiti qualcosa.. ma a differenza tua lo faccio in modo più silenzioso, più "soft" se meglio preferisci..
Ogni sera prima di addormentarmi prego lassù, ammesso ci sia veramente qualcuno, di venirmi a prendere nel sonno..
L'altra sera, giovedi' se non ricordo male, ho fatto una richiesta specifica : Un'ischemia. Vanno cosi' di moda ultimamente, farebbe proprio al caso mio..
Stasera rinnoverò la richiesta.. dovranno pur stancarsi?
In alternativa potrei arrangiarmi da solo.. le opzioni non mancano.
Escludendo quella di buttarmi dal balcone, abitando a piano terra, me ne restano diverse..
Tagliarmi le vene è un'opzione che sto prendendo molto in considerazione ultimamente, tra l'altro ho dei coltelli da cucina che si prestano molto.. ho anche testato il terreno con qualche simulazione.. ma trovo sia troppo truculento per i miei gusti..
Ho anche pensato di schiantarmi con la macchina contro uno di quei pilastri presenti sulla statale.. La tentazione c'è, specialmente durante i picchi di nervosismo, ma dubito riuscirò mai anche in questo..
Bere qualche acido, in casa ne ho alcuni, lo escludo a priori, mi spaventa troppo..
La soluzione più alla portata è quella dei farmaci.. Il problema è che in casa, oltre al brufen e tachipirina , non ho altro.. non so se l'ingestione di ingenti quantità di questi due producano lo stesso risultato.. Ci pensavo proprio stamattina..
Se ne avessi la certezza potrei probabilmente gettare cosi' il cuore oltre l'ostacolo in quanto la riterrei più "fattibile" come soluzione..
Approfitto pertanto per chiedere il parere di una farmacista, visto che ne abbiamo una quì presente, ma non sono cosi' convinto voglia sbilanciarsi..



La mia vita fa schifo

MessaggioInviato: 16/04/2018, 17:52
da Cla
Unknown ha scritto:Anche la mia vita, se cosi' si può chiamare, fà decisamente schifo al punto che potrebbe anche non essere sovrapponibile alla tua..
Ma non è certo un vanto dimostrare di stare peggio..
Anch'io, come te, non faccio che sperare mi capiti qualcosa.. ma a differenza tua lo faccio in modo più silenzioso, più "soft" se meglio preferisci..
Ogni sera prima di addormentarmi prego lassù, ammesso ci sia veramente qualcuno, di venirmi a prendere nel sonno..
L'altra sera, giovedi' se non ricordo male, ho fatto una richiesta specifica : Un'ischemia. Vanno cosi' di moda ultimamente, farebbe proprio al caso mio..
Stasera rinnoverò la richiesta.. dovranno pur stancarsi?
In alternativa potrei arrangiarmi da solo.. le opzioni non mancano.
Escludendo quella di buttarmi dal balcone, abitando a piano terra, me ne restano diverse..
Tagliarmi le vene è un'opzione che sto prendendo molto in considerazione ultimamente, tra l'altro ho dei coltelli da cucina che si prestano molto.. ho anche testato il terreno con qualche simulazione.. ma trovo sia troppo truculento per i miei gusti..
Ho anche pensato di schiantarmi con la macchina contro uno di quei pilastri presenti sulla statale.. La tentazione c'è, specialmente durante i picchi di nervosismo, ma dubito riuscirò mai anche in questo..
Bere qualche acido, in casa ne ho alcuni, lo escludo a priori, mi spaventa troppo..
La soluzione più alla portata è quella dei farmaci.. Il problema è che in casa, oltre al brufen e tachipirina , non ho altro.. non so se l'ingestione di ingenti quantità di questi due producano lo stesso risultato.. Ci pensavo proprio stamattina..
Se ne avessi la certezza potrei probabilmente gettare cosi' il cuore oltre l'ostacolo in quanto la riterrei più "fattibile" come soluzione..
Approfitto pertanto per chiedere il parere di una farmacista, visto che ne abbiamo una quì presente, ma non sono cosi' convinto voglia sbilanciarsi..




Lo so, non dovrei ma mi hai fatto sorridere.. anche se non c'è nulla di cui sorridere

La mia vita fa schifo

MessaggioInviato: 17/04/2018, 10:47
da Einstein
Il suicidio con i farmaci è molto rischioso nel senso che magari ti distruggi il fegato o i reni però poi non muori lo stesso.
L'unico farmaco sicuro per morire è quello usato nella clinica Svizzera per il suicidio assistito, al dosaggio giusto.
Io personalmente non ho nessuna intenzione di suicidarmi.
Spero però vivamente in una morte naturale, l'ischemia cerebrale andrebbe benissimo, ma anche con un bell'infarto il risultato sarebbe garantito.
Speriamo che da lassù qualcuno ci ascolti.

La mia vita fa schifo

MessaggioInviato: 17/04/2018, 10:57
da Einstein
Ma la cosa veramente grottesca è che io attribuisco la causa e poi il mantenimento e l'ingigantimento della mia depressione alla famosa delusione d'amore che mi capitò 22 anni fa.
A lei ogni tanto scrivo qualcosa ma tanto non mi risponde mai.
E mi chiedo, e se mi rispondesse: "ok dai, ho capito che anche tu mi manchi, rivediamoci". A quel punto come reagirei? Ritroverei la gioia di vivere oppure ormai neanche quello avrebbe più effetto? i"