Regole di una depressa cronica per trovare la felicità

Questo forum di aiuto vuole essere una vera casetta della coccola.
"Mi sento troppo triste" quante volte lo hai detto o sentito dentro? Hai mai guardato in faccia il tuo dolore? Qual è la sua voce? Fallo parlare, qui.
Disturbo depressivo, bipolare, maniacale, e altri disturbi dell'umore.
La depressione in particolare è una sofferenza drammatica, dalla quale occorre uscire attraverso la pazienza e la dedizione a noi stessi; ma anche attraverso la fiducia e la vicinanza di chi sa bene come ci si sente. Questo forum è aperto anche a chi è semplicemente triste e ha voglia di sfogarsi.

Regole di una depressa cronica per trovare la felicità

Messaggioda Alostex » 29/11/2019, 0:50



Wela gente, sono Alostex e soffro di ripetuti attacchi depressivi da quando avevo 10 anni. Ansia, depressione, cose brutte, benvenuti nel mio mondo.

Recentemente (e stranamente, oserei dire) potrei dire per la prima volta nella mia vita di essere... felice?
Non lo so, volevo condividere la lista di cose che hanno aiutato me, magari aiutano qualcun altro.

Liberatevi degli ambienti e delle persone tossiche che vi circondano (quando possibile)
Le teste di c***o ci sono ovunque e non si possono evitare, quello che possiamo fare è però considerarle di meno.
Io all'università stavo di merda, i professori e miei compagni mi hanno reso la vita uno schifo. Le cose hanno cominciato ad andare meglio quando le lezioni sono finite ma soprattutto quando mi sono laureata e mi sono levata dal c***o quell'ambiente tossico.
In ogni caso se c'erano persone tossiche, cercavo di avere meno contatti possibili con loro, evitavo di stare nella stessa stanza, mi isolavo pensando ai fatti miei e simili.
La mia strada verso la rinascita infine è stato dare a me stessa una grandissima dimostrazione di affetto tagliando i ponti con una relazione purtroppo tossica con cui stavo da un po' di tempo. Da allora sono rinata, perché la verità è che l'idea della solitudine faceva molto meno male che stare con qualcuno che si è poi rivelato il motivo per cui io non riuscivo a rimettermi in piedi o a pensare a niente di positivo.

Trovatevi una minima fonte di guadagno, un lavoretto
Non deve essere la cosa migliore del mondo, perché lo sappiamo tutti come è il mondo del lavoro. Se un lavoro ti fa stare troppo male cambialo. Meglio guadagnare qualcosa di meno ma stare meglio con la testa che finire in depressione perché ti fanno mobbing sul lavoro (true story bro).
Se guadagni qualcosina e hai un lavoro puoi concederti più sfizi e sentirti più realizzato e sentirti meno in colpa se spendi soldi. Puoi permetterti più cose e ti senti meno un peso per gli altri. Per me è stato così.

Non fate le cose perché DOVETE, fatele solo SE NE AVETE VOGLIA
Non parlo delle responsabilità serie della vita, quelle ormai le abbiamo tutti.
Farò il mio esempio: io sono un'artista. Da tempo non riuscivo più a disegnare per via della mia depressione e mi obbligavo a prendere in mano la matita a volte, con il risultato di sentirmi peggio. Ho lasciato perdere e ho cominciato ad ascoltare i miei bisogni, l'arte è tornata da sola e adesso sto bene, perché seguo la regola del "Hai voglia di farlo? E se non hai voglia, che cosa preferiresti fare?". Ad esempio, ho voglia di prendermi del tempo per me per guardarmi qualcosa alla tv? Lo faccio e la pianto di stare lì a pensare che dovrei occupare il mio tempo in maniera più produttiva. Tutti abbiamo bisogno di svagarci e rilassarci, e che diavolo.

Invece di continuare a guardare cosa hanno gli altri più di voi, accettate che ognuno è diverso e guardate le cose belle che avete
Questo è molto difficile e richiede tempo. La cosa si può riassumere così: tu hai qualità che altri non hanno e altri hanno qualità che tu non hai. Siamo tutti diversi, tutti abbiamo cose belle e cose brutte. Ascolta chi ti vuole bene e ti circonda, pensa alle cose che sai fare, mettiti alla prova. Vedrai che pian piano la lista di qualità si allungherà.

Piantatela di pensare che la felicità la si trovi solo negli altri e iniziate a volervi bene
Ero una di quelle persone convinte che la felicità e il vero amore te lo può dare solo una relazione, poi sono finita in una relazione tossica e mi sono ricreduta. Imparate a volervi bene ragazzi. Imparate ad accettare che tutti sbagliano, che nessuno è perfetto, che voi farete anche cagate ma che se vi guardate attorno almeno certe cagate che fanno gli altri voi non le fate. Cominciate così, dalle piccole differenze. E quando avete paura, quando avete bisogno di conforto, giuro su dio, so che sembra stupido, ma provate a darvi una pacca sulla spalla o ad accarezzarvi un braccio da soli e dirvi "Dai [vostro nome], ce la fai, sei forte, vedrai che ne usciremo."
Giuro su dio, so che sembra assurdo ma a me dà un sacco di conforto e mi fa volere più bene a me stessa.

Circondatevi di cose e persone che vi fanno stare bene
Nulla da aggiungere.

Provate nuove esperienze
Io ad esempio mi sono iscritta a un corso di recitazione quando soffro di fobia sociale. E va meglio ragazzi, vi giuro, va meglio. Mi sono iscritta anche a app per conoscere nuove amicizie, posto i miei disegni online (cosa che non avevo mai fatto), apro gli orizzonti a nuova musica, nuovi interessi. Lo sto facendo perché la depressione mi aveva portato via tutto e non sapevo più chi ero. Ed ecco il mio ultimo consiglio:

Piantatela di voler tornare ad essere "chi eravate" e cercate di capire e rispettare chi siete diventati
Io ero fissata col fatto che dovevo tornare ad essere quella che ero prima di ammalarmi, cosa che ironicamente mi faceva ammalare ancora di più. Alla fine ho accettato che eventi del genere ti cambiano, che tu lo voglia o no, e quindi sono rimasta a guardare. Ho fatto tutte le cose stilate prima e ho cominciato a vedere interessi nuovi, tratti della mia personalità che prima ignoravo, cambiamenti di carattere. E li ho abbracciati.

Ovviamente... prendete farmaci o fate terapia, se avete bisogno di aiuto non rimanete in silenzio!!

Eccoli qui... spero possano servire a qualcuno! <3
  • 1

Alostex
Amico level four
 
Stato:
Messaggi: 156
Iscritto il: 21/06/2019, 16:00
Genere: Maschile

Re: Regole di una depressa cronica per trovare la felicità

Messaggioda malika » 29/11/2019, 8:45



Grazie per i consigli. È bello sentire di momenti positivi e di consigli che potrebbero aiutarci.
Ti va di raccontare la tua storia (cosa soffri, da quanto, cause quello che vuoi) cosa hai fatto? ( se hai fatto terapia/farmaci o altro).
naturalmente se ti va.

Inviato dal mio SM-J530F utilizzando Tapatalk
  • 0

malika
Amico level eight
 
Stato:
Messaggi: 358
Iscritto il: 06/04/2018, 17:43
Località: Nord Italia
Genere: Maschile

Regole di una depressa cronica per trovare la felicità

Messaggioda Alostex » 29/11/2019, 14:04



Io soffro di ripetuti attacchi depressivi da quando avevo 10 anni per via di un'infanzia molto dura e un'adolescenza che non è stata nemmeno il massimo Ho cominciato ad andare a periodi dalla psicologa quando avevo 12 anni. I miei attacchi depressivi erano brutti ma non sono mai stati brutti quanto quello che mi è successo due anni fa, depressione maggiore. Praticamente ho visto il lavoro (metaforico) di vent'anni venire distrutto e ho perso la mia idea di me stessa, i miei interessi, la voglia di vivere. Ero un guscio vuoto. Come ho specificato ho cominciato a stare meglio dopo essermi levata da ambienti e persone tossiche. Farmaci non li avevo mai provati. Li ho provati per un breve periodo (due mesi) e non so se abbiano davvero fatto qualcosa, poiché sono stata io a adottare le regole di cui sopra e a cominciare a stare meglio.
  • 1

Alostex
Amico level four
 
Stato:
Messaggi: 156
Iscritto il: 21/06/2019, 16:00
Genere: Maschile

Regole di una depressa cronica per trovare la felicità

Messaggioda White Rabbit » 29/11/2019, 15:51



come hai fatto a trovare un lavoretto?
  • 0

Cerco un varco tra i miei pensieri chiusi
Avatar utente
White Rabbit
Amico level twelve
 
Stato:
Messaggi: 556
Iscritto il: 08/04/2016, 13:34
Località: Pisa
Citazione: Peace & Love
Genere: Maschile

Regole di una depressa cronica per trovare la felicità

Messaggioda Psyko » 30/11/2019, 4:01



Queste sono parole intelligenti,anch'io ho applicato tutto ciò,o ci sto provando,e devo dire che funziona parecchio,quando smetti di pensare agli altri,e pensi a te stesso ti si apre un mondo, e capisci davvero cosa devi fare per stare bene.
Spero che con la tua guida molti usciranno dai momenti bui.
  • 1

:pazzo: :pazzo: :pazzo: :pazzo: :pazzo: <----- Si, sono io
Il vostro Psykologo di quartiere!
Avatar utente
Psyko
Amico level one
 
Stato:
Messaggi: 28
Iscritto il: 01/11/2019, 15:15
Località: campania
Genere: Maschile

Re: Regole di una depressa cronica per trovare la felicità

Messaggioda Alfa 4C » 30/11/2019, 11:41



Come fai a non pensare agli altri, se sono i media a sbatterti in faccia il successo e le qualità altrui e se non vivi da eremita?
  • 0

Avatar utente
Alfa 4C
Amico level four
 
Stato:
Messaggi: 159
Iscritto il: 07/11/2019, 8:55
Genere: Maschile

Re: Regole di una depressa cronica per trovare la felicità

Messaggioda malika » 30/11/2019, 11:43



Alfa 33 ha scritto:Come fai a non pensare agli altri, se sono i media a sbatterti in faccia il successo e le qualità altrui e se non vivi da eremita?
Non è facile, bisogna imparare a contestualizzare.
L'alternativa è chiudere i social (ai tempi c'era solo fb)per un periodo. Io l'ho fatto ed è servito. Ora non utilizzo i social per vedere solo i cavoli altrui, ma con altri scopi, concentrati su quello che mi interessa.

Inviato dal mio SM-J530F utilizzando Tapatalk
  • 0

malika
Amico level eight
 
Stato:
Messaggi: 358
Iscritto il: 06/04/2018, 17:43
Località: Nord Italia
Genere: Maschile

Re: Regole di una depressa cronica per trovare la felicità

Messaggioda Alfa 4C » 30/11/2019, 11:48



Io infatti non guardo la gente sui social, ma mi riferisco a TV, giornali, notizie online, in generale tutti i mezzi di comunicazione.
  • 0

Avatar utente
Alfa 4C
Amico level four
 
Stato:
Messaggi: 159
Iscritto il: 07/11/2019, 8:55
Genere: Maschile

Re: Regole di una depressa cronica per trovare la felicità

Messaggioda malika » 30/11/2019, 12:00



Anche li dipende da quanto tu fai coinvolgere. Sai a me che me frega dell'elettra Lamborghini o di Fedez e la Ferragni? Sono troppo lontani da noi per fare un paragone. I telegiornali riportano per lo più omicidi, non li seguo. E per il resto se vedo qualcuno che ha raggiunto un qualcosa in più cerco di capire cosa ho fatto io e cosa posso fare a riguardo.

Sta a te filtrare il tutto in un'ottica più oggettiva e meno soggettiva.
Smettere di guardare il mondo per alimentare ciò che non sono riuscito/non ho voluto fare.
Anche io vorrei essere laureata e aver vissuto il periodo universitario. Ma non l'ho fatto, ho dovuto smettere di provare invidia o accusare gli altri che loro ce la facevano e io no. Ora mi dico che magari ci andrò in futuro, prima era un pensiero impossibile.

Di recente ho riletto la favola della volpe e l'uva, ne ho compreso più ora il senso che da bambina.

Inviato dal mio SM-J530F utilizzando Tapatalk
  • 1

malika
Amico level eight
 
Stato:
Messaggi: 358
Iscritto il: 06/04/2018, 17:43
Località: Nord Italia
Genere: Maschile

Re: Regole di una depressa cronica per trovare la felicità

Messaggioda malika » 30/11/2019, 12:07



Bisogna poi tenere conto che chi ha delle difficoltà/problematiche (anche l'autrice del post l'ha affermato) farà sempre più fatica degli altri. Con questo non vuol dire che non può raggiungere gli obiettivi (lei si è comunque laureata con una depressione maggiore che non è una passeggiata anzi), ma che ci metterà più tempo, fatica. Poi non è detto che tutti possono avere tutto: a volte bisogna abbassare le aspettative o cercare alternative per stare meglio.


Inviato dal mio SM-J530F utilizzando Tapatalk
  • 1

malika
Amico level eight
 
Stato:
Messaggi: 358
Iscritto il: 06/04/2018, 17:43
Località: Nord Italia
Genere: Maschile

Prossimo

Torna a Forum sulla Depressione, sul Dolore, sulla Tristezza e i Disturbi dell'Umore

Chi c’è in linea in questo momento?

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron
Reputation System ©'