Quali strategie usate per sfuggire agli stati d'animo negativi?

Questo forum di aiuto vuole essere una vera casetta della coccola.
"Mi sento troppo triste" quante volte lo hai detto o sentito dentro? Hai mai guardato in faccia il tuo dolore? Qual è la sua voce? Fallo parlare, qui.
Disturbo depressivo, bipolare, maniacale, e altri disturbi dell'umore.
La depressione in particolare è una sofferenza drammatica, dalla quale occorre uscire attraverso la pazienza e la dedizione a noi stessi; ma anche attraverso la fiducia e la vicinanza di chi sa bene come ci si sente. Questo forum è aperto anche a chi è semplicemente triste e ha voglia di sfogarsi.

Quali strategie usate per sfuggire agli stati d'animo negativi?

Messaggioda Cordis » 16/03/2022, 22:48



Salve a tutti, non so se mi faccia bene scrivere di queste cose, ma so che di solito è meglio buttar fuori che tener dentro, poi magari è utile a qualcuno.
Dunque: Quali strategie usate per sfuggire agli stati d'animo negativi?
Psicofarmaci, punto.
Me mi hanno aiutato moltissimo, averlo saputo avrei iniziato molto (ma mooolto) prima.
Per arrivare agli psicofarmaci mi è servita la psicoterapia (ad es. prima ero assolutamente contrario ad assumerne, di mia iniziativa non li avrei mai presi), per arrivarci e, soprattutto, per arrivarci nel modo più giusto/accettabile per me (pretendo farmaci moderni e, per quanto possibile, privi di effetti collaterali a lungo termine!).
Adesso posso gestire i miei stati d'animo negativi, perché non sono abbastanza forti per farmi male, o comunque non tanto male da non poterli, appunto, gestire.
Prima era impossibile: erano troppo forti, qualsiasi sistema o stratagemma di cui si è parlato non gli avrebbero fatto neanche il solletico, per coprirli serviva roba forte, roba cattiva, alcool, droghe, sedute spiritiche, risse...
Le sigarette mi davano un piccolo conforto, piccolo però, fumo ancora e non ho intenzione di smettere. Imparare il training autogeno mi dava un piccolo aiuto, anche questo piccolo però, pratico ancora il training con piacere.
Ho certamente provato, più volte e sempre senza successo, di affrontarli apertamente, consapevolmente (vaff****** decido io come semtirmi! Questo "sentimento" è mio! È dentro di me! Viene da me! Io posso farne quello che voglio!), mi pareva di sentire una bestia che mi graffiava dentro il petto, faceva male...
Quindi in conclusione: per me psicoterapia e terapia farmacologica. Nient'altro serve a qualcosa, senza queste due cose oggi non sarei qui, o magari, ma proprio nel migliore dei casi, sarei in galera.
Dicevo che non sono sicuro che mi faccia bene scriverne perché, se mi metto a ricordare, ho ancora paura, paura di sentirmi di nuovo così male
  • 1

Cordis
Amico level eight
 
Stato:
Messaggi: 380
Iscritto il: 16/03/2022, 20:37
Località: Italia
Genere: Maschile

Quali strategie usate per sfuggire agli stati d'animo negativi?

Messaggioda Lory White » 17/03/2022, 8:09



Cordis ha scritto:Psicofarmaci, punto.
Me mi hanno aiutato moltissimo, averlo saputo avrei iniziato molto (ma mooolto) prima.
Per arrivare agli psicofarmaci mi è servita la psicoterapia (ad es. prima ero assolutamente contrario ad assumerne, di mia iniziativa non li avrei mai presi), per arrivarci e, soprattutto, per arrivarci nel modo più giusto/accettabile per me (pretendo farmaci moderni e, per quanto possibile, privi di effetti collaterali a lungo termine!).

Esistono davvero questi psicofarmaci così sicuri? Puoi fare qualche esempio?

I farmaci che stai prendendo li dovrai prendere per sempre? Non ti servirà aumentare le dosi dato che forse il fisico potrebbe adattarsi? Oppure mi sbaglio?

Intendiamoci non è che io sia totalmente contrario agli psicofarmaci, tuttavia credo che sapere la verità sia utile, esattamente come è utile sapere gli effetti collaterali di fumo, alcol, etc.
  • 0

Avatar utente
Lory White
Amico level six
 
Stato:
Messaggi: 254
Iscritto il: 03/12/2021, 21:25
Genere: Maschile

Quali strategie usate per sfuggire agli stati d'animo negativi?

Messaggioda Eliminato » 17/03/2022, 9:37



Cordis ha scritto:Salve a tutti, non so se mi faccia bene scrivere di queste cose, ma so che di solito è meglio buttar fuori che tener dentro, poi magari è utile a qualcuno.
Dunque: Quali strategie usate per sfuggire agli stati d'animo negativi?
Psicofarmaci, punto.
Me mi hanno aiutato moltissimo, averlo saputo avrei iniziato molto (ma mooolto) prima.
Per arrivare agli psicofarmaci mi è servita la psicoterapia (ad es. prima ero assolutamente contrario ad assumerne, di mia iniziativa non li avrei mai presi), per arrivarci e, soprattutto, per arrivarci nel modo più giusto/accettabile per me (pretendo farmaci moderni e, per quanto possibile, privi di effetti collaterali a lungo termine!).
Adesso posso gestire i miei stati d'animo negativi, perché non sono abbastanza forti per farmi male, o comunque non tanto male da non poterli, appunto, gestire.
Prima era impossibile: erano troppo forti, qualsiasi sistema o stratagemma di cui si è parlato non gli avrebbero fatto neanche il solletico, per coprirli serviva roba forte, roba cattiva, alcool, droghe, sedute spiritiche, risse...
Le sigarette mi davano un piccolo conforto, piccolo però, fumo ancora e non ho intenzione di smettere. Imparare il training autogeno mi dava un piccolo aiuto, anche questo piccolo però, pratico ancora il training con piacere.
Ho certamente provato, più volte e sempre senza successo, di affrontarli apertamente, consapevolmente (vaff****** decido io come semtirmi! Questo "sentimento" è mio! È dentro di me! Viene da me! Io posso farne quello che voglio!), mi pareva di sentire una bestia che mi graffiava dentro il petto, faceva male...
Quindi in conclusione: per me psicoterapia e terapia farmacologica. Nient'altro serve a qualcosa, senza queste due cose oggi non sarei qui, o magari, ma proprio nel migliore dei casi, sarei in galera.
Dicevo che non sono sicuro che mi faccia bene scriverne perché, se mi metto a ricordare, ho ancora paura, paura di sentirmi di nuovo così male


Scroscio di applausi.

Finalmente qualcuno scrive la verità, quella che pochi riescono ad accettare e vogliono sentirsi dire. Purtroppo, per stare davvero bene, ci vuole non solo un lungo e doloroso percorso psicoterapeutico e psicodinamico/analitico, ma pure una cura iniziale a base di farmaci psichiatrici. Avete letto bene: cura. Sì perché, a differenza di alcol e ansiolitici (gli unici farmaci che sono usati come palliativi, anche se in rari casi possono curare e ripristinare, ma ci vorrebbe un discorso troppo lungo adesso), i farmaci quali antidepressivi, stabilizzatori dell'umore e antipsicotici hanno qualità di rigenerazione non da poco. Il mio neuropsichiatra, come del resto specificano anche le linee guida internazionali, diceva che per un buon risultato bisognasse assumere farmaci per almeno 24 mesi continuativi (2 anni). E io posso confermare tutto perché, dopo due anni, ero rinato. Io da ormai sette anni non assumo più nulla, gli effetti positivi dei farmaci sono rimasti. Non bisogna aumentare assolutamente i dosaggi, né se ne diventa schiavi. Gli antidepressivi non causano assuefazione, tantomeno stabilizzatori e antipsicotici. Spesso una buona terapia farmacologica si basa sull'uso sapiente, da parte di uno specialista, di tutte e tre suddette categorie farmacologiche. Mi raccomando, però, di seguire un percorso psicoterapeutico in concomitanza: non solo permette di eliminare prima i farmaci e in modo definitivo, ma risolve molti contrasti interni che le medicine da sole sicuramente non potrebbero eliminare. Comunque è bello che qualcuno abbia scritto la cosa giusta da fare, quindi grazie per questo prezioso intervento! Io mi sono salvato con farmaci e terapia psicologica, sono davvero una persona rinnovata. Molti a lavoro mi dicono che sono il Sole fatto persona, i miei amici mi chiamano Pasqua perché, da che ero un ragazzo gravemente depresso (tentato suicidio) e ansioso, oggi sono raggiante e positivo con tutti. Sono tornato ad assaporare la vita, forse quella vera, una vita che non avevo mai gustato così neanche da bambino (vista l'infanzia non proprio serena). Ragazzi, fate la cosa giusta! Salvatevi <3
  • 2

Eliminato
Amico level fourteen
 
Stato:
Messaggi: 675
Iscritto il: 25/09/2014, 19:49
Località: Priverno
Occupazione: Studio Legale
Genere: Femminile

Quali strategie usate per sfuggire agli stati d'animo negativi?

Messaggioda Cordis » 17/03/2022, 9:47



Non ho scritto cosa prendo ne ho fatto esempi perché non sono un medico e qui il fai da te non esiste, i farmaci mi sono stati prescritti da una psichiatra, dopo accurata anamnesi.
Attualmente prendo seroquel 200 rp e zoloft 100, li prendo da oltre 10 anni e non ho problemi di sorta, suppongo che, volendo, potrei anche smetterli -nel caso tornerei dalla psichiatra per sapere come scalarli come si deve- ma, come dicevo, ho paura, quindi continuo.
Comunque, come dicevo, sto bene, zero problem, ogni altra considerazione non mi interessa per niente. La verità? La verità è che adesso ho una vita, quasi, normale, prima ero destinato all'autodistruzione, tutto il resto non ha nessuna (ma proprio nessuna) importanza.
C'è da dire che mi hanno detto che sono stato fortunato, nel senso che non tutti si trovano così bene con questi farmaci, ma c'è anche da dire che io ero fortemente motivato perché, come dicevo, stavo da cani.
  • 0

Cordis
Amico level eight
 
Stato:
Messaggi: 380
Iscritto il: 16/03/2022, 20:37
Località: Italia
Genere: Maschile

Quali strategie usate per sfuggire agli stati d'animo negativi?

Messaggioda Lory White » 17/03/2022, 10:08



Broken Mirror ha scritto:i farmaci quali antidepressivi, stabilizzatori dell'umore e antipsicotici hanno qualità di rigenerazione non da poco.

Potresti citare qualche nome di questi farmaci che secondo te rigenerano?
  • 0

Avatar utente
Lory White
Amico level six
 
Stato:
Messaggi: 254
Iscritto il: 03/12/2021, 21:25
Genere: Maschile

Quali strategie usate per sfuggire agli stati d'animo negativi?

Messaggioda Eliminato » 17/03/2022, 11:07



I nomi dei farmaci deve farli rigorosamente uno psichiatra, ma gli studi esistono e si parla di sinaptogenesi anche. Non sono titolato, all'interno di un forum online specialmente, a citare cure e molecole. Mi spiace :(
  • 1

Eliminato
Amico level fourteen
 
Stato:
Messaggi: 675
Iscritto il: 25/09/2014, 19:49
Località: Priverno
Occupazione: Studio Legale
Genere: Femminile

Quali strategie usate per sfuggire agli stati d'animo negativi?

Messaggioda Lory White » 17/03/2022, 11:10



Broken Mirror ha scritto:I nomi dei farmaci deve farli rigorosamente uno psichiatra, ma gli studi esistono e si parla di sinaptogenesi anche. Non sono titolato, all'interno di un forum online specialmente, a citare cure e molecole. Mi spiace :(

Non sei titolato eppure affermi che hanno qualità di rigenerazione non da poco. Perlomeno potresti citare quello che hai assunto tu.
  • 0

Avatar utente
Lory White
Amico level six
 
Stato:
Messaggi: 254
Iscritto il: 03/12/2021, 21:25
Genere: Maschile

Quali strategie usate per sfuggire agli stati d'animo negativi?

Messaggioda Eliminato » 17/03/2022, 11:16



No, sto riportando le nozioni offerte da chi mi ha seguito, è ben diverso.
  • 0

Eliminato
Amico level fourteen
 
Stato:
Messaggi: 675
Iscritto il: 25/09/2014, 19:49
Località: Priverno
Occupazione: Studio Legale
Genere: Femminile

Quali strategie usate per sfuggire agli stati d'animo negativi?

Messaggioda Lory White » 17/03/2022, 11:19



Broken Mirror ha scritto:No, sto riportando le nozioni offerte da chi mi ha seguito, è ben diverso.

"Scroscio di applausi.

Finalmente qualcuno scrive la verità"

Quindi queste frasi non le hai dette tu?
  • 0

Avatar utente
Lory White
Amico level six
 
Stato:
Messaggi: 254
Iscritto il: 03/12/2021, 21:25
Genere: Maschile

Quali strategie usate per sfuggire agli stati d'animo negativi?

Messaggioda Eliminato » 17/03/2022, 11:24



Non vedo il nesso tra queste mie frasi e il resto che hai citato, scusami.
  • 1

Eliminato
Amico level fourteen
 
Stato:
Messaggi: 675
Iscritto il: 25/09/2014, 19:49
Località: Priverno
Occupazione: Studio Legale
Genere: Femminile

PrecedenteProssimo

Torna a Forum sulla Depressione, sul Dolore, sulla Tristezza e i Disturbi dell'Umore

Chi c’è in linea in questo momento?

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Reputation System ©'