Quali strategie usate per sfuggire agli stati d'animo negativi?

Questo forum di aiuto vuole essere una vera casetta della coccola.
"Mi sento troppo triste" quante volte lo hai detto o sentito dentro? Hai mai guardato in faccia il tuo dolore? Qual è la sua voce? Fallo parlare, qui.
Disturbo depressivo, bipolare, maniacale, e altri disturbi dell'umore.
La depressione in particolare è una sofferenza drammatica, dalla quale occorre uscire attraverso la pazienza e la dedizione a noi stessi; ma anche attraverso la fiducia e la vicinanza di chi sa bene come ci si sente. Questo forum è aperto anche a chi è semplicemente triste e ha voglia di sfogarsi.

Quali strategie usate per sfuggire agli stati d'animo negativi?

Messaggioda Lory White » 17/03/2022, 11:31



Broken Mirror ha scritto:Non vedo il nesso tra queste mie frasi e il resto che hai citato, scusami.

Il nesso è che se si fanno affermazioni sugli psicofarmaci bisogna prendersene la responsabilità, almeno per me funziona così.
  • 0

Avatar utente
Lory White
Amico level six
 
Stato:
Messaggi: 254
Iscritto il: 03/12/2021, 21:25
Genere: Maschile

Quali strategie usate per sfuggire agli stati d'animo negativi?

Messaggioda Eliminato » 17/03/2022, 11:36



È stato scritto tanto, ognuno potrà continuare a vederla nella maniera che sente :)
  • 0

Eliminato
Amico level fourteen
 
Stato:
Messaggi: 675
Iscritto il: 25/09/2014, 19:49
Località: Priverno
Occupazione: Studio Legale
Genere: Femminile

Quali strategie usate per sfuggire agli stati d'animo negativi?

Messaggioda Cordis » 17/03/2022, 12:01



Avevo scritto una risposta, ma per qualche motivo il post non è arrivato, forse ho sbagliato qualcosa...
Comunque, dicevo che volutamente non ho scritto che farmaci prendo, perché non sono un medico e qui il fai da te non esiste, a me sono stati prescritti da una psichiatra dopo accurata anamnesi.
Attualmente prendo seroquel 200rp e zoloft 100, li prendo da 10/12 anni e zero problem, l'effetto positivo lo produce il neurolettico quetiapina fumarato, lo zoloft me lo ha prescritto solo in un secondo momento (ero un po' smorto).
Suppongo che forse potrei anche smetterli, nel caso tornerei dalla psichiatra per farmeli scalare come si deve. Comunque per ora continuo perché, come dicevo, lo stato di prima mi fa' ancora paura.
M'hanno detto che sono stato "fortunato", nel senso che non tutti so trovano così bene con questi farmaci, c'è da dire che ero fortemente motivato perché, come dicevo, stavo da
Qualsiasi altra considerazione, per me, non ha più nessuna importanza: oggi ho una vita quasi normale, prima ero avviato all'autodistruzione.
Poi mi fermo, perché non voglio scrivere un papiro e questo è un discorso molto molto importante e molto delicato.
  • 0

Cordis
Amico level twelve
 
Stato:
Messaggi: 562
Iscritto il: 16/03/2022, 20:37
Località: Italia
Genere: Maschile

Quali strategie usate per sfuggire agli stati d'animo negativi?

Messaggioda Lory White » 18/03/2022, 8:40



Secondo me è la domanda che è problematica. Infatti si parla di sfuggire agli stati d'animo negativi, ecco per me invece è importante affrontare gli stati d'animo negativi. Se non si affrontano resterà sempre la paura che possano tornare.
  • 0

Avatar utente
Lory White
Amico level six
 
Stato:
Messaggi: 254
Iscritto il: 03/12/2021, 21:25
Genere: Maschile

Quali strategie usate per sfuggire agli stati d'animo negativi?

Messaggioda Gattanera20 » 18/03/2022, 10:22



Se sono giù dipingo ascoltando musica, mi struggo, mi strascino sulla tela come un morto. Se sono arrabbiata tiro cose contro la parete vuota, mi piace rompere bicchieri, cose che si spezzano, se sono furiosa faccio un macello. Se sono ansiosa prendo le gocce di tranquillante.
  • 1

«Ogni cosa che si fa torna indietro tre volte nel bene e tre volte nel male. Se si fa del bene si riceverà tre volte il bene, se si fa del male si riceverà tre volte il male. Non bisogna però fare del bene nell'attesa della ricompensa»

(Legge del tre wicca)
Avatar utente
Gattanera20
Amico level three
 
Stato:
Messaggi: 141
Iscritto il: 19/09/2020, 16:37
Località: La città dentro al mare
Genere: Femminile

Quali strategie usate per sfuggire agli stati d'animo negativi?

Messaggioda Lory White » 18/03/2022, 11:08



Gattanera20 ha scritto:Se sono arrabbiata tiro cose contro la parete vuota, mi piace rompere bicchieri, cose che si spezzano, se sono furiosa faccio un macello.

Mi è venuta in mente l'immagine che anche quella parete forse è una specie di tela dove ti esprimi...
  • 0

Avatar utente
Lory White
Amico level six
 
Stato:
Messaggi: 254
Iscritto il: 03/12/2021, 21:25
Genere: Maschile

Quali strategie usate per sfuggire agli stati d'animo negativi?

Messaggioda Cordis » 18/03/2022, 11:57



sfuggire agli stati d'animo negativi, ecco per me invece è importante affrontare gli stati d'animo negativi
Dipende, dipende da quanto sono forti (ce la faccio o no a farli passare?), da quanto sono duraturi (prima o poi passano o non passano più?) e da quanto rovinano la vita.
Se serve è non solo giusto, ma necessario, cercare aiuto, perché io sono io e non posso diventare qualcun altro e di vite ne ho solo una: questa.
La psicoterapia da un tipo di aiuto, se il terapeuta è bravo, ti addestra (col tempo) ad utilizzare gli strumenti (psichici) a tua disposizione e questo è un aiuto impagabile, ma se neanche questo basta, occorre passare alla terapia farmacologica senza perder tempo, l'obiettivo è curare i sintomi (distruttivi), non giocarci, l'obiettivo è riprendersi la propria vita.
Se le cose sono molto meno gravi di cosi, allora uno può anche arrangiarsi, però ripeto, dipende da quanto questi stati d'animo negativi sono forti, duraturi e distruttivi.
  • 0

Cordis
Amico level twelve
 
Stato:
Messaggi: 562
Iscritto il: 16/03/2022, 20:37
Località: Italia
Genere: Maschile

Quali strategie usate per sfuggire agli stati d'animo negativi?

Messaggioda Cordis » 18/03/2022, 17:54



Ah, un altra cosa importante: se uno/una fa' come me, che va prima da uno psicoterapeuta poi da uno psichiatra, è assolutamente bene fare in modo che i due soggetti si parlino (nel mio caso è stato facile dato che la prima mi ha mandato dalla seconda), in modo che lo psicoterapeuta possa passare allo psichiatra le (preziose) informazioni in suo possesso sul vostro caso.
Magari è una cosa scontata, ma vale la pena ribadirlo.
  • 0

Cordis
Amico level twelve
 
Stato:
Messaggi: 562
Iscritto il: 16/03/2022, 20:37
Località: Italia
Genere: Maschile

Quali strategie usate per sfuggire agli stati d'animo negativi?

Messaggioda Alfred » 19/03/2022, 9:04



Mi pare facciate due errori:
1) Pensate che i problemi degli altri debbano essere curati con le stesse modalità con cui sono stati curati i vostri (Cordis mi sembra abbia detto che non ha nemmeno mai avuto la depressione, che in genere è il problema principale di chi sta in forum come questi). Nella categoria dei disturbi mentali sono incluse cose molto diverse tra loro, sicuramente consiglierei i farmaci ad uno schizofrenico perché le sue allucinazioni e convinzioni irrazionali dipendono dal suo cervello; ma - per esempio - per il disturbo borderline non esiste una cura definitiva, ci sono persone che nascono con una certa personalità e non saranno mai solari e raggianti nemmeno con tutti i farmaci del mondo.
2) Stabilite un rapporto causa-effetto tra la guarigione e la terapia. Spesso invece sono semplicemente le condizioni della vita (casa, famiglia, amici, lavoro, amore ecc.) che cambiano e in questo cambiamento vengono meno le ragioni che avevano fatto nascere la depressione. Mi sembra tra i motivi per cui gli psichiatri e i terapeuti consiglino di far durare le cure dai due anni in su, nel corso degli anni le cose cambiano più o meno per tutti, in meglio o in peggio che sia. Anche io sicuramente "guarirei" se cambiassero certe cose nella mia vita, ma questo è indipendente dai farmaci. Si calcola che in 1 caso su 100.000 i tumori abbiano una remissione spontanea, cioè guariscono senza terapie. Ma probabilmente la percentuale è più alta dal momento che la stragrande maggioranza dei malati ricorre a terapie e dunque non si possono chiaramente distinguere gli effetti della cura dalla remisssione naturale. Penso che un meccanismo simile accada anche per la depressione, ma con una frequenza molto più alta visto che questa "malattia" non è localizzata al nostro interno ma dipende dalla nostra vita esterna. Ecco, mi piacerebbe sapere se chi afferma di essere guarito dalla depressione o dai suoi problemi in generale si trova nelle stesse condizioni lavorative, familiari, relazionali ecc. in cui si trovava quando la depressione è nata o era più forte.
  • 0

Alfred
Amico level one
 
Stato:
Messaggi: 30
Iscritto il: 06/01/2022, 14:09
Località: Italia
Genere: Maschile

Quali strategie usate per sfuggire agli stati d'animo negativi?

Messaggioda Eliminato » 19/03/2022, 11:37



Sì, in quei due anni non cambiò nulla esternamente, per quello sono sicuro dell'effetto della terapia su di me. Non conosco la storia di Cordis, posso parlare solo del mio caso chiaramente. Sono stati citati i disturbi di personalità e, senza entrare nel merito, c'è speranza di miglioramento pure per chi dovesse avere suddette difficoltà. Del resto a me vennero diagnosticati tratti borderline, quindi non parlo proprio a caso. Secondo me il problema di fondo, che vivevo in passato pure io infatti e che funge da cortocircuito, è il non riuscire ad accettare che con farmaci (che molti percepiscono come droghe ancora nel 2022, quindi non si può accettare un compromesso così "abominevole") e una psicoterapia seria (che è molto difficile e dolorosa da affrontare) la vita possa migliorare in un grosso numero di soggetti psichiatrici o comunque sofferenti. A volte capita che alcune persone abbiano provato queste cure, spesso facendolo in modo errato (dosi non rispettate, consigli medici non seguiti, interruzioni a caso etc), così buttano giù gli altri che potrebbero stare bene invece, con i soliti mantra "tanto non c'è niente da fare, meglio morire, inutile curarsi, quella roba fa solo male, la psicoterapia non serve a niente ed è solo spreco di soldi per parlare a vuoto". No, non funziona così e io, finché avrò forze, lotterò per dimostrarlo.
  • 1

Eliminato
Amico level fourteen
 
Stato:
Messaggi: 675
Iscritto il: 25/09/2014, 19:49
Località: Priverno
Occupazione: Studio Legale
Genere: Femminile

PrecedenteProssimo

Torna a Forum sulla Depressione, sul Dolore, sulla Tristezza e i Disturbi dell'Umore

Chi c’è in linea in questo momento?

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti

Reputation System ©'