Abuso narcisistico, la mia storia

Scheletri nell'armadio. Questa piccola stanza di MyHelp è accogliente come una caramella buona.
Sei vittima di abusi? Parlane su MyHelp con chi sa capirti. Potrai aiutare chi si trova nella tua stessa situazione.
Gli stupri e la violenza fisica su donne e minori sono all'ordine del giorno. A chi è, o è stato, vittima di maltrattamenti, diciamo: DENUNCIATE !!! Avete il potere e il diritto di difendervi!! E non sarete soli nel pericolo!

Moderatore: elle8n

Abuso narcisistico, la mia storia

Messaggioda hiraeth- » 07/01/2022, 12:36



Broken Mirror ha scritto:Ragazzi, buonasera e auguri di buone feste! Volevo porvi una domanda etica: quanto è giusto arrabbiarsi con persone sofferenti di disturbo borderline o narcisistico di personalità? Considerato il fatto non da poco che questi individui non hanno comportamenti calcolati (quelli sono gli psicopatici), inoltre non possono farci nulla in quanto malati. Alla fine è giusto dipingere ogni soggetto con queste patologie allo stesso modo? Chiedo innocentemente, domando. Perché io ho alcuni amici con questi disturbi in comorbilità, hanno vissuto davvero delle esistenze misere e disgustose, tutto davanti ai miei occhi perché ero a scuola con loro, gente che conosco dall'infanzia. Vessazioni genitoriali, abusi fisici e talora intimi, bullismo continuato e grave in pre-adolescenza e adolescenza, spesso iniziato dagli insegnati (assurdo a dirsi). Insomma, è giusta secondo voi la "caccia al narcisista" di questi ultimi tempi? A me pare pure che molti psicoterapeuti, cavalcando quest'onda, manipolino e attirino vittime di presunti narcisisti (chiaramente non mi rivolgo all'autrice del post - anzi la capisco perché io stesso ho subito situazioni simili da una persona problematica per non dire altro - e come spiega hiraeth l'umiliazione più grande fu anche per me quella del non aver ascoltato il mio sempre eccellente intuito - tradendo de facto me stesso) per lucrare su queste persone fragili, confuse, smarrite. Voi cosa pensate di tutto questo? Soprattutto: come mai suddetti specialisti, in certi articoli da rivistuccia da spiaggia, continuano a confondere i profili del borderline e del narcisista (che non commettono MAI azioni calcolate - sono disempatici semmai per definizione - non hanno avuto modo di ricevere amore da piccoli e sviluppare un "io" sano e funzionale) con quello dello psicopatico, calcolatore e bugiardo?


Nessuna persona è la propria patologia.
I narcisisti non sono tutti uguali. Sono persone, innanzi tutto, sembra anche ridondante affermarlo.
Ne è prova il fatto che sotto le manipolazioni, comuni a tutti, e il comportamento patologico più o meno grave, a me di questo tipo sono piaciute delle caratteristiche specifiche. Il paragone diventa ancora più chiaro se lo metto accanto ad altre persone, del passato più o meno recente, che ho capito essere tossiche (non uso il termine narcisista, ma sicuramente non portatrici di relazioni sane).
Del tizio del mio lungo post di apertura mi hanno attratto: simpatia (era estremamente divertente), libertà di pensiero e capacità di sintesi (era a sua volta parecchio intuitivo, fiutava tutto), carica sessuale, e una punta di tenerezza (probabilmente determinata dal gap di età in cui lui era più giovane, che mi spingeva a vederlo in un certo modo, con una sorta di accudimento). Alcuni di questi tratti - direi in misura minore e ovviamente adattati su un altro - li aveva anche il mio ex.
Entrambi sono persone PESSIME.
E ribadisco: pessime e che mi hanno fatto soffrire.
Ma con il tizio della mia storia, che mi ha causato un’enorme sofferenza, ho fatto tante risate e mi sono divertita parecchio, nella fase della luna di miele.
Questo è accaduto perché LUI aveva queste qualità, la propensione ad essere molto ironico e spigliato. Questa era una caratteristica della persona, usata a scopo manipolatorio!
Altri che hanno provato a manipolarmi non sono riusciti ad imitare altrettanto bene ciò che a me piaceva, perché era in primo luogo lontano dalle loro corde. Qualcun altro ci ha provato, ma risultavano poco naturali, mentre questo tipo qui era quasi credibile ed ha allestito un’atmosfera che mi ha spinta a fidarmi.
Ecco perché sono assolutamente certa che i narcisisti, così come chiunque sia affetto da qualsiasi disturbo fisico o mentale, non siano mai la loro diagnosi. Le persone sono persone, non patologie.
A me continuano a piacere le caratteristiche che questo tizio ha perfezionato su misura per me (avendole già egli innate) per entrare nello stampo del mio uomo dei sogni, il mio uomo ideale. Perché sono effettivamente le cose che mi attraggono in un ragazzo: ma lui le aveva, e le ha usate come un arma per condurmi verso la trappola della dipendenza da lui e degli abusi emotivi.
Non devo cambiare i miei gusti in fatto di uomini. Devo continuare sempre a tenere gli occhi aperti per capire se è un originale o un’imitazione, e a che prezzo arriva.
  • 0

hiraeth-
Amico level two
 
Stato:
Messaggi: 51
Iscritto il: 29/03/2021, 12:33
Genere: Femminile

Abuso narcisistico, la mia storia

Messaggioda Hystèria » 07/01/2022, 14:08



Broken Mirror ha scritto:Ragazzi, buonasera e auguri di buone feste! Volevo porvi una domanda etica: quanto è giusto arrabbiarsi con persone sofferenti di disturbo borderline o narcisistico di personalità? Considerato il fatto non da poco che questi individui non hanno comportamenti calcolati (quelli sono gli psicopatici), inoltre non possono farci nulla in quanto malati. Alla fine è giusto dipingere ogni soggetto con queste patologie allo stesso modo? Chiedo innocentemente, domando. Perché io ho alcuni amici con questi disturbi in comorbilità, hanno vissuto davvero delle esistenze misere e disgustose, tutto davanti ai miei occhi perché ero a scuola con loro, gente che conosco dall'infanzia. Vessazioni genitoriali, abusi fisici e talora intimi, bullismo continuato e grave in pre-adolescenza e adolescenza, spesso iniziato dagli insegnati (assurdo a dirsi). Insomma, è giusta secondo voi la "caccia al narcisista" di questi ultimi tempi? A me pare pure che molti psicoterapeuti, cavalcando quest'onda, manipolino e attirino vittime di presunti narcisisti (chiaramente non mi rivolgo all'autrice del post - anzi la capisco perché io stesso ho subito situazioni simili da una persona problematica per non dire altro - e come spiega hiraeth l'umiliazione più grande fu anche per me quella del non aver ascoltato il mio sempre eccellente intuito - tradendo de facto me stesso) per lucrare su queste persone fragili, confuse, smarrite. Voi cosa pensate di tutto questo? Soprattutto: come mai suddetti specialisti, in certi articoli da rivistuccia da spiaggia, continuano a confondere i profili del borderline e del narcisista (che non commettono MAI azioni calcolate - sono disempatici semmai per definizione - non hanno avuto modo di ricevere amore da piccoli e sviluppare un "io" sano e funzionale) con quello dello psicopatico, calcolatore e bugiardo?

Penso di andare off topic e mi dispiace ma sentivo di rispondere alla tua domanda perchè mi è piaciuta molto.
Io la penso come te. Applicandolo a una visione ancora più amplia (so che le mie parole non andranno giù a qualcuno) si può tirare in ballo la pedofilia e la psicopatia. Si ok, capisco che sia un discorso molto...borderline (pun intended) e ovviamente ci sono casistiche specifiche ed il discorso è moooolto delicato ma io adotto lo stesso ragionamento per qualsiasi patologia. Attenzione: non sto parlando di giustificare nessuno per le scelte illegali che possono fare, sto solo dicendo che di solito si tende a tener conto solo della punta dell'iceberg senza pensare a ciò che sta sotto la superficie dell'acqua.
  • 1

Avatar utente
Hystèria
Amico level five
 
Stato:
Messaggi: 230
Iscritto il: 14/07/2021, 10:21
Località: Staceppa
Genere: Femminile

Abuso narcisistico, la mia storia

Messaggioda FabFi » 12/05/2022, 17:07



che storia triste ti sono vicino, e anche un po' arrabbiato per colpa di questa gente poi le ragazze sono sfiduciate anche dal conoscere i ragazzi che sono per bene
  • 0

Avatar utente
FabFi
Amico level nine
 
Stato:
Messaggi: 440
Iscritto il: 09/04/2015, 15:41
Località: Firenze
Genere: Maschile

Precedente

Torna a Forum di aiuto su Abusi sessuali e sulla Violenza fisica e psicologica

Chi c’è in linea in questo momento?

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Reputation System ©'