Autocontenimento. Come fare?

Forum di aiuto su Paura e Ansia: Disturbo ossessivo-compulsivo (DOC), Disturbo d’ansia generalizzato (GAD), Disturbo da attacco di panico (DAP), Disturbo post-traumatico da stress, Disturbi del sonno, Fobie sociali o semplici (omofobia, agorafobia, etc).
Di qualunque tipo di ansia o paura si tratti, può essere superato!
L'insonnia è la conseguenza dell'ansia, delle tante peeoccupazioni che affollano la nostra mente, parliamone e buttiamole fuori dal nostro letto!

Autocontenimento. Come fare?

Messaggioda Massimiliano89 » 10/03/2021, 17:57



Sono stato in visita dal mio psichiatra la scorsa settimana. Gli ho parlato del fatto che non riesco a gestire la mia ansia, le mie crisi e le mie ossessioni... se non urlando e piangendo.
Lui mi ha chiesto come fosse possibile che io non riesca ad avere un minimo di autocontrollo durante queste fasi critiche.
Secondo voi come si può controllare l'ansia senza l'aiuto di psicofarmaci?
Per l'ennesima volta la mia terapia è stata modificata.
  • 0

Avatar utente
Massimiliano89
Amico level twelve
 
Stato:
Messaggi: 562
Iscritto il: 09/06/2013, 23:08
Località: Procincia di Roma
Genere: Maschile

Autocontenimento. Come fare?

Messaggioda Ales5 » 10/03/2021, 18:42



Mi lascia un po' sconcertato che lo psichiatra ti abbia detto così, sembra che ti rimproverasse invece che aiutarti. Ma se hai un problema di questo genere, non dovrebbe essere lo specialista ad individuarne le cause e fornire soluzioni?

Io certo non sono un esperto in proposito, non ho mai avuto attacchi d'ansia (anzi, rimango lucido anche in situazioni molto incasinate), l'unica banale cosa che conosco è quella di fare respiri profondi quando succede.
Allora ho cercato lumi su https://www.stateofmind.it/2016/05/gestione-dellansia-vademecum/ da cui ho letto che la gestione dell'ansia passa per interventi cognitivi e interventi comportamentali. Potrai leggere tu stesso cosa suggerisce, magari c'è qualcosa che potrai mettere in pratica anche da solo.
Fermo restando che, a mio avviso, avrebbe dovuto essere lo psichiatra a proporli.
  • 0

Avatar utente
Ales5
Amico level one
 
Stato:
Messaggi: 45
Iscritto il: 06/03/2021, 16:27
Località: Lecco
Citazione: Felicità è dedicarsi a chi si ama
Genere: Maschile

Autocontenimento. Come fare?

Messaggioda Mark91 » 13/07/2021, 1:19



Massimiliano89 ha scritto:Sono stato in visita dal mio psichiatra la scorsa settimana. Gli ho parlato del fatto che non riesco a gestire la mia ansia, le mie crisi e le mie ossessioni... se non urlando e piangendo.
Lui mi ha chiesto come fosse possibile che io non riesca ad avere un minimo di autocontrollo durante queste fasi critiche.
Secondo voi come si può controllare l'ansia senza l'aiuto di psicofarmaci?
Per l'ennesima volta la mia terapia è stata modificata.

Giusto qualche mese fà, dopo circa 20 anni della mia inutile vita passati ad ingoriare rospi e far finta di nulla, in macchina da solo sono scoppiato a piangere, non mi era mai successo prima, però da quel giorno sento che stò un pochino meglio.
Senza dilungarmi troppo, il punto è che piangere ed urlare è assolutamente normale, è l' unico modo che abbiamo per scaricare l' ira repressa senza uccidere qualcuno, quindi secondo me è un ottima cosa che tu pianga o urli spesso, purtroppo siamo pentole a pressione e la pressione prima o poi deve uscire, se non esce cosi, esce attraverso disturbi psicosomatici (colite, gastrite, dolori addominali, dolori al petto, tremori, tachicardie ecc) che è molto peggio credimi.
  • 1

Avatar utente
Mark91
Amico level nine
 
Stato:
Messaggi: 406
Iscritto il: 31/07/2017, 1:36
Località: Italia
Genere: Maschile

Autocontenimento. Come fare?

Messaggioda Gattamatta » 13/07/2021, 21:06



Concordo con Mark91 nel dire che se piangere e urlare sono un modo che ahi di tirare fuori ed esprimere i tuoi veri sentimenti in questo periodo, allora forse è giusto che tu pianga e urli anzichè sofforcare la tua espressione e magari andarti invololtariamente a cercare problemi di salute psicosomatici più dannosi (per psicosomatici intendo legati alle emozioni e ai sentimenti che perdurano nel tempo, soprattutto quelli soffocati, ce ne sono un'infinità: pressione alta e tutto ciò che ne deriva, insonnia e tutto ciò che ne deriva, dermatiti, tutte le conseguenze che elevati livelli di cortisolo possono avere sull'organismo nel tempo).
Insomma, anche secondo me cercare di contenersi, controllarsi, insomma soffocarsi a lungo andare può essere dannoso. La pentola a pressione ha bisogno di una valvola di sfogo.
Piangere è assolutamente legittimo e credo a volte necessario. Urlare forse è un po' più problematico perchè può spaventare le persone e creare difficoltà di convivenza nella società, ma per esperienza personale esistono situazioni sicure per urlare, ad esempio quando sei in macchina da solo. Lì puoi sfogarti alla grande con le urla, tanto non ti sente nessuno.
  • 1

Gattamatta
Amico level one
 
Stato:
Messaggi: 29
Iscritto il: 23/06/2021, 13:03
Località: Nord
Genere: Femminile

Autocontenimento. Come fare?

Messaggioda -Entropia » 13/07/2021, 21:41



Mi dispiace per ciò che il tuo psichiatra ti ha detto.
Non sono sorpresa, perché in fin dei conti si tratta pur sempre di persone, pertanto non infallibili.

Non so se sei in cura con lui da molto tempo, in questo caso potrei pensare che è stato un modo un po' eccessivo di spronarti a migliorare un comportamento sul quale lavoravate già insieme.

Dici che ti è stata cambiata la terapia ancora una volta. Magari devi ancora trovare quella giusta e ben calibrata per le tue esigenze.
Fai anche psicoterapia per caso? E' vero, i farmaci possono essere di supporto, ma è la psicoterapia a fare davvero la differenza (a mio parere).

Non devi disperare, potresti solo aver bisogno di trovare la strategia giusta per incanalare le tue emozioni negative a poco a poco, senza che queste si accumulino fino ad arrivare a travolgerti.
  • 1

Immagine

A lesson without pain is meaningless. That’s because no one can gain without sacrificing something. but by enduring that pain and overcoming it, he shall obtain a powerful, unmatched heart… A fullmetal heart...

- Edward Elric
Avatar utente
-Entropia
Amico level ten
 
Stato:
Messaggi: 488
Iscritto il: 29/11/2016, 10:28
Località: Tartaro
Citazione: La mélancolie est l'illustre compagnon de la beauté, elle est si bien que je ne peux concevoir aucune beauté qui ne porte en elle sa tristesse.

-Charles Baudelaire
Genere: Femminile

Autocontenimento. Come fare?

Messaggioda Massimiliano89 » 16/07/2021, 20:31



-Entropia ha scritto:Mi dispiace per ciò che il tuo psichiatra ti ha detto.
Non sono sorpresa, perché in fin dei conti si tratta pur sempre di persone, pertanto non infallibili.

Non so se sei in cura con lui da molto tempo, in questo caso potrei pensare che è stato un modo un po' eccessivo di spronarti a migliorare un comportamento sul quale lavoravate già insieme.

Dici che ti è stata cambiata la terapia ancora una volta. Magari devi ancora trovare quella giusta e ben calibrata per le tue esigenze.
Fai anche psicoterapia per caso? E' vero, i farmaci possono essere di supporto, ma è la psicoterapia a fare davvero la differenza (a mio parere).

Non devi disperare, potresti solo aver bisogno di trovare la strategia giusta per incanalare le tue emozioni negative a poco a poco, senza che queste si accumulino fino ad arrivare a travolgerti.


Grazie per il supporto. Ho fatto psicoterapia tanti anni cambiando vari specialisti, ma senza ottenere il minimo risultato, dopodichè ho scoperto di avere un problema psichiatrico.
  • 0

Avatar utente
Massimiliano89
Amico level twelve
 
Stato:
Messaggi: 562
Iscritto il: 09/06/2013, 23:08
Località: Procincia di Roma
Genere: Maschile

Autocontenimento. Come fare?

Messaggioda FabFi » 20/07/2021, 13:07



Massimiliano89 ha scritto:Sono stato in visita dal mio psichiatra la scorsa settimana. Gli ho parlato del fatto che non riesco a gestire la mia ansia, le mie crisi e le mie ossessioni... se non urlando e piangendo.
Lui mi ha chiesto come fosse possibile che io non riesca ad avere un minimo di autocontrollo durante queste fasi critiche.
Secondo voi come si può controllare l'ansia senza l'aiuto di psicofarmaci?
Per l'ennesima volta la mia terapia è stata modificata.


Certo che si puo' quasi tutti lo fanno
  • 0

FabFi
Amico level seven
 
Stato:
Messaggi: 326
Iscritto il: 09/04/2015, 15:41
Località: Firenze
Genere: Maschile


Torna a Forum su Paura, Ansia, Attacchi di Panico, Fobie, Ossessioni, Insonnia e Stress

Chi c’è in linea in questo momento?

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Reputation System ©'