Paura di star male pur essendo apparentemente in salute

Forum di aiuto su Paura e Ansia: Disturbo ossessivo-compulsivo (DOC), Disturbo d’ansia generalizzato (GAD), Disturbo da attacco di panico (DAP), Disturbo post-traumatico da stress, Disturbi del sonno, Fobie sociali o semplici (omofobia, agorafobia, etc).
Di qualunque tipo di ansia o paura si tratti, può essere superato!
L'insonnia è la conseguenza dell'ansia, delle tante peeoccupazioni che affollano la nostra mente, parliamone e buttiamole fuori dal nostro letto!

Paura di star male pur essendo apparentemente in salute

Messaggioda Massimiliano89 » 27/09/2021, 11:30



Come alcuni utenti che mi conoscono già sanno, amo confrontarmi con gli altri.
Recentemente ho aperto alcuni post riguardo ossessioni che ostacolano la mia libertà di agire e di compiere anche azioni finalizzate alla mia serenità interiore.
Da alcuni giorni ho iniziato una nuova terapia farmacologica che ha ridotto (diciamo del 40%) l'intensità dei miei pensieri ossessivi. E' subentrato, però, un nuovo problema: quando mi sento bene, avverto una forte paura radicata nel mio " io " più profondo... la paura di stare di nuovo peggio come stavo prima che la nuova terapia mi venisse somministrata. La mia parte razionale sa che è una paura ingiustificata... della serie " i problemi si affrontano quando arrivano ", ma il mio inconscio evidentemente no.
Ho interpellato il mio psichiatra riguardo al fatto di iniziare un eventuale percorso di psicoterapia. Egli si è opposto totalmente dicendomi " Te lo dico contro i miei interessi, essendo anche uno psicoterapeuta oltre che uno psichiatra. Nel tuo caso la psicoterapia non servirebbe a nulla, ma solo a riempire le tasche del professionista. Se ci pensi, te l'ho detto più volte in otto anni che ti ho seguito ".
Fatalità... tutti i lavori svolti con vari psicoterapeuti in tanti anni si sono rivelati del tutto fallimentari.
Qualcuno di voi ha avuto simili paure?
  • 0

Avatar utente
Massimiliano89
Amico level thirteen
 
Stato:
Messaggi: 636
Iscritto il: 09/06/2013, 23:08
Località: Procincia di Roma
Genere: Maschile

Paura di star male pur essendo apparentemente in salute

Messaggioda VeraVita » 27/09/2021, 20:06



Massimiliano89 ha scritto:Come alcuni utenti che mi conoscono già sanno, amo confrontarmi con gli altri.
Recentemente ho aperto alcuni post riguardo ossessioni che ostacolano la mia libertà di agire e di compiere anche azioni finalizzate alla mia serenità interiore.
Da alcuni giorni ho iniziato una nuova terapia farmacologica che ha ridotto (diciamo del 40%) l'intensità dei miei pensieri ossessivi. E' subentrato, però, un nuovo problema: quando mi sento bene, avverto una forte paura radicata nel mio " io " più profondo... la paura di stare di nuovo peggio come stavo prima che la nuova terapia mi venisse somministrata. La mia parte razionale sa che è una paura ingiustificata... della serie " i problemi si affrontano quando arrivano ", ma il mio inconscio evidentemente no.
Ho interpellato il mio psichiatra riguardo al fatto di iniziare un eventuale percorso di psicoterapia. Egli si è opposto totalmente dicendomi " Te lo dico contro i miei interessi, essendo anche uno psicoterapeuta oltre che uno psichiatra. Nel tuo caso la psicoterapia non servirebbe a nulla, ma solo a riempire le tasche del professionista. Se ci pensi, te l'ho detto più volte in otto anni che ti ho seguito ".
Fatalità... tutti i lavori svolti con vari psicoterapeuti in tanti anni si sono rivelati del tutto fallimentari.
Qualcuno di voi ha avuto simili paure?


Innanzitutto, ti ringrazio per la tua possibilità di dialogo e confronto. A me, piace molto dire come la penso. Però, purtroppo, sono molto diretta. Cercherò, di esserlo di meno in questo caso, però, perdonami se non ti soddisferò al 100 %
Incomincio, con il dirti che ho avuto sia mia mamma che mio padre ricoverati a psichiatria con trattamento sanitario obbligatorio circa 8 anni fa. Io poi, personalmente ho letto diversi libri sulla depressione e per fartela breve sono tutti unanimi nel dire che la depressione è un atto volontario, cioè: hai deciso tu di essere triste per alcune cose che ti sono capitate durante il corso della tua esistenza. Quindi, penso che potresti stare bene anche senza ricorrere a medicinali ma semplicemente cambiando i tuoi schemi di pensiero. Lo so, ti faranno molto arrabbiare le mie parole e sicuramente non ho usato il tatto che desideravi avere. Voglio però farti riflettere su una cosa, però: scrivi che sei stato seguito da ben 8 anni da degli psichiatri ma che non ti hanno fatto stare meglio con tutta la terapia. Anche adesso che hai notato un miglioramento hai sempre paura. Quindi, secondo me, dovresti chiederti qual è la causa del problema. Come mai, non riesci a stare meglio e a non riuscire a gioire dei doni che la vita ti dà. Insomma, tutto questo mio discorso per dirti che secondo me, dovresti trovare dentro te stesso per quanto sia difficile le risposte e dare un senso. Spero, di non averti fatto arrabbiare. Ti auguro una felice serata e ti auguro davvero di trovare la tua pace interiore.
  • 0

VeraVita
Amico level four
 
Stato:
Messaggi: 175
Iscritto il: 04/09/2021, 10:44
Località: Roma
Citazione: "È strano come quando manca qualcosa, il mondo stia sempre a ricordartelo in tutta la sua bellezza"
Genere: Femminile

Paura di star male pur essendo apparentemente in salute

Messaggioda apparente » 27/09/2021, 23:18



Hai provato a spiegare al tuo inconscio che la tua paura è assolutamente sensata, ma che comunque dopo quel periodo in cui sei stato malemale poi sei riuscito a stare meglio? E se ricapiterà di stare malemale, come ne sei già uscito "vincente" una volta, riuscirai ad uscirne vincente un'altra e non c'è nessun motivo per cui questo non dovrebbe accadere :sleep:

Lo so che è più facile da dire che da farsi, e anzi sicuramente la tua parte razionale sa bene che è così, ma quando ho avuto pensieri simili ai tuoi sono riuscita a domare il mio inconscio razionalizzando, razionalizzando, razionalizzando all'infinito.. e una volta che mi sono realmente convinta di certi pensieri, l'inconscio si è calmato di conseguenza. Non del tutto eh 8-) però ho inboccato una strada nuova e un filino son stata meglio.
  • 1

apparente
Amico level one
 
Stato:
Messaggi: 23
Iscritto il: 05/03/2021, 12:10
Località: Milano
Genere: Femminile

Paura di star male pur essendo apparentemente in salute

Messaggioda Hystèria » 28/09/2021, 7:22



VeraVita ha scritto: e per fartela breve sono tutti unanimi nel dire che la depressione è un atto volontario, cioè: hai deciso tu di essere triste per alcune cose che ti sono capitate durante il corso della tua esistenza.

Te lo dico in parole spicciole per non urtare la tua sensibilità: no.
Ed è il discorso più controindicato da poter dare a una persona che soffre di depressione. Prendi i libri che hai letto del guru di turno e accendici un bel falò, quando lo fai chiamami che ci facciamo una bella grigliata sopra.
  • 2

Avatar utente
Hystèria
Amico level two
 
Stato:
Messaggi: 90
Iscritto il: 14/07/2021, 10:21
Località: Staceppa
Genere: Femminile

Paura di star male pur essendo apparentemente in salute

Messaggioda Semir88 » 28/09/2021, 7:37



Chi soffre di depressione va aiutato anche se spesso viene lasciato solo o allontanato.
  • 1

Avatar utente
Semir88
Amico level seven
 
Stato:
Messaggi: 337
Iscritto il: 04/04/2020, 20:59
Località: Turin
Occupazione: Single
Genere: Maschile

Paura di star male pur essendo apparentemente in salute

Messaggioda VeraVita » 28/09/2021, 8:53



Hystèria ha scritto:
VeraVita ha scritto: e per fartela breve sono tutti unanimi nel dire che la depressione è un atto volontario, cioè: hai deciso tu di essere triste per alcune cose che ti sono capitate durante il corso della tua esistenza.

Te lo dico in parole spicciole per non urtare la tua sensibilità: no.
Ed è il discorso più controindicato da poter dare a una persona che soffre di depressione. Prendi i libri che hai letto del guru di turno e accendici un bel falò, quando lo fai chiamami che ci facciamo una bella grigliata sopra.


Anch'io per non turbare troppo la tua sensibilità risponderò che terrò a mente solo il primo consiglio che mi hai dato. Cioè: non darò più consigli a chi soffre di depressione.
Grazie e buona giornata
  • 0

VeraVita
Amico level four
 
Stato:
Messaggi: 175
Iscritto il: 04/09/2021, 10:44
Località: Roma
Citazione: "È strano come quando manca qualcosa, il mondo stia sempre a ricordartelo in tutta la sua bellezza"
Genere: Femminile

Paura di star male pur essendo apparentemente in salute

Messaggioda Massimiliano89 » 28/09/2021, 9:16



VeraVita ha scritto:
Hystèria ha scritto:
VeraVita ha scritto: e per fartela breve sono tutti unanimi nel dire che la depressione è un atto volontario, cioè: hai deciso tu di essere triste per alcune cose che ti sono capitate durante il corso della tua esistenza.

Te lo dico in parole spicciole per non urtare la tua sensibilità: no.
Ed è il discorso più controindicato da poter dare a una persona che soffre di depressione. Prendi i libri che hai letto del guru di turno e accendici un bel falò, quando lo fai chiamami che ci facciamo una bella grigliata sopra.


Anch'io per non turbare troppo la tua sensibilità risponderò che terrò a mente solo il primo consiglio che mi hai dato. Cioè: non darò più consigli a chi soffre di depressione.
Grazie e buona giornata


Concordo pienamente con Hysteria: la depressione non è sempre un atto volontario e non sempre avviene a causa di eventi esterni che ci hanno colpito. Ho un amico che soffre di depressione come " patologia ". E' depresso per default, senza alcun motivo. Aggiungo che, oltre ad avere un conto in banca che scoppia e dieci donne attorno, mi ha confidato di non aver subito alcun trauma infantile nè eventi che lo hanno destabilizzato.
  • 0

Avatar utente
Massimiliano89
Amico level thirteen
 
Stato:
Messaggi: 636
Iscritto il: 09/06/2013, 23:08
Località: Procincia di Roma
Genere: Maschile

Paura di star male pur essendo apparentemente in salute

Messaggioda Massimiliano89 » 28/09/2021, 9:20



apparente ha scritto:Hai provato a spiegare al tuo inconscio che la tua paura è assolutamente sensata, ma che comunque dopo quel periodo in cui sei stato malemale poi sei riuscito a stare meglio? E se ricapiterà di stare malemale, come ne sei già uscito "vincente" una volta, riuscirai ad uscirne vincente un'altra e non c'è nessun motivo per cui questo non dovrebbe accadere :sleep:

Lo so che è più facile da dire che da farsi, e anzi sicuramente la tua parte razionale sa bene che è così, ma quando ho avuto pensieri simili ai tuoi sono riuscita a domare il mio inconscio razionalizzando, razionalizzando, razionalizzando all'infinito.. e una volta che mi sono realmente convinta di certi pensieri, l'inconscio si è calmato di conseguenza. Non del tutto eh 8-) però ho inboccato una strada nuova e un filino son stata meglio.


Ti ringrazio. Apprezzo molto le tue parole e ammiro la tua forza che hai avuto nel " razionalizzare ". Sono contento che stai un po' meglio :)
  • 0

Avatar utente
Massimiliano89
Amico level thirteen
 
Stato:
Messaggi: 636
Iscritto il: 09/06/2013, 23:08
Località: Procincia di Roma
Genere: Maschile

Paura di star male pur essendo apparentemente in salute

Messaggioda VeraVita » 28/09/2021, 10:35



Massimiliano89 ha scritto:
VeraVita ha scritto:
Hystèria ha scritto:
VeraVita ha scritto: e per fartela breve sono tutti unanimi nel dire che la depressione è un atto volontario, cioè: hai deciso tu di essere triste per alcune cose che ti sono capitate durante il corso della tua esistenza.

Te lo dico in parole spicciole per non urtare la tua sensibilità: no.
Ed è il discorso più controindicato da poter dare a una persona che soffre di depressione. Prendi i libri che hai letto del guru di turno e accendici un bel falò, quando lo fai chiamami che ci facciamo una bella grigliata sopra.


Anch'io per non turbare troppo la tua sensibilità risponderò che terrò a mente solo il primo consiglio che mi hai dato. Cioè: non darò più consigli a chi soffre di depressione.
Grazie e buona giornata


Concordo pienamente con Hysteria: la depressione non è sempre un atto volontario e non sempre avviene a causa di eventi esterni che ci hanno colpito. Ho un amico che soffre di depressione come " patologia ". E' depresso per default, senza alcun motivo. Aggiungo che, oltre ad avere un conto in banca che scoppia e dieci donne attorno, mi ha confidato di non aver subito alcun trauma infantile nè eventi che lo hanno destabilizzato.


I libri che ho consultato parlano anche di questo. Cioè: persone che hanno tutto e cadono lo stesso in depressione, che si chiedono: "ma come è tutto qui?", che cadono nell'alcool. Insomma, io non voglio turbare la sensibilità di nessuno o dare consigli apparentemente a vanvera. Infatti, arrivati a questo punto mi sento a disagio a dire come la penso. Ma un'ultima cosa ho deciso di dirtela, perché sono argomenti che mi stanno a cuore e voglio combattere per ciò in cui credo anche se ammetto che è dura. L'amore non è mai fuori ma è sempre dentro noi stessi. Bisogna nella vita tendere ad avere ideali alti e durevoli. Le risposte sono dentro noi stessi. Ma capisco che primo non posso riassumere in così poche parole questo discorso, secondo se tu credi che la tua felicità dipenda dalle ultime scoperte del secolo o di ripetere fino all'infinito quanto stai male sei libero di farlo. Però, fossi in te qualche domanda me la farei. Una di queste è: dove mi sta portando tutto questo? Comunque, davvero. Io non voglio sembrare maleducata o presuntuosa. O che sono indifferente alla tristezza del mondo. Però, come potete notare per quanto impegno possa metterci se non siete d'accordo con me o se non mettete in dubbio un attimo i vostri sentimenti non posso fare molto. Insomma, a me dispiace davvero leggere che stai male e che addirittura ti prendi dei farmaci per stare meglio. Non ti conosco ma sappi che mi dispiace. Detto ciò, ti auguro tante belle cose.
  • 0

VeraVita
Amico level four
 
Stato:
Messaggi: 175
Iscritto il: 04/09/2021, 10:44
Località: Roma
Citazione: "È strano come quando manca qualcosa, il mondo stia sempre a ricordartelo in tutta la sua bellezza"
Genere: Femminile

Paura di star male pur essendo apparentemente in salute

Messaggioda Hystèria » 28/09/2021, 13:37



Non si tratta di disturbare nessuno, siamo un pò grandi per questo ed è chiaro che sei libera di fare disinformazione. Libertà è anche questo. Mi sono solo permessa di dirtelo, scusa la schiettezza.

Per quanto riguarda te Massimo la paura soprattuto all'inizio rimarrà. Proprio perchè NON ci piace stare male sappiamo quanto possa essere terrificante l'idea di ritornare al punto di partenza. La tua è una paura motivata e fondata e non te ne devi vergognare. Cerca di non permetterle di vincere però. Ti poni molte domande, rifletti, analizzi per me già sei sulla buona strada! Non avere fretta.
Se vedi che a lunga andare (1-2 mesi) il farmaco ti da controindicazioni che non si attenuano allora non è il caso di continuare. Non ti scoraggiare.
  • 0

Avatar utente
Hystèria
Amico level two
 
Stato:
Messaggi: 90
Iscritto il: 14/07/2021, 10:21
Località: Staceppa
Genere: Femminile


Torna a Forum su Paura, Ansia, Attacchi di Panico, Fobie, Ossessioni, Insonnia e Stress

Chi c’è in linea in questo momento?

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

Reputation System ©'