Può esserci amore senza matrimonio?

LGBT (Lesbiche, Gay, Bisessuali e Transessuali).
I tanti ritratti dell'Amore: condividiamo gioie e dolori e cerchiamo di imparare dalle nostre esperienze.
Inoltre, se vogliamo saperne di più e cerchiamo delle risposte sul sesso, se abbiamo dubbi o se viviamo male la nostra sessualità, possiamo discuterne in questo forum, che si dedica anche alle proprie tendenze omosessuali etero o transex.

Può esserci amore senza matrimonio?

Messaggioda Massimiliano89 » 05/04/2021, 18:27



E' questa la domanda che spesso mi faceva la mia ultima ex ragazza. Lei ha una mentalità cattolica, schematica e chiusa. Stando alle sue parole, non ci sarebbe stato futuro per noi due se non ci fossimo sposati in chiesa e avuto figli successivamente.
Ho dovuto - in parte con dolore - dire " NO " a quella relazione, e non mi sono posto molti problemi riguardo al suo conseguente dispiacere.
Non capisco per quale motivo ci si debba fossilizzare con questa unione religiosa per essere davvero felici. Alcune videochiamate su whatsapp duravano più di un'ora, e io non facevo altro che dire la mia spiegandole proprio questo, ma lei sembrava proprio non volerci stare. Alla fine ho detto " basta, se vuoi possiamo sentirci al telefono soltanto da amici; nient'altro ". Ho dovuto essere drastico, e non me ne sono pentito.
C'è anche da dire che in realtà non ho mai capito se lei fosse interessata davvero all'amore o ad alcuni appartamenti che io possegga. Forse sto bestemmiando nei suoi riguardi dato che probabilmente non sarà così, ma chi saprà mai la verità.
Un terzo inghippo è che io non mi sento affatto all'altezza di gestire ed educare un figlio: sono un ragazzo fragile, in passato ho avuto gravi problemi di relazione, bullismo a scuola, problemi di concentrazione nello studio.
A voi è mai capitata una simile esperienza?
  • 0

Avatar utente
Massimiliano89
Amico level ten
 
Stato:
Messaggi: 456
Iscritto il: 09/06/2013, 23:08
Località: Procincia di Roma
Genere: Maschile

Può esserci amore senza matrimonio?

Messaggioda Alfa 4C » 05/04/2021, 19:18



Risponderei alla domanda che intitola la discussione con "assolutamente sì": per me il matrimonio (che si tratti di quello civile o religioso) è solo un'istituzione, un atto formale che non è necessario per "ufficializzare" l'amore e che, eventualmente, andrebbe fatto solo se ambedue le persone sono d'accordo (quindi senza che una delle due scenda a compromessi per accontentare l'altra). Tutto questo in riferimento alla sola sfera sentimentale: non prendo in considerazione le implicazioni legali/religiose del matrimonio.

In conclusione, per me hai fatto bene a starne alla larga: vedo la mentalità cattolica come una costrizione e un peso.
  • 2

Avatar utente
Alfa 4C
Amico level six
 
Stato:
Messaggi: 260
Iscritto il: 07/11/2019, 8:55
Genere: Maschile

Può esserci amore senza matrimonio?

Messaggioda Massimiliano89 » 05/04/2021, 19:26



Alfa 4C ha scritto:Risponderei alla domanda che intitola la discussione con "assolutamente sì": per me il matrimonio (che si tratti di quello civile o religioso) è solo un'istituzione, un atto formale che non è necessario per "ufficializzare" l'amore e che, eventualmente, andrebbe fatto solo se ambedue le persone sono d'accordo (quindi senza che una delle due scenda a compromessi per accontentare l'altra). Tutto questo in riferimento alla sola sfera sentimentale: non prendo in considerazione le implicazioni legali/religiose del matrimonio.

In conclusione, per me hai fatto bene a starne alla larga: vedo la mentalità cattolica come una costrizione e un peso.


mi fa piacere che tu sia d'accordo
  • 0

Avatar utente
Massimiliano89
Amico level ten
 
Stato:
Messaggi: 456
Iscritto il: 09/06/2013, 23:08
Località: Procincia di Roma
Genere: Maschile

Può esserci amore senza matrimonio?

Messaggioda Ales5 » 05/04/2021, 22:01



Parere mio, ma assolutamente sì alla domanda. MI trovo anche sostanzialmente d'accordo con quanto scritto da chi mi ha preceduto.
MI sento però di esprimere qualche concetto aggiuntivo su questo tema certamente molto importante (al solito, sono mie opinioni, purtroppo qualcuno non sarà d'accordo e potrei anche perdere ogni residua speranza di ottenere simpatia dall'universo femminile sul forum).
In natura diverse specie sono portate a convivere in coppia stabile (penso in particolare ai passeracei, ma anche alcuni primati) e questo porta certamente vantaggi per la crescita della prole. Per altre specie la convivenza è limitata solo all'effettivo periodo perché i piccoli divengano indipendenti, per altre si limita praticamente al solo corteggiamento.
Nella nostra società, il matrimonio forza alla convivenza stabile, ovviamente con finalità primaria di favorire la prole. E' mio parere che una famiglia stabile, con due genitori affettuosi, sia la migliore situazione per i bambini. Ma la convivenza stabile non è il nostro comportamento istintivo, o quantomeno non lo è da parte dei maschi. Le diverse opportunità di riproduzione portano infatti i maschi istintivamente a favorire rapporti aperti e multipli; per le femmine invece a favorire un singolo legame stabile (salvo abbandonarlo traumaticamente in certe situazioni).
Quindi, all'inizio dei tempi quando la società era ancora inesistente, uomini e donne dell'età della pietra si comportavano secondo istinto. Ovviamente i ruoli nella tribù erano specializzati con tutte le cure parentali affidate alle madri, mentre i compagni (non precisamente legati ad una donna ma alla propria prole) se ne andavano a caccia.
Qualche tempo dopo, sicuramente con il passaggio all'agricoltura e quindi alle prime forme di proprietà individuale e capitalismo (e certamente testimoniato nell'antico testamento ma anche da innumerevoli reperti) si è passati alla pratica del matrimonio. Che non ha nulla a che vedere con l'amore, come si evince molto bene in alcune culture musulmane e indiane, dove la figlie vengono obbligate a sposarsi senza nemmeno aver conosciuto il futuro marito. Con una notevole precisazione, proprio a rimarcare quanto la prassi sia legata al capitalismo: le figlie recavano la dote che sarebbe quindi stata a disposizione del marito per il benessere della famiglia. A mio parere, la prassi della dote rappresentava allora anche una compensazione per il marito che cedeva la propria libertà nel "contratto" e si sobbarcava il mantenimento della sposa (sebbene avere una sposa in casa fosse un vantaggio, ma tant'é, erano famiglie patriarcali allora).
Ora, io sono in dubbio se le maggiori conquiste del femminismo siano state l'instaurarsi del matrimonio come obbligo sociale o la scomparsa della dote. Tutte le conquiste recenti del femminismo appaiono bazzecole al confronto se ci si pensa bene (ma non dico che siano inutili, tutt'altro): prima del matrimonio le donne erano trattate un po' come animali da compagnia, con la dote praticamente vendute come se fossero una merce.
Ho volutamente parlato solo di matrimonio finora. Come si comprende, l'amore non è un ingrediente necessario.
Ovviamente tutti abbiamo il desiderio di convivere con la persona amata/e, e siamo maggiormente disponibili anche a fare sacrifici per rendere la convivenza possibile, addirittura sognando che il rapporto possa essere eterno. Meno male che in Italia almeno il matrimonio non è più eterno (non è un caso che tutte le cose eterne siano eternamente negative), perché purtroppo l'amore tra esseri umani lo è solo raramente.
Ma proprio perché il matrimonio rimane un contratto tra coniugi, devono entrambi essere disposti a sottoscriverlo sapendo vantaggi e svantaggi che ne derivano. L'ideale che entrambi si amino permanentemente porterebbe all'inutilità del matrimonio (se non per questioni legali) perché entrambi rimarrebbero conviventi anche senza un legame imposto; comunque entrambi accetterebbero senza problemi anche il matrimonio. Se uno solo nella coppia vuole sposarsi, o è per convenzione e propria "cultura", o perché teme che altrimenti il partner lo/la abbandonerebbe in seguito; ed in questo caso l'amore può benissimo essere solo di facciata sia dall'una che dall'altra parte. Se poi non c'é proprio amore, il matrimonio è solo un paravento, un falso per darsi uno stato sociale (pratica purtroppo oggigiorno diffusissima).
Conclusione: matrimonio ed amore sono totalmente distinti, può esserci solo l'uno, solo l'altro, entrambi o nessuno. E' la società a obbligarci (in particolare certi ambienti) a contrarre matrimonio, ma dell'amore alla società non importa nulla, importa solo ai diretti interessati e loro intimi.
P.S.: io sono un inguaribile romantico, mi piacciono le favole a lieto fine e quindi anche i matrimoni d'amore. So che non sembrerebbe da quanto ho scritto: ma in proposito debbo essere realista... le favole non sono la normalità, tanto meno in questa epoca.
  • 0

Avatar utente
Ales5
Amico level one
 
Stato:
Messaggi: 41
Iscritto il: 06/03/2021, 16:27
Località: Lecco
Citazione: Felicità è dedicarsi a chi si ama
Genere: Maschile

Può esserci amore senza matrimonio?

Messaggioda germano » 06/04/2021, 7:51



Non si possono fare RAGIONAMENTI con paolotti (di qualunque religione)
e non si può discutere ,con chi desidera (o ha già) figli, sul motivo per il quale la gente voglia mettere al mondo marmocchi.
Queste persone non accettano altri punti di vista. Inutile tentare di ragionarci.

Meglio lasciar perdere e cambiare aria.

Anche religione a parte, sono molte le persone (soprattutto donne) che vedono la famiglia come unico scopo dello stare insieme.
Più volte ho sentito frasi tipo: ma se non si vuole figli, allora cosa si sta insieme per fare?
Quando sento frasi del genere a me cascano le p@lle. Che visione limitata. Che visione da conigli in batteria...
  • 1

Avatar utente
germano
Amico level nine
 
Stato:
Messaggi: 418
Iscritto il: 08/05/2020, 14:59
Località: saronno (va)
Citazione: ...se non bestemmio, guarda..!
Genere: Maschile

Può esserci amore senza matrimonio?

Messaggioda Misantropa88 » 06/04/2021, 11:01



Certo. Perché, c'è ancora chi si sposa? Avrai trovato qualche bigotta all'antica.
Ormai quasi nessuno si sposa più, e menomale. E poi dove sta scritto che bisogna per forza fare figli? Io ad esempio voglio dedicarmi solo a me ed eventualmente al partner, punto. Non voglio passare la vita a stare dietro ai figli.
  • 1

Misantropa88
Amico level four
 
Stato:
Messaggi: 182
Iscritto il: 20/05/2020, 15:03
Località: Roma
Genere: Femminile

Può esserci amore senza matrimonio?

Messaggioda Massimiliano89 » 06/04/2021, 14:16



Misantropa88 ha scritto:Certo. Perché, c'è ancora chi si sposa? Avrai trovato qualche bigotta all'antica.
Ormai quasi nessuno si sposa più, e menomale. E poi dove sta scritto che bisogna per forza fare figli? Io ad esempio voglio dedicarmi solo a me ed eventualmente al partner, punto. Non voglio passare la vita a stare dietro ai figli.


E' esattamente ciò che penso io. Anch'io voglio i miei spazi: viaggiare per il mondo come ho sempre fatto
  • 1

Avatar utente
Massimiliano89
Amico level ten
 
Stato:
Messaggi: 456
Iscritto il: 09/06/2013, 23:08
Località: Procincia di Roma
Genere: Maschile

Può esserci amore senza matrimonio?

Messaggioda germano » 08/04/2021, 10:46



Alla fine però c'è sempre il solito problema: quando si parla di coppia, occorre essere in 2 a pensarla allo stesso modo.
E non è un argomento facile.

L'ideale (dal punto di vista della procreazione) è trovare una persona divorziata con già i suoi figli e che non ha voglia di farne altri. E' necessario che questi figli siano già abbastanza grandi da non rompere le scatole, ma cmq si avranno sempre un po' tra i piedi sia fisicamente (se il ns partner è donna) che psicologicamente (i figli son sempre pensieri).
  • 1

Avatar utente
germano
Amico level nine
 
Stato:
Messaggi: 418
Iscritto il: 08/05/2020, 14:59
Località: saronno (va)
Citazione: ...se non bestemmio, guarda..!
Genere: Maschile

Può esserci amore senza matrimonio?

Messaggioda Massimiliano89 » 08/04/2021, 11:42



germano ha scritto:Alla fine però c'è sempre il solito problema: quando si parla di coppia, occorre essere in 2 a pensarla allo stesso modo.
E non è un argomento facile.

L'ideale (dal punto di vista della procreazione) è trovare una persona divorziata con già i suoi figli e che non ha voglia di farne altri. E' necessario che questi figli siano già abbastanza grandi da non rompere le scatole, ma cmq si avranno sempre un po' tra i piedi sia fisicamente (se il ns partner è donna) che psicologicamente (i figli son sempre pensieri).


Preferisco restare single a vita piuttosto che affiancarmi ad una donna con dei figli
  • 0

Avatar utente
Massimiliano89
Amico level ten
 
Stato:
Messaggi: 456
Iscritto il: 09/06/2013, 23:08
Località: Procincia di Roma
Genere: Maschile

Può esserci amore senza matrimonio?

Messaggioda Kermes » 08/04/2021, 17:37



Nono, macché, ti pare?
  • 0

Kermes
Amico level one
 
Stato:
Messaggi: 31
Iscritto il: 10/03/2021, 0:46
Località: Vercelli
Genere: Maschile


Torna a Forum di aiuto sulle dinamiche d'Amore, dell'essere Single, di Coppia, Sesso ed LGBT

Chi c’è in linea in questo momento?

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron
Reputation System ©'