Se anche te, ti senti così, non sei il solo.

Pseudodiario

Condividi con noi la tua autobiografia.
Tu sei il solo ed unico protagonista della tua vita!
Pubblica qui la tua storia, e che ciò possa essere da aiuto per tutti.

Se anche te, ti senti così, non sei il solo.

Messaggioda MyMindIsInsane » 11/04/2018, 16:44



Ciao,

mi è venuto in mente di fare questa specie di diario, leggendo le vostre esperienze su questo forum, dove ogni volta che leggevo qualche pezzo della vostra storia, mi ricordava parte della mia.
Così ho pensato di fare questa cosa, sia per sfogarmi, sia per essere utile, in qualche modo per voi, o, semplicemente, per dirvi che non siete gli unici a pensare delle cose, a sentirvi così vuoti, così delusi, così arrabbiati e dolorosi, per qualcosa che avete fatto o per qualcosa che vi è stata fatta...
ci tengo a dirvi di non arrendervi e di andare avanti, trovate un motivo e anche se non ce lo avete spingetevi al di là di voi stessi, non siete curiosi fino a che punto potreste arrivare?

Mi presento:
Sono una ragazza di 19 anni, attualmente vivo a Trieste, dove mi sono appena trasferita per frequentare l'università, distante dal mio, veramente piccolo, paese circondato da campi ai piedi delle montagne, lontana dalla mia famiglia e dai miei pochi amici. Posso dire che vengo dal nulla e mi ci devo abituare alla grandezza della città, per il momento non conosco nessuno, anche se in questa città ci abitano chissà quante persone.
A scuola (dall'asilo alle superiori) ero e sono, la solita ragazza timida che se ne sta in disparte per i cavoli suoi.
Ci sono stati anche tentati atti di bullismo verbale e fisico nei miei confronti, che sfortunatamente per i miei agressori ci hanno provato senza riuscirci, mi hanno fatto così diventare parte dell'ombra: non può essere toccata da nessuno, non può essere vista e tanto meno sentita da qualcuno, rimane semplicemente là, stando ad osservare la gente che le passa a fianco, senza essere presa in considerazione, rimanendo uno di quei sconosciuti che incroci per strada, dove sul momento li noti e subito dopo te li dimentichi, riflettendo questa situazione anche a "casa" e su qualsiasi rapporto sociale.
Ammetto che devo ancora accettare quest'idea di me stessa, visto che probabilmente, dovrò conviverci per tutta la mia esistenza (cosa mi auguro essere breve), per affrontare la mia più grande tentazione: quella di crollare in un sogno eterno, al posto di alzarmi dal mio morbido e caldo letto, per affrontare un altro duro giorno di inverno.
  • 0

Avatar utente
MyMindIsInsane
Amico level one
 
Stato:
Messaggi: 17
Iscritto il: 30/01/2018, 20:57
Località: Friuli Venezia Giulia
Citazione: I hate everything about you. Why do I love you?
Genere: Femminile

Se anche te, ti senti così, non sei il solo.

Messaggioda Riccardina » 11/04/2018, 17:09



MyMindIsInsane ha scritto:al posto di alzarmi dal mio morbido e caldo letto, per affrontare un altro duro giorno di inverno.

Immagine
  • 1

Trump blasts moralisti's ass, Prime Severgnini escape.

Mister Trump
Immagine
Immagine
Immagine
*Fai copia e incolla del codice e vota il glande sondaggio!
http://www.myhelpforum.net/viewtopic.php?f=57&t=16732

E già che ci sei, fai lo stesso con quello del Bunifas!
http://www.myhelpforum.net/viewtopic.php?f=57&t=17308
Avatar utente
Riccardina
Amico Top Level
 
Stato:
Messaggi: 4733
Iscritto il: 16/07/2014, 13:09
Località: Como
Citazione: Avete votato al glande sondaggio?
viewtopic.php?f=57&t=16732

Anche a quello del Bunifas:
viewtopic.php?f=57&t=17308
Genere: Maschile

Se anche te, ti senti così, non sei il solo.

Messaggioda Call of Crow » 12/04/2018, 10:22



Se ne hai voglia io sono disponibile a iniziare nuove conoscenze.
  • 0

Avatar utente
Call of Crow
Amico level one
 
Stato:
Messaggi: 15
Iscritto il: 16/12/2017, 1:12
Località: Lazio
Genere: Maschile

Se anche te, ti senti così, non sei il solo.

Messaggioda IlSolitoIgnoto » 12/04/2018, 10:42



Non ho capito quale sia il problema,ti senti invisibile?o semplicemente per gli altri pensi di essere invisibile?
  • 0

La mia anima è avvolta in aspro riposo. Mezzanotte scende nel suo manto scuro e tenebroso. Ma soffuso ammira. Un raggio di sole sta aprendo un varco di abbagliante bagliore. Il mio cuore si espande. Un bubbone si sente. Ispirato alla vostra bellezza rifulgente.

:violin:
Avatar utente
IlSolitoIgnoto
Amico level eight
 
Stato:
Messaggi: 396
Iscritto il: 08/11/2016, 12:08
Località: Italia
Citazione: La donna uscì dalla costola dell'uomo, non dai piedi per essere calpestata, non dalla testa per essere superiore ma dal lato, per essere uguale, sotto il braccio per essere protetta, accanto al cuore per essere amata.
Genere: Maschile

Se anche te, ti senti così, non sei il solo.

Messaggioda Alessandro2 » 12/04/2018, 21:45



Hai 19 anni, l'età è sicuramente dalla tua parte. Poi comunque hai scritto che ti sei trasferita in città per studiare, significa che hai già un minimo concetto dello star al mondo. Rispetto a molte persone che scrivono qui ( a partire dal sottoscritto) sei già di un altra categoria.
  • 0

Alessandro2
Amico level eleven
 
Stato:
Messaggi: 522
Iscritto il: 30/05/2015, 23:06
Località: Italia
Genere: Maschile

Se anche te, ti senti così, non sei il solo.

Messaggioda Disperso » 12/04/2018, 21:57



MyMindIsInsane ha scritto:Ciao,


ci tengo a dirvi di non arrendervi e di andare avanti, trovate un motivo e anche se non ce lo avete spingetevi al di là di voi stessi, non siete curiosi fino a che punto potreste arrivare?



Curioso di dove posso arrivare? A me sembra di stare attraversando un deserto con mezzo litro d'acqua...fin dove posso arrivare?Non lo so. Però quell'acqua non finisce mai,ma io sto comunque sempre nel deserto.
  • 0

Avatar utente
Disperso
Amico level nine
 
Stato:
Messaggi: 441
Iscritto il: 25/05/2016, 17:23
Località: Un luogo
Genere: Maschile

Se anche te, ti senti così, non sei il solo.

Messaggioda MyMindIsInsane » 15/04/2018, 16:42



Ciao,

Ieri è stato il mio primo giorno di lavoro, come cameriera per pagarmi gli studi. Non è andato poi tanto male, anche se, come mi aspettavo di fare qualche danno, ma prima o poi imparerò...
Oltre a questo, mi è venuto in mente come facevo prima a "vivere".

Come di quando alle elementari, al posto di godermi l'estate come gli altri bambini, andavo nella casa in campagna di mia nonna per aiutare mio nonno a svolgere dei lavori, che non erano affatto leggeri: spostare dei massi, portare la malta, scavare la terra, prendersi cura del pollaio e ammazando anche le galline. In cambio, mia nonna mi insegnava a cucinare, cucire, pulire, ecc... ma nonostante tutto mi facevano stare bene, non mi facevano mancare nulla e mi davano delle mancette, cosa che dai miei non ho mai visto ricevere nulla di tutto quello.

Alle medie, quando mi feci un po' più grande, dovevo del tutto arrangiarmi, se non per il cibo, per fortuna. Il problema era comprarsi dei vestiti, non avevo soldi e dei giorni rischiavo di andare a scuola in mutande o scalza, ma l'angoscia più grande me la davano i miei compagni, che mi prendevano in giro per questo (vabbè che non lo sapevano).
Mi vestivo male a quei tempi e come potrei biasimarmi, se prendevo i vestiti dalla caritas o dalle vecchiette del paese dove ogni tanto andavo ad aiutare, così mi davano dei vestiti che i loro nipoti non mettevano perchè erano considerati brutti.
Così sono trascorse le mie medie, all'inizio ci davo peso alle parole dei miei compagni, poi ho iniziato a capirci meglio e così ho imparato molte cose, come non giudicare gli altri per come sono, tutti hanno i loro problemi. Quindi semplicemente gli ignoravo, certe volte insistevano e quando superavano il limite, mi bastavano quelle 4 parole mirate e se ne stavano zitti, quando succedeva mi facevano veramente ridere.
Dopo un po' che l'hanno capita, mi rubavano le poche cose che avevo e non sapevo cosa speravano di ottenere, visto che quegli oggetti erano, per la maggior parte, stati rubati a loro volta. Iniziavano a prendermi di mira, in qualsiasi momento, partivano con degli spintoni e poi passavano alle sberle, purtroppo sbagliavano, visto che ero abitutata a prenderle da gente più grande di loro, per me batterli fù più facile del previsto, nonostante tutto erano docili e da quell'evento mi hanno lasciato finalmente nell'ombra.

Alle superiori cambiai paese, quindi tutta la classe, non conoscevo nessuno e anche là iniziarono di nuovo a prendermi in giro, ma ormai non mi fregava totalmente nulla. Avevo ancora il problema dei vestiti e di altre cose, così iniziai a rubare nei negozi quello che mi serviva, rubavo per fino le verifiche dei prof. senza che se ne accorgessero, ero diventata abbastanza brava, ma comunque non bastava. Così un giorno, per caso incontrai un qualcuno che mi aiutò e così iniziai a spacciare, anche grosse cose e a provare altre cose un po' più pesanti, almeno ero riuscita a permettermi delle cose che prima mi sognavo.
Quando era in corso l'ultimo anno delle superiori, avevo iniziato a diminuire la frequenza della mia dose, visto che volevo prendere il diploma. In estate dopo aver fatto l'esame di maturità, avevo deciso di trasferirmi, non volevo quella "vita", volevo solo andarmene, così mi sono iscritta all'università, ho smesso di spacciare, visto che avevo messo via abbastanza soldi da permettermi qualche mese di affitto e per pagarmi l'università.

Dopo tutti questi anni finalmente un lavoro, per adesso non mi piace, ma almeno è un vero lavoro.
  • 0

Avatar utente
MyMindIsInsane
Amico level one
 
Stato:
Messaggi: 17
Iscritto il: 30/01/2018, 20:57
Località: Friuli Venezia Giulia
Citazione: I hate everything about you. Why do I love you?
Genere: Femminile

Se anche te, ti senti così, non sei il solo.

Messaggioda MyMindIsInsane » 15/04/2018, 16:55



Alessandro2 ha scritto:Hai 19 anni, l'età è sicuramente dalla tua parte. Poi comunque hai scritto che ti sei trasferita in città per studiare, significa che hai già un minimo concetto dello star al mondo. Rispetto a molte persone che scrivono qui ( a partire dal sottoscritto) sei già di un altra categoria.


Il tempo è soggettivo ed è solamente un invenzione dell'uomo. Da quale della mia parte sta l'età? Sta dalla parte in cui, quando ho iniziato a capire com'è la realtà, l'età ha iniziato a desiderare di scomparire, come me con essa.
Mi sono trasferita solo per star lontana da tutti, soprattutto da chi comunemente chiama casa il luogo dove si sente più al sicuro.

Ahahahah... sono di un altra categoria... una categoria a parte, una dei pochi casi, dove gli è capitato di tutto, senza far notare nulla, nascondendo i miei pensieri sotto un sorriso sicuro, una categoria che non si sente una categoria, visto che sente di non far parte di questo mondo.
  • 0

Avatar utente
MyMindIsInsane
Amico level one
 
Stato:
Messaggi: 17
Iscritto il: 30/01/2018, 20:57
Località: Friuli Venezia Giulia
Citazione: I hate everything about you. Why do I love you?
Genere: Femminile

Se anche te, ti senti così, non sei il solo.

Messaggioda _Sehnsucht_ » 16/04/2018, 12:11



Ho letto tutta la tua storia, ho proprio l'impressione che tu sia dovuta crescere prima della tua età anagrafica viste le difficoltà che hai dovuto affrontare, è ammirevole che tu sia andata avanti nonostante tutto, in cerca di una soluzione.
Avrei voluto riuscire ad affrontare gli atti di bullismo che in passato ho subito come tu sei riuscita a gestire i tuoi, sarà che quando si ha 7 anni si è ancora fragili per riuscire a costruirsi una barriera attorno.

Scusami se te lo chiedo, non voglio essere invadente ma in tutto questo racconto ho notato che non ha mai nominato i tuoi genitori, mi aspettavo li nominassi almeno nella questione del tuo sostentamento minimo cioè cibo e vestiario...c'è un motivo specifico?
  • 0

"Il problema era che doveva continuare a scegliere tra un male o un altro." C. Bukowski
Avatar utente
_Sehnsucht_
Amico level three
 
Stato:
Messaggi: 148
Iscritto il: 09/11/2017, 23:55
Località: Nowhere
Citazione: Io sono destinata ad avere l'anima perpetuamente in tempesta
Genere: Femminile

Se anche te, ti senti così, non sei il solo.

Messaggioda MyMindIsInsane » 16/04/2018, 12:26



_Sehnsucht_ ha scritto:Ho letto tutta la tua storia, ho proprio l'impressione che tu sia dovuta crescere prima della tua età anagrafica viste le difficoltà che hai dovuto affrontare, è ammirevole che tu sia andata avanti nonostante tutto, in cerca di una soluzione.
Avrei voluto riuscire ad affrontare gli atti di bullismo che in passato ho subito come tu sei riuscita a gestire i tuoi, sarà che quando si ha 7 anni si è ancora fragili per riuscire a costruirsi una barriera attorno.

Scusami se te lo chiedo, non voglio essere invadente ma in tutto questo racconto ho notato che non ha mai nominato i tuoi genitori, mi aspettavo li nominassi almeno nella questione del tuo sostentamento minimo cioè cibo e vestiario...c'è un motivo specifico?


Grazie per la risposta, mi ha fatto piacere.

Si, c'è un motivo.
Solo che non mi và ancora di parlarne, non mi sento pronta. Ho sempre avuto un rapporto strano con la mia famiglia, più avanti vi racconterò alcuni eventi particolari.
Vorrei essere chiara, ci tengo ai miei e alla mia famiglia, nonostante tutto quello che mi hanno fatto passare.
  • 0

Avatar utente
MyMindIsInsane
Amico level one
 
Stato:
Messaggi: 17
Iscritto il: 30/01/2018, 20:57
Località: Friuli Venezia Giulia
Citazione: I hate everything about you. Why do I love you?
Genere: Femminile


Torna a Scrivi la tua storia, diventa autore della tua vita

Chi c’è in linea in questo momento?

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Reputation System ©'