Greta Thunberg e dintorni

Teniamoci aggiornati con gli avvenimenti che accadono quotidianamente nel mondo e commentiamoli postando il nostro libero pensiero.

Greta Thunberg e dintorni

Messaggioda Baraddur » 11/11/2019, 8:44



Da anni c'è un fortissimo trend di aumento di ricerche e sviluppo di tecnologie che riguardano le energie rinnovabili, così come per quanto riguardo le auto elettriche, ma anche la raccolta differenziata.

Le energie rinnovabili che un tempo venivano implementate grazie agli incentivi statali oramai anche grazie alla loro diffusione stanno diventando sempre più convenienti perché non richiedono carbone o petrolio, che hanno un costo.

Di questa Greta non ce n'era bisogno.

Avviare politiche di incentivi della contraccezione in aree a rischio deforestazione e con una fortissima natalità, incontrollata, come sud america, africa e sud est asiatico, di questo il mondo avrebbe bisogno. Il mondo è sempre più sovrappopolato, ogni umano in più è un pezzo di foresta in meno, e molti animali in meno.
Le foreste dell'Amazzonia, del Borneo, considerati i polmoni verdi più importanti al mondo sono a rischio, così come le foreste pluviali dell'Africa e la vita di migliaia di scimmie antropomorfe come scimpanzè e gorilla. Sono a rischio soprattutto per la crescente domanda di zone coltivabili dovuta all'aumento dell'antropizzazione.

E smetterla di allarmarsi se la popolazione italiana dovesse avere un trend di diminuzione, dato che non è qualcosa di infinito e irreversibile, perché l'Italia è uno dei paesi più densamente popolati al mondo, e qualche persona in meno e qualche foresta in più tolta all'agricoltura o al cemento non sarebbe una cosa brutta.

La soluzione non può che essere la cosiddetta "decrescita felice".
  • 0

Baraddur
Amico level nineteen
 
Stato:
Messaggi: 1470
Iscritto il: 15/05/2013, 12:58
Località: Nel posto sbagliato
Citazione: "Mi hanno piantato dentro così tanti coltelli che quando mi regalano un fiore all'inizio non capisco neanche cos'è. Ci vuole tempo." Charles Bukowski

"Le tre furie: paura, colpa e vergogna" Patrick Jane
Genere: Maschile

Greta Thunberg e dintorni

Messaggioda Adrien » 11/11/2019, 10:25



Di questa Greta non ce n'era bisogno.


A mio avviso il "fenomeno Greta" è stata un'efficace cartina di tornasole per scoprire, anzi confermare, gli interessi e i poteri che remano ancora contro la transizione energetica. In decenni di conferenze sul clima e di accordi relativi si è di fatto concluso poco o nulla, per l'ostruzione dei soliti noti. E ormai siamo in ritardo sia per la transizione che per un'eventuale "decrescita felice", nonostante tutti gli sforzi del movimento dei giovani e degli attivisti che li hanno preceduti.
La politica è ormai ridotta a una rissa continua alimentata dai media, e i politici cercano di nascondere con la caciara la propria inadeguatezza, aizzando le proprie "tifoserie" mentre continuano a fare i propri interessi. Non si affronta certo a colpi di slogan e tweet la complessità delle crisi di oggi, ma questo purtroppo è l'andazzo, non solo italiano. Ci si focalizza su castelli di sabbia, e non ci si accorge che è in arrivo uno tsunami.
  • 0

Avatar utente
Adrien
Amico level nineteen
 
Stato:
Messaggi: 1461
Iscritto il: 10/09/2016, 9:06
Genere: Maschile

Greta Thunberg e dintorni

Messaggioda Happy Mask » 12/11/2019, 0:58



Probabile anche che sia stato un fuoco di paglia, nel senso che questa commedia potrebbe durare meno di quanto mi aspettavo all'inizio.
Vedo che se ne parla sempre meno, sia di lei che di tutta la faccenda inquinamento, mentre prima usciva il suo volto ai TG ogni ora e ogni giorno.
Probabilmente tra qualche mese avremo dimenticato anche il suo nome.
  • 0

Oggi è un'altra giornata di troppo.
Happy Mask
Amico level three
 
Stato:
Messaggi: 109
Iscritto il: 09/09/2019, 0:23
Località: Pugliese
Citazione: Oggi è un'altra giornata di troppo
Genere: Maschile

Greta Thunberg e dintorni

Messaggioda Adrien » 12/11/2019, 14:27



Happy Mask ha scritto:Probabile anche che sia stato un fuoco di paglia, nel senso che questa commedia potrebbe durare meno di quanto mi aspettavo all'inizio.
Vedo che se ne parla sempre meno, sia di lei che di tutta la faccenda inquinamento, mentre prima usciva il suo volto ai TG ogni ora e ogni giorno.
Probabilmente tra qualche mese avremo dimenticato anche il suo nome.


Non credo che le dispiacerebbe essere dimenticata, se intanto il movimento continuerà senza di lei e raggiungerà qualche risultato.
Più che altro temo che il dopo-Greta non sarà altrettanto pacifico, anche per i sempre maggiori problemi economici che subentreranno nella società e inaspriranno qualsiasi protesta di piazza.
  • 0

Avatar utente
Adrien
Amico level nineteen
 
Stato:
Messaggi: 1461
Iscritto il: 10/09/2016, 9:06
Genere: Maschile

Greta Thunberg e dintorni

Messaggioda Happy Mask » 12/11/2019, 15:37



Adrien ha scritto:
Happy Mask ha scritto:Probabile anche che sia stato un fuoco di paglia, nel senso che questa commedia potrebbe durare meno di quanto mi aspettavo all'inizio.
Vedo che se ne parla sempre meno, sia di lei che di tutta la faccenda inquinamento, mentre prima usciva il suo volto ai TG ogni ora e ogni giorno.
Probabilmente tra qualche mese avremo dimenticato anche il suo nome.


e inaspriranno qualsiasi protesta di piazza.

È quello che ci vuole
  • 0

Oggi è un'altra giornata di troppo.
Happy Mask
Amico level three
 
Stato:
Messaggi: 109
Iscritto il: 09/09/2019, 0:23
Località: Pugliese
Citazione: Oggi è un'altra giornata di troppo
Genere: Maschile

Greta Thunberg e dintorni

Messaggioda Adrien » 12/11/2019, 16:22



Happy Mask ha scritto:
Adrien ha scritto: e inaspriranno qualsiasi protesta di piazza.

È quello che ci vuole


Be', certo, se s'inizia a fare sul serio potremmo almeno risolvere il problema della sovrappopolazione...
  • 0

Avatar utente
Adrien
Amico level nineteen
 
Stato:
Messaggi: 1461
Iscritto il: 10/09/2016, 9:06
Genere: Maschile

Precedente

Torna a MyHelp Notizie dal Mondo

Chi c’è in linea in questo momento?

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Reputation System ©'