brutta esperienza con la psichiatria

Spazio per medici, farmacisti, infermieri e tutti coloro che sentono di voler condividere - o di avere bisogno di - informazioni importanti inerenti ai farmaci (ipnotici, ansiolitici, antidepressivi, antipsicotici), malattie e salute.
Affrontiamo anche tematiche riguardanti la droga, l'alcolismo, i disturbi di personalità quali borderline, narcisistico, evitante, derealizzazione, depersonalizzazione.
Condividiamo anche informazioni utili sulle nuove scoperte scientifiche in campo medico.

brutta esperienza con la psichiatria

Messaggioda Hydlv » 07/10/2020, 10:02



Se posso dare qualche consiglio,
- bisogna definire con la figura professionale di riferimento gli obiettivi da raggiungere e cercare di ricondurre il discorso sempre su quegli obiettivi, perché molti tendono a divagare o concentrarsi su cose che non sono sempre quotidianamente rilevanti. Insomma, non bisogna prendere tutto come oro colato e lo dice una che venerava con timore reverenziale chi riusciva a “curare l’anima”.
- Si può sempre cambiare psichiatra o smettere di vederlo, importante memento.
- È utile tenere un quaderno su cui prepararsi un canovaccio delle domande e informazioni da dire in seduta per essere parte attiva e conscia. (Io credevo di dover dare molto spazio all’inconscio e di dover vomitare tutto ciò che mi passava per la mente: ecco, è molto dispersivo + rischi di dimenticare le questioni importanti.) Io, in seduta, a volte, restavo muta perché non riuscivo a pensare a NULLA: scrivendo durante la settimana si evita il rischio.
- se c’è qualcosa che non ti torna nel comportamento dello psichiatra, puoi chiedere sulla pagina dell’ordine degli psichiatri (attenzione perché alcune cose potrebbero essere interpretate come un tuo vaneggiamento)
- importante documentarsi sul background della figura professionale: ci sono molti tipi di terapeuta... non basta rivolgerci “al migliore” per avere un trattamento adeguato ai nostri bisogni

Sarei anch’io interessata ad ascoltare altre esperienze, soprattutto di persone che hanno avuto a che fare con psicanalisti
  • 1

Hydlv
Amico level one
 
Stato:
Messaggi: 49
Iscritto il: 05/10/2020, 10:40
Località: Emilia-Romagna
Genere: Femminile

brutta esperienza con la psichiatria

Messaggioda Hydlv » 07/10/2020, 10:09



Prendo spunto da questo commento per porre una domanda a chiunque

Blackmoon94 ha scritto:Il mio ex psichiatra mi ha detto che sono stron*a e fetente, dopo qualche riflessione su quale disturbo di personalità avessi ... è stato spesso molto duro con me perché non sopportava più la mia testardaggine ... ma le mie sofferenze mi hanno resa così, una dalle idee difficilmente modificabili ... perché do molto valore alle mie origini e alla verità di ciò che mi ha fatto diventare così. Solo mia madre e io sa sappiamp quello che abbiamo passato :(


Mi farebbe piacere sapere come vengono accolti simili interventi “duri”. Servono per scuotere e migliorare il paziente? Danneggiano la relazione cliente-terapeuta? Che ne pensate? Quando uno psichiatra si prende troppa confidenza, com’è percepito? Grazie di cuore a chi ha avuto un’esperienza di questo tipo e vuole parlarne <3
  • 0

Hydlv
Amico level one
 
Stato:
Messaggi: 49
Iscritto il: 05/10/2020, 10:40
Località: Emilia-Romagna
Genere: Femminile

Precedente

Torna a Forum su Farmaci, Medicina generale, e Disturbi della Personalità

Chi c’è in linea in questo momento?

Visitano il forum: Google [Bot] e 1 ospite

Reputation System ©'