Gastrite da mesi

Spazio per medici, farmacisti, infermieri e tutti coloro che sentono di voler condividere - o di avere bisogno di - informazioni importanti inerenti ai farmaci (ipnotici, ansiolitici, antidepressivi, antipsicotici), malattie e salute.
Affrontiamo anche tematiche riguardanti la droga, l'alcolismo, i disturbi di personalità quali borderline, narcisistico, evitante, derealizzazione, depersonalizzazione.
Condividiamo anche informazioni utili sulle nuove scoperte scientifiche in campo medico.

Gastrite da mesi

Messaggioda Lena » 15/03/2024, 17:23



Ciao a tutti,
scrivo qui come valvola di sfogo per un problema fisico che mi porto dietro da mesi e che, nonostante le cure mediche intraprese e gli specialisti visti, non migliora o ha solo risicati miglioramenti per un breve lasso di tempo.

Ho iniziato a soffrire di reflusso gastro esofageo l'estate scorsa, dopo un lungo viaggio e una serie di vicissitudini personali dolorose. Al mio rientro in patria ho iniziato a stare male e da lì è stata una spirale discendente di peggioramento dei sintomi, come rigurgito, bruciore, extrasistole, perdita di peso (sono finita sottopeso), dispepsia e tutto il pacchetto correlato alla malattia da reflusso.

Ho visto gastroenterlogi, provate varie cure, ma tutto sembra funzionare limitatamente... e per contenuti periodi di tempo.

Sono stremata. Uscire a cena con amici, familiari e conoscenti è un incubo; mangiare è diventato uno stress, mi ritrovo a dover controllare quantitativi e tipologia di alimenti per non scatenare ulteriormente il reflusso (che comunque, di base è onnipresente). In più la gente mi chiede perché mangio poco, perché non bevo e tutta una serie di domande a cui vorrei rispondere con insulti, perché sono arrabbiata, fondamentalmente.

E a volte mi sembra che questa rabbia mi faccia macerare lo stomaco ancora di più.

Non so bene perché sono arrabbiata, ed in alcuni giorni lo sono più di altri e so che quando ho pensieri distruttivi di un certo tipo è il mio sabotatore interno che parla e sembra approfittare di momenti di debolezza, anche fisica, che mi buttano giù.

Vorrei tornare a stare bene, riprendere i kg persi, tornare normopeso e ritrovare la voglia di mangiare adeguatamente, senza la paura di stare male o di assumere qualche alimento sbagliato.
  • 0

Avatar utente
Lena
Amico level four
 
Stato:
Messaggi: 153
Iscritto il: 10/11/2020, 12:03
Genere: Femminile

Gastrite da mesi

Messaggioda Manfred » 15/03/2024, 19:33



Allora, te lo dico da gastropatico cronico e incurabile: sarò schietto, una volta che ti viene non guarirai più. La tua sembra essere gastrite nervosa. L'unica via è andare avanti con gastroprotettori, antiacidi e una dieta ferrea. Io ci soffro da quando ero ragazzino, anche se tutto è peggiorato nel 2018.
Purtroppo è così. Devi sperare che i sintomi vadano in remissione. Avrai periodi più sereni e altri più cupi. D'altronde i latini lo avevano già detto: " Mens sana in corpore sano."
  • 1

Immagine

Immagine

Mai mai mai capirai
Cosa penso e cosa faccio
Mai mai mai capirai
Perché ho i tagli sopra un braccio
Non voglio più giustificarmi per tutto quello che io prendo
Non ho motivi da spiegare a chi non capisce cosa sto facendo
Lame nella carne, mi fanno forse stare bene
Lo faccio per me stesso, non certo per chi mi sta insieme
Posso fare ciò che voglio, non voglio esser giudicato
Me ne frego delle critiche di chi crede di non essere malato
Avatar utente
Manfred
Amico level eight
 
Stato:
Messaggi: 362
Iscritto il: 06/09/2014, 12:46
Località: Cosenza
Citazione: Lode a Mishima e a Majakovskij.
Genere: Maschile

Gastrite da mesi

Messaggioda Cordis » 15/03/2024, 20:59



Dici di aver seguito già tutte le cure del caso, quindi probabilmente la mia è una domanda superflua, però tanto vale farla:
dici che tutto è cominciato dopo un lungo viaggio, non dici dove, ma comunque hai considerato l'ipotesi di esserti beccata qualche parassita o malattia tropicale?

A volte poi le cause sono improbabili... io ho sofferto di "colite" per anni... solo che non era colite... prendevo lecitina di soia tutti i giorni (in passato bevevo e avevo il fegato in crisi), ma la lecitina di soia alla lunga ha effetti lassativi e irritanti per l'intestino
Oltretutto masticavo 8/10 chewing-gum al giorno (per fumare meno), senza zucchero, il che vuol dire che contengono edulcoranti o quali, a loro volta, hanno effetti lassativi.
Dopo aver eliminato queste due cose la mia colite è sparita.
  • 0

Cordis
Amico level twelve
 
Stato:
Messaggi: 562
Iscritto il: 16/03/2022, 20:37
Località: Italia
Genere: Maschile

Gastrite da mesi

Messaggioda occhigrandi » 16/03/2024, 14:36



Conosco parecchie persone che soffrono di reflusso, gastrite ecc. Purtroppo bisogna conviverci, devi trovare i cibi giusti per te (il che non è facile) e soprattutto devi limitare quanto possibile lo stress. Leggendo il tuo altro post è evidente che ti trovi in una situazione di incertezza e questo si ripercuote inevitabilmente sul fisico, e forse può essere la ragione per cui non le cure non fanno effetto come dovrebbero.

Il fatto di perdere peso è legato al mangiare in modo diverso o mangiare quantità minori? Perché altrimenti potrebbe essere che non assimili bene i nutrienti e qui entra in gioco l'intestino più che lo stomaco. Oppure si dimagrisce anche per lo stress, altro motivo per tenerlo a bada, sempre.

All'inizio convivere con una condizione è molto frustrante (lo capisco perfettamente perché soffro di una patologia intestinale le cui cure non mi hanno mai fatta migliorare e quindi me la porterò nella tomba) ma troverai il modo, devi trovare un equilibrio tra tante cose e in quel momento prenderai di nuovo peso e starai meglio.
  • 1

Avatar utente
occhigrandi
Amico level four
 
Stato:
Messaggi: 180
Iscritto il: 07/04/2022, 18:14
Località: Lombardia
Genere: Femminile

Gastrite da mesi

Messaggioda Massimiliano89 » 16/03/2024, 16:58



Ciao, io vedo una sola via d'uscita che può sembrare banale: devi assolutamente fare il contrario di ciò che non ti va di fare, nel tuo caso " mangiare ".
Riguardo la rabbia ti consiglio di distrarti il più possibile. Di fare qualunque cosa attragga la tua attenzione: leggere, scrivere, fare quiz divertenti (c'è un sito apposito carino).

Spero nel mio piccolo di esserti stato d'aiuto
  • 1

Massimiliano89
Amico level nineteen
 
Stato:
Messaggi: 1313
Iscritto il: 09/06/2013, 23:08
Località: Procincia di Roma
Genere: Maschile

Gastrite da mesi

Messaggioda VeraVita » 16/03/2024, 18:55



Lena ha scritto:Ciao a tutti,
scrivo qui come valvola di sfogo per un problema fisico che mi porto dietro da mesi e che, nonostante le cure mediche intraprese e gli specialisti visti, non migliora o ha solo risicati miglioramenti per un breve lasso di tempo.

Ho iniziato a soffrire di reflusso gastro esofageo l'estate scorsa, dopo un lungo viaggio e una serie di vicissitudini personali dolorose. Al mio rientro in patria ho iniziato a stare male e da lì è stata una spirale discendente di peggioramento dei sintomi, come rigurgito, bruciore, extrasistole, perdita di peso (sono finita sottopeso), dispepsia e tutto il pacchetto correlato alla malattia da reflusso.

Ho visto gastroenterlogi, provate varie cure, ma tutto sembra funzionare limitatamente... e per contenuti periodi di tempo.

Sono stremata. Uscire a cena con amici, familiari e conoscenti è un incubo; mangiare è diventato uno stress, mi ritrovo a dover controllare quantitativi e tipologia di alimenti per non scatenare ulteriormente il reflusso (che comunque, di base è onnipresente). In più la gente mi chiede perché mangio poco, perché non bevo e tutta una serie di domande a cui vorrei rispondere con insulti, perché sono arrabbiata, fondamentalmente.

E a volte mi sembra che questa rabbia mi faccia macerare lo stomaco ancora di più.

Non so bene perché sono arrabbiata, ed in alcuni giorni lo sono più di altri e so che quando ho pensieri distruttivi di un certo tipo è il mio sabotatore interno che parla e sembra approfittare di momenti di debolezza, anche fisica, che mi buttano giù.

Vorrei tornare a stare bene, riprendere i kg persi, tornare normopeso e ritrovare la voglia di mangiare adeguatamente, senza la paura di stare male o di assumere qualche alimento sbagliato.



Ciao Lena ^^

Ma non ti preoccupare assolutamente! Hai fatto benissimo a sfogarti con noi ;) felice se riesco a darti una mano in questo inferno che stai vivendo.
Ora, ti dico che la mia risposta non ti piacerà. Quindi, ti chiedo scusa oppure non andare avanti al leggere il prossimo rigo e vai direttamente all'ultimo.

Allora, da come scrivi, mi sembra che il tuo in realtà sia un problema più psicologico. Sarà più per il nervoso che organico (poi, non lo so).
Il mio primo consiglio sarebbe di togliere i farmaci che stai assumendo e continuare a mangiare poco ma bene. Io penso davvero ad esempio che l'uomo sia fruggivoro (mangia frutta, verdura e frutta secca). Ovviamente, se vuoi mangiare carne e pesce fallo ma togli gli zuccheri, pasta e latticini. Per quanto riguarda questa gente che non è sensibile alla tua salute, scusami, è brutto, ma eliminala! Prenditi del tempo per te stessa e per capire come mai stai così. Esamina i tuoi pensieri e sostituiscili con pensieri positivi. Se l'allopatia ha fallito con te, prova l'omeopatia o vai da qualche erborista per farti consigliare. Per me, però, non hai bisogno di nessuno ma solo di guardare dentro te stessa e capire per cosa sei nervosa. Fare pensieri positivi, praticare un po' di sport e mangiare bene. Potresti anche leggere qualche libro, internet o andare su youtube e per me scarica la gente negativa dalla tua vita, scusami ma tu meriti di meglio! Coraggio, ce la puoi fare se lo credi davvero!
Non arrenderti ai primi fallimenti ma diventa più forte. Prova anche solo una settimana quello che ti ho detto e se proprio non riesci e non ti soddisfa continua in quello che credi e segui te stessa!

Mi dispiace davvero molto per quello che ti è successo! Spero di cuore che troverai una soluzione. Prova a chiedere a qualche erborista o con l'omeopatia oppure qualcosa di simile.
Coraggio, ce la puoi fare!
Buone cose!
  • 0

VeraVita
Amico level nineteen
 
Stato:
Messaggi: 1414
Iscritto il: 04/09/2021, 10:44
Località: Roma
Citazione: "È strano come quando manca qualcosa, il mondo stia sempre a ricordartelo in tutta la sua bellezza"
Genere: Femminile

Gastrite da mesi

Messaggioda Lanoia » 17/03/2024, 13:47



Ciao Lena, per curiosità che esami ti ha prescritto il gastroenterologo? Io, che ho da anni, problemi simili ai tuoi, sono stato più volte invitato a fare la gastroscopia ma ho paura di quella sonda che ti infilano fino dentro allo stomaco che non l'ho mai fatta. Comunque a me è di natura ansiosa dovuto allo stress. Ho difficoltà di digestione e devo sempre atare attento a cosa mangio per non sentirmi gonfio, con senso di pesantezza e motilità intestinale continua...comunque devi sforzarti lo stesso a mangiare anche in momenti diversi e piccole dosi di cibo per permettere all'organismo di lavorare e assumere i nutrienti. Io aggiungo anche vitamine e proteine a parte alla mia dieta. L'unica soluzione sarebbe fare la gastroscopia ma non è detto che esca qualcosa. Di solito la gastro rileva se ci sono cause dirette (batteri tipo helicobatter pilori, parassiti) per altro per lo stress non ci sono cure :(
  • 0

Lanoia
Amico level one
 
Stato:
Messaggi: 36
Iscritto il: 10/03/2024, 20:48
Località: Turin
Citazione: Sono ritornato, qualcuno mi conosce già. Sono tremendamente annoiato nella mia vita vuota e deprimente.
Genere: Maschile

Gastrite da mesi

Messaggioda Lena » 13/06/2024, 9:56



Grazie a tutti coloro che mi hanno gentilmente risposto. Ognuno di voi mi ha dato spunti utili, su cui ho riflettuto e rifletterò.

Il nocciolo della questione è che io sono arrabbiata, terribilmente e tremendamente arrabbiata e mi sento a un passo così dal mandare tutto all'aria.
Riesco a mantenere la facciata nella sfera sociale e nessuno si rende conto di cosa sto passando davvero ma questo mi fa paradossalmente stare peggio perché le cose sono due: o sono così brava a fingere o agli altri non importa davvero di come sto, fintanto che mantengo una facciata normale.
Lo so che quest'ultimo pensiero è gentile concessione del mio sabotatore, ma sta lì e mi fa soffrire.

Non ho più la pazienza di rapportarmi con altri esseri umani, ad eccezione delle persone che ho più vicino. Sono in alcuni gruppi di lavoro e alcune delle persone con cui collaboro le reputo delle perfette idiote incompetenti ma non posso certo dir loro in faccia quello che penso! Quindi devo reprimermi e fare finta di nulla, ma quanto reggerò?

Vi giuro, ho provato a vedere i loro lati positivi e li hanno, ma hanno comportamenti negativi che mi infastidiscono enormemente: monopolizzano le conversazioni di lavoro parlando anche 10/15 minuti a diritto, parlano sopra gli altri, non ascooltano, sono convinti di avere le idee migliori ma non sono neanche competenti della materia trattata!!

E il supervisor che dovrebbe gestire questa gente... Non fa niente!! Non ha polso, lascia tutti allo stato brado! Ho provato a parlare con quest'ultimo e dargli i miei feedback e ha detto che proverà ad applicarli.

Ma è frustrante che la persona che dovrebbe coordinare non è in grado di farlo e devo dare io input.

Ho sempre sostenuto la diplomazia e la comunicazione efficace ma in questo periodo della mia vita l'unica cosa che vorrei è insultare tutti quanti e dire veramente cosa penso davvero.

Sarebbe terribilmente liberatorio.
  • 0

Avatar utente
Lena
Amico level four
 
Stato:
Messaggi: 153
Iscritto il: 10/11/2020, 12:03
Genere: Femminile

Gastrite da mesi

Messaggioda DanyDuck » 13/06/2024, 19:22



Lena ha scritto:Grazie a tutti coloro che mi hanno gentilmente risposto. Ognuno di voi mi ha dato spunti utili, su cui ho riflettuto e rifletterò.

Il nocciolo della questione è che io sono arrabbiata, terribilmente e tremendamente arrabbiata e mi sento a un passo così dal mandare tutto all'aria.
Riesco a mantenere la facciata nella sfera sociale e nessuno si rende conto di cosa sto passando davvero ma questo mi fa paradossalmente stare peggio perché le cose sono due: o sono così brava a fingere o agli altri non importa davvero di come sto, fintanto che mantengo una facciata normale.
Lo so che quest'ultimo pensiero è gentile concessione del mio sabotatore, ma sta lì e mi fa soffrire.

Non ho più la pazienza di rapportarmi con altri esseri umani, ad eccezione delle persone che ho più vicino. Sono in alcuni gruppi di lavoro e alcune delle persone con cui collaboro le reputo delle perfette idiote incompetenti ma non posso certo dir loro in faccia quello che penso! Quindi devo reprimermi e fare finta di nulla, ma quanto reggerò?

Vi giuro, ho provato a vedere i loro lati positivi e li hanno, ma hanno comportamenti negativi che mi infastidiscono enormemente: monopolizzano le conversazioni di lavoro parlando anche 10/15 minuti a diritto, parlano sopra gli altri, non ascooltano, sono convinti di avere le idee migliori ma non sono neanche competenti della materia trattata!!

E il supervisor che dovrebbe gestire questa gente... Non fa niente!! Non ha polso, lascia tutti allo stato brado! Ho provato a parlare con quest'ultimo e dargli i miei feedback e ha detto che proverà ad applicarli.

Ma è frustrante che la persona che dovrebbe coordinare non è in grado di farlo e devo dare io input.

Ho sempre sostenuto la diplomazia e la comunicazione efficace ma in questo periodo della mia vita l'unica cosa che vorrei è insultare tutti quanti e dire veramente cosa penso davvero.

Sarebbe terribilmente liberatorio.


Per quello che può servire, posso dirti che nella mia vita lavorativa ormai quasi trentennale ho spesso trovato dei capi incapaci di gestire e capire le persone e solitamente anche incompetenti nel gestire le problematiche lavorative, di solito ricoprivano quella posizione perchè erano figli di qualcuno che li aveva raccomandati o comunque amici di persone influenti, è una situazione alquanto frustrante, ma l'unica cosa è cercare di lasciarsi scivolare via tutto per quello che è possibile e sperare che prima o poi qualcosa di buono accada (tipo che per qualche motivo il capo viene cambiato).
  • 0

Avatar utente
DanyDuck
Amico level three
 
Stato:
Messaggi: 135
Iscritto il: 23/09/2019, 19:52
Località: alessandria
Genere: Maschile

Gastrite da mesi

Messaggioda cherry85 » 16/06/2024, 13:56



Hai fatto la gastroscopia o ricerca di Helicobacter pylori?
Potrebbe trattarsi anche di qualche intolleranza alimentare.
La cura è stata data dal medico di base o gastroenterologo?
Considera che al cambio di stagione, stress, certi tipi di alimenti sicuramente non aiutano.
  • 0

Avatar utente
cherry85
Amico level four
 
Stato:
Messaggi: 177
Iscritto il: 27/05/2021, 21:37
Località: Puglia
Genere: Femminile

Prossimo

Torna a Forum su Farmaci, Medicina generale, e Disturbi della Personalità

Chi c’è in linea in questo momento?

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Reputation System ©'