A Twisted Tale

di autori diversi

La Setta Dei Poeti Estinti.
Poesie, racconti, libri, letteratura, miti, leggende barzellette... Condividiamo le creazioni dei Grandi e... anche nostre!

A Twisted Tale

Messaggioda l.pallad » 01/05/2020, 7:09



Ho pensato che fosse bello aprire un topic per parlare di questa saga. Praticamente essa sono come i fumetti "e se" della Marvel, ma questa volta con i classici disney. Cambiano un evento del film, e tale evento stravolge tutta la storia. Il cambiamento da tratti più oscuri alla storia, ma è sempre affascinante. Per ora quelli già usciti in italia sono quello di Aladdin, con il titolo "Un mondo nuovo" e quello di Mulan, con il titolo "Riflessi". Presto usciranno in italia, il 27 di questo mese, i libri de la sirenetta, con il titolo "Parte del tuo mondo" e Frozen, con il titolo "Gelo nel cuore".
  • 1

l.pallad
Amico level seven
 
Stato:
Messaggi: 308
Iscritto il: 28/02/2016, 9:48
Località: Nettuno
Genere: Maschile

A Twisted Tale

Messaggioda Royalsapphire » 01/05/2020, 18:39



La Sirenetta e Frozen mi piacerebbe vederle stravolte, chissà come sono :lol:
  • 0

:tao: :rose: :mask: :luce: :home1:
Avatar utente
Royalsapphire
Admin
 
Stato:
Messaggi: 13230
Iscritto il: 12/11/2012, 18:07
Località: Svizzera
Occupazione: Farmacista e Counselor
Citazione: "Sii il cambiamento che vuoi vedere nel mondo" (Gandhi)
Genere: Femminile

A Twisted Tale

Messaggioda l.pallad » 03/05/2020, 17:32



Royalsapphire ha scritto:La Sirenetta e Frozen mi piacerebbe vederle stravolte, chissà come sono :lol:


Anche se non li ho letti e non ci sono spoiler su internet, neppure in inglese, so già che cambiamento ci sarà in Frozen e La Sirenetta. Vuoi che te lo dica?
  • 0

l.pallad
Amico level seven
 
Stato:
Messaggi: 308
Iscritto il: 28/02/2016, 9:48
Località: Nettuno
Genere: Maschile

A Twisted Tale

Messaggioda l.pallad » 26/06/2020, 7:41



Scrivo per informarvi che purtroppo a causa del coronavirus le uscite dei due libri sono state posticipate. Frozen uscirà il 1 Luglio, la sirenetta invece il 7 Ottobre.
  • 0

l.pallad
Amico level seven
 
Stato:
Messaggi: 308
Iscritto il: 28/02/2016, 9:48
Località: Nettuno
Genere: Maschile

A Twisted Tale

Messaggioda l.pallad » 07/07/2020, 21:26



Frozen è arrivato e io l'ho comprato (anche se non ho ancora cominciato a leggerlo).
  • 0

l.pallad
Amico level seven
 
Stato:
Messaggi: 308
Iscritto il: 28/02/2016, 9:48
Località: Nettuno
Genere: Maschile

A Twisted Tale

Messaggioda l.pallad » 08/10/2020, 7:50



ieri è uscito il twisted tale della sirenetta. Ecco copertina e trama.

Immagine


Sono trascorsi ormai cinque anni da quando la perfida Ursula ha sconfitto la Sirenetta che ha avuto salva la vita solo grazie al sacrificio di suo padre Re Tritone. Ora Ariel è la triste regina muta di Atlantica mentre Ursula governa sulla terra il regno del principe Eric. Ma quando Ariel scopre che suo padre potrebbe essere ancora vivo, ritrova tutto il suo coraggio e decide di tornare sulla terraferma per riprendersi la voce e ritrovare il suo principe. Nel frattempo Ursula (che qui tutti conoscono come Vanessa) si è dimostrata una vera regina dell’intrigo di corte, instancabile nell’organizzare complotti e nel provocare conflitti. Quando il vento del mare rivela alla perfida strega che Ariel sta arrivando, Ursula minaccia di distruggere entrambi i regni, sia quello sulla terraferma che quello degli abissi. Riuscirà Ariel a impedirle di scatenare tutta la sua furia? Questa è la trama di un romanzo avvincente che parla di smania di potere ma anche di coraggio e abnegazione, di amicizia e lealtà. Il racconto di una ricerca della propria voce nel mondo.
  • 0

l.pallad
Amico level seven
 
Stato:
Messaggi: 308
Iscritto il: 28/02/2016, 9:48
Località: Nettuno
Genere: Maschile

A Twisted Tale

Messaggioda l.pallad » 24/11/2020, 21:04



Secondo quanto ha detto qualcuno su facebook, e come dice anche Amazon, sembra che il 5 gennaio uscirà in italia il libro Twisted Tale di Biancaneve e i sette nani. https://www.amazon.it/Specchio-specchio ... L2PNWYJU7H
  • 0

l.pallad
Amico level seven
 
Stato:
Messaggi: 308
Iscritto il: 28/02/2016, 9:48
Località: Nettuno
Genere: Maschile

A Twisted Tale

Messaggioda l.pallad » 25/11/2020, 13:06



Mi hanno consiglaito di recensire questi libri per fare pratica e migliorare il mio stile di scrittura. Ho recensito quello di Aladdin, e sono curioso di sapere che ne pensate, ecco la mia recensione (avviso ovviamente che è una recensione con spoiler, e quindi chi vuole leggere il libro e non sapere nulla non guardi oltre, naturalmente chi non vuole leggere il libro e chi non è interessato agli spoiler, può guardare).

Un mondo nuovo

Devo dire che tra quelli usciti fin'ora, anche se è il primo ad uscire in italia, ed il primo che è stato scritto e pubblicato in lingua originale, lo considero anche il più maturo di quelli usciti fin'ora. Un difetto che potrei elencare a riguardo è che probabilmente Liz Braswell quando ha fatto questo libro deve aver visto solo i film ma non la serie televisiva, perché ha delle incongruenze con quella. In primo luogo, le leggi della magia. Nel film originale viene detto appunto che un genio non può uccidere, far innamorare qualcuno di qualc'un'altro e che non può resuscitare i morti. Ma appunto in questo libro viene detto invece che non si possono fare in generale queste cose con la magia. Quando, dal mio punto di vista, in realtà solo un genio dovrebbe esserne limitato. Ma d'altro canto, in effetti, anche se nella serie, Ayam Aghoul è il duca dei non morti, e Mozenrath ha i mammalucchi, non c'è mai stata una vera e propria resurrezione, e poi solo gli stregoni sembrano non poterlo fare. Ed anche Sadira non è mai riuscita a far innamorare Aladdin di lei con la magia. Tornando al libro Anche l'inizio del libro è bello in sé ma appunto cambiano, rispetto alla serie, il modo in cui Aladdin e Abù si sono conosciuti. Poi appunto ci mostrano come il quartiere degli straccioni sia messo male e di come sia difficile sistemarlo. Quando poi si ripercorrono le parti iniziali del film, appunto è interessante come vengano riproposte e tappino alcuni buchi della trama. Poi appunto avviene il cambialemto che stravolge tutto, ed è allora che si comincia a percepire quanto si faccia sul serio. Perché, nonostante il cambiamento, i personaggi rimangono loro stessi, anche se in un tono più oscuro.

Jafar appunto, come nel film originale, desidera di essere il sultano, e qui viene effettivamente evidenziato che (anche se per alcuni, della vita reale, quel desiderio era uno spreco) con quel desiderio Jafar ha ottenuto, tramite il diritto legale magico, il controllo di Agrabah. Poi appunto ha desiderato essere lo stregone più potente del mondo. Ma, a differenza del cartone originale, quì lo scopre subito cosa un genio non sa fare. E qui Jafar mostra prima la sua natura di avido incontentabile. E quando uccide il padre di Jasmine, questo dimostra quanto sia i personaggi che l'autrice, facciano sul serio in questa storia. In effetti il voler infrangere le regole della magia, è un'ottima alternativa al suo desiderio di diventare un genio. Ed il fatto che ci provi ad infrangerle dimostra quanto sia incontentabile e di come detesti che gli vengano posti dei limiti. Anche se devo ammettere che il fatto che poi ci riesca a trovare il modo di resuscitare i morti è stato notevole e ti insegna quali risultati si possono raggiungere con l'impegno e la perseveranza. Ed il fatto che ci riesca usando il libro Al Azif, lo considero una simpatica citazione a Lovercraft. In effetti quando Jafar propone ad Aladdin di riportare in vita sua madre, in cambio dei suoi servigi, credo stesse dicendo la verità quando gli garantisce che era in grado di farla tornare proprio viva e non come uno zombie, con tutte le sue facoltà mentali intatte. Jafar è di certo capace di mentire e di ingannare, ma non di autoimporsi dei limiti, e quindi, anche se potrebbe ordire un inganno dicendo poi "Ti ho fregato ho mentito." non credo sarebbe capace ingannare per poi dire "Ti ho fregato. Non sono capace." Perché lui detesta qualunque limite gli venga imposto e quindi probabilmente avrebbe davvero resuscitato la madre di Aladdin solo per vantarsi di esserci riuscito e appagare il suo ego. Anche i suoi desideri perversi nei confronti di Jasmine ci stanno, ed è logico che voglia sposarla anche per consolidare il suo potere. E ci si può immedesimare nelle sue lamentele per le insoddisfazioni della vita. E quell'aggiunta al suo passato in cui sua madre lo aveva venduto come schiavo dopo avergli dato un nome è interessante. Il fatto che poi abbia dovuto uccidere Iago per fare l'incantesimo che gli permettesse di scoprire chi poteva entrare nella caverna delle meraviglie, e che dopo venga ossessionato da lui, dimostra come appunto in fondo, a modo suo gli voleva bene, anche se era tanto cattivo da sacrificarlo a causa delle sue ambizioni. Ed anche quando riduce a brandelli Tappeto per sfruttarlo, quel suo discorso su come reagire in modo creativo alle difficoltà mostra quanto sia cattivo ed ingelligente, ma allo stesso tempo infelice ed insoddisfatto. Ed è stato furbo a riuscire ad impossessarsi del libro senza che potessero intercettarlo. Ed il fatto che, a differenza del remake live action, la sua magia venga dal bastone, immagino sia stato lo sfruttare il fatto che nel film in generale, anche se non avevano detto che Jafar poteva fare magie anche senza il bastone, non avevano detto neanche il contrario. E in questo libro non si trasforma in Cobra gigante perché nessuno gli suggerisce l'idea involontariamente. E capisco l'idea dell'autrice di fare che Jafar, come ultimo desiderio, mentre si trova in punto di morte, chieda che la magia muoia con lui, invece di diventare un genio. Prima di tutto Jafar esprime quel desiderio nel film perché Aladdin gli fa notare che il genio sarebbe stato sempre più potente di lui. Mentre invece qui nessuno lo fa. Oltretutto nel film Jafar non lo sapeva ancora cosa un genio non può fare, mentre invece qui lo sa. Quindi è possibile che non lo avrebbe mai desiderato per non essere definitivamente vincolato a quei limiti. Quindi volerle infrangere era una buona alternativa a questo. Ci dice anche che accetta la sconfitta ma vuole compiere un'ultimo danno prima di morire. Poi in effetti serviva anche a dare un tocco agrodolce al finale perché, con la fine della magia, non possono usarla per riparare in un attimo tutti i danni compiuti da Jafar durante la sua tirannia. E quindi i protagonisti si ritrovano a dover raccogliere tutti i pezzi. Oltretutto anche la morale di questo libro serve per insegnarti a non essere dipendente dalla magia. Perché appunto Jafar ne era completamente dipendente, e non rispettava in questo modo gli equilibri economici e voleva cotringere il popolo ad amarlo invece di guadagnarselo il loro amore, mentre i protagonisti imparano a farne a meno e a cavarsene senza.

Il genio appunto mostra anche come la vita possa essere ingiusta, dato il suo restare intrappolato per 10000 anni nella lampada per poi essere risvegliato da un uomo malvagio che lo sfrutta per fare cose che non voglia. Poi la sua storia di come fosse rimasto vincolato alla lampada e di come tutti i Jinn si fossero estitinti dopo il suo vano tentativo di salvarli, e di come avesse anche perso sua moglie nel tentativo e di come lui fosse l'ultimo della sua specie è interessante (anche se il fatto che lui fosse l'ultimo della sua specie è un'incongruenza con la serie televisiva, a meno che non si dica semplicemente che non sapeva che ci fosse un'altro genio come lui). Poi vediamo come sia infelice nella sua situazione, e di come si ritrovi alla fine privato dei suoi poteri a causa del desiderio di Jafar e di come appunto se ne vada da Agrabah, questa volta con l'intento di non tornare mai più, per dimenticarsi la traumatica esperienza di essere stato controllato da Jafar. E poi qui, a causa delle circostanze, non diventa nemmeno amico di Aladdin, ma solo un conosciente (solo perché non se n'è creata l'occasione a causa delle circostanze, non perché si odiano).

Jasmine invece mostra come appunto la politica di suo padre fosse pessima (perché, anche se il personaggio con i suoi modi puerili era simpatico, non cambia che in un contesto serio abbia causato danni alla città senza volerlo). Poi ci mostrano anche i suoi sensi di colpa per non essersi accorta prima quanto Agrabah stesse male. Il rapporto di amicizia che stringe con il genio è simpatico ed entrambi si capiscono molto bene, dato che le situazioni sono piuttosto simili. Poi appare anche più umana, perché è anche tentata di usare Al Azif per riportare in vita suo padre e usarlo a fin di bene. Anche se poi, quando Jafar desidera la distruzione della magia, non avrà la possibilità di scegliere se usarlo o no. Ma mostra una buona capacità di giudizio, dato che impara dalle sue esperienze e riesce anche a mettere a frutto quello che ha imparato per essere una brava sultana.

Aladdin Il suo sviluppo qui va bene. Perché impara molto prima che le cose vanno guadagnate, e che non bisogna ottenerle con trucchi o mezzi. Oltretutto sa anche quanto la magia possa essere pericolosa se usata male. E quindi voglia distruggere l'Al Azif. Ed impara anche che non tutto è bianco e nero come sembra.

Razoul Non ho molto da dire su di lui, tranne che penso che lo abbiano un po' snaturato in una scena rispetto alla serie. Perché lì, quando il sultano viene posseduto da Kileem, e gli ordina di uccidere Jasmine, lui invece disobbedisce e la libera per farla scappare. E quando Aziz si impadronisce di Agrabah, mette da parte il suo astio con Aladdin per salvare Jasmine e il sultano. Quindi non penso che, quando Jafar si è impadronito di Agrabah, lui si sarebbe sottomesso ad una minaccia di morte come succede nel libro.

Poi in generale devo dire che i personaggi nuovi inventati per il libro sono fatti bene. Per esempio devo dire che il mio preferito è Morgiana, che appunto è una abile, piena di risorse, ed è stata utile per la battaglia finale, ed è un personaggio grigio che appunto sa anche essere buona. E penso che se lo sia meritato il nuovo ruolo da gran visir quando Jasmine è tornata sul trono. Lei ha le capacità e le esperienze che le servono per aiutare Jasmine a sistemare tutto. E l'apparizione di quel nobile che fa da portavoce per i nobili che vogliono fermare Jafar rende la storia migliore perché appunto mostra come non sia così facile aiutare i poveri come sembra, ed anche che non è la solita storia in generale in cui i ricchi prosperano a scapito dei poveri.

Le morti in generale di Iago, il sultano, Tappeto e Razoul, che invece nel cartone rimangono vivi fino alla fine decisamente rendono questa storia più serie e danno un maggiore senso di pericolo (Jafar non conta, dato che, anche se non è morto nel primo film, è comunque morto nel secondo). Per questo in generale posso dire che questo libro è stato bello ed interessante, e lo consiglio a tutti.
  • 0

l.pallad
Amico level seven
 
Stato:
Messaggi: 308
Iscritto il: 28/02/2016, 9:48
Località: Nettuno
Genere: Maschile

A Twisted Tale

Messaggioda l.pallad » 08/01/2021, 10:43



Informo tutti che il 13 di questo mese uscirà il libro di Biancaneve e i sette nani.
  • 0

l.pallad
Amico level seven
 
Stato:
Messaggi: 308
Iscritto il: 28/02/2016, 9:48
Località: Nettuno
Genere: Maschile


Torna a La setta dei poeti estinti - Forum Letteratura

Chi c’è in linea in questo momento?

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Reputation System ©'