Il potere delle parole

La Setta Dei Poeti Estinti.
Poesie, racconti, libri, letteratura, miti, leggende barzellette... Condividiamo le creazioni dei Grandi e... anche nostre!

Che potere date alle parole da 1 a 5 ?

1_ Il minimo. Sono solo parole (sia in negativo che in positivo).
0
Nessun voto
2_ Scarso. Non si può cambiare il mondo con le parole.
2
5%
3_ Discreto. A volte possono servire.
4
10%
4_ Efficace. Possono cambiare un punto di vista. Ma non fare miracoli.
18
43%
5_ Il massimo. Le parole possono rivoluzionare tutto completamente (sia in positivo che in negativo).
18
43%
 
Voti totali : 42

Il potere delle parole

Messaggioda Premio Nobel » 23/01/2018, 23:15



Io misi 5 perchè credo basti la definizione di quella opzione: "Il massimo. Le parole possono rivoluzionare tutto completamente (sia in positivo che in negativo)".

Le parole e la scrittura sono state l'invenzione che ha determinato l'avvento della Storia, (rispetto alla Preistoria).
Grazie alle parole, l'essere umano può comunicare attraverso concetti e non svolgendo esattamente, o quasi esattamente, quelle azioni a cui fa riferimento. La scrittura ha quindi permesso la nascita della cultura. Cultura non intesa solo come arte o poesia, ma intesa come l'insieme di conoscenze teoriche che permettono all'uomo di fare azioni o raggiungere risultati differenti (come la tecnica, ma anche la scienza, o la logica).

La scrittura in realtà può essere utile anche solo ad una persona, una sorta di archivio personale.
Le parole servono per comunicare agli altri, hanno avuto un analogo potere ed un medesimo ruolo, se non anche più importante, in quanto hanno permesso di mostrare agli altri le proprie idee e quindi permettere un cambiamento di idee nelle persone.
La nostra cultura occidentale è diversa dalla cultura orientale anche grazie alle parole (le parole sicuramente nascono in contesti diversi, la regione mediterranea e poi europea VS Asia, ma poi hanno determinato idee e pensieri tutto sommato diversi grazie ad uno sviluppo dialettico, cioè delle parole, e non per uno sviluppo naturale, cioè i pensieri si sono adattati a paesaggi diversi che sono cambiati nel corso del tempo).

Le parole, e la cultura, hanno certamente dei limiti (ad esempio, sono concetti astratti e non reali, ma che fanno riferimento alla realtà: se non c'è abbastanza acqua, io posso creare le più belle poesie e le più belle teorie su questo elemento, però se l'acqua rimane sempre quella, non ho nessun beneficio dalle parole). Pur tuttavia la forza della cultura e delle parole esiste e credo sia molto rilevante.
  • 0

Avatar utente
Premio Nobel
Amico level nineteen
 
Stato:
Messaggi: 916
Iscritto il: 12/07/2015, 17:37
Citazione: La filosofia è come la Russia, piena di paludi e spesso invasa dai tedeschi. (Roger Nimier).
Genere: Maschile

Il potere delle parole

Messaggioda Desiderya » 25/06/2018, 23:22



Ho votato 5 perché sono rimasta senza parole nel leggere come le parole di molti di voi corrispondessero ai miei pensieri..e a cose di cui ho anche scritto. Come il fatto che le parole possono salvare, ma anche distruggere..possono sorprendere come è accaduto ora..ispirare, emozionare, far "sentire" in ogni modo e farti entrare in qualsiasi dimensione. Non necessariamente attribuire importanza alle parole debba annullare l'importanza di un gesto..uno sguardo. Se all'interno Delle parole però..racchiudi un grande valore, possono diventare esse stesse un gesto, uno sguardo.
  • 0

Desiderya
Amico level one
 
Stato:
Messaggi: 12
Iscritto il: 23/06/2018, 17:53
Località: Napoli
Genere: Femminile

Precedente

Torna a La setta dei poeti estinti - Forum Libri

Chi c’è in linea in questo momento?

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti

Reputation System ©'