Madre morbosa o figlia ribelle?

Forum di aiuto sui tabù della famiglia. I Fatti Vostri.
Parliamo del rapporto conflittuale tra genitori e figli nel presente e nel nostro vissuto passato.
Cosa vuol dire avere una mamma e un papà? Cosa significa essere bambini, e cosa, essere ragazzini? Come sta il tuo bambino interiore?
Quanti problemi e quante difficoltà ci vengono messi davanti?
Qui si possono inviare sfoghi, critiche e consigli su come dovrebbe comportarsi un genitore con il proprio figlio e viceversa.

Madre morbosa o figlia ribelle?

Messaggioda Chiamami come ti pare » 10/05/2018, 23:07



Ciao, ho scritto un paio di post e ho risposto ad altri. Non sono una presenza costante in questo sito, ma anche se saltuariamente vengo abbastanza spesso su questo forum. Questo sia per aiutare che dissipare alcuni miei dubbi.
La mia vita è un casino, questo è appurato. Ma oggi voglio parlarvi di mia madre e in particolare al suo eccessivo attaccamento. Onestamente è complicato da spiegare, non so neanche se mi manipola per farmi pensare che io sia pazza a pensare ciò o lo sia veramente. Ergo vi espongo un fatto e lo analizzeremo a mente fredda. Così vedo il da farsi. (Niente morti o fughe da casa.)


Premessa : Io sono una nerd, amo GDR (giochi di ruolo) e sono iscritta ad un sito PBC (play by chat). Tutti i giocatori fra loro si conoscono e si sono scambiati i contatti skype così da potersi organizzare meglio. Ma nei mesi ed anni alla fine è nata una bella amicizia. Io sono iscritta da novembre del 2017 ma mi sono immediatamente sentita a casa. Adesso organizzano un raduno fra qualche mese e mi farebbe piacere andarci.
MA! C'è un piccolo dettaglio. Io vivo in quel buco di c*lo chiamato Sicilia, in un paese ancora più dimenticato della regione nell'entroterra. I passaggi male che va si trovano grazie a questi ragazzi, e già tutti si son organizzati. Chi sta nei miei dintorni si è offerto pure di darmi un passaggio.
Però dimenticate un dettaglio, mia madre, donna di 50 anni e TERRONA! Ovviamente rifiuterà (ho chiesto, scontata la sua risposta.)
Le ho detto che con me ci sarebbero stati i miei cugini, rispettivamente di 27 e 25 anni, ma nulla.

Lei in pratica non vuole saperne, vuole che stia accucciata dentro il suo 'ovile'.
Abbiamo pure discusso di dove andare all'università. Il massimo che può concedermi è arrivare a Palermo. Nonostante i costi siano gli stessi. (poichè ho parenti al nord ben disposti ad ospitarmi)
Non mi manda alle gite dalla terza media.
Ora, forse è un po' incauta la cosa del raduno, ma è o non è morbosa questa madre? Che ti vieta di inseguire i tuoi sogni e andare al DAMS. Che ti tarpa le ali così perchè non vuole che la piccina vada via.
Il mio atto di ribellione sarà andare a quel raduno. Cosa ne dite voi?
  • 0

E non chiamarmi artista, ma cazzaro
È chiaro? Io sono cazzaro alla radice


Immagine
[/img]
Avatar utente
Chiamami come ti pare
Amico level two
 
Stato:
Messaggi: 67
Iscritto il: 11/01/2018, 16:19
Località: Palermo
Citazione: Una ragazza è nessuno
Genere: Femminile

Madre morbosa o figlia ribelle?

Messaggioda Royalsapphire » 11/05/2018, 1:16



Ciao cara :hi:
se tua madre non lavora potresti proporle un compromesso: farti accompagnare da lei. Dato il rischio di partire all'avventura (è bene avere anche rispetto delle paure della propria madre). Se lavora potrebbe prendersi delle ferie. Oppure potresti chiedere a tuo padre. Se non riuscisse a prendersi le ferie in tempo, potreste organizzarvi per un prossimo raduno.
In ogni caso vadano le cose, se non ti permettesse di andare, sarebbe una rinuncia che ti puoi permettere di fare. E vorrei anche dirti di non prendertela a morte con lei, perché anche se fa male vedersi bloccare dai genitori, ti rimane la consapevolezza che un giorno avrai la vita nelle tue mani e potrai fare le tue decisioni. E avrai anche una madre che pur con i suoi limiti, ti ama, e ti ha allevato da quando eri bambina. E non immagini quanto ti mancherebbe se foste lontane.
  • 0

:tao: :rose: :mask: :luce: :home1:
Avatar utente
Royalsapphire
Admin
 
Stato:
Messaggi: 12750
Iscritto il: 12/11/2012, 19:07
Località: Svizzera
Occupazione: Farmacista e Counselor
Citazione: "Sii il cambiamento che vuoi vedere nel mondo" (Gandhi)
Genere: Femminile


Torna a Forum sulla Famiglia, sull'Infanzia e sull'Adolescenza

Chi c’è in linea in questo momento?

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Reputation System ©'