Come essere se stessi..

Forum di aiuto sui tabù della famiglia. I Fatti Vostri.
Parliamo del rapporto conflittuale tra genitori e figli nel presente e nel nostro vissuto passato.
Cosa vuol dire avere una mamma e un papà? Cosa significa essere bambini, e cosa, essere ragazzini? Come sta il tuo bambino interiore?
Quanti problemi e quante difficoltà ci vengono messi davanti?
Qui si possono inviare sfoghi, critiche e consigli su come dovrebbe comportarsi un genitore con il proprio figlio e viceversa.

Come essere se stessi..

Messaggioda malika » 08/11/2019, 10:59



se hai una famiglia disfunzionale?
Ho notato di avere un GROSSO problema. Ho estrema difficoltà (a quasi 30 anni) anche solo a pensare in autonomia, anche solo a identificare me stessa come me stessa. Non nel senso che credo di essere qualcun altro, ma vivendo in una famiglia dove i ruoli e gli spazi non sono così definiti, fatico a vedere dove sono io davvero e dove c'è la me stessa "finta", quella creata (oppure quella con cui prendersela perché non è come loro) da chi mi circonda.
Stare a casa è un incibo, non mi sento tranquilla, e quando mia madre è a casa mi sento ancora peggio, sono costantemente in ansia.
C'è qualcosa che posso fare?

Inviato dal mio SM-J530F utilizzando Tapatalk
  • 1

malika
Amico level seven
 
Stato:
Messaggi: 321
Iscritto il: 06/04/2018, 17:43
Località: Nord Italia
Genere: Maschile

Come essere se stessi..

Messaggioda Wound » 08/11/2019, 16:04



dipende anche dall'età. se sei giovane e sei sempre stata in un'ambiente molto chiuso allora probabilmente la vera te deve ancora nascere. la risposta alla domanda secondo me è: con il tempo e con la volontà. se hai identificato il problema già sei a un buon punto
  • 0

Wound
Amico level one
 
Stato:
Messaggi: 16
Iscritto il: 07/11/2019, 23:58
Località: Puglia
Genere: Maschile

Come essere se stessi..

Messaggioda stefano71 » 09/11/2019, 2:24



Sono frustrato di non poterti aiutare, anche perché parli come una mia amica.
In una famiglia disfunzionale spesso i ruoli sono definiti in modo che ognuno scarica la sua negatività (diciamo così) sugli altri ma c'è un soggetto che sta in fondo alla catena e non può scaricare su nessun altro. Se è così allora devi mettere in discussione un equilibrio, devi cercare di farlo in modo da non entrare in conflitto con altri membri della famiglia.
  • 0

Avatar utente
stefano71
Amico level two
 
Stato:
Messaggi: 94
Iscritto il: 02/11/2019, 1:25
Località: Roma
Citazione: Telegram: Stefano 56341
Genere: Maschile

Re: Come essere se stessi..

Messaggioda malika » 10/11/2019, 20:00



stefano71 ha scritto:Sono frustrato di non poterti aiutare, anche perché parli come una mia amica.
In una famiglia disfunzionale spesso i ruoli sono definiti in modo che ognuno scarica la sua negatività (diciamo così) sugli altri ma c'è un soggetto che sta in fondo alla catena e non può scaricare su nessun altro. Se è così allora devi mettere in discussione un equilibrio, devi cercare di farlo in modo da non entrare in conflitto con altri membri della famiglia.
Gli equilibri vengono costantemente messi in discussione perché la situazione diventa per me insopportabile. Faccio davvero fatica a passare ogni giorno in casa con i miei, a litigare su ogni cosa.

Inviato dal mio SM-J530F utilizzando Tapatalk
  • 0

malika
Amico level seven
 
Stato:
Messaggi: 321
Iscritto il: 06/04/2018, 17:43
Località: Nord Italia
Genere: Maschile

Come essere se stessi..

Messaggioda stefano71 » 10/11/2019, 21:29



Ah quindi il conflitto già c'è. Ho capito.
Se litigate su ogni cosa vuol dire che gli spazi non sono definiti, che ognuno si sente continuamente limitato, attaccato. E non si riesce mai a chiarirsi per via delle vecchie ruggini che impediscono di ragionare serenamente. E' un bel problema.
  • 0

Avatar utente
stefano71
Amico level two
 
Stato:
Messaggi: 94
Iscritto il: 02/11/2019, 1:25
Località: Roma
Citazione: Telegram: Stefano 56341
Genere: Maschile

Re: Come essere se stessi..

Messaggioda malika » 10/11/2019, 21:45



Gli spazi non sono definiti. Più che ruggini sono abitudini e regole familiari che non te sono conto di me come persona a se stante ma come prolungamento dei miei genitori. Non so davvero cosa fare. Più che liti rabbiose non si fanno e non si riesce a parlare civilmente ascoltandoci almeno.

Inviato dal mio SM-J530F utilizzando Tapatalk
  • 0

malika
Amico level seven
 
Stato:
Messaggi: 321
Iscritto il: 06/04/2018, 17:43
Località: Nord Italia
Genere: Maschile

Come essere se stessi..

Messaggioda stefano71 » 10/11/2019, 21:53



Mi sa che ho capito che la terapia la dovrebbero fare i tuoi genitori, più che te...
  • 1

Avatar utente
stefano71
Amico level two
 
Stato:
Messaggi: 94
Iscritto il: 02/11/2019, 1:25
Località: Roma
Citazione: Telegram: Stefano 56341
Genere: Maschile

Re: Come essere se stessi..

Messaggioda malika » 10/11/2019, 21:59



I miei genitori sono parte del problema. Ci sono traumi che hanno vissuto o schemi familiari che hanno assimilato (immagino). Non sono brutte persone ma hanno fatto errori pensando di agire nel modo giusto. sarebbe più utile una terapia familiare,ma purtroppo hanno già attaccato una psicoterapeuta che faceva quel tipo di terapia. Non credo che non sanno che sbagli han fatto, ma credo che abbiano paura di cambiare, e in parte non se ne rendono conto. Hanno una certa Eta ormai

Inviato dal mio SM-J530F utilizzando Tapatalk
  • 0

malika
Amico level seven
 
Stato:
Messaggi: 321
Iscritto il: 06/04/2018, 17:43
Località: Nord Italia
Genere: Maschile

Come essere se stessi..

Messaggioda stefano71 » 11/11/2019, 3:03



Io di questi argomenti ho sentito parlare molto, non perché sia il mio problema, ma la mia povera amica, quella che non c'è più, era arrivata alla conclusione che i suoi genitori, che le avevano rovinato la vita, dovevano comunque essere compresi e perdonati. Faceva meditazioni per questo. Poi purtroppo la depressione ha avuto il sopravvento, ma io credo fosse la strada giusta.
Poi i riflessi sulla vita familiare IN PRATICA sono un 'altra cosa.
  • 0

Avatar utente
stefano71
Amico level two
 
Stato:
Messaggi: 94
Iscritto il: 02/11/2019, 1:25
Località: Roma
Citazione: Telegram: Stefano 56341
Genere: Maschile

Re: Come essere se stessi..

Messaggioda malika » 11/11/2019, 10:03



stefano71 ha scritto:Io di questi argomenti ho sentito parlare molto, non perché sia il mio problema, ma la mia povera amica, quella che non c'è più, era arrivata alla conclusione che i suoi genitori, che le avevano rovinato la vita, dovevano comunque essere compresi e perdonati. Faceva meditazioni per questo. Poi purtroppo la depressione ha avuto il sopravvento, ma io credo fosse la strada giusta.
Poi i riflessi sulla vita familiare IN PRATICA sono un 'altra cosa.
Dipende dalla situazione familiare.
Io ho una conoscente dove la sua famiglia altro che perdonata, va presa a calci tutta la vita (e parlo di abusi e violenza). In quel caso è molto pericoloso.
Nel mio caso i miei hanno fatto determinate scelte credendo di proteggermi e dettati dalla necessità di un trauma. In confronto la situazione è ben diversa. Sicuramente sono cresciuta in una famiglia, seppur con problematiche (che dall'esterno non si notano perché io ho ricevuto tutto). Nonnho avito privazioni, ma eccessi.

Per quanto il pensiero mi abbia sfiorato la mente, non credo che il suicidio sia la soluzione. Non soffri più ma non hai concluso nulla nella vita dopotutto. Non entro nel merito della storia della tua amica.
Io desidero soluzioni per continuare a vivere, vivere meglio, tranquilla, anche con le difficoltà della vita. Ma voglio la mia vita, cosa che ora non sto vivendo.

Inviato dal mio SM-J530F utilizzando Tapatalk
  • 0

malika
Amico level seven
 
Stato:
Messaggi: 321
Iscritto il: 06/04/2018, 17:43
Località: Nord Italia
Genere: Maschile

Prossimo

Torna a Forum sulla Famiglia, sull'Infanzia e sull'Adolescenza

Chi c’è in linea in questo momento?

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Reputation System ©'