Che devo fare con mio padre?

Forum di aiuto sui tabù della famiglia. I Fatti Vostri.
Parliamo del rapporto conflittuale tra genitori e figli nel presente e nel nostro vissuto passato.
Cosa vuol dire avere una mamma e un papà? Cosa significa essere bambini, e cosa, essere ragazzini? Come sta il tuo bambino interiore?
Quanti problemi e quante difficoltà ci vengono messi davanti?
Qui si possono inviare sfoghi, critiche e consigli su come dovrebbe comportarsi un genitore con il proprio figlio e viceversa.

Che devo fare con mio padre?

Messaggioda Wemo » 16/05/2020, 2:10



Ciao a tutti, sono un ragazzo di circa 20 anni, studio all'università ed i miei genitori sono separati da una decina d'anni. Mio padre ha fatto davvero molto male a mia madre, tentandole di rovinare la vita a 360 gradi. Mia madre, disoccupata ha preso ogni scelta di vita per cercare di fare il bene dei figli (siamo in 3) con le sole sue forze ed il misero assegno che passava mio padre per gli alimenti. Mio padre, nel frattempo, ha vissuto in una casa vicino alla sua famiglia (mai frequentata oltre le apparenze) e si vedeva con noi nei week end. Il caso ha voluto che mio padre si ammalasse, nessuna malattia fulminante, ma tale da renderlo non più autosufficiente e, tra le cose, incapace di guidare. Da quando la malattia ha iniziato ad avanzare, noi figli ci mettevamo in macchina ogni fine settimana per raggiungerlo, così come ha sempre fatto lui con noi quando poteva. Noi 3 figli siamo tutti maggiorenni, io sono il più grande, due di noi siamo impegnati all'università ed il minore al liceo. Con il progredire delle problematiche, mio padre è stato assistito dalla sorella che lo ha sempre fatto pesare ritenendo che dovesse essere responsabilità di noi figli farlo. Ora, come ho detto dall'inizio, se io e gli altri figli siamo arrivati dove siamo lo dobbiamo esclusivamente a nostra madre e l'affetto che ci lega a nostro padre è, dal mio punto di vista, riconducibile al solo fatto che, appunto, è nostro padre. Tuttavia, ciò che pretende nostra zia è che ci facciamo totale carico di nostro padre, rinunciando ai nostri studi per lui. Sebbene desideri che mio padre stia bene, non me la sento per niente di mettere da parte la mia vita per badare a mio padre che prevalentemente non ha impiegato bene il suo tempo con noi se non per fare del male. In tutto questo mia zia continua ad assillarmi minacciando me e la mia famiglia riguardo il fatto che mi debba fare carico io di quello che sta facendo lei. Mi farebbe piacere conoscere la vostra opinione a riguardo, ho sintetizzato all'osso la faccenda omettendo diversi particolari ma, il succo è questo. Grazie per l'attenzione.
  • 2

Wemo
Nuovo Amico Virtuale
 
Stato:
Messaggi: 2
Iscritto il: 16/05/2020, 1:52
Località: Roma
Genere: Maschile

Che devo fare con mio padre?

Messaggioda Sona » 17/05/2020, 20:31



Ciao, vorrei darti una mano.
Allora secondo me devi fare quello che ti dice il cuore, se farlo o no lo sai solo tu, se posso darti un consiglio, potreste raggiungere un compromesso tra voi e vostra zia, magari facendo dei turni fra voi 3 e è lei, così non pesa a nessuno. Spero di esserti stata utile :)
  • 0

Avatar utente
Sona
Amico level one
 
Stato:
Messaggi: 24
Iscritto il: 28/01/2018, 12:07
Località: Italia
Citazione: Le gioie violente hanno violenta fine, e muoiono nel loro trionfo, come il fuoco e la polvere da sparo, che si consumano al primo bacio
Genere: Femminile

Che devo fare con mio padre?

Messaggioda Fior di Sole » 17/05/2020, 22:34



ciao!

Non vorrei dire qualcosa di sbagliato, ma credo che, in fondo, in fondo, tu ti sia già dato una risposta. Tuo padre non è stata una persona presente, vi ha fatto del male, e tu non te la senti di abbandonare gli studi per lui.
E lo capisco. Mettere in pausa gli studi non è affatto cosa facile, e ancor di più è quello di riprenderli dopo un anno o due.
Forse la cosa che più devi affrontare al momento sono i sensi di colpa che potresti avere per non esserti mostrato disponibile per tuo padre, soprattutto se hai una zia che ti fa così tante pressioni - anche se, seppur non conosco bene la vostra situazione, fossi in tua zia non mi arrischierei mai a pretendere così tanto da voi, perché un conto è aiutare vostro padre nei weekend o nelle giornate libere, un conto è abbandonare la vostra intera vita e dedicarvi completamente a lui... è un sacrificio enorme, già molto difficile da accettare se si sta aiutando una persona importante, e come tale deve essere una decisione presa in proprio. Personalmente non credo ci sia una scelta ideale che potresti prendere, e quando ciò succede bisogna un po' scendere a compromessi. Magari non abbandonare i tuoi studi, la tua vita, il tuo futuro è importante e va preso in considerazione, ma prova a mostrarti il più disponibile possibile - faccio degli esempi, chiamalo spesso per sentire come va, vai a fargli visita se puoi, e appena puoi, tieniti aggiornato sulle sue condizioni- ovviamente tutto ciò solo e solamente se tu lo vuoi veramente e non per desiderio di terzi - come quello di tua zia- . Mi arrischierei anche a dirti una frase che spesso io mi ripeto soprattutto quando lavoro, quando ho tanta pressione alle spalle da parte dei miei colleghi o sento il senso di responsabilità troppo opprimente... nessuno è insostituibile. Se tu, o i tuoi fratelli non potete, un'altra soluzione si trova sempre.

O, per lo meno, questa è una mia opinione. Un saluto e tieni duro.
  • 2

Avatar utente
Fior di Sole
Amico level one
 
Stato:
Messaggi: 39
Iscritto il: 06/01/2020, 16:22
Località: Italia
Citazione: Non c'era risposta, eccetto quella generica risposta che la vita dà ai problemi più complicati e insolubili.
La risposta è questa: bisogna vivere delle esigenze della giornata, ossia dimenticare.
Genere: Femminile

Che devo fare con mio padre?

Messaggioda Rebeca » 18/05/2020, 0:10



Ciao molto piacere di essere entrata da poco in questo gruppo. Mi sono appena iscritta e stavo leggendo un po’ di sfoghi personali..
vorrei dirti che nella vita nessuno dovrebbe mai esser costretto a fare qualcosa che non vuole o non si sente di fare.
La scusa del<è sempre tuo padre> non regge. È la tua,la vostra vita e non si tratta neanche di una ripicca perché lui non c’è stato per voi,ma semplicemente perché un figlio è giusto che percorra la sua vita come voglia,e ciò non vi renderà meno figli.
  • 0

Rebeca
Nuovo Amico Virtuale
 
Stato:
Messaggi: 1
Iscritto il: 17/05/2020, 23:15
Località: Roma
Genere: Femminile

Che devo fare con mio padre?

Messaggioda JYNEEPROH » 18/05/2020, 14:58



ciao wemo, condivido l'opinione di fior di sole. ti auguro di trovare la migliore soluzione per tutti voi
  • 0

Avatar utente
JYNEEPROH
Amico level nine
 
Stato:
Messaggi: 441
Iscritto il: 26/11/2017, 11:55
Località: Milano
Occupazione: Top laureato
Genere: Maschile

Che devo fare con mio padre?

Messaggioda Godot » 18/05/2020, 20:53



Non sacrificare la tua vita per tuo papà. Fagli visita quando puoi, per il resto troverà un modo per cavarsela. Tu pensa prima di tutto al tuo futuro.
  • 0

Avatar utente
Godot
Amico level one
 
Stato:
Messaggi: 28
Iscritto il: 01/02/2019, 18:01
Località: Italia
Genere: Maschile

Che devo fare con mio padre?

Messaggioda Maryposa » 19/05/2020, 11:09



Ciao Wemo, io credo che nessuno mai debba rinunciare alla propria vita per qualcun'altro, specialmente se così giovane come te e i tuoi fratelli. Secondo me dovreste riunirvi tutti insieme per cercare di trovare una soluzione, facendo ognuno la sua parte là dove sia possibile. Tuo padre dovrebbe chiedere e ottenere se non l ha gia fatto, la pensione per la sua disabilità, si potrebbe pensare di prendere un badante in base ai suoi bisogni, nel peggiore dei casi esitono anche Rsa per disabili e strutture dove le persone non autosufficienti possono anche restare solo per alcune ore della giornata. Insomma le soluzioni sono tante, la cosa importante è trovarla coinvolgendo voi figli e vostra zia, la quale dovrebbe capire che rimbalzarvi la responsabilità a vicenda non porta a nulla. Non mi è ben chiaro se tuo padre sia in grado di capire o meno, nel caso dovrebbe essere pure lui stesso coinvolto nella discussione. Ti auguro che tu possa risolvere al meglio questa situazione e che possa vivere più serenamente la tua vita :)
  • 0

Avatar utente
Maryposa
Amico level two
 
Stato:
Messaggi: 52
Iscritto il: 11/10/2019, 18:46
Località: Sardegna
Genere: Femminile

Che devo fare con mio padre?

Messaggioda Wemo » 24/05/2020, 23:28



Davvero grazie! A tutti coloro che hanno speso qualche minuto per leggere la mia storia e sostenermi. Grazie.
  • 0

Wemo
Nuovo Amico Virtuale
 
Stato:
Messaggi: 2
Iscritto il: 16/05/2020, 1:52
Località: Roma
Genere: Maschile


Torna a Forum sulla Famiglia, sull'Infanzia e sull'Adolescenza

Chi c’è in linea in questo momento?

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Reputation System ©'