Le tue radici: chi sono i tuoi genitori? Descrivi qui tua madre e tuo padre

Forum di aiuto sui tabù della famiglia. I Fatti Vostri.
Parliamo del rapporto conflittuale tra genitori e figli nel presente e nel nostro vissuto passato.
Cosa vuol dire avere una mamma e un papà? Cosa significa essere bambini, e cosa, essere ragazzini? Come sta il tuo bambino interiore?
Quanti problemi e quante difficoltà ci vengono messi davanti?
Qui si possono inviare sfoghi, critiche e consigli su come dovrebbe comportarsi un genitore con il proprio figlio e viceversa.

Le tue radici: chi sono i tuoi genitori? Descrivi qui tua madre e tuo padre

Messaggioda Royalsapphire » 28/02/2016, 15:13



All'interno di questo forum dedicato alla famiglia reputo di essenziale importanza che si presentino anche i propri genitori. Perché da loro deriviamo noi. Dalla loro unione comincia tutto!!
Conoscendo loro possiamo conoscere parti di noi che spesso sottovalutiamo.
  • 0

:tao: :rose: :mask: :luce: :home1:
Avatar utente
Royalsapphire
Admin
 
Stato:
Messaggi: 13226
Iscritto il: 12/11/2012, 18:07
Località: Svizzera
Occupazione: Farmacista e Counselor
Citazione: "Sii il cambiamento che vuoi vedere nel mondo" (Gandhi)
Genere: Femminile

Le tue radici: chi sono i tuoi genitori? Descrivi qui tua madre e tuo padre

Messaggioda elle8n » 04/06/2016, 21:06



Salve a tutti!
Cara Royal penso che la tua sia una proposta bellissima perchè mi rendo conto giorno dopo giorno di essere sempre più 'figlia dei miei genitori'.
Io ho la fortuna di avere come genitori due persone amorevoli ed intelligenti. Siamo una famiglia che non esterna troppo l'affetto, per noi sono i piccoli gesti, i sorrisi strappati e le lacrime asciugate... le carezze che mio padre mi fa quando crede che io stia dormendo e gli abbracci stritolatori di mia madre.
Mio padre fa l'Audioprotesista, gestisce due negozi dell'Amplifon. Figlio unico Piacentino al 100%, è cresciuto in una famiglia senza affetto vivendo quasi sempre solo poichè i miei nonni lavoravano (prima contadini, poi possessori di un bar, poi mio nonno è diventato rappresentante) e con un padre che non si è mai fatto problemi a picchiarlo, forse per questo un uomo molto silenzioso, estremamente razionale e calmo a cui non piace troppo esternare emozioni, posso dire con una punta di felicità di essere forse l'unica a conoscere i suoi punti deboli e a sfruttarli per compleanni etc. ama tecnologia, musica, fantascienza e corse cose delle quali io sono patita e che ho preso da lui: mi ha istruita sotto quel punto di vista. E' una persona comica, molti lo definiscono un burlone. E' l'unica persona che riesce sempre a farmi ridere.
Di lui ho preso la calma razionale ed il pensiero logico: la capacità di tenere sotto controllo il fuoco che abbiamo dentro nelle opportune circostanze. A volte non ci capiamo perchè io sono molto emotiva e mi 'eccito' con poco e lo faccio ridere ma con gli anni abbiamo imparato a comprendere le nostre diversità e posso solo dirgli grazie per tutto quello che ha fatto e fa per me nonostante lavori dalle 7 di mattina alle 8 di sera.

Mia madre invece si chiama Ernestina, nata a Bolzano, maggiore di tre sorelle figlia di un Maresciallo e di una gestrice di un negozio di alimentari. Ha preso molto da mia nonna (che io considero la mia seconda madre, l'unica a non esserci più fra i nonni). Nella famiglia di mia madre era mia nonna che portava i pantaloni: quella donna tuttofare, bella come una pin-up che cantava con voce da soprano, la donna forte che ha incontrato troppo presto la malattia. Mia madre è come lei: una donna tuttofare, una donna forte che sa cavarsela sempre, acculturata ed amante dei libri cose che ho preso da lei. La donna che si è presa cura di sua madre e di sua figlia malate contemporaneamente. Ora è casalinga ma prima della mia nascita faceva l'edicolante.
E' un po' iperprotettiva e molto impulsiva XD con lei condivido la Fede e parte dell'emotività anche se lei riesce a controllarsi.
Da lei ho ereditato anche il concetto e la capacità di donna forte ed indipendente: non sono una damina del 700.

Parlare dei miei genitori è difficile poichè finirei per scrivere un poema: ho tante cose che appartengono ai miei genitori ma ne ho altrettante che appartengono ai miei 'antenati' quante ne ho di mie e mie soltanto.
Se potessero leggere ciò che sto scrivendo vorrei solo ripetergli per l'ennesima volta quanto mi senta fortunata ad essere loro figlia, di quanto li ringrazi per avermi fatto capire così tante cose della vita soprattutto il rispetto verso le altre persone e quello che gli altri devono a me, il fatto che nessuno abbia il diritto di giudicarmi e mettermi i piedi in testa e che anche se sono diversa va bene lo stesso, anzi. Grazie per tutto ciò che hanno fatto per aiutarmi a causa dei miei problemi di salute che ancora mi affliggono. Vorrei che non si rattristassero per me e che capiscano che considero veramente ogni giorno di questa vita un dono, anche i peggiori perchè hanno definito la persona che sono, perchè ogni posto nel quale sono stata mi ha portata a vedere cose e conoscere persone che mi hanno aperto gli occhi e grazie per non giudicarmi quando mi scappa una frase un po' burbera perchè sono stressata.

Per ultimo ma non ultimo un ringraziamento a mio 'fratello': il mio gatto 'Leo' (nome completo: Leotordo) che non mi abbandona mai nei momenti di bisogno e che fa stare bene tutti noi.

Sono fortunata: non possiamo scegliere i genitori che abbiamo e non può andare sempre tutto bene, non esiste la famiglia del Mulino Bianco ma esistono quelle famiglie che nonostante le botte restano in piedi, sempre unite cercando di comprendersi e sopportarci, di chiudere un occhio e perdonare e di ricordarsi di non dare mai nulla per scontato.
Un bacio a tutti <3
  • 2

Immagine

We all change, when you think about it, we're all different people; all through our lives, and that's okay, that's good, you've gotta keep moving, so long as you remember all the people that you used to be... -
11th Doctor
Avatar utente
elle8n
Moderatore
 
Stato:
Messaggi: 2360
Iscritto il: 06/07/2015, 0:01
Località: Piacenza
Citazione: I'm someone who was never meant for this world...
Genere: Femminile

Le tue radici: chi sono i tuoi genitori? Descrivi qui tua madre e tuo padre

Messaggioda Waitme » 26/07/2016, 0:49



Due estranei che si amano fra loro e che amano i loro figli.
Adoro i miei genitori,ma ogni giorno che passa mi rendo conto che per me loro sono solo degli estranei che saluto la mattina prima di andare a scuola e ogni tanto la sera.
Ho una bella famiglia eppure mi rendo conto che io con loro non c'entro niente.
Mio padre lavora come piastrellista e mia madre fa la commessa in un supermercato.
Non parliamo quasi mai,mia mamma fuma in bagno per nascondere il fatto che è una fumatrice e cerca sempre di non farsi vedere mentre piange,mio padre al posto di fare sesso con mia madre preferisce il porno e probabilmente andare a prostitute.
Vabe,ogni famiglia ha i suoi difetti ^^
  • 0

Avatar utente
Waitme
Amico level two
 
Stato:
Messaggi: 60
Iscritto il: 21/07/2016, 0:48
Località: Umbria
Genere: Maschile

Le tue radici: chi sono i tuoi genitori? Descrivi qui tua madre e tuo padre

Messaggioda ragazzaspenta10 » 03/11/2016, 19:20



Allora inizio col dire, che ora come ora non ci vado d'accordo con i miei genitori, non mi capiscono,non mi rispettano, non mi ascoltano, non mi danno tempo... mio padre ha avuto quasi gli stessi miei problemi da piccolo( era il più grande tra i fratelli, quest'ultimi sono 7, mio nonno è sposato con due donne, la seconda madre, non rispettava il "figlio" ,lo trattava male ... col tempo questi comportamenti lo hanno portato a problemi psicologi abbastanza gravi, è schizzofrenico per esempio, è molto incoerente o meglio cambia subito idea su qualche decisione, anche se quest'ultima è banale, molto lunatico ...) tutti questi disturbi li sto passando in grossomodo anch'io, però voglio evitare di arrivare ai 45 anni pazza come lui... Mia madre, fino a qualche anno fa ci andavo d'accordo , fino a quando non ebbi 13\14 anni ,lei ha vissuto la sua infanzia\adolescenza tranquillamente solamente con sua madre,cioè mia nonna, mamma ha perso il papà all'età di 11 anni ma non ebbe nessun disturbo morale credo... in questi giorni stavo pensando di andarmene in collegio, perché mi sto trovando veramente molto male a casa, non posso fare una cosa che vedi i miei genitori mettermi le mani addosso o sgridarmi, non c'è mai tranquillità a casa,mai. se rispetto si vuole rispetto si deve dare, secondo me è quello che non hanno ancora capito.
  • 2

ragazzaspenta10
Nuovo Amico Virtuale
 
Stato:
Messaggi: 2
Iscritto il: 03/11/2016, 18:24
Località: reggio emilia
Genere: Femminile

Le tue radici: chi sono i tuoi genitori? Descrivi qui tua madre e tuo padre

Messaggioda kathellyna » 03/11/2016, 19:28



ragazzaspenta10 ha scritto:[...]

benvenuta.
  • 0

.
Avatar utente
kathellyna
Moderatore
 
Stato:
Messaggi: 7224
Iscritto il: 06/12/2012, 20:33
Genere: Femminile

Le tue radici: chi sono i tuoi genitori? Descrivi qui tua madre e tuo padre

Messaggioda samhaim » 03/11/2016, 22:49



meglio di no
  • 1

Avatar utente
samhaim
Amico level nineteen
 
Stato:
Messaggi: 1176
Iscritto il: 21/02/2015, 21:35
Citazione: sono la rovina della mia vita solo un malato poteva rovinarsi come ho fatto io
Genere: Maschile

Le tue radici: chi sono i tuoi genitori? Descrivi qui tua madre e tuo padre

Messaggioda Ice- » 02/07/2017, 13:14



Ho vissuto con loro quasi diciassette anni, e nonostante tutto questo tempo non li ho conosciuti. Sconosciuti. Gente che ha fatto l'enorme cazzata di generarmi.
  • 1

Avatar utente
Ice-
Amico level one
 
Stato:
Messaggi: 28
Iscritto il: 29/06/2017, 23:33
Località: Liguria
Genere: Femminile

Le tue radici: chi sono i tuoi genitori? Descrivi qui tua madre e tuo padre

Messaggioda Royalsapphire » 03/07/2017, 9:16



Ice- ha scritto:Ho vissuto con loro quasi diciassette anni, e nonostante tutto questo tempo non li ho conosciuti. Sconosciuti. Gente che ha fatto l'enorme cazzata di generarmi.


Non hanno fatto l'errore di generarti, anzi!!!! Hanno fatto la cosa più importante di tutte!!
Prova a descrivere quello che sai di loro. Quello che ti senti!
Non sei sola :hug:
  • 0

:tao: :rose: :mask: :luce: :home1:
Avatar utente
Royalsapphire
Admin
 
Stato:
Messaggi: 13226
Iscritto il: 12/11/2012, 18:07
Località: Svizzera
Occupazione: Farmacista e Counselor
Citazione: "Sii il cambiamento che vuoi vedere nel mondo" (Gandhi)
Genere: Femminile

Le tue radici: chi sono i tuoi genitori? Descrivi qui tua madre e tuo padre

Messaggioda Ice- » 03/07/2017, 10:53



Royalsapphire ha scritto:Non hanno fatto l'errore di generarti, anzi!!!! Hanno fatto la cosa più importante di tutte!!
Prova a descrivere quello che sai di loro. Quello che ti senti!
Non sei sola :hug:

Davvero non so nulla. Non so come si siano conosciuti, o come siano cresciuti, o che tipo di persone siano, o altro. Ho visto come si comportano in casa, e sono diversi da come son con gli alti. Ho sempre visto mio padre arrivare e chiudersi in camera a guardar la tv, perchè troppo stanco, diceva, troppo stanco per conoscere le persone con cui condivideva il tetto. È una persona incoerente, egoista e non fa che pensare all'orgoglio o alla vergogna. Sì, si spacca la schiena ogni giorno per portarci da mangiare, ma fa troppo pesare questa cosa, al punto che io non ho mai chiesto nulla. Non sono stata viziata, a differenza dei miei fratelli. Con me era avido di dimostrazioni di affetto. Come sua moglie, poi. Che non è altro che mia madre. Con lei ho avuto più contatti, e da lei ho ricevuto le peggior frasi e i peggiori auguri. Si occupava dei miei fratelli con più cura rispetto a quanta ne ho vista nei miei confronti. A loro li tratta da figli, a me no. Lei voleva che io fossi come altre ragazze di sua conoscenza, quando una brava ragazza lo ero, ma non bastava per lei. Non ero come si aspettava fossi, per cui ha iniziato a desiderare di non avermi mai generata, per arrivare poi a urlarmelo in faccia. Mi voleva morta. L'altro minacciava di buttarmi per strada.
Amorevoli.
Poi quando me ne sono andata io, per finire in una comunità, hanno continuato ad essere gli stessi. Hanno il vizio di voler sempre avere ragione e imporsi, per cui per loro, a distanza di quasi un anno e mezzo, io ho tutte le colpe.

Questo ricordo di loro: che non mi hanno fatto da "madre" e "padre". E che sono genitori del mio desiderio di morte.
  • 0

Avatar utente
Ice-
Amico level one
 
Stato:
Messaggi: 28
Iscritto il: 29/06/2017, 23:33
Località: Liguria
Genere: Femminile

Le tue radici: chi sono i tuoi genitori? Descrivi qui tua madre e tuo padre

Messaggioda Navajero » 14/08/2019, 16:11



i miei genitori sono stati due mostri. addirittura mi dà fastidio la parola genitori. poi lui è morto ed è rimasta viva mia madre che mi schiavizza. abbiamo un contenzioso sull'eredità di mio padre. anzi, non ce l'abbiamo perché non riesco a trovare un avvocato che mi assista contro di lei.
mi hanno messo al mondo perché gli serviva un figlio che facesse da timbro al documento del matrimonio. e poi mi hanno sfruttato.
addirittura, dopo che è morto lui, io non conoscevo mia madre, cioè non sapevo fino a che punto fosse narcisista, egoista e miserabile. peggiore di lui.
non ho altre parole, posso dire con certezza MOSTRI, il resto sono solo paragoni fra chi è peggiore di chi.
  • 0

Navajero
Amico level one
 
Stato:
Messaggi: 22
Iscritto il: 13/08/2019, 17:27
Località: Toscana
Genere: Maschile


Torna a Forum sulla Famiglia, sull'Infanzia e sull'Adolescenza

Chi c’è in linea in questo momento?

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

Reputation System ©'