Quanto costa la mia vita?

Forum di aiuto sui tabù della famiglia. I Fatti Vostri.
Parliamo del rapporto conflittuale tra genitori e figli nel presente e nel nostro vissuto passato.
Cosa vuol dire avere una mamma e un papà? Cosa significa essere bambini, e cosa, essere ragazzini? Come sta il tuo bambino interiore?
Quanti problemi e quante difficoltà ci vengono messi davanti?
Qui si possono inviare sfoghi, critiche e consigli su come dovrebbe comportarsi un genitore con il proprio figlio e viceversa.

Quanto costa la mia vita?

Messaggioda Redcarpet » 26/02/2019, 10:35



Vi è mai capitato di pensare di buttare la vostra vita perché in fondo è "solo la mia vita!"?


Io non lo so cos'è una vita, non lo so.
Ci sono momenti come questi in cui mi sento talmente stanca che vorrei morire.
E ci sono altri momenti in cui vorrei invece disperatamente salvarmi. Salvare la mia vita. Trovare la felicità.
Io non la vedo :' ( non la vedo la felicità.
Mi sento in ginocchio. Triste. Sola. Mi guardo indietro e non sono felice di ciò che ho costruito. Vorrei ricominciare da capo, o vorrei scoprire che ciò che ho fatto ha un senso e che presto sarò felice anch'io. Non lo vedo il senso nella mia vita.
Non so se mi basterà il perdono di me stessa. In teoria quando perdoni ti metti l'anima in pace. In pratica non mi sono ancora perdonata.

Ero a una serata... a un certo punto ho sentito una collega recitare questo pezzo.
Sono scoppiata a piangere : ' ( e sto piangendo ancora al suono di quelle parole : ' (
Quelle parole mi fanno così male : (

Cit.
Amiamo sempre troppo poco e troppo tardi.

La felicità, cercatela, tutti i giorni, continuamente.
Ora, in questo momento, perché è lì. Ce l’avete. Ce l’abbiamo.
Perché l’hanno data a tutti noi.
Ce l’hanno data in dono quando eravamo piccoli.
Ce l’hanno data in regalo, in dote.
Ed era un regalo così bello che l’abbiamo nascosto come fanno i cani con l’osso, che lo nascondono.
E molti di noi lo fanno così bene che non si ricordano dove l’hanno messo.
Ma ce l’abbiamo, ce l’avete.
Guardate in tutti i ripostigli, gli scaffali, gli scomparti della vostra anima.
Buttate tutto all’aria. I cassetti, i comodini che c’avete dentro.
Vedrete che esce fuori.
Non ci dobbiamo mai dimenticare di lei.
Non bisogna mai aver paura di morire ma di non cominciare mai a vivere davvero.
  • 2

Immagine
Avatar utente
Redcarpet
Amico level two
 
Stato:
Messaggi: 53
Iscritto il: 23/03/2014, 19:33
Località: Aosta
Citazione: "Bene non seppi, fuori del prodigio
che schiude la divina Indifferenza:
era la statua nella sonnolenza
del meriggio, e la nuvola, e il falco alto levato"
Eugenio Montale
Genere: Femminile

Quanto costa la mia vita?

Messaggioda karma2019 » 26/02/2019, 10:58



Quanto sono significative le parole che ha recitato la tua collega!
Non bisogna avere paura di cominciare a vivere davvero!
Nel mio caso devo dimagrire, aprirmi un po' di più e poi... ripartire con una nuova vita!
L'ho rimandato per così tanti anni! Spero di farcela presto!
  • 1

karma2019
Amico level one
 
Stato:
Messaggi: 21
Iscritto il: 30/01/2019, 16:22
Località: Italia
Genere: Maschile

Quanto costa la mia vita?

Messaggioda crisbil » 26/02/2019, 19:49



Redcarpet ha scritto:Vi è mai capitato di pensare di buttare la vostra vita perché in fondo è "solo la mia vita!"?


In realtà no.

Io ho sempre avuto molta angoscia riguardo la mia vita che finiva nel cesso ed io che osservavo "impotente".. cioè.. questo forte e impellente desiderio di vivere (non inteso, però, - come è stato poi all'atto pratico sempre per me - di esistere e sopravvivere, tipo soprammobile o oggetto ) l'ho sempre avuto.. ciò che mancavano erano le occasioni e le possibilità e i contesti.. di poter vivere.

Diciamo che se ho avuto una colpa da giovane (quando forse ce la potevo ancora fare e forse non lo ero del tutto impotente) è stato di fuggire sempre dalla realtà delle cose in qualunque modo (film, letteratura, arte, musica) e alienarmi sempre più da essa, rimandando sempre ad un successivo momento futuro l'affrontare le cose e i problemi (enormi) in cui son sempre (e sempre più) annaspato.

Ed è stato un grave errore.. è qualcosa che non solo mi ha precluso TUTTO quando .. "era tempo":.. ma che in seguito (decenni dopo) quando mi son messo per la prima volta a iniziare a guardare la realtà in faccia e a non fuggire più (anche perché non ne ero più in grado, di rifugiarmi nella fantasia ed esulare da essa) e ho provato ad affrontare i problemi nel disperato tentativo di recuperare qualcosa.. mi ha precluso pure questo.. era troppo tardi, ormai.. . . .. . . .. . . . ... . . .


Adesso sto nella situazione terribile di non aver vissuto niente e - a causa di questo, principalmente, e delle conseguenze devastanti che ha avuto su di me - di non poter nemmeno più vivere.. . .. . . . perché la realtà è che è l'insieme delle esperienze e del vissuto personale che ci rendono qualcosa e qualcuno...e se non ce li hai non hai non sei in pratica niente e nessuno.. del tutto privo degli strumenti di base per relazionarti e rapportarti e confrontarti con gli altri a livello umano .. .. .. .. ..

E' una situazione da cui, onestamente, a questa età e nella situazione allucinante in cui sto, non vedo alcuna pratica e possibile uscita.. cioè.. dato che più mi sono sforzato e peggiori son stati i risultati, anche mettendoci tutto me stesso... boh... . .. .. .. . . .. . . . .. . . . . . .. sono solo troppo sfiduciato e infinitamente stanco, ormai... ma quel che è peggio è che di concreto non so assolutamente più nemmeno cosa fare... perché quel che potevo provare a fare io ad un certo punto l'ho fatto ... e non è servito assolutamente a niente se non arrivare prendere pienamente atto del mio totale stato di incapacità e inadeguatezza .. e di questa ormai da me conseguita, raggiunta, inaggirabile "obsolescenza"
  • 0

" Now more than ever the illusions of division threaten our very existence.
We all know the truth: more connects us than separates us.
But in times of crisis the wise build bridges, while the foolish build barriers."
Avatar utente
crisbil
Amico Top Level
 
Stato:
Messaggi: 1909
Iscritto il: 14/01/2017, 13:12
Genere: Maschile

Quanto costa la mia vita?

Messaggioda Sting » 26/02/2019, 21:38



Redcarpet ha scritto:Vi è mai capitato di pensare di buttare la vostra vita perché in fondo è "solo la mia vita!"?


Io non lo so cos'è una vita, non lo so.
Ci sono momenti come questi in cui mi sento talmente stanca che vorrei morire.
E ci sono altri momenti in cui vorrei invece disperatamente salvarmi. Salvare la mia vita. Trovare la felicità.
Io non la vedo :' ( non la vedo la felicità.
Mi sento in ginocchio. Triste. Sola. Mi guardo indietro e non sono felice di ciò che ho costruito. Vorrei ricominciare da capo, o vorrei scoprire che ciò che ho fatto ha un senso e che presto sarò felice anch'io. Non lo vedo il senso nella mia vita.
Non so se mi basterà il perdono di me stessa. In teoria quando perdoni ti metti l'anima in pace. In pratica non mi sono ancora perdonata.

Ero a una serata... a un certo punto ho sentito una collega recitare questo pezzo.
Sono scoppiata a piangere : ' ( e sto piangendo ancora al suono di quelle parole : ' (
Quelle parole mi fanno così male : (

Cit.
Amiamo sempre troppo poco e troppo tardi.

La felicità, cercatela, tutti i giorni, continuamente.
Ora, in questo momento, perché è lì. Ce l’avete. Ce l’abbiamo.
Perché l’hanno data a tutti noi.
Ce l’hanno data in dono quando eravamo piccoli.
Ce l’hanno data in regalo, in dote.
Ed era un regalo così bello che l’abbiamo nascosto come fanno i cani con l’osso, che lo nascondono.
E molti di noi lo fanno così bene che non si ricordano dove l’hanno messo.
Ma ce l’abbiamo, ce l’avete.
Guardate in tutti i ripostigli, gli scaffali, gli scomparti della vostra anima.
Buttate tutto all’aria. I cassetti, i comodini che c’avete dentro.
Vedrete che esce fuori.
Non ci dobbiamo mai dimenticare di lei.
Non bisogna mai aver paura di morire ma di non cominciare mai a vivere davvero.



Che vuoi farci, è sempre la solita storia. Se non fossi sola non staresti così. Fossi però in te non mi spremerei tanto a pensare questo e quello perché è inutile. Ovviamente so che almeno in certi casi viene in automatico.
Non tutti siamo destinati a fare una vita normale.
Ciao, Carissima.
  • 0

Avatar utente
Sting
Amico level sixteen
 
Stato:
Messaggi: 794
Iscritto il: 13/12/2018, 11:21
Località: Italia
Genere: Maschile

Re: Quanto costa la mia vita?

Messaggioda nnnnk » 27/02/2019, 21:09



Non ho mai capito cosa significhi davvero vivere. Per me cominciare a vivere significa vivere una vita da uomo libero, senza orari, senza obblighi, purtroppo tutto questo collide con l'idea di ciò che l'uomo deve essere all'interno della società. Allora mi chiedo come posso vivere se non riesco ad assaporare a pieno i rari momenti di felicità che questa vita mi dona?

Inviato dal mio WAS-LX1A utilizzando Tapatalk
  • 0

Avatar utente
nnnnk
Amico level two
 
Stato:
Messaggi: 67
Iscritto il: 10/11/2018, 20:53
Località: Bologna
Citazione: Il mondo non sa che ci siamo pure noi
Genere: Maschile


Torna a Forum sulla Famiglia, sull'Infanzia e sull'Adolescenza

Chi c’è in linea in questo momento?

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Reputation System ©'