Non so più dove sbattere la testa

In questa sezione possiamo parlare dei traumi del passato, di psicologia e dei problemi in genere.
Questo è anche il forum sullo sfogo dei propri sensi di colpa.

Non so più dove sbattere la testa

Messaggioda IntoTheVoid » 08/01/2020, 3:07



Mi connetto poco al forum ma stasera ho proprio dovuto scrivere questo sfogo perché oggi ho letteralmente sbroccato dalla rabbia. Sono arrivato quasi a quota 36 anni e ancora non ho capito cosa dannazione voglio fare nella vita, ho perso completamente la bussola e non so più dove sbattere la testa; in teoria dovrei aver maturato una bella esperienza lavorativa, magari essermi laureato e specializzato in qualche disciplina, eh magari! Invece non sono fare niente di niente in nessun campo, a 32 anni avevo provato a buttarmi in uno dei pochi campi che mi piacciono, cioè l’informatica, facendo un corso da sistemista di reti, superati gli esami, in due anni sono riuscito solo ad ottenere 2 o 3 colloqui per occupazioni nello stesso campo su decine e decine di curricula inviati, che ovviamente mi hanno visto scavalcare da gente più giovane, laureata e con conoscenze maggiori, da lì avevo deciso di mollare l’informatica e cercare un lavoro qualsiasi che comunque potesse più o meno andarmi bene, ma niente, nel 2019 sono andato pure a portare i curricula a mano e racimolando soltanto un colloquio per lavorare come receptionist di un hotel di nuova apertura, sembrava fatta, l’albergatore già dopo il colloquio sia su mia richiamata successiva (perché non mi aveva fatto sapere più nulla) mi aveva confermato che a giorni avrei iniziato, ma indovinate? Niente, pare che l’hotel non sia stato aperto e da quel momento sono caduto in un blocco totale che va avanti da oltre 6 mesi, in cui ho smesso di cercare lavoro e sono completamente scoraggiato e sfiduciato e anche con la cinghia tirata, non so più davvero come fare. Questo del lavoro è stato anche il gradino non superato durante il percorso di psicoterapia molto lungo iniziato per dap e ansia. Oggi è stata una giornata piena di rabbia in cui ho cercato anche di fare un po’ di chiarezza su cosa potrei fare, ma non ho trovato una soluzione, da una parte ho pensato che potrei cercare un lavoro part-time (a trovarlo!) e poi ottenenere competenze da sistemista a 360 gradi e più complete, ma qui vedo il rischio di buttare tempo e denaro e poi essere ancora punto e capo visto che ci sono tanti che escono dalle università e io resterei sempre sfavorito (odio la competizione tra l’altro), oppure ho pensato di lavorare e fare un corso di laurea, il problema è che a conti fatti non mi piace niente, se non il corso di psicologia, ma qui credo sia più un interesse personale di comprendere la natura umana, più che voler fare lo psicologo, anche se io essendo una persona molto empatica tendo a voler aiutare gli altri affinché stiano bene, ma in ogni caso sarebbe un percorso molto lungo, 5 anni + 1 per poter dare l’esame di stato, senza contare eventuali specializzazioni di 4 anni o master, sinceramente mi piacerebbe tantissimo, ma è un grosso punto interrogativo e un impegno non indifferente. Mi chiedo cosa sia andato storto nella mia bussola mentale e soprattutto mi chiedo che dannazione non è mai andato in me? Purtroppo il fattore ambientale in cui sono stato immerso da sempre non mi ha mai spronato a fare niente e ancor peggio non mi ha messo davanti niente che mi potesse far giungere un interesse tale da capire su quale campo voler investire, anzi, chi mi era intorno ha fatto di “tutto” per frenarmi, impedendo di farmi arrivare quegli stimoli affinché si possa desiderare di sperimentare varie discipline, impedendomi di sviluppare un interesse per lo studio, al contrario, avevo una quasi avversione per lo studio, mi ci sono voluti 12 anni per invertire completamente la rotta rendendomi conto di quanta conoscenza c’è nel mondo e di quanto niente di tutto ciò abbia nella mia mente, un senso di “piccolezza” e di inutiltà, per non parlare della sensazione di aver sprecato la vita, che ovviamente fa acqua pure dal punto di vista sociale e affettivo.
  • 0

Avatar utente
IntoTheVoid
Amico level one
 
Stato:
Messaggi: 34
Iscritto il: 13/03/2019, 0:10
Località: Toscana
Genere: Maschile

Non so più dove sbattere la testa

Messaggioda Cosette » 08/01/2020, 12:00



Guarda, ti capisco molto perché ho un paio di amici della tua stessa età e con problemi simili. Uno di loro dovette interrompere degli studi in biologia per lavorare essendo che a casa c'era bisogno di lui, e dopo una vita di lavori stagionali vorrebbe qualcosa di più sicuro, ma oltretutto è pieno di allergie e certe cose non le può proprio fare. Ti rispondo così, con qualche soluzione alla buona che mi viene in mente senza conoscerti... e se provassi a sfruttare questa passione per l'informatica per dare delle ripetizioni a persone che invece si ritrovano ad averne bisogno, ma con 0 competenze? Mio zio fa quel lavoro da una vita, e non è laureato in informatica... la mastica, diciamo, e aiuta chi si ritrova in difficoltà con l'abc ma per forza di cose necessita di imparare a usare un computer. E intanto magari anche qualche lavoretto stagionale che ti possa far mettere da parte qualcosa per un eventuale corso di laurea. Anche se hai 36 anni non è mai sprecato un titolo così, c'è gente che per sfizio o perché non ha potuto in gioventù si laurea anche in età che non potrebbe più lavorare. Io ti dico, c'è bisogno e c'è ricerca, come anche tu hai visto, quindi se è un dubbio che hai e che ti tormenta il "se fossi laureato", perché no? Cos'hai da perdere? Tutti prima o poi abbiamo bisogno di dare una scossa alla bussola. Ti auguro buona giornata per intanto.
  • 1

Cosette
Avatar utente
Cosette
Amico level two
 
Stato:
Messaggi: 87
Iscritto il: 05/01/2020, 19:05
Località: Lucca
Citazione: Una rosa è una rosa anche se essa sia bianca o rossa. Una rosa non sarà mai un lillà.
Genere: Femminile

Non so più dove sbattere la testa

Messaggioda ncode » 08/01/2020, 13:22



La tua categoria è ben nota, ne parlano spesso al telegiornale: scoraggiati e inoccupati, malgrado i tanti tentativi di trovare un impiego. La colpa non è tua ma di questa società malata dove se non sei figlio di... non ti offrono nulla di duraturo! Ho visto gente occupare posti senza averne meriti e conoscenze (addirittura anche senza titolo!). A 36 anni non pensare a lauree di alcun genere, sarebbe un onerosa perdita di tempo. Chi prende la laurea a 40anni lo fa soltanto per uno sfizio personale e non per tentare di avere maggiori chance occupazionali. A meno che non decidi di spostarti in città dove l'offerta di lavoro è altissima (Milano) difficilmente troverai grosse opportunità.
  • 1

sulla mia strada non vedo ostacoli
ma soltanto muri da abbattere!
Avatar utente
ncode
Amico level sixteen
 
Stato:
Messaggi: 750
Iscritto il: 10/01/2015, 19:06
Località: Regno delle Due Sicilie
Citazione: “Dal momento che l'amore e la paura possono difficilmente coesistere, se dobbiamo scegliere fra uno dei due, è molto più sicuro essere temuti che amati„ N.Machiavelli
Genere: Maschile

Non so più dove sbattere la testa

Messaggioda IntoTheVoid » 08/01/2020, 16:16



Grazie per le vostre risposte.

Cosette ha scritto: e se provassi a sfruttare questa passione per l'informatica per dare delle ripetizioni a persone che invece si ritrovano ad averne bisogno, ma con 0 competenze?

L'idea non sarebbe male, ma non saprei da dove iniziare per trovare persone che hanno bisogno di ripetizioni informatiche, poi dipende di che livello parliamo, visto che sono arrugginito per aver "dovuto" abbandonare.

ncode ha scritto:A 36 anni non pensare a lauree di alcun genere, sarebbe un onerosa perdita di tempo. Chi prende la laurea a 40anni lo fa soltanto per uno sfizio personale e non per tentare di avere maggiori chance occupazionali

Questo l'ho pensato anche io, infatti credo che il mio sia più un interesse personale verso la materia più che sperare in un'occupazione, ma ciò non toglie il mio senso di non realizzazione e di spreco delle mie capacità, forse è questo il punto centrale che mi fa stare male. Quando avevo concluso il corso per sistemista di rete provai per un po' di tempo un benessere che non provavo da anni, una sensazione di aver raggiunto qualcosa, peccato che poi fosse solo un'illusione vista l'inutilità a cui ha portato.

ncode ha scritto:La colpa non è tua ma di questa società malata

Sono d'accordo su questo, anch'io la penso così, questo non è per giustificare la mia situazione, ma un dato di fatto; se mi guardo indietro non riesco a darmi molto colpa della mia situazione attuale, non credo sia colpa mia se per 8 anni ho avuto una vita limitata dall'ansia e ho dovuto lavorare tanto per risolvere, non credo sia colpa mia se l'ambiente non mi abbia mai aiutato a nello sviluppo personale, forse non sono stato lungimirante, questo magari sì.
  • 0

Avatar utente
IntoTheVoid
Amico level one
 
Stato:
Messaggi: 34
Iscritto il: 13/03/2019, 0:10
Località: Toscana
Genere: Maschile

Non so più dove sbattere la testa

Messaggioda Cosette » 08/01/2020, 17:06



Allora, dopo aver dato una spolverata alle tue conoscenze, io sfrutterei i social che ultimamente sono alla portata anche di chi mastica veramente poca informatica, e i classici annunci affissi nelle copisterie, o fuori dalle librerie e dalle scuole. Anche per canalizzare tutte queste energie che hai e che restando ferme ti reprimono, fosse anche perché quella è una passione che hai, una capacità che non devi mandare sprecata. Poi piano piano vedrai che occupando il tempo anche nel costruire un eventuale progetto, che sia questo o una laurea anche solo per soddisfazione personale, ogni pensiero negativo su di te se ne andrà. Perché a chi non ha voglia di far nulla questi pensieri non sovvengono, tu hai qualcosa che vuoi dare e che vuoi fare e desideri farlo, perciò tutta la mia solidarietà.
  • 0

Cosette
Avatar utente
Cosette
Amico level two
 
Stato:
Messaggi: 87
Iscritto il: 05/01/2020, 19:05
Località: Lucca
Citazione: Una rosa è una rosa anche se essa sia bianca o rossa. Una rosa non sarà mai un lillà.
Genere: Femminile

Non so più dove sbattere la testa

Messaggioda rosablu85 » 12/01/2020, 21:51



Se hai urgenza di lavorare non puntare sulla laurea;
Per trovare gente per le ripetizioni puoi appendere degli annunci oppure scrivi un annuncio sui siti nella sezione di "cerca lavoro".
  • 0

Avatar utente
rosablu85
Amico level ten
 
Stato:
Messaggi: 482
Iscritto il: 30/07/2017, 20:22
Località: Puglia
Genere: Femminile


Torna a Bisogno di sfogarsi su Problemi in genere

Chi c’è in linea in questo momento?

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

Reputation System ©'